La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FO NO LO GI CO A.L.E.S.S.A.N.D.R.A. L.U.C.I LA BO TO RIORA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FO NO LO GI CO A.L.E.S.S.A.N.D.R.A. L.U.C.I LA BO TO RIORA."— Transcript della presentazione:

1 FO NO LO GI CO A.L.E.S.S.A.N.D.R.A. L.U.C.I LA BO TO RIORA

2 Assunto di base Per arrivare a leggere e scrivere il bambino: individuare la QUANTITA, la QUALITA e lORDINE degli elementi distintivi che compongono la parola (fonemi) Individuare la QUANTITA, la QUALITA e lORDINE delle parole stesse nella loro disposizione sequenziale tenendo contemporaneamente conto delle REGOLE MORFO-SINTATTICHE

3 Competenze linguistiche 4-5 a Vocabolario/Semantica Morfologia/Sintassi Fonologia Analitica (metafonologia) Fonologia Globale

4 Riconoscimento di filastrocche o rime (sillaba finale di parola) riconoscimento della sillaba iniziale di parola classificazione delle parole per lunghezza

5 Fonologia Analitica identificazione fonema iniziale discriminazione di fonemi delezione della sillaba/fonema iniziale discriminazione di parole fonemicamente simili sintesi sillabica e fonetica segmentazione fonetica e analisi della quantità dei suoni che compongono una parola

6 Vocabolario capacità di comprendere parole singole denominazione di oggetti, figure e particolari capacità di raggruppare oggetti, figure e parole per categoria

7 Morfologia e sintassi comprensione morfosintattica uso dei funtori morfologici (articoli) uso della morfosintassi

8 Difficoltà lessicali Oggetti/figure/parole Frequenza duso Immaginabilità (concretezza) Difficoltà articolatorie Lunghezza

9 Tratti distintivi dei fonemi Luogo/punto di articolazione: labiali (M B P), labio-dentali (F V), dentali (T D N), alveolari (S S TZ DZ R L), postalveolari/prepalatali (TC DG SC), palatali (GN GL) velari (K GH) Modo di articolazione: occlusive (P K T B D GH M N GN), fricative/costrittive (S S F SC V (liquide L R GL) affricate (TC, TZ DZ DG) Sonorità: sorde (P F T TZ S TC SC GL K), sonore (B M V D N DZ S DG GN GH)

10 Difficoltà discriminative Maggiore è il numero dei tratti in comune tra due fonemi Maggiori sono le difficoltà nel discriminarli!

11 Difficoltà morfo-sintattiche Preposizioni: sopra sotto davanti dietro dentro fuori Preposizioni: intorno vicino lontano tra da-a Forma verbale: attiva passiva riflessiva Tempo verbale: presente passato futuro Terza persona: singolare plurale

12 Riconoscimento di filastrocche o rime (sillaba finale) Riflessione: certe parole si assomigliano (sillaba finale) Raggruppare le parole con la stessa sillaba finale Completamento di rime e filastrocche A dei burattini piacciono parole che fanno rima col loro nome Trovare parole che facciano rima col target tra 2 alternative (oggetti/figure/parole) Inventare rime o filastrocche (parole assonanti date/inventate)

13 Riconoscimento della sillaba iniziale di parola Scegliere tra 2/3 parole quella che inizia come il target Scegliere tra 3 parole quelle che iniziano come il target Trovare lintruso Individuare oggetti/figure che iniziano con la stessa sillaba (stesso colore/stessa sillaba) Raggruppare parole che iniziano con la stessa sillaba Produrre parole con stessa sillaba iniziale in una categoria semantica data Domino su sillaba iniziale Fluenza fonemica su sillaba iniziale (bastimento)

14 Sintesi sillabica Scegliere la parola sillabata dalladulto tra 2/3 alternative (oggetti/figure/parole) Denominare la parola sillabata dalladulto Rebus di parole (RE/MARE)

15 Segmentazione sillabica (classificazione per lunghezza) Ladulto pronuncia 3 parole e mette in fila un cubo per ogni sillaba, il bambino identifica la parola in base al numero di cubi Il bambino sillaba una parola e ladulto la indovina tra più alternative Il bambino sillaba una parola battendo le mani (dice il numero di suoni che la compongono!) Mettere in fila un cubo per ogni suono della parola data (qual è più lungo?) Denominare oggetti/figure/parole e classificarle per lunghezza

16 Delezione sillaba iniziale Pronunciare i suoni che restano da una parola/non parola) togliendo la prima sillaba Treni di parole dalla sillaba finale della parola precedente

17 Identificazione fonema iniziale Scegliere tra 2/3 p quella che inizia come il target Scegliere tra 3 p quelle che iniziano come il target Trovare lintruso Individuare oggetti/figure che iniziano con lo stesso fonema (stesso colore/stesso fonema) Raggruppare parole che iniziano con lo stesso fonema Produrre parole con stesso fonema iniziale in una categoria semantica data Domino su fonema iniziale Fluenza fonemica su fonema iniziale (bastimento) Per ogni animale scegliere un nome e una qualità che inizia con lo stesso fonema

18 Discriminazione di fonemi Distinguere sillabe formate da 2 fonemi opposti per modo e punto di articolazione (LA-MA) Distinguere sillabe formate da 2 fonemi opposti per MODO di articolazione e simili per PUNTO (LI-TI) Distinguere sillabe formate da 2 fonemi opposti per PUNTO di articolazione e simili per MODO (NA-GNA) Distinguere sillabe formate da 2 fonemi opposti per un solo tratto (sonorità: PI-BI) (segnalando le differenze bocca schermata) Ladulto pronuncia sequenze di 2-3 fonemi e il b ordina cubi di colore uguale/diverso in corrispondenza

19 Discriminazione parole fonemicamente simili Indicare il target tra due figure che costituiscono coppia minima (alternandosi) Dire se 2 coppie minime (parole/non-parole) sono uguali o diverse Indovinare coppie minime sbagliate dette da più personaggi

20 Delezione fonema iniziale Indovinare quale parola linsegnante voleva pronunciare tra più alternative (parpalla/farfalla) Cambio di iniziale (trovare nuove parole) (anche con fonemi interni alla parola) Pronunciare i suoni che restano da una parola/non parola) togliendo il primo fonema

21 Sintesi fonemica Scegliere la parola analizzata dalladulto tra 2/3 alternative (oggetti/figure/parole) Denominare la parola analizzata dalladulto

22 Segmentazione fonemica (classificazione per lunghezza) Ladulto pronuncia 3 parole e mette in fila un cubo per ogni suono, il bambino identifica la parola in base al numero di gettoni (anche scritto) Il bambino sillaba/analizza una figura/parola e ladulto la indovina tra più alternative Il bambino analizza/sillaba una parola battendo le mani (dice il numero di suoni che la compongono!) Mettere in fila un cubo per ogni suono della parola data (qual è più lungo?)

23 Comprensione di parole singole Indicare la figura denominata tra più alternative (ad es. in un disegno/foto) Distinguere parole e non-parole

24 Denominazione lessicale Denominare figure Giochi di tombole figurate Denominazioni di particolari di figure Descrizioni di azioni (mimo/tombola delle azioni in commercio)

25 Raggruppamenti per categoria Denominazioni di categorie di oggetti Raggruppare oggetti per categoria Produzione parole per categorie

26 Comprensione morfosintattica Far compiere ai bambini azioni su oggetti (il bambino va dalla casa allalbero) Indicazione del disegno corrispondente alla frase pronunciata dalladulto Tombole grammaticali

27 Uso dei funtori morfologici Costruire frasi con parole figurate e cartoncini colorati al posto dei funtori

28 Uso della morfosintassi Pronunciare la frase corrispondente a un disegno Racconto di storie in sequenza (con/senza supporto visivo) Ripetizione di un racconto su ascolto Racconto di esperienze (script) autobiografici procedurali racconti di fantasia


Scaricare ppt "FO NO LO GI CO A.L.E.S.S.A.N.D.R.A. L.U.C.I LA BO TO RIORA."

Presentazioni simili


Annunci Google