La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005 Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005 Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005."— Transcript della presentazione:

1 Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005 Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005

2 Evoluzione della realtà nucleare in Italia SIMEA Centrale di Latina SIMEA Centrale di Latina SELNI Centrale di Trino SELNI Centrale di Trino SENN Centrale del Garigliano SENN Centrale del Garigliano ENEL Progetto Unificato Nucleare Centrale di Caorso Centrale di Caorso Centrale di Alto Lazio Centrale di Alto Lazio NERSA Centrale di Creys-Malville NERSA Centrale di Creys-Malville Cancellazione dei programmi Cancellazione dei programmi Chiusura anticipata degli impianti Chiusura anticipata degli impianti Custodia protettiva passiva Custodia protettiva passiva Decisione di moratoria quinquennale Decisione di moratoria quinquennale Smantellamento centrali Smantellamento centrali 2003 Trasferimento a Sogin licenze impianti del ciclo del combustibile (ex- ENEA ed FN)

3 Indirizzi operativi alla SOGIN: Articolo 1: trattare entro 10 anni tutti i rifiuti radioattivi esistenti; disattivare entro 20 anni le centrali elettronucleari dismesse (a condizione che il deposito nazionale sia disponibile in tempo utile); concorrere alla disattivazione degli altri impianti nucleari (ENEA, FN, ecc.) anche attraverso forme consortili. Collaborare con il Ministero della attività produttive per le seguenti attività: individuazione e caratterizzazione del sito per il deposito nazionale, sviluppo del territorio e tutela dell’ambiente; informazione alla popolazione e agli enti locali; pianificazione dello sviluppo dei siti che ospitano gli impianti nucleari; messa a punto del quadro di riferimento normativo e procedurale; predisposizione del deposito nazionale per i materiali radioattivi; smaltimento dei rifiuti ad alta attività e del combustibile irraggiato. Articolo 2: Articolo 3: Valorizzazione di strutture, risorse e competenze con possibilità di sviluppare attività per terzi nei seguenti settori: tutela dell’ambiente, attività di caratterizzazione e bonifica ambientale; sicurezza e radioprotezione; trattamento dei rifiuti radioattivi; smantellamento di impianti nucleari; Il contesto normativo DM MAP

4 Il contesto istituzionale MINISTERO DELL’AMBIENTE MINISTERO DELL’AMBIENTE APAT AMMINISTRAZIONI LOCALI AMMINISTRAZIONI LOCALI ORGANISMI PREPOSTI AL LICENSING MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE COMMISSIONE V.I.A. COMMISSIONE V.I.A. INDIRIZZI OPERATIVI MINISTRO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MINISTRO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE AZIONISTA UNICO MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE ESAME E FINANZIAMENTO DEI PROGRAMI AUTORITÀ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AUTORITÀ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS COMMISSIONE TECNICA COMMISSIONE TECNICA ORGANISMI DI CONTROLLO MINISTERO DEL LAVORO MINISTERO DEL LAVORO MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELL’INTERNO MINISTERO DELL’INTERNO ARPA MINISTERO DEI BENI CULTURALI MINISTERO DEI BENI CULTURALI AMMINISTRAZIONI CENTRALI AMMINISTRAZIONI E ORGANI LOCALI ORGANI TECNICI ASL

5 Gli impianti nucleari SOGIN

6 Gli impianti del ciclo del combustibile

7 CDA PRESIDENTE C. Jean CDA PRESIDENTE C. Jean AD G. Bolognini AD G. Bolognini SEGRETERIA TECNICA S. Reynaud SEGRETERIA TECNICA S. Reynaud RADIOPROTEZIONE E SICUREZZA A. Garofalo RADIOPROTEZIONE E SICUREZZA A. Garofalo COORDINAMENTO LICENSING G. Bolla COORDINAMENTO LICENSING G. Bolla FINANZA, AMMINISTRAZIONE, ACQUISTI E APPALTI V. d’Elia FINANZA, AMMINISTRAZIONE, ACQUISTI E APPALTI V. d’Elia PERSONALE, PROGRAMMAZIONE E SERVIZI D. Campolo PERSONALE, PROGRAMMAZIONE E SERVIZI D. Campolo LEGALE, RELAZIONI ESTERNE SEGR. SOCIETARIA R. Ciccarello LEGALE, RELAZIONI ESTERNE SEGR. SOCIETARIA R. Ciccarello AUDITING E GARANZIA DI QUALITA’ S. Piro AUDITING E GARANZIA DI QUALITA’ S. Piro La struttura organizzativa DISATTIVAZIONE CENTRALI NUCLEARI L. Noviello DISATTIVAZIONE CENTRALI NUCLEARI L. Noviello DISATTIVAZIONE IMPIANTI COMBUSTIBILE I. Tripputi DISATTIVAZIONE IMPIANTI COMBUSTIBILE I. Tripputi DEPOSITO E SISTEMAZIONE COMBUSTIBILE A. Papa DEPOSITO E SISTEMAZIONE COMBUSTIBILE A. Papa SVILUPPO BUSINESS F. Muzzi SVILUPPO BUSINESS F. Muzzi VERTICE SOCIETARIO UNITÀ DI STAFF DIREZIONI DI SUPPORTO DIREZIONI OPERATIVE LEGENDA

8 Personale: ripartizione per sede e titolo di studio TOTALE PERSONALE AL : 648 UNITÀ TOTALE PERSONALE AL : 648 UNITÀ

9 ore totali Personale: attività di formazione ore totali ORE PRO CAPITE ORE PRO CAPITE


Scaricare ppt "Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005 Le competenze nucleari in Italia 9 marzo 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google