La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914."— Transcript della presentazione:

1 L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914

2 IMPERIALISMO E COLONIALISMO  IMPERIALISMO:  politica di potenza e di espansione su scala mondiale, legata alla tendenza dei paesi più industrializzati a proiettare all’esterno i propri interessi economici, politici e culturali.  COLONIALISMO:  aspetto della politica imperialista che porta alla creazione di un legame di dipendenza fra la madrepatria e un altro paese volto all’assoggettamento politico ma soprattutto allo sfruttamento economico.

3 MOTIVAZIONI DI ORDINE IDEOLOGICO  Politica di forza dei governi  Nazionalismo e razzismo  Mito dell’uomo bianco che ha il compito di portare nel mondo la civiltà

4 MOTIVAZIONI DI ORDINE ECONOMICO  Necessità di assicurarsi materie prime  Ricerca di nuove vie di comunicazione al riparo dalle tariffe protezionistiche di altri stati  Sbocco alla manodopera eccedente  Ricerca di nuovi spazi di mercato  Necessità di investimenti di capitali, legata alla formazione di gruppi capitalistici che accumulavano capitali finanziari di grande entità

5 CONFERENZA DI BERLINO  (per iniziativa di Bismarck).  Regola l’espansione coloniale degli stati europei.  Principio della effettiva occupazione(con obbligo di notifica).

6 AFRICA  1870: L’Europa controlla il 10% del territorio africano  1914: L’Europa controlla il 90%del territorio africano (tranne Etiopia e Liberia) Scarse resistenze per:  crisi dei grandi imperi precedenti  divisioni tribali  situazione destrutturata a causa dell’occupazione musulmana e della tratta degli schiavi

7 L’AFRICA FRANCESE 1 : La Francia completa l’occupazione di tutta l’Africa nord occidentale. LLe colonie francesi sono: Algeria, Senegal, Tunisia, Africa Occidentale Francese, Africa Equatoriale Francese, Madagascar.

8

9 L’AFRICA INGLESE  L’Inghilterra persegue il progetto di una penetrazione da Nord a Sud (dal Capo al Cairo)  Le colonie inglesi sono: Egitto (protettorato nel 1882), Sudan, Uganda, Kenya, Nigeria, Costa d’oro, Zanzibar, Somalia britannica

10 LA GUERRA BOERA  Cecil Rodhes, primo ministro della Colonia del Capo, nel 1899 conquista Orange e Transvaal, occupate sin dal ‘600 dai coloni Olandesi. Scoppia così la guerra Boera( ) che vede alla fine la vittoria dell’Inghilterra e la formazione dell’Unione Sudafricana.

11 L’AFRICA TEDESCA LLa Germania entra molto tardi nella competizione coloniale. BBismark: “Io non sono un colonialista” FFunzione di arbitro nel nuovo assetto europeo LLe colonie tedesche sono:Togo, Camerun,Africa Occidentale Tedesca, Africa orientale tedesca

12 IL CASO DEL CONGO La caratteristica di questa colonia è di essere un possedimento personale del sovrano del Belgio, che effettuò una politica di sfruttamento radicale e sanguinario.

13 IL COLONIALISMO ITALIANO Aspirazioni nazionalistiche verso il Corno d’Africa Età della Sinistra storica  1882 riscatto della baia di Assab dalla compagnia privata Rubattino  1885 conquista di Massaua in Eritrea  1887 sconfitta di Dogali nel tentativo di allargare verso l’Etiopia

14 IL COLONIALISMO ITALIANO  1889 Trattato di Uccialli con il negus di Etiopia Menelik: riconosce i possessi italiani in Eritrea, protettorato italiano sull’ Etiopia  1890 proclamazione colonia Eritrea  1891 rottura dei rapporti tra Italia ed Etiopia

15 IL COLONIALISMO ITALIANO  1895 campagna di Etiopia (preceduta da accordo con gli inglesi). In dicembre sconfitta di Amba Alagi  1896 marzo: sconfitta di Adua; poi trattato di Addis Abeba: Italia mantiene l’Eritrea e rinuncia al protettorato sull’Etiopia

16 IL COLONIALISMO ITALIANO Età giolittiana:  dichiarazione di guerra alla Turchia per la conquista della Libia (Tripolitania e Cirenaica)  pace di Losanna: Italia possiede la Libia; occupazione delle isole turche di Rodi e del Dodecaneso

17

18 L’ASIA BRITANNICA LE INDIE E LA RIVOLTA DEI SEPOYS  Le Indie erano controllate dalla Compagnia delle Indie.  1857: rivolta dei Sepoys, soldati indigeni all’interno della stessa Compagnia, seguita da una sanguinosissima repressione.  1876: le colonie passano sotto il controllo diretto della corona inglese (regina Vittoria imperatrice delle Indie nel 1876).

19 L’ASIA BRITANNICA  Poi verso est Birmania, Malesia, Nuova Guinea, arcipelaghi nel Pacifico

20 ASIA FRANCESE  INDOCINA: diviene sfera di penetrazione della Francia, che nel 1885 riesce ad estendere il suo potere sull’intero territorio  Nasce l’Unione Indocinese

21 LA QUESTIONE CINESE  Crescita costante della penetrazione commerciale europea  Mantenimento dell’impero cinese ma divisione in sfere di influenza e di sfruttamento economico da parte degli stati europei  Hong Kong, Canton e Shangai sono sotto il diretto controllo delle potenze europee

22 L’IMPERO RUSSO VViene portata a compimento l’avanzata in Asia a Est fino al Pacifico (scontro col Giappone nel 1905) e a Sud nell’Asia centrale (Turkestan).

23

24 ORGANIZZAZIONE IMPERO BRITANNICO  Grande federazione di popoli (Commonwealth) facenti capo alla Corona  Colonie amministrate dal Colonial Office  Protettorati soggetti ai principi locali  Dominions (Canada, Australia, Nuova Zelanda, Unione Sudafricana): con un proprio governo parlamentare, Corona rappresentata da un governatore

25 ORGANIZZAZIONE IMPERO FRANCESE  Assimilazione: territori colonizzati parte del territorio nazionale; diritti politici riservati alla minoranza francese  Associazione: dominio completo, o in forma diretta (governatore) o indiretto (protettorato)

26 ARCIPELAGHI NEL PACIFICO  Vengono spartiti tra Inghilterra, Germania, Olanda  A seguito della guerra ispano- americana la Spagna è costretta a cedere agli U.S.A. le Filippine


Scaricare ppt "L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914."

Presentazioni simili


Annunci Google