La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I LUOGHI DI PREGHIERA. Per pregare e meditare, i credenti si recano in luoghi particolari a cui danno grande importanza, definiti luoghi di culto. Le.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I LUOGHI DI PREGHIERA. Per pregare e meditare, i credenti si recano in luoghi particolari a cui danno grande importanza, definiti luoghi di culto. Le."— Transcript della presentazione:

1 I LUOGHI DI PREGHIERA

2 Per pregare e meditare, i credenti si recano in luoghi particolari a cui danno grande importanza, definiti luoghi di culto. Le tre più grandi religioni monoteiste hanno luoghi di culto diversi: - la chiesa per i cristiani - la moschea per i musulmani - la sinagoga per gli ebrei Al loro interno, questi luoghi possono racchiudere altri oggetti o simboli che per il credente hanno un grande significato.

3 I LUOGHI DI PREGHIERA La chiesa La chiesa è il luogo dove i cristiani si riuniscono ogni domenica per pregare e incontrarsi; il termine deriva dal latino ecclesia, che significa “comunità”. Prima dell’editto di Costantino (313 d.C.), i cristiani si riunivano nelle domus ecclesiae - che erano edifici privati - ma con la libertà di culto cominciarono a costruire i propri edifici sacri, sul modello delle basiliche romane.

4 I LUOGHI DI PREGHIERA La chiesa cristiana spesso ha una pianta a forma di croce, per ricordare il martirio di Cristo. Al suo interno, uno dei luoghi più importanti è l’altare, da dove il sacerdote celebra l’eucaristia. L’ambone, invece, è il luogo dal quale si legge la Bibbia. Il fonte battesimale contiene l’acqua per il battesimo, il sacramento con cui si diventa cristiani, mentre nel confessionale si chiede perdono per i peccati commessi. I rintocchi delle campane del campanile richiamano la comunità dei credenti.

5 I LUOGHI DI PREGHIERA La moschea I musulmani possono pregare in qualsiasi luogo, ma il loro edificio di culto è la moschea, dove si recano ogni venerdì. I musulmani devono pregare cinque volte al giorno rivolgendosi verso La Mecca, la città santa dell’Islam: per questo motivo all’interno della moschea c’è una nicchia, chiamata mihrab, che indica in quale direzione si trova La Mecca. Dal minareto il muezzin (il capo spirituale) invita con un canto i fedeli alla preghiera.

6 I LUOGHI DI PREGHIERA Nelle moschee si entra scalzi dopo aver fatto dei lavaggi rituali in segno di purificazione. La sala della preghiera è ricoperta di tappeti, decorati con disegni geometrici molto raffinati, sui quali i fedeli si inchinano fino a terra per pregare. L'uso delle immagini è proibito nelle moschee islamiche.

7 I LUOGHI DI PREGHIERA La sinagoga Gli ebrei si riuniscono nel loro edificio di culto, la sinagoga, ogni sabato (o Shabbat). La sinagoga, però, non è legata solo alle funzioni religiose: è anche un luogo di studio e di incontro. Le prime sinagoghe sono sorte attorno al V secolo, quando gli ebrei erano stati allontanati da Gerusalemme e il Tempio era stato distrutto. La Torah, il testo sacro degli ebrei, è collocata in posizione centrale nella sinagoga, la cui pianta è orientata verso Gerusalemme. All’interno vi sono decorazioni floreali, geometriche e scritte.


Scaricare ppt "I LUOGHI DI PREGHIERA. Per pregare e meditare, i credenti si recano in luoghi particolari a cui danno grande importanza, definiti luoghi di culto. Le."

Presentazioni simili


Annunci Google