La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’IVA e la documentazione delle vendite Modulo 4 - Capitolo 2 Appendice 2.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’IVA e la documentazione delle vendite Modulo 4 - Capitolo 2 Appendice 2."— Transcript della presentazione:

1 L’IVA e la documentazione delle vendite Modulo 4 - Capitolo 2 Appendice 2

2 L’IVA è un’imposta indiretta proporzionale neutra generale sui consumi richiede inoltre una serie di adempimenti amministrativi colpisce scambi di beni e prestazioni di servizi le aliquote non cambiano all’aumentare della base imponibile l’importo non dipende dal numero dei passaggi riguarda la totalità dei contribuenti l’imposta grava sul consumatore finale

3 Presupposti per l’applicazione dell’IVA: soggettivo l’operazione deve essere svolta nell’esercizio di imprese, arti e professioni oggettivo l’operazione deve essere una cessione di beni o una prestazione di servizi territoriale le cessioni o le prestazioni devono essere realizzate nel territorio dello Stato L’IVA si applica solo se sussistono i tre requisiti contemporaneamente

4 Modalità di calcolo I soggetti passivi ( imprenditori o esercenti arti o professioni ) determinano l’imposta non sul Valore Aggiunto ma con un meccanismo denominato DEDUZIONE IMPOSTA DA IMPOSTA: 1. quando si acquistano beni e servizi si paga l’IVA sull’intero importo l’IVA rappresenta un CREDITO 2. quando si vendono beni e servizi si incassa l’IVA sull’intero importo l’IVA rappresenta un DEBITO IVA sulle venditeIVA sugli acquistiIVA da versare -= Il calcolo e il versamento è effettuato periodicamente (mese-trimestre)

5 Le operazioni ai fini IVA Operazioni soggette a IVA operazioni imponibili operazioni non imponibili operazioni esenti Operazioni non soggette a IVA (escluse) obbligo di fatturazione (non più obbligo di fatturazione per una serie di operazioni esenti) nessun obbligo di fatturazione

6 Documento di trasporto (D.d.t) Lo schema del documento è libero. Deve comunque contenere : Data di compilazione e numero progressivo – Data di consegna se diversa Dati identificativi del compratore Dati identificativi del venditore Dati identificativi dell’incaricato al trasporto Natura, qualità e quantità delle merci

7 La fattura Documento redatto dal venditore attestante l’esecuzione del contratto di compravendita e il diritto a riscuoterne il prezzo Può essere : immeditata emissione entro il giorno di consegna differita entro il giorno 15 del mese successivo alla consegna che deve risultare da D.d.t. Non esistono schemi vincolanti di fattura ma essa deve contenere: PARTE DESCRITTIVA Generalità complete del venditore Generalità complete del compratore Numero e data della fattura Clausole contrattuali e condizioni di vendita

8 PARTE TABELLARE Alcuni soggetti non sono obbligati ad emettere fattura se non su richiesta del cliente. Per essi scatta l’obbligo dello SCONTRINO o della RICEVUTA FISCALE Quantità e qualità della merce venduta Sconti mercantili e costi accessori non documentati L’imponibile IVA, l’aliquota e l’ammontare dell’imposta. Costi accessori documentati. Per le operazioni non imponibili o esenti l’articolo del decreto IVA. Il totale fattura Prezzo unitario e importo

9 Casi particolari di fattura La scheda carburanti E’ un documento sostitutivo della fattura di acquisto e serve a certificare l’acquisto di carburante presso gli impianti di distribuzione. Deve essere istituita per ciascun veicolo a motore utilizzato dall’impresa. Numero di chilometri alla fine del mese o trimestre Targa dell’autoveicolo IVA detraibile per autoveicoli specifici – IVA indetraibile per auto a trasporto promiscuo Autofattura Fattura che l’imprenditore emette su se stesso. 1.per autoconsumo 2.per omaggi 3.autofattura-denuncia Note di variazione Documenti emessi per sistemare errori o concedere abbuoni Se errore in difetto: obbligo nuova fattura con IVA Se errore in eccesso: si emette NOTA DI ACCREDITO con o senza rettifica IVA

10 La base imponibile IVA E’ il valore complessivo sul quale si calcola l’IVA. Prezzo merce venduta + Costi accessori NON DOCUMENTATI + Costo degli IMBALLAGGI fatturati Base imponibile = interessi moratori e penalità valore dei beni ceduti a titolo di sconto ( se conformi alle originarie contrattazioni ) costi documentati cauzione per imballi a rendere somme dovute per rivalsa IVA

11 I registri IVA – Registro fatture acquisto Si annotano le fatture relative a beni e servizi acquistati o importati La data della consegna individua il momento in cui sorge il diritto alla detrazione dell’IVA pagata. E’ necessario comunque essere in possesso del documento. Nominativo del fornitore Numero progressivo e data di registrazione Data e numero progressivo della fattura Imponibile, IVA per aliquota e totale fattura

12 I registri IVA – Registro fatture emesse Si annotano le fatture relative a beni ceduti e servizi prestati La data della consegna individua il momento in cui sorge l’esigibilità dell’IVA e quindi il debito verso l’amministrazione finanziaria. Nominativo del cliente Numero progressivo e data di registrazione Imponibile, IVA per aliquota e totale fattura

13 Liquidazioni e versamenti IVA Ogni mese o trimestre si procede alla determinazione dell’IVA da versare o a credito. Mensile Trimestrale regime IVA ordinario regime IVA semplificato Il regime IVA ordinario è il regime normale ed è applicato a tutte le imprese il cui volume d'affari è superiore a euro se imprese di servizi e di euro se svolgenti altre attività. Rientrano nel regime IVA ordinario anche le imprese con volume d'affari inferiore se non hanno optato per il regime IVA semplificato. Il regime IVA ordinario è il regime normale ed è applicato a tutte le imprese il cui volume d'affari è superiore a euro se imprese di servizi e di euro se svolgenti altre attività. Rientrano nel regime IVA ordinario anche le imprese con volume d'affari inferiore se non hanno optato per il regime IVA semplificato. Il regime IVA semplificato è applicabile alle imprese il cui volume d'affari è inferiore a euro se imprese di servizi e di euro se svolgenti altre attività. Tali contribuenti se intendono usufruire di tale regime devono effettuare una specifica OPZIONE. Il versamento dell’ IVA trimestrale deve essere maggiorato dell’1% a titolo di interessi. Il regime IVA semplificato è applicabile alle imprese il cui volume d'affari è inferiore a euro se imprese di servizi e di euro se svolgenti altre attività. Tali contribuenti se intendono usufruire di tale regime devono effettuare una specifica OPZIONE. Il versamento dell’ IVA trimestrale deve essere maggiorato dell’1% a titolo di interessi. Il versamento dell’IVA è fissato: 1.per i mensili al giorno 16 del mese successivo 2.per i trimestrali al giorno 16 del secondo mese successivo al trimestre. Per il quarto trimestre il versamento è effettuato il 16 marzo. Tutti i contribuenti IVA devono poi: 1. versare entro il 27 dicembre un acconto IVA 2. presentare la dichiarazione IVA annuale


Scaricare ppt "L’IVA e la documentazione delle vendite Modulo 4 - Capitolo 2 Appendice 2."

Presentazioni simili


Annunci Google