La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La salute della donna in età riproduttiva Progetto Pensiamoci Prima Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore Alessandra Lisi International.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La salute della donna in età riproduttiva Progetto Pensiamoci Prima Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore Alessandra Lisi International."— Transcript della presentazione:

1 La salute della donna in età riproduttiva Progetto Pensiamoci Prima Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and Prematurity

2 Perché ho cambiato il titolo che mi era stato assegnato Titolo assegnato / concordato –Il counseling preconcezionale: il Progetto Pensiamoci Prima Titolo della chiaccherata di oggi –La salute della donna in età riproduttiva: il Progetto Pensiamoci Prima

3 Il desiderio di ogni coppia di genitori Avere un neonato sano, normale, esente da malattie congenite

4 Il nostro obiettivo : diminuire la frequenza delle patologie neonatali.

5 Le patologie neonatali Congenite –Prematurità –Restrizione dellaccrescimento intrauterino –Malformazioni congenite –Difetti funzionali (es.: sordità, paralisi cerebrali) –Malattie genetiche (es.: metaboliche, FC) –Infezioni congenite (es.: Toxo, CMV) –Tumori congeniti (es.: Wilms, neuroblastoma) Acquisite – durante il momento del parto – subito dopo la nascita

6 Mortalità per condizioni congenite Dati ISTAT per lanno 2006, nati vivi , o mortalità infantile = = 3,7 per mille –P = Condizioni che hanno origine nel periodo perinatale –Q = Malformazioni e anomalie cromosomiche 461 (23%) (27%) (50%) 0 – 6 gg7 – 29 gg 30 – 365 gg P Q P Q P Q ,0% 94,7%54,0% 84,1% Totale < 1 anno

7 Morbilità (co-morbilità e disabilità) per condizioni congenite ?

8 Per raggiungere questo obiettivo bisogna tener presente che: è il prodotto di un feto sano Un neonato sano

9 Per raggiungere questo obiettivo bisogna tener presente che: è il prodotto di un embrione sano Un feto sano

10 Per raggiungere questo obiettivo bisogna tener presente che: è il prodotto di uno zigote sano Un embrione sano

11 Per raggiungere questo obiettivo bisogna tener presente che: è il prodotto di una donna (coppia) in buona salute Uno zigote sano

12 … e che Lorganogenesi inizia con il concepimento e si completa dopo otto settimane –Il primo battito cardiaco si verifica 21 giorni dopo il concepimento –Il tubo neurale si chiude 23 giorni dopo il concepimento –Il cuore a 4 camere si osserva 33 giorni dopo il concepimento Il periodo organogenetico è quello più critico per: –leventuale insorgenza di malformazioni –la futura salute del : o feto, del neonato, del bambino e delladulto (fetal programming)

13 Ma… allora, lattuale paradigma della promozione della salute neonatale inizia tardivamente Primo battito tubo cardiaco Cuore a quattro camere Età embrionale Età gestazionale, settimane 1° giorno ultima mestruazione Concepimento (media) 1° visita prenatale, …precoce ! Giorni 3°4°5°6°7° Giorni Chiusura tubo neurale La donna sospetta di essere incinta (media)

14 Quindi … per ridurre le patologie neonatali dobbiamo pensarci prima, ovvero: Adoperarsi perché la donna concepisca nel migliore stato di salute possibile

15 In altre parole: è necessario promuovere la salute della donna, per tutto larco della sua vita, e in particolare quando non esclude la possibilità di una gravidanza a breve – medio termine

16 Per diminuire la frequenza delle patologie congenite è necessario intervenire sulle cause e sui fattori di rischio delle patologie neonatali: malformazioni prematurità restrizione crescita intrauterina

17 Cause e fattori di rischio Cause Fattori di rischio Prevenzione Riduzione del rischio Cause e fattori di rischio modificabili Cause e fattori di rischio non modificabili

18 Fattori di rischio delle malformazioni congenite nei nati vivi Ezio-patogenesiFattore di rischio Ipotesi di stima * Anomalie geniche, AD Ignoto, trasmissione della mutazione, età paterna, radiazioni ionizzanti (?) 2-10% Anomalie geniche, AR – X-linkedTrasmissione della mutazione Anomalie cromosomicheEtà materna (genitori)10-15% Gemellarità monozigoteIgnoto0,5-1% Riduzione movimenti intra-uteriniAmbiente intra-uterino, condizioni fetali2-3% Danno cellule embrio-fetali Teratogeni (es.: malattie materne croniche, infezioni,farmaci) 6-9% MultifattorialeVari (es.: folati, fumo; predisposizione genetica)20-25% IgnotaIgnoto30% * Stevenson RE and Hall JG (eds). Human Malformations and Related Anomalies. 2° Ed. Oxford Uni Press, 2006

19 Fattori di rischio delle malformazioni congenite nei nati vivi Ezio-patogenesiFattore di rischio Ipotesi di stima Anomalie geniche, AD Ignoto, trasmissione della mutazione, età paterna, radiazioni ionizzanti (?) 2-10% Anomalie geniche, AR – X- linked Trasmissione della mutazione Anomalie cromosomicheEtà materna (genitori)10-15% Gemellarità monozigoteIgnoto0,5-1% Riduzione movimenti intra- uterini Ambiente intra-uterino, condizioni fetali2-3% Danno cellule embrio-fetali Teratogeni (es.: malattie materne croniche, infezioni,farmaci) 6-9% Multifattoriale Vari (es.: folati, fumo; predisposizione genetica) 20-25% IgnotaIgnoto30%

20 Fattori di rischio della prematurità spontanea Prematurità spontanea (circa 66% dei casi) con o senza rottura prematura delle membrane (25-40%) –Familiarità: ereditabilità = 25-40%; rischio di ricorrenza 10% –Emorragie: trombofilie, distacco di placenta, autoanticorpi (varie sett.) –Incompetenza cervicale o (a) congenita, (b) DES in utero, ( c) post-chirurgica, (d) traumatica, (e) infezioni –Infezioni -> sett. o Infezioni intrauterine, vaginiti, (periodontiti), –Malattie materne (es.: diabete, obesità) –Deficit alimentari –Gravidanza a breve distanza di tempo dalla precedente –Polidramnios -> sett –Gemellarità -> sett –Fumo -> sett –Stress -> sett

21 Quindi bisogna intervenire su… Malattie materne (es.: diabete) Malattie infettive (es.: vaccinazioni, norme igieniche, trattamento MTS) Alimentazione Peso corporeo (esercizio fisico e alimentazione) Stili di vita: fumo, alcol, sostanze stupefacenti Stress Supplementazione con acido folico (multivitaminico !?) Uso corretto farmaci, agenti fisici, agenti chimici Programmazione della gravidanza

22 Quindi bisogna intervenire su… Salute della donna, durante letà fertile e in particolare quando esiste la possibilità di una gravidanza

23 Che cosa fare per promuovere la salute della donna : 4 Regole 1.Essere assolutamente convinti che la promozione della salute neonatale ed infantile comincia prima del concepimento 2.Convincere le proprie pazienti (utenti) che la promozione / mantenimento della propria salute attuale influenza non solo la propria salute futura, ma anche quella della propria prole. 3.Mettere in atto le Raccomandazioni contenute nella Linea Guida preparata nel progetto Pensiamoci Prima 4.Utilizzare tecniche di counseling quando necessario

24 Se … non siete convinti della Regola # 1: convinzione personale Consultate il sito troverete :www.pensiamociprima.net –Un breve corso di aggiornamento –La linea guida con le raccomandazioni –Ed altri strumenti utili: o Opuscolo e manifesto o Pro-memoria per il counseling preconcezionale o Schede informative da dare alle donne prima e dopo il counseling o Questionario di screening per identificare i rischi riproduttivi Mandatemi allindirizzo: oppure a le vostre domande, riflessioni, dubbi,

25 Per mettere in atto la Regola # 2: convincere le utenti/pazienti Affiggete il manifesto di Pensiamoci Prima nel proprio luogo di lavoro Stampate o fate stampare dalla vostra ASL gli opuscoli di Pensiamoci Prima e lasciateli nelle sala dattesa Lasciare in sala dattesa il questionario di screening Ogni volta che avete un contatto con una donna di età anni consegnate lopuscolo e spiegate limportanza –del mantenimento / promozione di un buono state di salute in vista del futuro, anche per i propri figli –della programmazione della gravidanza

26 Per mettere in atto le raccomandazioni: Regola # 3 Essere padroni delle varie raccomandazioni Non si tratta di cose nuove o particolarmente difficili, limportante è metterle in atto tutte, sistematicamente Se… non siete convinti su una qualche raccomandazione, inviate una mail a: oppure

27 Per utilizzare tecniche di counseling, quando necessario: Regola # 4 Partecipate ad un corso di counseling, vi servirà in ogni atto della vostra attività professionale Leggete un testo sullargomento (lauto-didattica spesso funziona e può essere sufficiente per iniziare)

28 Visita guidata al sito

29 La pagina per il personale sanitario

30 Per saperne di più

31 Per promuovere il counselling preconcezionale

32 Lopuscolo

33 Come eseguire un buon counselling

34 Acido folico Obesità Bevande alcoliche Farmaci Epilessia Vaccinazione rosolia e varicella Toxoplasmosi CMV Precedenti gravidanze Sindrome di Down

35 Il pro-memoria

36 Grazie dellattenzione e… a risentirci attraverso il sito


Scaricare ppt "La salute della donna in età riproduttiva Progetto Pensiamoci Prima Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore Alessandra Lisi International."

Presentazioni simili


Annunci Google