La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IISS A.DE PACE LECCE DALLANTICA ROMA AGLI ANNI 80 II A MODA -Silvia ed Erika Vantaggiato, Clarissa Giannetta, Chiara Corrado La moda nasce solo in parte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IISS A.DE PACE LECCE DALLANTICA ROMA AGLI ANNI 80 II A MODA -Silvia ed Erika Vantaggiato, Clarissa Giannetta, Chiara Corrado La moda nasce solo in parte."— Transcript della presentazione:

1 IISS A.DE PACE LECCE DALLANTICA ROMA AGLI ANNI 80 II A MODA -Silvia ed Erika Vantaggiato, Clarissa Giannetta, Chiara Corrado La moda nasce solo in parte dalla necessità umana correlata alla sopravvivenza di coprirsi con tessuti, pelli o materiali lavorati per essere indossati. In realtà l'abito assunse anche precise funzioni sociali, atte a distinguere le varie classi e le mansioni sacerdotali, amministrative e militari.

2 Antica Roma Nell'abbigliamento dell'antica Roma venivano distinti due generi di indumenti: gli indumenti che si portavano di giorno e di notte e gli Amictus che venivano indossati solo di giorno. Le donne indossavano come indumenti : il perizoma, una fascia per il seno o una guaina e una o più tuniche intessute con lana o lino ed in genere, prive di maniche.

3 Antica Grecia L'abbigliamento dell'antica Grecia era generalmente di carattere molto semplice, spesso costituito da un unico rettangolo di stoffa, non cucito, ma drappeggiato intorno al corpo, con stili pressoché identici sia nell'abbigliamento maschile che in quello femminile. L'unico capo a fare parte unicamente del guardaroba femminile era il peplo. Tale moda rimase praticamente invariata nel corso degli anni in cui cambiarono soltanto i tessuti ed i materiali utilizzati per i vestiti ed il modo in cui essi venivano indossati, a seconda del quale era possibile distinguere il diverso ceto sociale dappartenenza.

4 MEDIOEVO Le caratteristiche tipiche dell'abbigliamento del periodo medievale erano dettate dalla semplicità dei materiali e delle forme. La differenza di ceto sociale distingueva la qualità, il pregio e la ricchezza degli ornamenti. L'abito di base nei ceti umili era la tunica che veniva portata differentemente dall'uomo, dalla donna e dal militare. La tunica della donna era lunga fino alla caviglia e fermata alla vita da una cintura. Quella delluomo era più corta e arrivava alle ginocchia,fermata anchessa da una cintura o da cordone con fiocchi penduli. Invece,quella del militare era uguale a quella delluomo, ma la cintura era portata più bassa, perché doveva sostenere le armi.

5 RINASCIMENTO Capo basilare del guardaroba femminile è, nella prima metà del secolo la GAMURRA (a Firenze chiamata CAMORA, mentre nel settentrione ZUPA). Questa viene portata a inizio secolo abitualmente semplice, in stoffa di lana, sfoderata per il ceto medio, la cui severità è interrotta da tagli allo scollo e alle maniche, lasciando intravedere il lino candido della camicia sottostante. Le maniche lunghe strette e spesso di stoffe e colori contrastanti, sono quasi sempre staccate e allacciate alla veste con AGHETTI o nastri. Questo è vero soprattutto quando, nella seconda metà del secolo, la moda di far vedere la camicia sottostante dagli spacchi della manica induce a portare la Gamurra senza sopravveste, prendendo il nome di VESTE. Per uscire di casa alla Gamurra si accompagna la CIOPPA (PELLANDA in Italia settentrionale), sopravveste maestosa e fluente che conserva la linea trecentesca nelladerire garbatamente al seno per poi ampliarsi a ventaglio nello strascico segnando alta la vita.

6 1800 Lo stile Impero è improntato da elementi di gusto rinascimentale e classico al quale si ispira. Le donne indossano tuniche di linea snella con vita molto alta, con maniche a palloncino, sulle quali pongono la veste-mantello che dalla vita scende a formare lo strascico. Per ripararsi dal freddo, un prezioso scialle di cachemire, a volte, completa labbigliamento. Luomo, sotto al frac, indossa il panciotto attillato ed i calzoni aderenti che arrivano sotto al ginocchio. Cappello tipico napoleonico detto FELUCA.

7 LIBERTY LArt Nouveau è stata una filosofia e uno stile artistico che ha interessato le arti figurative. E nata in Europa, nel 1890 e si è diffusa grazie allo stile floreale chiamato anche liberty

8 ANNI 60 Dagli Stati Uniti all'Olanda le GIOVANI GENERAZIONI rifiutano totalmente i modelli esistenti e cercano forme nuove che rompano con il passato. Le nuove forme che vennero introdotte furono il movimento HIPPIES, il movimento Modernista (più comunemente definito MOD) e, contrapposto a questultimo, il fenomeno ROCKERS

9 ANNI 80 Gli anni 80 furono lera della moda,dopo la libertà avuta negli anni70 e prima dello stile grunge dei vicini anni90.I must delle donne erano acconciature stravaganti ed enormi, con magliette e vestiti corti,stretti e colorati. La cantante Madonna lancia questa moda per le donne mentre gli uomini imitavano le rock stars del momento. Gli accessori fosforesecenti diventano il simbolo fashion di questa decade. Le donne indossavano ampie e morbide magliettefuori dalle spalle. La tuta era intera e legata da una cintura attorno alla vita. Le magliette larghissime erano spesso indossate con le mini gonne. Lo stile anni 80 era avere le spalline,accentuate da balze e da motivi floreali. Disegni a pois,fiocchi e grandi bottoni dettavano lo stile totalmente anni80.


Scaricare ppt "IISS A.DE PACE LECCE DALLANTICA ROMA AGLI ANNI 80 II A MODA -Silvia ed Erika Vantaggiato, Clarissa Giannetta, Chiara Corrado La moda nasce solo in parte."

Presentazioni simili


Annunci Google