La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ELABORAZIONE E SPERIMENTAZIONE DEL CURRICOLO DELLE COMPETENZE “Se la scuola non deve soltanto istruire, ma anche e soprattutto educare, formando cioè il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ELABORAZIONE E SPERIMENTAZIONE DEL CURRICOLO DELLE COMPETENZE “Se la scuola non deve soltanto istruire, ma anche e soprattutto educare, formando cioè il."— Transcript della presentazione:

1 ELABORAZIONE E SPERIMENTAZIONE DEL CURRICOLO DELLE COMPETENZE “Se la scuola non deve soltanto istruire, ma anche e soprattutto educare, formando cioè il cittadino capace di inserirsi nella società col diritto di esporre le proprie idee e col dovere di ascoltare le opinioni degli altri, questa scuola fondata sull’autorità del maestro e la sottomissione dello scolaro non assolve al suo compito perché è staccata dalla vita”. (Mario Lodi) Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

2 IL CURRICOLO VERTICALE DELLE COMPETENZE PREMESSA Il nostro Istituto Salesiano, proseguendo il progetto di formazione promosso da “Lecito-Rete S:O.S.” iniziato l’anno scorso, ha cercato di elaborare, condividere e sperimentare con i colleghi e le colleghe della scuola Primaria e Secondaria di I grado il Curricolo verticale delle competenze, in chiave di cittadinanza. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

3 PERCHE’ LAVORARE PER COMPETENZE? Cambiamenti di prospettiva Consapevolezza delle nuove conoscenze dell’apprendimento Innovazione della didattica (non solo trasmissione dei saperi):  metodologie attive  apprendimento collaborativo  metacognizione  diversi criteri e modalità di valutazione.  Ripensare la progettazione:  analisi disciplinare (individuazione dei nuclei fondanti)  ambienti di apprendimento costruttivisti  ridefinizione del curricolo (superamento della frammentazione dei saperi)  Habitus riflessivo dell’insegnante La prima riflessione ci è stata data da Mario Lodi. Qui troviamo altre considerazioni e possibili risposte. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

4 PIANO DI LAVORO: Flash a.s. 2013/14 (1° step):1° compito: Curricolo verticale a.s. 2014/15 (e successivi): Correlazione competenze-processi-abilità trasversali Schooling (metodologie didattiche - strategie - setting – UdA) Revisione dei curricula, campi di esperienza e discipline Criteri e strumenti di valutazione e certificazione Sperimentazione e ricerca-azione. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

5 INTERDISCIPLINARIETA’ DEI COMPITI I docenti della scuola primaria e secondaria di I grado, suddivisi nelle tre macro aree disciplinari (umanistiche, scientifiche, artistiche) hanno elaborato un primo documento finalizzato ad evidenziare le singole competenze (V. Allegato1). Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

6 INTERDISCIPLINARIETA’ DEI COMPITI Primo compito Condivisione progressiva delle 8 competenze in uscita dalla 5^ primaria e dalla 3^ secondaria, trasversali a tutte le discipline, cioè prive di riferimenti disciplinari specifici. Declinazione delle competenze di cittadinanza delle 3 aree in relazione all’età: la costruzione del sé la relazione con gli altri il rapporto con la realtà naturale e sociale Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

7 INTERDISCIPLINARIETA’ DEI COMPITI Secondo compito: competenze – processi - abilità I docenti in questo 2° documento hanno cercato di unire e mettere in relazione le singole competenze, declinate in progressione, con: i processi le abilità le conoscenze trasversali e specifiche di ciascuna area disciplinare atteggiamenti/comportamenti (V. allegato 2). Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

8 Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare l'informazione COMPETENZE DI CITTADINANZA Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

9 FONDAMENTI DELLA DIDATTICA PER L’APPRENDIMENTO DELLE COMPETENZE CHIAVE Centralità dell’ alunno/a e del processo di apprendimento Docente come mediatore e facilitatore Assunzione di responsabilità educativa del docente/educatore Flessibilità didattica: metodo induttivo, peer-tutoring, laboratorialità, approccio collaborativo; apprendimento sociale in contesto significativo Valorizzazione dell’esperienza Attenzione ai processi metodologici e strategici e alla dimensione relazionale e disposizionale Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

10 FONDAMENTI DELLA DIDATTICA PER L’APPRENDIMENTO DELLE COMPETENZE CHIAVE Acquisizione di una modalità riflessiva per rappresentare l’esperienza, attribuirle significato, acquisire metacognizione Attenzione agli aspetti affettivo-emotivi dell’apprendimento Attribuzione di autonomia e responsabilità all’allievo attraverso i compiti significativi. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente del Giudice Andrea

11 UN COSTRUTTO COMPLESSO Aver acquisito un metodo di lavoro Saper affrontare difficoltà Stabilire e gestire relazioni Riflettere su se stessi e valutarsi competenza Aver accumulato una molteplicità di esperienze Possedere conoscenze e abilità Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

12 COMPETENZE E DIDATTICA E’ indubbio che per sviluppare competenze occorra utilizzare una didattica adeguata. La sollecitazione verso le competenze può essere un’occasione per “fare un passo indietro” e ripensare le nostre pratiche didattiche. Le strategie didattiche che ognuno di noi ha sviluppato sono in relazione alla personale concezione dell’insegnamento. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

13 DIDATTICA COSTRUTTIVISTA Costruzione e non riproduzione. Rappresentare la complessità della realtà. Situazioni di apprendimento basate su casi reali. Rappresentazioni multiple della realtà. Pratiche riflessive e metacognitive Apprendimento collaborativo. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

14 IL RUOLO DEL DOCENTE E GLI APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI Costruzione di “ambienti di apprendimento” in cui lo studente sia orientato ma non diretto. Luogo in cui coloro che apprendono possono lavorare aiutandosi reciprocamente, avvalendosi di una varietà di strumenti e risorse informative in attività di apprendimento guidato. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea “L’insegnante non determina l’apprendimento. L’insegnante e i materiali d’istruzione diventano risorse per l’apprendimento in molti modi complessi” (Varisco 2002)

15 Il docente, come professionista, deve affrontare problemi inediti non risolvibili solo in base a repertori tecnici o regole definite. La conoscenza pratica, necessita costantemente di essere interpretata e ridefinita alla luce di nuove esperienze, nuovi modelli teorici e cambiamenti sociali in atto. DAL CONOSCERE “NELL’AZIONE” … ALLA “RIFLESSIONE NEL CORSO DELL’AZIONE” “Questo processo trasforma il professionista in un ricercatore operante nel contesto della pratica”. (Schon ’93) Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

16 CONOSCENZA RIFLESSIONEAZIONE MODELLI DI INSEGNAMENTO Situare i significati del sapere teorico ESPERIENZA DI APPRENDIMENTO Dare le parole al sapere pratico APPRENDERE CON LA RIFLESSIONE SULL’AZIONE Prof. Castoldi Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

17 APPLICAZIONE DELLE COMPETENZE CHIAVE Mantenendo il curricolo semplicemente sulle sole competenze disciplinari, probabilmente si rischia di rimanere alle discipline, senza perseguire realmente competenze, ma solo abilità. Avere come riferimento per tutti le competenze chiave descritte nelle precedenti slides permette una visione integrata del sapere. Un esempio pratico di sperimentazione può essere la sceneggiatura di unità di apprendimento. (V.allegati) Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

18 SCENEGGIARE LE UNITA’ DI LAVORO PREMESSA Lo scorso anno il nostro Istituto ha aderito al Progetto “Cittadini Digitali” e al termine del percorso di “Formazione e Ricerca” sono state elaborate tre sceneggiature, sulla base del format suggeritoci dai formatori del Corso. (Vedi sito Lecito “BLOG di FRANCESCA). Quest’anno, tutta la Scuola Secondaria e Primaria della nostra scuola ha collaborato con sinergia e propositività alla graduale costruzione del Curricolo Verticale delle competenze, sperimentando la metodologia didattica degli apprendimenti situati (EAS) ed elaborando successivamente alcune sceneggiature.( Vedi Allegati). Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea

19 CONSIDERAZIONI Le Unità sviluppate secondo il modello delle cosiddette sceneggiature rientrano nel progetto educativo – didattico triennale del nostro Istituto, inerente il tema “EDUCARE GLI AFFETTI”. I docenti hanno attivato collegamenti interdisciplinari, rispettando gli obiettivi formativi e didattici contenuti nel POF della nostra Scuola e le indicazioni ricevute durante il Corso di Formazione tenuto dal prof. Crippa. ….. Consapevoli che si debba sempre imparare ad imparare ……… continueremo anche il prossimo anno la strada della sperimentazione didattico - metodologica, nello spirito della “cittadinanza attiva “. Centro Salesiano Don Bosco - Treviglio- Docente Del Giudice Andrea


Scaricare ppt "ELABORAZIONE E SPERIMENTAZIONE DEL CURRICOLO DELLE COMPETENZE “Se la scuola non deve soltanto istruire, ma anche e soprattutto educare, formando cioè il."

Presentazioni simili


Annunci Google