La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EPIDEMIOLOGIA DELLINFANTICIDIO Candidata Alessia NENNA Correlatore Chiar. mo Prof. Marco Marchetti Relatore Chiar. mo Prof. Giusto Giusti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EPIDEMIOLOGIA DELLINFANTICIDIO Candidata Alessia NENNA Correlatore Chiar. mo Prof. Marco Marchetti Relatore Chiar. mo Prof. Giusto Giusti."— Transcript della presentazione:

1 EPIDEMIOLOGIA DELLINFANTICIDIO Candidata Alessia NENNA Correlatore Chiar. mo Prof. Marco Marchetti Relatore Chiar. mo Prof. Giusto Giusti

2 Il numero di infanticidi riscontrati in Italia nel periodo compreso tra il 2000 e il 2005 ammonta a venticinque. Per capire meglio lincidenza di tale fenomeno si riportano Tabelle ISTAT rappresentanti: Numero di parti Numero di IVG Numero di infanticidi Numero di abbandoni Riscontrati in Italia nel periodo compreso tra il 2000 e il 2001, unici anni disponibili allIstituto Nazionale di Statistica.

3 Parti, IVG, infanticidi in Italia Bassa incidenza del fenomeno Bassa incidenza del fenomeno AnnoPartiIVGInfanticidi

4 Scheda di rilevazione dei casi Autrice –Età della madre –Nazionalità –Stato civile –Precedenti maternità Vittime –Sesso delle vittime di infanticidio Caratteristiche infanticidio –Anno di avvenimento –Distribuzione geografica –Ubicazione del cadavere –Modalità e mezzi dellinfanticidio –Profilo psichiatrico

5 Età della madre

6 Nazionalità madri infanticide

7 Stato civile 44% di madri infanticide sono nubili 65% di madri omicide sono coniugate

8 Precedenti maternità In entrambe i casi risultano essere alla loro prima gravidanza al momento del reato nella maggior parte dei casi

9 Sesso delle vittime 60% vittime riscontrate in Italia sono di sesso maschile Infanticidio sesso-selettivo in Cina e India per motivi politici, economici e religiosi Motivi politici: politica del figlio unico imposta dal governo Motivi economici: nelle zone rurali le donne non sono reputate adatte, data la loro fragilità, per i lavori dei campi Motivi religiosi: nelle funzioni religiose è luomo che deve portare la pira funebre quando muore il padre perché è lunico che deve assistere al passaggio dellanima.

10 Casi nel mondo Nazione N° casi Germania9 Stati Uniti dAmerica Austria4 Australia4

11 Anno di avvenimento

12 Distribuzione geografica

13 Ubicazione del cadavere Cassonetti dei rifiuti Chiusi in sacchetti di nylon nascosti in: –Armadi –Valigie –Sotto il letto

14 Modalità e mezzi infanticidio 68% mancata assistenza, chiuso in una busta di plastica o nel cassonetto dei rifiuti.

15 Modalità e mezzi omicidi Mezzi sono più violenti Per lo più si suicidano con il figlio tra le braccia.

16 Profilo psichiatrico Madre infanticida: –Nasconde la gravidanza –Scoperta in seguito ad emorragia post-partum –Negano sempre anche davanti allevidenza –Non accetta la gravidanza –Difficoltà sociali ed economiche –Donne ambiziose –Depressione post-partum Madre omicida: –Afflitta dal senso di colpa –Legame madre-figlio si è instaurato –Tentano il suicidio dopo il reato –Chiamano Autorità giudiziarie e 118 –Già in cura da una psichiatra

17 Si ringraziano il Chiar.mo Prof. Giusto Giusti ed il Chiar.mo Prof. Marco Marchetti per la loro piena disponibilità


Scaricare ppt "EPIDEMIOLOGIA DELLINFANTICIDIO Candidata Alessia NENNA Correlatore Chiar. mo Prof. Marco Marchetti Relatore Chiar. mo Prof. Giusto Giusti."

Presentazioni simili


Annunci Google