La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Biodiesel Colture energetiche oleaginose dedicate: Colza Soia Palma Girasole Vengono inoltre utilizzati: Oli di scarto Grasso animale Alghe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Biodiesel Colture energetiche oleaginose dedicate: Colza Soia Palma Girasole Vengono inoltre utilizzati: Oli di scarto Grasso animale Alghe."— Transcript della presentazione:

1 Biodiesel Colture energetiche oleaginose dedicate: Colza Soia Palma Girasole Vengono inoltre utilizzati: Oli di scarto Grasso animale Alghe

2 Il Biodiesel è un combustibile ossigenato che viene ottenuto a partire da oli vegetali o animali, a seguito del processo di transesterificazione. Produzione Olio Pre-Trattamento Olio Produzione Biodiesel Recupero Glicerina Trattamento/Pulizia semi Estrazione olio Trattamento farine Essiccazione Olio Degommazione olio Neutralizzazione/ Deacidificazione olio Transesterificazione Purificazione Biodiesel Separazione Glicerina Recupero Metanolo Purificazione Glicerina Distillazione Glicerina Olio Grezzo Olio NeutroBiodieselGlicerina Distillata

3 BIODIESEL - CAPACITA’ PRODUTTIVA DI IN EUROPA

4 Composizione dell'olio vegetale L'olio vegetale è una miscela di: Acidi grassi liberi Glicerolo Monogliceridi, Digliceridi, Trigliceridi Fosfatidi Lipoproteine Glicolipidi Cere Terpeni e altri composti Tra tutti i componenti, gli acidi grassi liberi e il glicerolo sono i più importanti.

5 Acido stearico C 18:0 Acido oleico C 18:1 (9) Acido linoleico C 18:3 (9,12,15)  Acidi grassi: sono formati da una catena di atomi di carbonio (C) legati tra loro con un legame singolo (AG saturi), doppio o triplo (AG insaturi). Il primo atomo di carbonio costituisce un gruppo carbossilico (COOH). l numero di atomi di carbonio e di doppi legami è espresso dalla espressione "n:n", quindi, ad esempio, l'acido oleico può essere indicato come 18:1 perché è formato da 18 atomi di carbonio e da un unico doppio legame.

6  Glicerolo: è un alcool con tre gruppi ossidrilici (OH), leggermente viscoso, con un odore dolce a temperatura ambiente, completamente solubile in acqua e alcool, debolmente solubile nell'etere dietilico e completamente insolubile negli idrocarburi. Con il termine "glicerolo" si intende esclusivamente la sostanza pura, mentre i prodotti commerciali, contenenti come minimo il 95% di glicerolo vengono chiamati "glicerine".

7 Monogliceridi, Digliceridi, Trigliceridi: gli acidi grassi liberi (AG) sono presenti in % minima nell'olio vegetale, mentre è più facile osservarli nelle forme esterificate, legate cioè ad una molecola di glicerolo per formare mono-, di- e trigligeridi.

8 Fosfatidi: nelle molecole di fosfatidi solo due gruppi ossidrilici del glicerolo sono esterificati con acidi grassi, mentre il terzo gruppo è esterificato con una molecola di acido fosforico. Questo composto, chiamato acido fosfatidico, se è legato ad una molecola di colina forma la nota "lecitina", mentre se è legato a un digliceride forma un glicerofosfatide.

9 Glicolipidi: sono molecole complesse presenti nei cloroplasti e sono principalmente mono- e di-galattosidi-di-gliceridi. Lipoproteine: sono molecole complesse costituite da lipidi e proteine Cere: sono esteri di acidi grassi con lunghe catene di alcoli (chiamati alcoli grassi) Terpeni: sono formati da sequenze di isoprene. I più importanti sono i mono-terpeni con 10 atomi di carbonio, mentre terpeni più famosi sono il tocoferolo e il carotene. Paraffine e olefine, idrocarburi, sono presenti in tracce. isoprene

10 Il biodiesel è composto da una miscela di metilesteri di acidi grassi di oli vegetali e/o animali con un numero di atomi di carbonio da C 14 a C 22 e con vari gradi di insaturazione. Viene prodotto attraverso una reazione di transesterificazione, un processo nel quale un trigliceride reagisce in eccesso di alcool metilico, in presenza di un catalizzatore,formando 3 esteri metilici:

11 Il meccanismo della transesterificazione in catalisi basica segue lo schema:

12 Reattore (STR) Distillazione BIODIESEL Metanolo NaOH Distillazione Lavaggio Acido (H 3 PO 4 ) Acidi grassi Catalizzatore Raffreddamento Distillazione GLICERINA Neutralizzazione Acqua Metanolo riciclato Saponi Acqua di rifiuto Fosforo (fertilizzante) T=60°C 1h Mixer Olio Calore Residui di processo Metilesteri Residui di processo Processo di transesterificazione

13 Le specifiche internazionali identificano tre tipi di biodiesel: RME (esteri metilici dell'olio di colza - DIN E 51606) PME (esteri metilici di soli oli vegetali - DIN E 51606) FME (esteri metilici di grassi vegetali e animali - DIN V 51606) Le specifiche fissano inoltre alcuni punti importanti nei processi di produzione: completezza della reazione rimozione del glicerolo rimozione del catalizzatore rimozione degli alcoli assenza di acidi grassi liberi La conformità a queste caratteristiche viene generalmente verificata tramite gascromatografia


Scaricare ppt "Biodiesel Colture energetiche oleaginose dedicate: Colza Soia Palma Girasole Vengono inoltre utilizzati: Oli di scarto Grasso animale Alghe."

Presentazioni simili


Annunci Google