La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sondaggio o Cateterismo Vescicale LEZIONI DI CHIRURGIA GENERALE Appunti di Tecnica Infermieristica HOW DO IT ( Come Farlo) Prof. A. Milone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sondaggio o Cateterismo Vescicale LEZIONI DI CHIRURGIA GENERALE Appunti di Tecnica Infermieristica HOW DO IT ( Come Farlo) Prof. A. Milone."— Transcript della presentazione:

1 Sondaggio o Cateterismo Vescicale LEZIONI DI CHIRURGIA GENERALE Appunti di Tecnica Infermieristica HOW DO IT ( Come Farlo) Prof. A. Milone

2 Pratica medico infermieristica consistente nell’introdurre in vescica, attraverso l’uretra, una sonda tubolare, cava, per mettere in comunicazione la cavità cistica con l’ambiente esterno Pratica medico infermieristica consistente nell’introdurre in vescica, attraverso l’uretra, una sonda tubolare, cava, per mettere in comunicazione la cavità cistica con l’ambiente esterno Definizione

3 Indicazioni:  Cateterismo depletivo  Cateterismo diagnostico  Cateterismo terapeutico  Cateterismo di monitoraggio

4 Controindicazioni:  Infezioni acute dell’asse uretrale  Flemmone periuretrale PERICOLO di diffondere l’infezione  Balanopostite acuta  Rottura traumatica recente dell’uretra perineale La vescica si può svuotare con la puntura e drenaggio sovrapubico La vescica si può svuotare con la puntura e drenaggio sovrapubico

5 A seconda delle indicazioni il sondaggio può essere:  Momentaneo  Media permanenza  Permanenza  Permanenza Materiale: Guanti sterili Compresse sterili e non Siringhe sterili 10ml Materiale lubrificante con aggiunta di anestetico per contatto Fiale di fisiologica Arcella Telini sterili Cateteri sterili di vario tipo Sacca per raccolta urine

6 Tipi di cateteri a 3 vie per lavaggio continuo Foley con palloncino rigonfiabile Nelaton Tieman

7 HOW DO IT Condizioni fondamentali sono: Massima pulizia ed asepsi Massima delicatezza Mai eseguire movimenti bruschi e traumatizzanti Mai forzare ostinatamente la progressione del catetere

8 Posizione del paziente Posizione del paziente Uomo: decubito supino, spalle basse, un cuscino duro sotto il bacino, cosce lievemente divaricate; un arcella tra le ginocchia. Donna: le cosce sono ampiamente divaricate, arcella tra le ginocchia, le ginocchia sono lievemente flesse. Donna: le cosce sono ampiamente divaricate, arcella tra le ginocchia, le ginocchia sono lievemente flesse.  Gli organi genitali accuratamente lavati, prima, con acqua saponata e comunque detersi con sostanza antisettica  L’operatore si lava le mani, le disinfetta e calza guanti sterili.  Si crea un campo sterile con dei telini

9 Quindi si procede Uomo:  Si tiene scoperto il glande e si instilla nel meato uretrale alcune gocce di materiale lubrificante- anestetico con l’apposito beccuccio monouso o con il cono di una siringa  Con la mano libera si afferra il catetere come una penna a 5-6 cm dalla punta e si tiene la coda tra mignolo ed anulare, tenendo il corpo dello stesso nel palmo della mano ( Posizione iniziale)  Si solleva il glande verso l’alto e si introduce il catetere nel meato urinario facendolo progredire con delicatezza  Quando il catetere giunge all’uretra perineale, si abbassa il pene in posizione orizzontale e spingendo dolcemente sino a far cedere lo sfintere prevescicale farlo entrare in vescica Fig A.  Fissare il catetere (gonfiare il palloncino iniettando con una siringa il quantitativo giusto di soluzione fisiologica ) fig.B

10 Posizione iniziale Fig. BFig. A

11 Modo di fissare un catetere senza palloncino al pene a) Posizionamento del catetere in vescica b) Legatura di 2 fili di seta al catetere 1°nodo posizionamento del 2°nodo alla garza di appoggio c-d) Incrociamento dei fili e legatura 3° nodo sulla garza sul 2° nodo e- f) posizionamento e fissaggio dei fili sul pube con cerotto previa tricotomia

12 Donna:  Si divaricano le grandi labbra col pollice e l’indice di una mano fino ad esporre il meato uretrale che si trova 1 cm dietro al clitoride (fig. a )  Si esegue un ulteriore detersione della zona orifiziale impiegando sia un tampone imbevuto, sia uno schizzettone  Si fanno instillare nel meato alcune gocce lubrificanti  Si afferra il catetere con la mano libera e si comincia la manovra di introduzione che, nel caso di cateteri a punta angolata prevede due fasi ad angolatura differente (fig. b )  Fissare il catetere (gonfiare il palloncino iniettando con una siringa il quantitativo giusto di soluzione fisiologica scritto sullo stesso catetere) (fig. c )

13 Cateterismo donna


Scaricare ppt "Sondaggio o Cateterismo Vescicale LEZIONI DI CHIRURGIA GENERALE Appunti di Tecnica Infermieristica HOW DO IT ( Come Farlo) Prof. A. Milone."

Presentazioni simili


Annunci Google