La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ORIENTEERING LEZIONE DI GEOGRAFIA COSA STANNO FACENDO QUESTI RAGAZZI? CORRONO? SI MUOVONO A CASO? COSA OSSERVATE? ALZATE LA MANO PER RISPONDERE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ORIENTEERING LEZIONE DI GEOGRAFIA COSA STANNO FACENDO QUESTI RAGAZZI? CORRONO? SI MUOVONO A CASO? COSA OSSERVATE? ALZATE LA MANO PER RISPONDERE."— Transcript della presentazione:

1 ORIENTEERING LEZIONE DI GEOGRAFIA COSA STANNO FACENDO QUESTI RAGAZZI? CORRONO? SI MUOVONO A CASO? COSA OSSERVATE? ALZATE LA MANO PER RISPONDERE.

2 Gli strumenti PENSA PRIMA DI AGIRE! È importante sapersi muovere senza perdersi e senza farsi del male!

3 Si gioca in squadre e in individuale.  Usate la carta per terminare correttamente il percorso (non andate a caso!)  Non potete lasciare indietro i vostri compagni di squadra. Se arrivate a un bivio, leggete la cartina, decidete insieme dove andare, ma non separatevi!  Rispettate le regole (per non farvi male e per non creare disagio agli altri)  Non fate cose spericolate: usate la testa!

4 Occhio alla mappa, e occhio alla lanterna! Non potete imbrogliare!  Ogni lanterna ha un numero  Ogni lanterna ha un punzone (B)  Ogni punzone fora in modo diverso le caselle del vostro testimone [la tessera (C)], formando una specie di impronta

5 I punzoni lasciano timbri diversi.  I due numeri devono corrispondere, altrimenti viene invalidata la casella. ESEMPIO  Non è valido forare la casella n° 11 con il punzone della lanterna n° 47 !

6 IN QUESTO CASO, QUALE CASELLA DEL MIO TESTIMONE DEVO PUNZONARE?

7 LE LANTERNE POSSONO TROVARSI IN BASSO OPPURE APPESE… APRI GLI OCCHI!

8 RICORDATI DI RISPETTARE L’AMBIENTE!  NON SPORCARE  NON ROVINARE GLI OGGETTI (LANTERNE, STECCATI…)

9  muoversi con sicurezza su di un terreno poco noto o del tutto nuovo  conoscere in ogni istante la propria posizione  essere in grado di individuare il percorso migliore per raggiungere una meta prestabilita Per raggiungere questi obiettivi è necessario:  saper leggere una carta topografica  conoscere l'uso della bussola  conoscere alcune tecniche di base  acquisire esperienza sul campo Sapersi orientare vuol dire:

10 LE CARTE Di solito si usano le Carte da orientamento: realizzate da tecnici della Federazione Italiana Sport Orientamento.

11 Gli elementi fondamentali di una carta sono:  La scala: ci dice di quante volte è stata ridotta la realtà nella cartina e ci permette di risalire dalle distanze sulla carta, alle distanze reali. Su di una carta in scala 1:10.000, un cm corrisponde sul terreno a cm, cioè a 100 metri. Ci possono essere anche carte più dettagliate, ad esempio 1:5.000, dove 1 cm sulla carta corrisponde a _____ metri nella realtà. 50

12 Trasforma: 1 cm sulla carta corrisponde a quanti metri nella realtà? 25 m

13 Per risalire alla corrispondenza "distanza sulla carta = distanza sul terreno", si può usare un semplice trucco mnemonico: togliendo gli ultimi due zeri al valore numerico della scala, otteniamo un numero che ci indica a quanti metri sul terreno corrisponde un centimetro sulla carta. Ad esempio, in una carta a scala 1:25.000, questo numero (tolti gli ultimi due zeri) sarà 250. Quindi, un centimetro su questa carta corrisponderà sul terreno a 250 m.

14  La data di realizzazione: ci permette di stimarne l'affidabilità. Se la carta è vecchia, è probabile che non rispecchi più con fedeltà il terreno.

15  La direzione del nord: è sempre indicato nelle cartine d'orientamento.  TROVA QUESTO SIMBOLO:

16  L'equidistanza: espressa in metri, indica il dislivello costante fra una curva di livello e la successiva.  Ci permette di determinare la differenza di quota fra due punti.

17  La simbologia: è "l'alfabeto" della carta. Le cartine da orientamento hanno proprie e diverse simbologie (disegni e colori).

18

19

20

21 Altimetria  La rappresentazione della terza dimensione (su di una carta che di dimensioni ne ha solo due), è stata brillantemente risolta con le cosiddette "curve di livello" o "isoipse".

22 Le isoipse  Si tratta di linee immaginarie che sono tracciate sulla carta ed uniscono tutti i punti del terreno che hanno la stessa quota sul livello del mare.  Le isoipse ci descrivono con eccezionale accuratezza le forme del terreno.

23 Le isoipse  Saperle leggere dà una marcia in più all'orientista e lo mette in una situazione di enorme vantaggio rispetto a chi si muove utilizzando solo i dati planimetrici.  Si tratta dell'elemento cartografico più difficile da assimilare e che richiede una certa esperienza.

24 LE ISOIPSE (dal greco ISOS= stesso e HYPSOS = altezza) o CURVE DI LIVELLO sono linee ideali (=immaginarie) che uniscono tutti i punti di uguale quota sul livello del mare Le curve più spesse si chiamano DIRETTRICI e nelle cartine 1:25000 indicano quote multiple di 100 m Le curve più sottili si chiamano INTERMEDIE e hanno dislivello costante fra loro

25 Il dislivello costante tra due isoipse prende il nome di EQUIDISTANZA. In questo caso è pari a m ………… Per calcolare l’equidistanza si contano gli spazi compresi tra due curve direttrici successive, quindi si dividono i 100 m che le separano per gli spazi In questa carta tra due successive direttrici ci sono 3 curve intermedie e quindi 4 spazi. Pertanto l’equidistanza è pari a …………………………………… METRI

26 IL PRINCIPIO DI COSTRUZIONE DELLE ISOIPSE

27 dosso avvallamento Le quote crescono verso l’interno  SI SALE Le quote crescono verso l’esterno  SI SCENDE

28 Isoipse più ravvicinate = pendio più ripido Isoipse più distanti = pendio più dolce

29 Esercizio: calcola l’equidistanza in questa carta ………………….. La quota di questa isoipsa è ………………………………………… La quota di questo punto è compresa tra ……………………… 50 m m2200 m

30

31 E DOPO L’ESPERIENZA DI ORIENTEERING, L’INTERVISTA A COPPIE!  ERI PREOCCUPATO/A PRIMA DI AFFRONTARE QUESTA ESPERIENZA?  PER QUALI MOTIVI?  HAI AVUTO DIFFICOLTA’ DURANTE IL PERCORSO? SPIEGACI.  SEI STATO/A UN BUON COMPAGNO/UNA BUONA COMPAGNA DI SQUADRA?  COSA INSEGNA QUESTA ESPERIENZA A UN/ A UNA ADOLESCENTE? AIUTA A CRESCERE?  LA RIFARESTI? TU IL TUO COMPAGNO /LA TUA COMPAGNA  ERI PREOCCUPATO/A PRIMA DI AFFRONTARE QUESTA ESPERIENZA?  PER QUALI MOTIVI?  HAI AVUTO DIFFICOLTA’ DURANTE IL PERCORSO? SPIEGACI.  SEI STATO/A UN BUON COMPAGNO/UNA BUONA COMPAGNA DI SQUADRA?  COSA INSEGNA QUESTA ESPERIENZA A UN / A UNA ADOLESCENTE? AIUTA A CRESCERE?  LA RIFARESTI?

32 CREA UN DIZIONARIO DELL’ORIENTEERING  LANTERNA  MAPPE PER ORIENTEERING  ORIENTEERING  PERCORSO  PUNZONE  TESTIMONE - CARTELLINO PAROLE

33 L′Orienteering è bello, fa muovere gambe e cervello


Scaricare ppt "ORIENTEERING LEZIONE DI GEOGRAFIA COSA STANNO FACENDO QUESTI RAGAZZI? CORRONO? SI MUOVONO A CASO? COSA OSSERVATE? ALZATE LA MANO PER RISPONDERE."

Presentazioni simili


Annunci Google