La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tatiana Mulas Mariamaddalena Galardi Zingonia 28 Aprile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tatiana Mulas Mariamaddalena Galardi Zingonia 28 Aprile."— Transcript della presentazione:

1 Tatiana Mulas Mariamaddalena Galardi Zingonia 28 Aprile

2 …IL PUNTO DI VISTA DELL’INSEGNANTE… E’ imparziale? Può bastare? Partiamo dal docente….

3 La percezione è importante, ma…… Bisogna andare oltre

4 Queste linee sono parallele?

5 Guarda il disegno da destra…Cosa vedi? Guarda il disegno da sinistra…Cosa vedi?

6 Il docente deve avere anche degli strumenti attendibili e “oggettivi” per rilevare il percorso di apprendimento dell’alunno

7 Una conciliazione fra una teoria multipla delle intelligenze e il riconoscimento che esse sono relate e di diversa importanza è rappresentata dal modello a cono di CORNOLDI Howard Gardner e la Teoria delle Intelligenze Multiple

8

9

10 ATTENZIONE MEMORIA SEQUENZIALITA’ SPAZIO- TEMPORALE LINGUAGGIO INTEGRAZIONE VISUO-UDITIVA PERCEZIONE VISIVA

11 Discriminazione visiva: discriminazione visiva di segni grafici o forme geometriche e rispettiva posizione Motilità oculare: scanning sx-dx

12 Attenzione sostenuta: portare a termine un compito... Attenzione distribuita: eseguire più compiti contemporaneamente Attenzione visiva: le differenze...

13 VISIVA SPAZIALE UDITIVA VERBALE Ripetizioni di: -suoni/ritmi Memory Ora scegli solo le immagini che hai appena visto sullo schermo Ripetizioni di: -Parole -Numeri

14 MAGAZZINO A LUNGO TERMINE

15 PREMESSA… I disturbi del linguaggio (DSL) sono il predittore più affidabile della dislessia I bambini che presentano ancora alterazioni fonologiche dopo il compimento dei 4 anni hanno l’80% di probabilità di sviluppare DSA.

16 Cos’è il linguaggio La capacità (umana) di utilizzare un codice arbitrario e convenzionale per esprimere, comunicare e rappresentare la realtà interna ed esterna. La caratteristica del linguaggio è la sua generatività (codifica): possibilità di realizzare un numero infinito di enunciati attraverso l’impiego di un numero limitato di elementi (codice) e di regole di combinazione. La capacità di codifica è innata, ma l’acquisizione del codice si sviluppa in tempi e in modi diversi nelle diverse componenti del sistema linguistico.

17 CONSAPEVOLEZZA FONOLOGICA Abilità di confrontare, segmentare e discriminare le parole in base alla loro struttura fonologica I bambini più abili fonologicamente imparano più facilmente a stabilizzare la corrispondenza fonema grafema. I bambini con difficoltà fonologiche non sono in grado di smontare la parola nei pezzi che la compongono che sono i fonemi. FONOLOGIA L’aspetto fonologico è un aspetto del linguaggio e la fonologia studia il sistema sonoro del linguaggio,come sono organizzati e rappresentati nella nostra mente i suoni (Fonemi) delle parole. Le regole fonologiche definiscono come i fonemi possono essere combinati tra loro per formare le parole.

18 COMPETENZE METAFONOLOGICHE Nel processo di apprendimento della lettura e della scrittura il bambino deve riflettere su : Quanti sono gli elementi all’interno della parola Quali sono gli elementi all’interno della parola L’ordine sequenziale in cui sono posti Come si rappresentano/leggono

19 COMPETENZE PRASSICHE COMPETENZE VISUO-COSTRUTTIVE INTEGRAZIONE VISUO- MOTORIA ABILITA’ PERCETTIVE

20 INTEGRAZIONE VISUO- MOTORIA

21 ABILITA’ PERCETTIVE

22

23 SEQUENZIALITA’ SPAZIALE/TEMPOR ALE MEMORIA PROCEDURALE CONTEGGIO PENSIERO LOGICO/RAZIO NALE CONFRONTO QUANTITA’ SERIAZIONE

24 PER TUTTO L’ASPETTO LOGICO/MATEMATICO SI RIMANDA ALLE SLIDE CARICATE SUL SITO DEL CTI DI VERDELLINO AL SEGUENTE INDIRIZZO: COLLEGARSI A… LINK:

25 … …


Scaricare ppt "Tatiana Mulas Mariamaddalena Galardi Zingonia 28 Aprile."

Presentazioni simili


Annunci Google