La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ALCUNI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA La scala Le carte geografiche Gli atlanti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ALCUNI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA La scala Le carte geografiche Gli atlanti."— Transcript della presentazione:

1 ALCUNI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA La scala Le carte geografiche Gli atlanti

2 La scala A che cosa fa pensare subito la parola scala in geografia? Alle CARTE GEOGRAFICHE perché sono rappresentazioni convenzionali della superficie terrestre ridotte in scala La scala è uno strumento cartografico ma è anche un concetto relativo agli interessi di chi osserva Nella nostra mente infatti facciamo continuamente questoperazione: riduzione e ingrandimento in scala

3 definizione Rapporto fra una lunghezza misurata sulla carta e la corrispondente lunghezza reale Come può essere rappresentata? scala grafica scala numerica Piccola o grande scala?

4 La scala numerica Esprime il rapporto tra le dimensioni lineari sulla carta e le corrispondenti misure reali. Con essa possiamo misurare in pochi secondi le distanze tra due località sulla carta.

5 La scala grafica È un segmento di qualche centimetro suddiviso in trattini con le corrispondenti lunghezze reali. Essa è utile perché conserva la sua validità pure fotografando la carta e riproducendola in diverse grandezze.

6 Piccola o grande scala? Che cosa significa PICCOLA SCALA? Che cosa significa GRANDE SCALA? POCO TERRITORIO MOLTI PARTICOLARI MOLTO TERRITORIO POCHI PARTICOLARI

7 Gli atlanti Atlante, secondo la mitologia greca, era un titano, condannato da Zeus a sorreggere sulle spalle il mondoAtlante, secondo la mitologia greca, era un titano, condannato da Zeus a sorreggere sulle spalle il mondo Una raccolta di carte geografiche prende il nome di atlante da unopera del cartografo Mercatore, pubblicata nel 1595, che recava sulla copertina la figura del titano Atlante.

8 Le carte geografiche Rappresentano la superficie terrestre a scale diverse: qui sotto sono in scale sempre più ingrandite Caratteristiche Diagrammi C. generali C. tematiche

9 Caratteristiche Le carte geografiche sono rappresentazioni Approssimate Ridotte Simboliche

10 Approssimate La rappresentazione di un territorio sferico su un piano comporta delle deformazioni: questo passaggio avviene attraverso il sistema delle proiezioni (che con un insieme di regole geometriche e matematiche cercano di ridurre le deformazioni) che rendono le rappresentazioni approssimate

11 Ridotte Le carte rappresentano la Terra in modo ridotto e tale riduzione è rappresentata dalla SCALA

12 Simboliche Si usano segni di vario genere (dal colore ai simboli) per indicare i fenomeni che costituiscono la legenda delle carte

13 Carte di base o generali Sono quelle che rappresentano (in scala e mediante simboli) laspetto reale del territorio, con gli oggetti che si vedono nel paesaggio.

14 Carte tematiche Sono dedicate a uno o più TEMI, sono specializzate per una funzione specifica: per esempio le carte automobilistiche o le carte della popolazione che indicano la densità e la distribuzione della popolazione. E i cartogrammi?

15 I cartogrammi Sono carte tematiche- statistiche su base geografica, cioè utilizzano una carta di base, di solito con una divisione amministrativa sulla quale si sovrappongono colorazioni o grafici A mosaicoA puntiA isolinee

16 Cartogramma a mosaico Occorre una carta di base con divisione amministrativa e dati statistici che verranno classificati in classi, a cui corrisponderanno colori diversi con sfumature più o meno intense. [clicca] PREGI? DIFETTI? Facile costruzione, immediata lettura Il dato si spande su tutto il territorio amministrativo considerato come se fosse una realtà uniforme

17 Detto anche a curve isometriche. Per costruirlo servono singoli punti di misurazione del fenomeno: si segnano tali punti sulla carta localizzandoli e tracciando delle linee curve che toccano punti di uguale misura. Vengono creata una scala di valori e si colorano le aree delimitate dalle aree. [clicca] PREGI? DIFETTI? Bella raffigurazione, facile comprensione del fenomeno Difficile costruzione, non significativa su piccoli territori a grande scala Cartogramma a isolinee

18 Occorrono una base geografica e i dati del fenomeno di un determinato anno. Si stabilisce una scala di valori, che serve sia per costruire il cartogramma che per leggerlo. I puntini vengono localizzati nei luoghi indicati dalla statistica. Se un fenomeno è di forte intensità a volte al puntino si sostituisce una sfera che accorpa il valore di molti puntini.[clicca] PREGI? DIFETTI? Immediata localizzazione, lettura rapida I punti si ammassano dove il fenomeno è molto accentuato, ma ciò dà lidea dellintensità Cartogramma a punti

19 Diagrammi E un grafico che rappresenta con varie modalità un certo fenomeno. cartesiano a cerchi e settori istogramma polare

20 Diagramma cartesiano Esprime landamento di una variabile rispetto ad unaltra: sullasse delle ascisse x indichiamo il tempo e sellasse delle ordinate y collochiamo i valori statistici.

21 Istogramma Detto anche diagramma a colonne, si costruisce con colonne di base uguale e di altezza proporzionale allentità del fenomeno.

22 Diagramma a cerchi e settori Detto anche a torta, indica in una quantità totale considerata, corrispondente al cerchio, le percentuali, misurati in gradi dangolo.

23 Diagramma polare Usato per rappresentare fenomeni stagionali o ciclici, ci consente di osservare landamento del fenomeno in un certo periodo, per esempio in un anno.


Scaricare ppt "ALCUNI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA La scala Le carte geografiche Gli atlanti."

Presentazioni simili


Annunci Google