La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RESTITUZIONE delle esercitazioni a distanza sui dati Grottaferrata, 27 Febbraio 09.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RESTITUZIONE delle esercitazioni a distanza sui dati Grottaferrata, 27 Febbraio 09."— Transcript della presentazione:

1 RESTITUZIONE delle esercitazioni a distanza sui dati Grottaferrata, 27 Febbraio 09

2 Questa restituzione collettiva serve soprattutto a: a) riflettere insieme sullo scopo dellesercitazione svolta; b) preparare il terreno per le prossime attività; c) sapere cosa hanno fatto gli altri;

3 ..e d) condividere osservazioni e commenti, anche sulle difficoltà incontrate.

4 a) LO SCOPO Lesercitazione aveva il fine di familiarizzare con i dati frutto di una valutazione civica, acquisendo dimestichezza nel fare lanalisi dettagliata (e possibilmente commentata) dei Fattori di valutazione.

5 IL PRODOTTO: le Schede Analitiche Compilando lo schema base fornito, si è ottenuto un documento che, ordinando ed interpretando i dati raccolti, individua già i punti di forza e debolezza di ogni Fattore, e contiene quindi le informazioni di dettaglio necessarie per intervenire poi concretamente nella realtà.

6 In questo caso avete lavorato sui risultati di un ciclo di Audit civico svolto in una Asl

7 Passiamo in rassegna le esercitazioni svolte, con una panoramica su: - modalità di svolgimento seguite - frequenze delle scelte dei Fattori - motivazioni delle scelte - presenza e tipi di commenti c) COSA AVETE REALIZZATO

8 Qualche numero: in totale sono pervenute 24 esercitazioni (su 31). Di queste: più della metà delle esercitazioni ha avuto come oggetto le schede di 4 Fattori analizzati ciascuno in un singolo livello SCHEDE compilate: 4 2 persone hanno scelto di analizzare un solo Fattore, ma in tutti e 5 i livelli in cui viene rilevato (Tutela dei diritti) SCHEDE: 5 1 persona ha analizzato 1 Fattore nei 3 livelli in cui viene rilevato + altri 3 Fattori in singoli livelli scelti SCHEDE: 6 1/3 dei corsisti ha scelto i 4 Fattori e ha deciso di approfondire, analizzandoli in tutti i livelli in cui vengono rilevati SCHEDE: da 14 a 17

9 I COMPONENTE Orientamento verso i cittadini FattoriL1L2L3aL3bL3cFatt compl. 1-Accesso alla prestazioni Rispetto dellidentità=6==21 3-Relazioni sociali=1=== 4-Informazione= Assistenza alla persona =2=== 6-Comfort= 12 7-Supporto ai degenti e alle famiglie =75=43 8-Documentazione sanitaria =1=111 9-Tutela dei diritti Programmi per la qualità =44444

10 II COMPONENTE Impegno dellazienda nel promuovere alcune politiche di particolare rilievo sociale e sanitario FattoriL1L2L3aL3bL3cFatt compl. 11-Gestione del rischio clinico 46===2 12-Sicurezza delle strutture e degli impianti Malattie croniche e oncologia 3==== 14-Gestione del dolore12===

11 III COMPONENTE Coinvolgimento delle organizzazioni civiche nelle politiche aziendali FattoriL1L2L3aL3bL3c 15-Istituti di partecipazione degli utenti 9==== 16-Altre forme di partecipazione e interlocuzione 1====

12 Approfittiamo di questa panoramica per chiedere se ci sono ancora dubbi sullarchitettura della struttura di valutazione

13 LE MOTIVAZIONI DELLE SCELTE - gran parte di voi ha selezionato i Fattori per il particolare rilievo che hanno nella percezione del cittadino, oppure perché aspetti sui quali lutente comune ha più possibilità di mettere bocca (sfera relazionale/di umanizzazione, piuttosto che tecnico-scientifica); - molti hanno scelto i Fattori sulla base di interessi personali (particolare sensibilità al tema) o professionali (aspetti in qualche modo collegati con la loro attività lavorativa);

14 LE MOTIVAZIONI DELLE SCELTE/2 - molto diffusa anche la motivazione della particolare attualità del tema (es: Fattore Rispetto identità personale, culturale e sociale, in contesto di crescente globalizzazione); - solo qualcuno ha scelto in base ad una valutazione armonica dei fattori per i diversi livelli e sulla quantità di indicatori ad essi annessi;

15 LE MOTIVAZIONI DELLE SCELTE/2 - pochi di voi hanno legato la scelta dei Fattori al valore IAS raggiunto, selezionando cioè dei Fattori particolarmente critici, in considerazione del fatto che sono quelli che necessitano di azioni di miglioramento. È il caso di sottolineare che questultimo approccio è quello che viene di solito privilegiato, in quanto la valutazione civica è principalmente volta ad innescare un cambiamento in senso positivo della realtà.

16 I COMMENTI Le esercitazioni contenenti dei commenti (anche brevi) alle Schede Analitiche dei Fattori sono state 20 (su 24 lavori pervenuti). Alcuni tipi: -confronti tra i comportamenti del Fattore nei diversi livelli in cui viene rilevato; alcuni hanno incluso considerazioni o ipotesi sugli scarti sensibili di punteggio IAS tra i livelli: es: mancata ricaduta dal livello direzionale agli ambiti di applicazione concreti (ospedale e territorio), come nei Fattori Accesso e Tutela dei diritti;

17 I COMMENTI/2 -in qualche caso si sono tentate delle interessanti interpretazioni sulle politiche aziendali, a partire dalla considerazione congiunta di indicatori: Es: presenza di procedure/linee guida teoriche e lassenza poi di iniziative o servizi per favorire lattuazione concreta di tali politiche - vedi rischio clinico o assistenza alla persona); oppure: losservazione che lAzienda sembra affrontare il problema nellimmediato senza guardare allandamento degli indicatori per promuovere politiche atte a migliorare, laddove ce ne sia bisogno, la gestione del rischio

18 ci siamo esercitati a leggere i dati: ora, nella prima parte del Modulo, ci concentreremo sul farli parlare....in sintesi:


Scaricare ppt "RESTITUZIONE delle esercitazioni a distanza sui dati Grottaferrata, 27 Febbraio 09."

Presentazioni simili


Annunci Google