La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Doping: fenomeno tra sport e dipendenza Dott. G. Savino Medico Farmacologo Clinico Centro Antidoping Regione Emilia Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Doping: fenomeno tra sport e dipendenza Dott. G. Savino Medico Farmacologo Clinico Centro Antidoping Regione Emilia Romagna."— Transcript della presentazione:

1 Il Doping: fenomeno tra sport e dipendenza Dott. G. Savino Medico Farmacologo Clinico Centro Antidoping Regione Emilia Romagna

2 Steroidi Androgeni Anabolizzanti

3

4

5 Anabolizzanti = sostanze maggiormente usate negli sport amatoriali

6 ???

7 Leffetto degli Steroidi Androgeni si manifesta con: Azione androgena: effetto mascolinizzante, favorisce lo sviluppo degli organi genitali maschili e dei caratteri sessuali maschili secondari Azione anabolizzante: positivizzazione del bilancio azotato, induzione della sintesi proteica; stimolazione della eritropoiesi, stimolazione dell'attività osteoblastica Il testosterone, prodotto sia dalle gonadi maschili che femminili, nell'uomo è il principale androgeno circolante

8 Pratica Clinica Anemia Ritardo puberale Ritardo di crescita Ipogonadismo Insuff. Delle cellule di Leydig indotta da chemioterapia Carcinoma mammario nella donna Osteoporosi Artrite reumatoide Distrofia vulvare Menopausa

9 Tutti gli steroidi anabolizzanti hanno un effetto virilizzante oltre alleffetto anabolizzante: la dissociazione tra questi due effetti non è mai completa. STEROIDI ANDROGENI ANABOLIZZANTI

10 Una singola dose di testosterone propionato (25mg), per via intramuscolare, comporta un mantenimento dei livelli del farmaco di circa 2-4 ng/ml per circa 36 ore Assunzione orale di testosterone rapido metabolismo epatico Doping: via iniettiva steroidi cosiddetti a lunga emivita: testosterone propionato, cipionato ed enantato

11 Effetti Avversi Facilitazione della diffusione di patologie ad eziologia infettiva (HIV, Epatite C)

12 Principali SA utilizzati

13 (METANDROSTENOLONE) METANDIENONE 1-TESTOSTERONE

14 Metandrostenolone è uno steroide androgeno anabolizzante derivato sintetico del testosterone per manipolazione chimica (aggiunta di un gruppo metilico –CH3 alla struttura base del testosterone) appartenente alla classe dgli steroidi androgeni anabolizzanti 17-alfa alchilati Tale famiglia di steroidi sintetici sarebbe in grado di resistere alle reazioni di coniugazione epatica lemivita risulterebbe addirittura duplicata rispetto agli steroidi a lunga emivita

15 Uno dei più pericolosi effetti degli steroidi 17-alfa alchilati è linterazione con i fattori della coagulazione, riducendone la produzione e facilitandone la degradazione gravi emorragie

16 17-IDROSSIANDROST-1-ENE-3-ONE, ovvero delta1-diidro-testosterone, ovvero 1-testosterone. Tale molecola può essere denominata anche diidro-boldenone, analogo strutturale del boldenone, steroide noto per lutilizzo illegale in ambito veterinario per favorire una maggiore resa del bestiame.

17 SEQUESTRATO IN TUTTA ITALIA ANABOLIZZANTE CHE PUO' UCCIDERE VERONA - Lo si sospettava da tempo, adesso cè la certezza. Alcuni integratori liberamente venduti sul mercato, specie tramite internet, contengono anabolizzanti e quel che è peggio, anabolizzanti capaci di produrre nell'abuso pericolose malattie, come lepatite tossica. Con conseguenze gravissime, che possono arrivare fino al decesso. Il prodotto incriminato si chiama MET - AD17- diol; è stato sequestrato in tutta la provincia di Verona e probabilmente lo sarà a breve su tutto il territorio nazionale. Le autorità giudiziarie, inoltre, hanno oscurato i tre siti internet che pubblicizzavano il prodotto ed hanno indagato una persona per aver messo in commercio sostanze medicinali senza la prescritta autorizzazione. Le indagini della squadra mobile della Questura di Verona, coordinate dal Procuratore della Repubblica Guido Papalia, sono cominciate dopo il ricovero in gravi condizioni, nelle scorse settimane al Policlinico di Borgo Roma, di un giovane veronese affetto da una "epatite tossica ad impronta colestatica", Immediato il sospetto dei sanitari circa il legame di questa patologia con l'assunzione di steroidi anabolizzanti. Probabilmente in alte dosi…

18 !?!

19

20 Tetraidrogestrinone (THG) (ottobre 2003) SAA di design

21 Si può parlare di abuso e di dipendenza da SA?

22 Cicli di 4 – 18 settimane Associazione di più preparati (Stacking) Tendenza a scalare le dosi ad ogni ciclo Farmaci per la terapia degli effetti collaterali Abuso di Steroidi Androgeni Caratteristiche comuni

23

24 Effetti Collaterali Farmaci Ginecomastia Acne Atrofia Testicolare Tamoxifen Testolactone Tretinoina -hCG Costi elevatissimi Abuso di Steroidi Androgeni Sostanze correlate

25 Ricerca di agenti anabolizzanti difficili da testare Periodi di sospensione –SA iniettabili rilevabili fino a 6 mesi Diuretici ( Pre-competition Washout) Contaminazione batterica delle urine Controllo antidoping ?

26 ANORESSIA

27 Paura di mostrarsi Esili (fear to look small) Desiderio compulsivo di aumentare di peso (massa muscolare – pesate continue) Evitamento dellesposizione del proprio corpo Esercizio Muscolare Compulsivo Comportamento alimentare ossessivo Alta incidenza di uso di androgeni fino alle sostanze ad uso veterinario: Mibolerone, Boldenone, Stanozololo Dismorfia Muscolare Reverse Anorexia Olivardia R, Pope HG Jr, Hudson JI: Muscle dysmorphia in male weightlifters: a case-control study. Am J Psychiatry. 2000;157(8):1291-6

28

29 Psicologica –Sensazione di invincibilità e controllo sulle sostanze –Immagine distorta di sè, alterata percezione del sè corporeo come troppo esile –Desiderio di aumentare la dose per ottenere risultati migliori –Perdita di forza muscolare durante la sospensione Dipendenza fisica : controversa –Instabilità Vasomotoria (reattiva alla Clonidina) Dipendenza da Steroidi Androgeni

30 Astinenza da SA Prima Fase (1-2 settimane) –Agitazione, Instabilità vasomotoria –Può richiedere lospedalizzazione –Terapia: Sedativi, Clonidina Seconda Fase (Mesi) –Depressione, Astenia –Stato Ipogonadico esacerba I sintomi –Terapia: SSRI, Testosterone

31 Heidi Krieger Heidi Krieger oro nel lancio del peso agli Europei 1986 alletà di 21 anni

32 Andreas Krieger (39 anni) oggi con la moglie Ute Winter Corriere della sera 4 maggio 2003

33

34


Scaricare ppt "Il Doping: fenomeno tra sport e dipendenza Dott. G. Savino Medico Farmacologo Clinico Centro Antidoping Regione Emilia Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google