La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO RICERCA –AZIONE QUALITA D AULA STRATEGIE DIDATTICHE INNOVATIVE REFERENTE QUALITA : DI SOMMA VINCENZA REFERENTE P. E. L. : SERPICO CAROLINA PORTFOLIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO RICERCA –AZIONE QUALITA D AULA STRATEGIE DIDATTICHE INNOVATIVE REFERENTE QUALITA : DI SOMMA VINCENZA REFERENTE P. E. L. : SERPICO CAROLINA PORTFOLIO."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO RICERCA –AZIONE QUALITA D AULA STRATEGIE DIDATTICHE INNOVATIVE REFERENTE QUALITA : DI SOMMA VINCENZA REFERENTE P. E. L. : SERPICO CAROLINA PORTFOLIO EUROPEO DELLE LINGUE

2 PORTFOLIO DELLE COMPETENZE PORTFOLIO EUROPEO DELLE LINGUE DOCUMENTO DELLA SCUOLA STRUMENTO DELL ALUNNO

3 Consiglio dEuropa Q. C. E. R. Quadro Comune Europeo di Riferimento Livelli: A1 A2 B1 B2 C1 C2 Consiglio dEuropa P. E. L. Portfolio Europeo delle Lingue Regione Marche P. E. L. Junior (9-15) Accreditato N° Biografia Linguistica Passaporto Linguistico Dossier

4

5

6 P. E. L. Marche FUNZIONE PEDAGOGICA FUNZIONE DOCUMENTALE Attività di Insegnamento Apprendimento Linguistico Alunni Q.C.E.R

7 CONTINUITA P. E. L. MARCHE SCUOLE PRIMARIE 1° 2° 3° CIRCOLO DI MARIGLIANO SCUOLE SECONDARIE INFERIORI ALIGHIERI E ALIPERTI FORMAZIONE UNITARIA CONDIVISIONE DELLO STRUMENTO

8 FORMAZIONE DOCENTI Attivazione percorso unitario su: Q.C.E.R. Scala globale tav.1 Griglia di autovalutazione P.E.L. Regione Marche Indicazioni per la didattica MIGLIORAMENTO Attività insegnamento Didattica Valutazione Attività apprendimento Riflessione Autovalutazione AUTOAPPRENDIMENTO

9 ATTIVITA DI INSEGNAMENTO IPOTESI DEFINIZIONE DELLE FUNZIONI LINGUISTICHE A LIVELLO A1 scuola primaria A LIVELLO A2 scuola secondaria 1° grado REALIZZAZIONE DIDATTICA VALUTAZIONE PARAMETRI PER VALUTARE LE COMPETENZE LINGUISTICHE FUNZIONI LINGUISTICHE A LIVELLO A1 scuola primaria A LIVELLO A2 scuola secondaria 1° grado

10 DIDATTICA ATTIVARE PROCESSI OPERATIVI RICEZIONEPRODUZIONEINTERAZIONE STRATEGIE IDONEE VERIFICA DELLE RISORSE INTERFERENZA IDENTIFICAZIONE DEL CONTESTO CONVALIDA IDENTIFICAZIONE DEL CONTESTO VERIFICA DELLE RISORSE IPOTESI USO DELLE RISORSE AGGIUSTAMENTO IDENTIFICAZIONE DEL CONTESTO VERIFICA DELLE RISORSE IPOTESI USO NEGAZIAZIONE DI SIGNIFICATO RICHIESTA DI CHIARIMENTO

11 METODOLOGIA PROBLEM SOLVING FUNZIONE NARRATIVA QUESTIONARIO LESSICO ELEMENTI STRUTTURALI VERBI DI AZIONE CAPIRE E RACCONTARE LA TRAMA DI UNA STORIA

12 QUESTIONARIO Funzione Narrativa 1. Dati personali 2. Dati della scuola e area geografica 3. Dati della classe 4. Leggi la storia (una storia breve per la scuola primaria) e poi rispondi alle seguenti domande 5. Perché la chiamiamo storia? 6. Che cosa pensi formi una storia? 7. Nella storia che hai letto chi sono i personaggi e chi è più importante fra loro? 8. Perché pensi sia il più importante fra tutti? 9. Chi aiuta il personaggio più importante fra tutti? 10. Chi aiuta il personaggio più importante e chi gli causa guai? Come li chiameresti nei loro diversi ruoli? 11. In quanti posti si svolge la storia? 12. Se dovessi fare una rappresentazione della storia come disegneresti lo scenario? (Che cosa significa scenario?). 13. In quale tempo avviene la storia? 14. Quali azioni compie il personaggio più importante per dare luogo alla storia? 15. Le azioni del personaggio sono espresse usando aggettivi, verbi, nomi, altro Che cosa usiamo nella lingua italiana per esprimere un'azione? Credi che l'inglese o il francese o altre lingue si comportino nello stesso modo? 17. Se costruisci una storia che ordine seguono le azioni nel tempo e nello spazio? 18. In base alle risposte che hai dato prima elenca gli elementi che sono necessari per creare una storia. 19. Rileggi la storia (una storia breve per la scuola primaria) ed elenca tutti i verbi di azione che creano la trama.

13 MONITORARE LO SVILUPPO DELLA FUNZIONE NARRATIVA ELEMENTI PER IL MONITORAGGIO QUESTIONARIO CI SONO GLI ELEMENTI DELLA STORIA? COSA MANCA? PERCHE? CE LA SEQUENZA LOGICA DEGLI EVENTI? COSA MANCA? PERCHE? CE LA RICCHEZZA LESSICALE NECESSARIA?

14 FORMAZIONE DOCENTI Attivazione percorso unitario su: Q.C.E.R. Scala globale tav.1 Griglia di autovalutazione P.E.L. Regione Marche Indicazioni per la didattica MIGLIORAMENTO Attività insegnamento Didattica Valutazione Attività apprendimento Riflessione Autovalutazione AUTOAPPRENDIMENTO

15 APPRENDIMENTO RIFLESSIONE BIOGRAFIA LINGUISTICA SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE STILE DI APPRENDIMENTO FUNZIONI ACQUISITE DOCUMENTAZIONE I CAN DO ACTIVITIES CERTIFICAZIONI DOSSIER PASSAPORTO LINGUISTICO

16 AUTOVALUTAZIONE

17 MIGLIORAMENTO DIDATTICA STRATEGIE E TECNICHE CONDIVISE STRUMENTI CALIBRATI SULLE ATTIVITA VALUTAZIONE BASATA SULLE REALI COMPETENZE RAGGIUNTE DAGLI ALUNNI IN BASE ALLE FUNZIONI PROGRAMMATE APPRENDIMENTO ALUNNI CONSAPEVOLEZZA DEI RISULTATI CAPACITA DI ESPRIMERE QUELLO CHE SANNO FARE CAPACITA DI AUTOVALUTARSI


Scaricare ppt "PROGETTO RICERCA –AZIONE QUALITA D AULA STRATEGIE DIDATTICHE INNOVATIVE REFERENTE QUALITA : DI SOMMA VINCENZA REFERENTE P. E. L. : SERPICO CAROLINA PORTFOLIO."

Presentazioni simili


Annunci Google