La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104 - 00118 Morena, ROMA ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE NELL’ANNO 2014 ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104 - 00118 Morena, ROMA ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE NELL’ANNO 2014 ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido Morena, ROMA ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE NELL’ANNO 2014 ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE NELL’ANNO 2014 MARZO 2015

2 22 MARZO 2013 CONSIGLIO DIRETTIVO CLAUDIO DELLA VENTURA (PRESIDENTE) FILIBERTO DE SIMONE MARGUERITE DREYER STEFANIA VOLPONI UGO POLCARI COLLEGIO DEI SINDACI: Angelo Agostini (presidente) Gianfranco Proietti Giuseppe Vitturini COLLEGIO DEI PROBIVIRI: Aristodemo Mazzini (presidente) Pilar Puy Liesbeth Veltkamp MEDICI VOLONTARI : Dr. Filiberto De Simone (responsabile sanitario) Dr. Aristodemo Mazzini (medico volontario) Dr. Fenderico Pompeo (medico volontario) D.ssa Marialuisa Tombolini(medico volontario) D.ssa Elena Lenzi (medico volontario) D.ssa Anna Colaierà (medico volontario) Dr. Silvano Santarelli (medico volontario) Dr. Adalberto Pucci (medico volontario) SPORTELLO LAVORO Giuseppe (Pippo) Vitturini FORMAZIONE CORSO ASSISTENZA ANZIANI Ugo Polcari (responsabile) SPORTELLO DI ASCOLTO Counseling – Andrea Di Carlo SEGRETERIA Stefania Volponi (responsabile) Veronica Stefanelli SERVIZI E VOLONTARI: Margherita Dreyer (responsabile organizzazione) Rossana Fastiggi (volontaria) Liesbeth Veltkamp (volontaria) Pilar Puy (volontaria) Olga Ferri (volontaria) Paola Giuliano (volontaria) Daniela Rizzo (volontaria) Francesco Di Dio Busà(volontario) MARZO 2015 ORGANIGRAMMA DELL’ ASSOCIAZIONE ONLUS “PROGETTO CASA VERDE”!!!

3 MARZO2015 PRESENTAZIONE Carissimi volontari ed amici della Casa Verde, nel momento in cui orgogliosamente festeggiamo i 25 anni di vita dell’Associazione, presentiamo a tutti voi una panoramica sulle attività realizzate nell’anno Anche questa volta la raccolta dei dati e la loro esposizione grafica è stata realizzata da Stefania Volponi e Veronica Stefanelli, che ormai costituiscono una “task force” molto ben collaudata ed efficiente della nostra Segreteria. E’ tutto loro il merito se dalla documentazione cartacea ed informatica dei vari servizi dell’Associazione (talvolta un po’ imprecisa e carente) sono stati estrapolati i dati, create le tabelle ed i grafici che troverete nelle pagine seguenti, nonché i commenti sui risultati ottenuti: tutto questo per fotografare nel miglior modo possibile quanto realizzato nei nostri servizi. Come si è già detto altre volte, questo documento è utile in primo luogo per tutti noi volontari, poiché contribuisce a dare un senso e a motivare il nostro impegno, e sappiamo quanto ciò sia importante. Inoltre rappresenta il nostro “biglietto da visita” verso le istituzioni (il Ministero del Lavoro, la Regione Lazio, la Provincia di Roma, il Comune di Ciampino …) alle quali siamo tenuti a dare conto di quello che facciamo, anche e soprattutto in termini di risultati ottenuti. E’ una presentazione utile anche nel rapporto con i semplici cittadini che entrano in contatto con l’Associazione per accedere ai suoi servizi o anche solo per conoscerci. Spero inoltre che il presente opuscolo possa costituire anche la base per una riflessione critica sui servizi offerti, per comprendere e correggere eventuali errori o per elaborare nuove idee o strategie operative. Un plauso a Stefania e Veronica per il lavoro svolto e la cura nel realizzare questa presentazione e un grazie a tutti i volontari della Casa Verde per la continuità del loro contributo e del loro impegno verso i cittadini che beneficiano dei nostri servizi. Il Presidente Claudio Della Ventura

4 MARZO 2015 L’AMBULATORIO Nel corso dell’anno 2014 sono stati numerosi i pazienti che si sono rivolti all’Associazione ‘Progetto Casa Verde, per avvalersi dei servizi sanitari offerti dall’ambulatorio. Le specialità mediche ed i servizi diagnostici che l’Associazione fornisce, grazie ai professionisti che prestano servizio di volontariato, sono: MEDICINA GENERALE GINECOLOGIA ECOGRAFIA OCULISTICA DERMATOLOGIA PEDIATRIA La maggior parte delle persone che si rivolgono al nostro ambulatorio appartengono a categorie di utenti (cittadini extracomunitari e comunitari, nomadi, ospiti delle case d’accoglienza, cittadini italiani disoccupati) in situazione di particolari difficoltà economiche. I grafici che seguono riportano i dati totali delle visite mediche. Come si può notare, su un totale di 895 visite prestate dall’Ambulatorio medico nell’anno in questione, le più richieste sono le visite ecografiche (372) e ginecologiche (396), seguite da quelle oculistiche (44) di medicina generale (41) e di dermatologia (40). Le visite pediatriche rilevate nell’anno sono state soltanto due ma probabilmente è un dato errato, ed è mancata una puntuale registrazione di tutte le prestazioni effettuate. Per offrire una panoramica esauriente sulle caratteristiche dei nostri utenti (nazionalità, genere ed età) abbiamo assunto le necessarie informazioni dalle cartelle cliniche personali degli utenti del servizio ambulatoriale. Questo essenziale strumento è utile anche ai nostri medici per poter monitorare lo stato di salute dei pazienti nel tempo e poter agire più efficacemente. Dai dati raccolti relativi all’anno 2014 risultano aver effettuato una visita specialistica persone di 42 diverse nazionalità. L’utenza di nazionalità romena è senza dubbio quella più rappresentata per il servizio ambulatoriale, con ben 444 visite su 895, anche se in numero di gran lunga inferiore rispetto all’anno Altre nazionalità che spiccano numericamente dai grafici sono quella italiana (in aumento in questi ultimi anni), ed inoltre le nazionalità ucraina, moldava, albanese ed egiziana.

5 MARZO 2015 Osservando il grafico che riporta la suddivisione per genere ci rendiamo conto della grande differenza che esiste fra l’utenza maschile e quella femminile: 821 visite effettuate da donne, che utilizzano la struttura per effettuare ecografie (nello specifico di tipo ostetrico) o visite ginecologiche. Soltanto 74 sono risultate le visite effettuate da uomini su un totale di 895. Analizzando infine il grafico che indica la ripartizione per età (strutturato per decennio di nascita) si può notare la difforme distribuzione nei vari gruppi: per i decenni 1930,1940, 2000 e 2010 abbiamo avuto pochi utenti, mentre per i decenni 1950,1960, 1970, 1980 e 1990 gli utenti sono stati molto numerosi. C’è quindi una presenza piuttosto esigua di utenti di età avanzata e di minorenni : questi ultimi sono circa 40. La maggior parte delle visite riguardano pazienti che erano stati curati dai nostri medici anche negli anni precedenti, ma si è anche rilevato che nel corso del 2014 abbiamo avuto ben 357 nuovi utenti. Nelle pagine seguenti sono riportate anche le tabelle ed i grafici che rappresentano la suddivisione di questi nuovi utenti secondo la loro nazionalità, sesso e classe di età.

6 NUMERO VISITE PER SPECIALITA’ MEDICHE TOTALE: 895 MARZO 2015 VISITE PER SPECIALITA' SPECIALITA' NUMERO VISITE MEDICINA GENERALE 41 GINECOLOGIA 396 ECOGRAFIE 189 ECOGRAFIE (PELVICHE) 183 OCULISTICA 44 PEDIATRA 2 DERMATOLOGA40 TOTALE895

7 MARZO 2014

8 MARZO 2015 SUDDIVISIONE PER NAZIONALITA’ (Visite Effettuate) QuantitàNazionalita' 444ROMANIA 134ITALIA 44UCRAINA 43ALBANIA 34MOLDAVIA 25EGITTO 22MAROCCO 22NIGERIA 10MACEDONIA 10PERU' 8SENEGAL 6BIELORUSSIA 6GIORDANIA 6INDIA 6TOGO 5BANGLADESCH 5BULGARIA 5COSTA D'AVORIO 5GUATEMALA 5TUNISIA 4BRASILE 4PAKISTAN 4POLONIA 3CONGO 3EQUADOR 3ERITREA 3FILIPPINE 3SOMALIA 2CECOSLOVACCHIA 2CROAZIA 2GAMBIA 2IRAN 2IUGOSLAVIA 2SERBIA 1CAMERUN 1GHANA 1GUINEA 1IRAQ 1HAVANA 1MALI 1PALESTINA 1SIRIA 1SUDAN 1TURCHIA 1URUGUAY

9 MARZO 2015 SUDDIVISIONE PER NAZIONALITA’ (Visite Effettuate)

10 VISITE EFFETTUATE PER SESSO - ANNO 2014 MARZO 2014

11 MARZO 2015 CLASSI DI ETA’ (PER DECENNIO) VISITE EFFETTUATE

12 MARZO 2014 DI SEGUITO I DATI INERENTI AI NUOVI UTENTI REGISTRATI NELL’ANNO 2014 PRESSO LO STUDIO MEDICO:

13 MARZO 2015 NUOVI UTENTI REGISTRATI NELL’ ANNO 2014 (TOTALE: 357)

14 SUDDIVISIONE PER NAZIONALITA’ (Nuovi utenti anno 2014): MARZO 2015 QUANTITA'NAZIONALITA' 164ROMANIA 62ITALIA 17UCRAINA 16MOLDAVIA 14ALBANIA 10EGITTO 9MAROCCO 9NIGERIA 5BULGARIA 4BANGLADESCH 4SOMALIA 3MACEDONIA 3TUNISIA 2BIELORUSSIA 2COSTA D'AVORIO 2EQUADOR 2GIORDANIA 2INDIA 2IUGOSLAVIA 2MALI 2SENEGAL 2TURCHIA 1BRASILE 1CAMERUN 1CECOSLOVACCHIA 1CONGO 1CROAZIA 1ERITREA 1GAMBIA 1GHANA 1IRAN 1IRAQ 1PAKISTAN 1PALESTINA 1PERU' 1POLONIA 1SERBIA 1SIRIA 1SUDAN 1TOGO 1URUGUAY

15 SUDDIVISIONE PER NAZIONALITA’ (nuovi utenti anno 2014) MARZO 2015 NAZIONALITA'

16 MARZO 2015 CLASSI DI ETA' (PER DECENNIO) - NUOVI UTENTI 2014

17 MARZO 2015 SPORTELLO LAVORO Lo sportello lavoro è uno dei servizi principali offerti dalla nostra Associazione, cui la maggior parte degli utenti, molti dei quali anche pazienti dello Studio medico, si rivolge al fine di migliorare la propria situazione professionale ed economica. Il lavoro maggiormente offerto è quello di assistente familiare. Una professione che negli anni continua ad essere richiesta, anche se oggi in percentuale più bassa, da molte famiglie che hanno in carico un parente anziano, spesso malato. Con lo sportello lavoro si dà la possibilità a chi cerca un posto di lavoro di poter compilare una scheda personale, nella quale vengono registrate, oltre alle generalità, anche le competenze di ciascuno, ed eventuali titoli professionali riconosciuti in Italia. In particolare vengono richieste conoscenze in ambito sanitario, nello specifico nel settore infermieristico. La scheda viene compilata per tutti coloro che cercano un lavoro al momento del primo contatto con l’ Associazione. Lo sportello offre una occupazione quasi esclusivamente nel settore dell’assistenza, in quanto non sono presenti richieste per lavori che toccano sfere diverse dalla suddetta. Come noteremo nelle prossime pagine, sono le donne a usufruire maggiormente dello sportello, mentre minima è la partecipazione degli uomini, che solo in alcuni casi sono disposti ad offrirsi e rendersi disponibili come assistenti familiari. Lo sportello si occupa anche della registrazione delle schede di offerte di lavoro, firmate ed inviate tramite fax, mail o con la consegna diretta presso l’ associazione, da parte di coloro che necessitano di assistente per sé o per un familiare, nel quale vengono definite non solo le caratteristiche del soggetto da assistere, ma anche quelle dell’assistente richiesto e le particolari aspettative o esigenze in merito al compito da svolgere. Attraverso queste schede, che permettono di scegliere le figure professionalmente più adeguate alle esigenze di ognuno, i nostri volontari mettono in contatto le famiglie con il lavoratore che sembra più adatto tra quelli disponibili, per poi lasciare alle parti la definizione degli accordi di tipo economico, organizzativo e contrattuale. Dalla lettura dei dati raccolti emergono alcuni elementi fondamentali per una panoramica completa delle caratteristiche degli utenti che si rivolgono a Casa Verde. I grafici delle pagine successive riassumono i dati sia di chi ricerca un lavoro (nazionalità, genere, disponibilità orario, ripartizione per età) sia i dati di chi richiede un assistente (richieste per genere, orario richiesto). Le schede di ricerca lavoro compilate nel 2014 sono state 559. In queste risultano iscritte persone di 33 diverse nazionalità. L’ utenza di nazionalità rumena anche quest’ anno si presenta in numero maggiore: ad essa vanno attribuite 357 delle 559 schede totali.

18 MARZO 2015 A seguire abbiamo la presenza di 35 richieste italiane, 24 richieste ucraine e indiane, 23 moldave. Per quanto riguarda il genere, possiamo notare come la differenza tra donne e uomini sia del tutto evidente, e la distanza tra le due cifre abissale. Infatti su 559 schede, ben 496 sono state compilate da donne (circa l’ 89%), mentre solo 63 sono state compilate da uomini (circa l’ 11%). Continuando con i grafici, un altro dato raccolto tiene conto della disponibilità oraria di ciascuno per prestare il proprio servizio: c è chi ricerca un Impiego Fisso (giorno e notte presso la persona assistita) e chi Lungo Orario (solo giorno o solo notte presso la persona assistita). Noteremo di seguito come maggiore possibilità di impiego la otterranno coloro che ricercano un Impiego Fisso rispetto ad un Lungo Orario, che nel tempo è sempre meno richiesto. Su 559 schede compilate, 382 lavoratori richiedono un impiego fisso, quindi la volontà di dimorare presso la casa dell’ assistito; 177 sono invece le richieste di lungo orario, avanzate generalmente da donne che vivendo in Italia con la propria famiglia, hanno difficoltà a dedicarsi a quest’ ultima solo nel giorno libero dal lavoro nel corso della settimana. A maggior ragione quando in famiglia sono presenti anche dei minori. Infine l’analisi prende in considerazione un ultimo dato, anche questo fondamentale per il lavoro richiesto, ossia la ripartizione per età degli stessi utenti. Ripartiti per decennio di nascita, le persone nate tra il 1940 e il 1970 sono sicuramente le più numerose. Seguendo il diagramma della pagina successiva risultano 19 persone nate nel decennio 1940; 95 gli utenti nati nel decennio 1950; ben 209, gruppo più numeroso, gli appartenenti al decennio 1960; cui segue il decennio 1970 con 135 persone; 73 nati nel decennio 1980; e solo 28 appartenenti al decennio Per quanto riguarda invece le schede di richiesta di un lavoratore, il nostro sportello analizza le domande e le caratteristiche di ogni singola scheda in base alle necessità sollecitate da coloro che cercano un assistente. Le famiglie che nel 2014 hanno fatto richiesta di assunzione di un Assistente Familiare sono state 206. Insoddisfacenti se teniamo conto del fatto che le richieste di ricerca lavoro nello stesso anno sono state 559. Analizzando i dati raccolti circa il genere richiesto, notiamo nuovamente come le donne siano preferite e richieste maggiormente rispetto agli uomini,172 richieste nei confronti di donne rispetto a 34 richieste nei confronti di uomini. Come ultimo dato raccolto, l’analisi guarda all’ orario richiesto dalle famiglie della persona da assistere. È evidente che l’Impiego Fisso con 121 preferenze sia richiesto maggiormente rispetto alle 85 per un Lungo Orario.

19 MaschiFemmineTotale SCHEDE DI RICERCA LAVORO PER GENERE: MARZO 2015

20 QUANTITA'NAZIONALITA' 357ROMANIA 35ITALIA 24INDIA 24UCRAINA 23MOLDAVIA 13PERU' 10POLONIA 9ALBANIA 8BULGARIA 7EQUADOR 6NIGERIA 5TUNISIA 4GEORGIA 4HONDURAS 3COLOMBIA 3MAROCCO 3SRI LANKA 3TOGO 2BRASILE 2EGITTO 2GUATEMALA 1ANGOLA 1ARMENIA 1BANGLADESH 1CAMERUN 1CONGO 1ERITREA 1GRECIA 1LITUANIA 1RUSSIA 1SALVADOR 1SENEGAL 1SOMALIA NUMERO SCHEDE RICERCA LAVORO - TOTALI: 559 RIPARTIZIONE PER NAZIONALITA’ NUMERO SCHEDE RICERCA LAVORO - TOTALI: 559 RIPARTIZIONE PER NAZIONALITA’

21 MARZO 2015 NUMERO SCHEDE RICERCA LAVORO TOTALI: 559 RIPARTIZIONE PER NAZIONALITA’ NUMERO SCHEDE RICERCA LAVORO TOTALI: 559 RIPARTIZIONE PER NAZIONALITA’

22 FissoLungo OrarioTotale SCHEDE RICERCA LAVORO - DISPONIBILITA’ ORARIO: MARZO 2015

23 RIPARTIZIONE PER ETA’ (per decennio di nascita): MARZO 2015

24 NON IN REGOLAIN REGOLA 22537

25 MARZO 2015 TITOLO DI STUDIO LAUREADIPLOMASCUOLA MEDIA SCUOLA ELEMENTARE

26 MARZO 2015 SPORTELLO LAVORO RICHIESTE DI LAVORATORI DA PARTE DI FAMIGLIE ITALIANE - ANNO 2014 SCHEDE REGISTRATE TOTALE N° 206

27 MARZO 2015 SPORTELLO LAVORO RICHIESTE DI LAVORATORE ANNO 2014 SCHEDE REGISTRATE TOTALE N° 206

28 MARZO 2015 ALBO DEI BADANTI E CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTI FAMILIARI L’ Attività dell’ Albo, iniziata nel 2006 su richiesta del Comune di Ciampino, è entrata dunque nel suo decimo anno. L’iscrizione all’Albo avviene dopo la frequenza ad un corso di formazione per Assistenti Familiari organizzato dall’Associazione. Al corso possono partecipare tutti coloro che desiderano conoscere meglio questa professione. Prima del corso viene effettuata una valutazione circa la conoscenza della lingua italiana, che costituisce la prima base per una proficua frequenza. Il corso di formazione, che è costituito da una parte teorica ed un tirocinio pratico, dura in media tre mesi, per un totale di 130 ore di attività didattica, alla quale gli allievi, per un totale massimo di 20 persone, sono tenuti ad una presenza pari ad almeno l’ 80% del monte ore. Ogni anno l’Associazione organizza due corsi, uno nel periodo primaverile ed un altro nel periodo autunnale, ed anche nel 2014 sono stati realizzati due corsi. Le lezioni sono tenute da medici e paramedici e i temi trattati affrontano in linea generale tematiche legate alla sfera dell’assistenza ad anziani e malati non autosufficienti. Il corso prevede come detto un tirocinio di 36 ore presso l’ Hospice Antea. L’ attività termina con un esame nel quale sono valutate le conoscenze acquisite, al fine del rilascio di un attestato che pur non avendo valore legale, viene comunque preso in considerazione sia presso lo sportello di lavoro della nostra stessa associazione, sia presso talune cooperative di assistenza. Nell’ anno 2014 gli iscritti frequentanti il corso sono stati 29, di cui 24 donne e 5 uomini. Riguardo l’ appartenenza geografica, sono 12 le nazionalità da cui provengono gli iscritti al corso, con particolare attenzione all’ Italia dove negli ultimi anni, a causa della crisi del mercato del lavoro, anche quella di assistente familiare viene considerata come una una concreta opportunità occupazionale. Riguardo all’età media dei partecipanti ai corsi, essa copre essenzialmente i decenni di nascita che vanno dal 1950 al L’ esperienza realizzata in questi anni ci permette di affermare che, considerato il grande bisogno di assistenti familiari per anziani e disabili nel nostro Paese, l’ attività dei corsi di formazione e dell’ Albo degli Assistenti, accanto a quella dello Sportello Lavoro, sia estremamente valida e significativa, e che il servizio realizzato dall’ Associazione Progetto Casa Verde debba essere consolidato e continuato, in modo tale da poter costituire sempre più un valido supporto alle famiglie italiane ed all’ Assessorato ai servizi sociali del Comune di Ciampino.

29 MARZO 2015 N° ISCRITTI AI DUE CORSI50 RITIRATI21 N° ALLIEVI PROMOSSI ALL’ ESAME FINALE29

30 MARZO 2015 CORSO ASSISTENZA ANZIANI, MALATI TERMINALI E DISABILI - ANNO 2014 GENERE FM 245

31 MARZO 2015 CORSO ASSISTENZA ANZIANI, MALATI TERMINALI E DISABILI - ANNO 2014 CLASSI DI ETA' 1950/591960/691970/791980/891990TOT

32 MARZO 2015 CORSO ASSISTENZA ANZIANI, MALATI TERMINALI E DISABILI ANNO 2014 NAZIONALITA’ QUANTITA ROMANIA8 CAMERUN1 CONGO1 HONDURAS2 SALVADOR1 ARMENIA1 ITALIA6 PERU'3 TOGO3 COSTA D'AVORIO1 COLOMBIA1 SENEGAL1 TOTALE29

33 MARZO 2015


Scaricare ppt "ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104 - 00118 Morena, ROMA ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE NELL’ANNO 2014 ATTIVITA’ REALIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google