La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quasi tutti ascoltano musica, soprattutto musica di massa, mentre pochi ballano. La ragione è semplice. Ballare significa uscire allo scoperto, mettersi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quasi tutti ascoltano musica, soprattutto musica di massa, mentre pochi ballano. La ragione è semplice. Ballare significa uscire allo scoperto, mettersi."— Transcript della presentazione:

1 Quasi tutti ascoltano musica, soprattutto musica di massa, mentre pochi ballano. La ragione è semplice. Ballare significa uscire allo scoperto, mettersi in gioco, socializzare, esprimere la propria personalità, essere osservati, relazionarsi con gli altri. Il ballo è per chi si sente fisicamente vitale, per chi non si rassegna a essere terminale passivo di una forma di comunicazione culturale (spesso, oltretutto, banale). Nel mondo dei balli caraibici si dice Si no se baila, no es musica. E un po forte, lo riconosco, ma coglie nel segno.

2 Ballare è unattività completa. Ballare è unattività completa. Nellascolto della musica il nostro corpo è fermo, ha una funzione passiva. Nel ballo invece il corpo ha una funzione attiva, dato che è con il corpo che noi interpretiamo la musica che ascoltiamo. Nellascolto della musica il nostro corpo è fermo, ha una funzione passiva. Nel ballo invece il corpo ha una funzione attiva, dato che è con il corpo che noi interpretiamo la musica che ascoltiamo. Ma attenzione! Ci divertiamo ballando solo se sappiamo ballare bene. Ma attenzione! Ci divertiamo ballando solo se sappiamo ballare bene.

3 Ballare bene non significa soltanto imparare i passi del valzer o di una danza popolare. Per ballare bene occorre innanzi tutto saper ascoltare. Ballare bene non significa soltanto imparare i passi del valzer o di una danza popolare. Per ballare bene occorre innanzi tutto saper ascoltare. Se mentre balliamo non ascoltiamo il brano musicale nella sua completezza e complessità – ritmo, linea melodica e accompagnamento – ma ci limitiamo a seguirne il ritmo, anche se eseguiamo alla perfezione i passi di quel ballo, la nostra esecuzione sarà un fatto meccanico, freddo, senza anima, e quindi brutta. Se mentre balliamo non ascoltiamo il brano musicale nella sua completezza e complessità – ritmo, linea melodica e accompagnamento – ma ci limitiamo a seguirne il ritmo, anche se eseguiamo alla perfezione i passi di quel ballo, la nostra esecuzione sarà un fatto meccanico, freddo, senza anima, e quindi brutta.

4 Se invece mentre balliamo ascoltiamo il brano musicale nella sue tante sfaccettature, la nostra esecuzione sarà originale, tipicamente nostra, e quindi bella e divertente, anche se magari sbagliamo qualche passo. Se invece mentre balliamo ascoltiamo il brano musicale nella sue tante sfaccettature, la nostra esecuzione sarà originale, tipicamente nostra, e quindi bella e divertente, anche se magari sbagliamo qualche passo. Infatti ognuno di noi interpreta con il proprio corpo un determinato brano musicale in modo unico e ogni volta in modo irripetibile. Questa è lessenza del ballo…. Infatti ognuno di noi interpreta con il proprio corpo un determinato brano musicale in modo unico e ogni volta in modo irripetibile. Questa è lessenza del ballo….

5 "Il desiderio di ballare ha sempre fatto parte della nostra natura umana in quanto la danza è la più antica forma di comunicazione. Il ballo rappresenta il divertimento, piacere, svago, e perchè no, poter esibire anche la propria abilità. Ogni ballo è una disciplina molto regolata e strutturata, basata sulla gestualità, movimenti ed espressioni ben precisi. Poichè il ballo è come la poesia, mescolando le parole si possono creare composizioni straordinarie, prima però occorre imparare a scrivere correttamente ogni singola lettera dell' alfabeto." (tratto dal libro "Ballo Sociale" di Gianni Nicoli - Pres. Ass. Naz. Maestri di Ballo ) "Il desiderio di ballare ha sempre fatto parte della nostra natura umana in quanto la danza è la più antica forma di comunicazione. Il ballo rappresenta il divertimento, piacere, svago, e perchè no, poter esibire anche la propria abilità. Ogni ballo è una disciplina molto regolata e strutturata, basata sulla gestualità, movimenti ed espressioni ben precisi. Poichè il ballo è come la poesia, mescolando le parole si possono creare composizioni straordinarie, prima però occorre imparare a scrivere correttamente ogni singola lettera dell' alfabeto." (tratto dal libro "Ballo Sociale" di Gianni Nicoli - Pres. Ass. Naz. Maestri di Ballo )

6

7 Alcune Regole d'ORO Alcune Regole d'ORO Le regole aiutano a muoversi nel modo giusto. Spesso consentono di ottenere il massimo del risultato, impegnando il minimo di energie. Le regole aiutano a muoversi nel modo giusto. Spesso consentono di ottenere il massimo del risultato, impegnando il minimo di energie. I principianti devono preoccuparsi soprattutto di mantenere una posizione eretta il piu possibile armoniosa. Nella primissima fase dell'apprendimento, essi devono in particolar modo evitare di fare quanto segue: I principianti devono preoccuparsi soprattutto di mantenere una posizione eretta il piu possibile armoniosa. Nella primissima fase dell'apprendimento, essi devono in particolar modo evitare di fare quanto segue: –guardarsi i piedi o guardare a terra –essere indecisi sul da farsi –allontanarsi dal/dalla partner perdendone il contatto fisico –pensare che le regole siano difficili e possano compromettere la spontaneita dei movimenti

8 Chi comanda all'Interno della Coppia? Chi comanda all'Interno della Coppia? Almeno sulle piste da ballo, comanda il cavaliere, nel senso che ha funzioni di guida, gestisce il corpo della dama, controlla il traffico e decide di volta in volta le figure da eseguire e la direzione di marcia. La dama deve farsi guidare nel migliore dei modi, partecipando attivamente alle scelte del partner: ella segue in ogni caso il cavaliere nelle azioni intraprese e non assume iniziative. Almeno sulle piste da ballo, comanda il cavaliere, nel senso che ha funzioni di guida, gestisce il corpo della dama, controlla il traffico e decide di volta in volta le figure da eseguire e la direzione di marcia. La dama deve farsi guidare nel migliore dei modi, partecipando attivamente alle scelte del partner: ella segue in ogni caso il cavaliere nelle azioni intraprese e non assume iniziative.

9 Durante il ballo si sorride! Questa e la piu insistente raccomandazione che si fa ai ballerini quando devono affrontare le prime uscite. E' una regola non scritta, ma molto importante. Non e educativo anticipare verbalmente le figure da eseguire. Per quanto riguarda la figura (o il piede) di partenza, in tutti i casi non consolidati dalla prassi, il cavaliere, dopo aver deciso con quale piede partire, mette per tempo il peso del corpo sull'altro piede. In genere, una coppia affiatata ha per ogni ballo delle sequenze personalizzate di figure; ragion per cui l'esigenza di scambiarsi informazioni sul programma si riduce al minimo. Cio nonostante, a volte e necessario per il cavaliere avvisare la dama prima di particolari figure. Anche una guida effettuata in maniera impeccabile, con tutti gli espedienti comunicazionali (in codice) annessi e connessi, qualche volta puo risultare insufficiente. Durante il ballo si sorride! Questa e la piu insistente raccomandazione che si fa ai ballerini quando devono affrontare le prime uscite. E' una regola non scritta, ma molto importante. Non e educativo anticipare verbalmente le figure da eseguire. Per quanto riguarda la figura (o il piede) di partenza, in tutti i casi non consolidati dalla prassi, il cavaliere, dopo aver deciso con quale piede partire, mette per tempo il peso del corpo sull'altro piede. In genere, una coppia affiatata ha per ogni ballo delle sequenze personalizzate di figure; ragion per cui l'esigenza di scambiarsi informazioni sul programma si riduce al minimo. Cio nonostante, a volte e necessario per il cavaliere avvisare la dama prima di particolari figure. Anche una guida effettuata in maniera impeccabile, con tutti gli espedienti comunicazionali (in codice) annessi e connessi, qualche volta puo risultare insufficiente.

10 Come fa il cavaliere a far capire alla dama cosa vuol fare? Questa e' la domanda che ci viene rivolta piu' frequentemente. Ci sono coppie che ballano a programma: per ogni danza i ballerini eseguono delle amalgamazioni preconcordate dalla prima all'ultima figura. In questo caso ognuno dei due partners sa perfettamente cosa fare. Ma non sempre nelle sale affollate e possibile mantenere inalterato un programma di ballo. Spesso si e costretti a zigzagare fra altre coppie introducendo passi compatibili con la situazione determinatasi. Molte coppie non hanno un programma fisso e quindi di volta in volta mettono in sequenza nel corso del ballo le figure che conoscono. In entrambi i casi si pone ad un certo momento la domanda: come fa il cavaliere a far capire alla dama cosa vuol fare? La corretta posizione della coppia e a tal fine determinante: la dama deve mantenere permanentemente il contatto fisico col cavaliere dall'altezza dei fianchi in giu. Il suo corpo deve essere fermo, pronto a percepire la guida del giro. Non deve mai anticipare il cavaliere. Per contro il cavaliere deve guidare con azioni decise e sicure, mantenere una postura corretta e NON eseguire figure od azioni se non si e' consapevoli che la dama ne e' a conoscenza.

11 UNA RACCOMANDAZIONE: UNA RACCOMANDAZIONE: Se il cavaliere esegue dei passi di camminata all'indietro (spalle LdB), l'azione di guida resta sempre affidata a lui. Per nessun motivo la guida deve essere trasferita alla dama, nemmeno limitatamente ai passi in cui il cavaliere procede di spalle. Se il cavaliere esegue dei passi di camminata all'indietro (spalle LdB), l'azione di guida resta sempre affidata a lui. Per nessun motivo la guida deve essere trasferita alla dama, nemmeno limitatamente ai passi in cui il cavaliere procede di spalle.

12 La Presa della Dama La presa della dama dipende quasi sempre dal cavaliere, ma si devono osservare i seguenti punti: La presa della dama dipende quasi sempre dal cavaliere, ma si devono osservare i seguenti punti: Rimanere in posizione eretta, senza sollevare le spalle. Rimanere in posizione eretta, senza sollevare le spalle. Restare il più possibile non di fronte al cavaliere ma con la tendenza di spostarsi verso il suo lato destro (sinistro per la dama). Restare il più possibile non di fronte al cavaliere ma con la tendenza di spostarsi verso il suo lato destro (sinistro per la dama). Sollevare il braccio destro con le dita unite, e lasciare che il partner prenda la sua normale posizione. Il cavaliere generalmente tiene le dita della mano della dama tra il pollice e l'indice. Sollevare il braccio destro con le dita unite, e lasciare che il partner prenda la sua normale posizione. Il cavaliere generalmente tiene le dita della mano della dama tra il pollice e l'indice. Il braccio destro pende leggermente verso il basso dalla spalla al gomito e da quest'ultimo si solleva verso l'alto fino ad incrociare la mano del cavaliere. Il braccio destro pende leggermente verso il basso dalla spalla al gomito e da quest'ultimo si solleva verso l'alto fino ad incrociare la mano del cavaliere. Il braccio sinistro si appoggia leggermente (e senza peso) sul braccio destro del cavaliere tra il gomito e la spalla, ma più vicino a quest'ultima, e la mano deve tenere il braccio del cavaliere in modo delicato. Il braccio sinistro si appoggia leggermente (e senza peso) sul braccio destro del cavaliere tra il gomito e la spalla, ma più vicino a quest'ultima, e la mano deve tenere il braccio del cavaliere in modo delicato.

13 La Presa del Cavaliere Nel ballo si deve prestare molta attenzione alla presa. Una brutta presa non solo darà al ballerino un aspetto sgraziato, ma intaccherà seriamente anche l'equilibrio e la guida. Restate in posizione eretta con i piedi uniti. Il corpo della partner deve essere fasciato (abbracciato pochissimo e leggermente in vita) ma non alle spalle che devono restare libere alla normale altezza. Benché le posizioni delle braccia siano una questione di stile personale i seguenti cenni, eviteranno al ballerino di assumere una goffa posizione: Il braccio sinistro deve pendere leggermente dalla spalla fino al gomito altrimenti la spalla resterà sollevata. Questa parte del braccio deve essere tenuta indietro in modo che il gomito si trovi sulla stessa linea del dorso del ballerino. Un errore piuttosto comune consiste nel permettere che il gomito si muova in avanti verso la dama forzando all'indietro il suo braccio destro. Il braccio sinistro deve curvarsi completamente al gomito, l'avambraccio va indirizzato in alto e leggermente in avanti in direzione della mano. L'avambraccio si può tenere leggermente più all'interno del gomito in modo che la mano sia più vicina alla testa. Comunque non si deve esagerare altrimenti la presa si dimostrerà troppo compatta. Il braccio infine dovrà essere ben piegato al gomito. La presa in questo modo è migliore e non intralcia gli altri ballerini. Il palmo della mano sinistra deve essere rivolto in avanti in direzione diagonale al pavimento. La mano destra della dama deve essere tenuta in modo comodo e senza fronzoli. Molti ballerini tengono le dita della dama tra il pollice e l'indice serrando le dita sul lato della sua mano.

14 Il polso sinistro non deve curvarsi. Dal gomito al polso vi deve essere una linea diritta con le nocche della mano leggermente più in alto del polso. La mano non va mai piegata verso il basso. Il braccio destro deve pendere verso il basso dalla spalla al gomito e restare il più possibile sulla stessa linea orizzontale del braccio sinistro, ciò dipenderà molto dall'altezza della partner. Il gomito destro si troverà più avanzato rispetto alla spalla a causa della mano posta sulla schiena della dama. Non deve essere tenuto troppo in avanti nè aderente al fianco destro del cavaliere. La mano destra deve collocarsi sotto la scapola sinistra della dama. Non deve cingerle troppo la schiena altrimenti la spalla destra tenderà ad abbassarsi. La testa deve essere tenuta in posizione eretta e il cavaliere deve sempre guardare sopra la spalla destra della dama. Posizione con la partner. Il cavaliere deve cercare di tenere la dama in una posizione non proprio di fronte a sé ma verso la destra del cavaliere.

15

16 Allineamento Allineamento Il significato di tale termine si e, attraverso gli anni, diluito finendo per indicare unicamente la direzione in entrata e/o in uscita di un passo o di una figura. Per questo motivo il riferimento convenzionale e dato dalla linea di ballo, ossia dalla linea di progressione in senso antiorario lungo i quattro lati della pista. Il rispetto dell'allineamento non e affatto secondario nell'esecuzione di un programma di ballo. E' chiaro che bisogna distinguere tra varie situazioni. Se stiamo in balera, se balliamo in piazza, magari tra la folla di una sagra, non possiamo avere eccessive preoccupazioni di allineamento. Ma sulla pista di una scuola e obbligatorio per il maestro insegnarlo in relazione ad ogni passo, ed e importante per l'allievo il metterlo in pratica. Nelle gare, le coppie che non rispettano le regole dell'allineamento non fanno certamente bella figura. Il significato di tale termine si e, attraverso gli anni, diluito finendo per indicare unicamente la direzione in entrata e/o in uscita di un passo o di una figura. Per questo motivo il riferimento convenzionale e dato dalla linea di ballo, ossia dalla linea di progressione in senso antiorario lungo i quattro lati della pista. Il rispetto dell'allineamento non e affatto secondario nell'esecuzione di un programma di ballo. E' chiaro che bisogna distinguere tra varie situazioni. Se stiamo in balera, se balliamo in piazza, magari tra la folla di una sagra, non possiamo avere eccessive preoccupazioni di allineamento. Ma sulla pista di una scuola e obbligatorio per il maestro insegnarlo in relazione ad ogni passo, ed e importante per l'allievo il metterlo in pratica. Nelle gare, le coppie che non rispettano le regole dell'allineamento non fanno certamente bella figura.

17

18 L'importanza di una buona Guida L'importanza di una buona Guida In linea generale, ma non necessariamente sempre, la funzione della dama è di seguire il cavaliere, sia che egli stia eseguendo bene una figura o meno. La corretta postura della coppia e determinante ai fini di una guida efficace ed esteticamente compatibile: la dama deve mantenere permanentemente il contatto fisico col cavaliere dall'altezza dei fianchi in giu. Il suo corpo deve essere fermo, pronto a percepire la guida del giro. Non deve mai anticipare il cavaliere ne' agire di propria iniziativa e soprattutto NON deve tentare di correggerlo. Il cavaliere non deve usare la mano sinistra o il braccio sinistro per la guida. Innanzi tutto usa il corpo. Per introdurre i giri muove leggermente l'avambraccio destro verso l'interno, aiutandosi con una lieve pressione della mano destra. Attenzione: la mano destra non deve spingere o tirare la dama mai, nemmeno quando la si porta in promenade. Sara sufficiente lavorare con il palmo della mano in modo simile al lavoro del bacino; cio significa che bacino e mano fanno la stessa cosa.La guida del cavaliere deve essere: In linea generale, ma non necessariamente sempre, la funzione della dama è di seguire il cavaliere, sia che egli stia eseguendo bene una figura o meno. La corretta postura della coppia e determinante ai fini di una guida efficace ed esteticamente compatibile: la dama deve mantenere permanentemente il contatto fisico col cavaliere dall'altezza dei fianchi in giu. Il suo corpo deve essere fermo, pronto a percepire la guida del giro. Non deve mai anticipare il cavaliere ne' agire di propria iniziativa e soprattutto NON deve tentare di correggerlo. Il cavaliere non deve usare la mano sinistra o il braccio sinistro per la guida. Innanzi tutto usa il corpo. Per introdurre i giri muove leggermente l'avambraccio destro verso l'interno, aiutandosi con una lieve pressione della mano destra. Attenzione: la mano destra non deve spingere o tirare la dama mai, nemmeno quando la si porta in promenade. Sara sufficiente lavorare con il palmo della mano in modo simile al lavoro del bacino; cio significa che bacino e mano fanno la stessa cosa.La guida del cavaliere deve essere: sostanzialmente ferma, precisa e risoluta sostanzialmente ferma, precisa e risoluta formalmente composta ed elegante formalmente composta ed elegante

19 Il cavaliere deve gestire la guida in modo tale che la dama possa sentirla ed avere contemporaneamente la piu ampia facolta di movimento. Guida risoluta significa decisa, non molle; ma non deve diventare per la dama una morsa o una camicia di forza. La dama dal canto suo deve mantenere la spontaneita e la morbidezza del corpo senza aggrapparsi al cavaliere e senza dare questa sensazione. I suoi movimenti, quantunque condizionati dalle scelte del cavaliere, devono apparire contemporanei e non successivi all'azione di guida del partner. Non fate passi molto lunghi se la vostra partner è fisicamente incapace di farli. Adattate il vostro passo alla lunghezza dei passi della partner. La dama ha e mantiene (di solito) una postura arcuata alla propria sinistra e leggermente inclinata all'indietro; a questo punto l'uomo riesce sempre a vedere al di là della dama quando avanza e la donna riesce sempre a vedere lei al di là dell'uomo quando è lei che avanza. Il cavaliere deve gestire la guida in modo tale che la dama possa sentirla ed avere contemporaneamente la piu ampia facolta di movimento. Guida risoluta significa decisa, non molle; ma non deve diventare per la dama una morsa o una camicia di forza. La dama dal canto suo deve mantenere la spontaneita e la morbidezza del corpo senza aggrapparsi al cavaliere e senza dare questa sensazione. I suoi movimenti, quantunque condizionati dalle scelte del cavaliere, devono apparire contemporanei e non successivi all'azione di guida del partner. Non fate passi molto lunghi se la vostra partner è fisicamente incapace di farli. Adattate il vostro passo alla lunghezza dei passi della partner. La dama ha e mantiene (di solito) una postura arcuata alla propria sinistra e leggermente inclinata all'indietro; a questo punto l'uomo riesce sempre a vedere al di là della dama quando avanza e la donna riesce sempre a vedere lei al di là dell'uomo quando è lei che avanza.

20 LEQUILIBRIO LEQUILIBRIO Nel Ballo l'equilibrio occupa un posto importante. È essenziale mantenere tre equilibri: Personale, Di Coppia, Di Movimento. Una delle cose più importanti consiste nell'essere coscienti del proprio centro di gravità. Il centro di gravità va trovato, curato, capito e usato per una buona tecnica del movimento. Le flessioni devono sempre essere protese verso il centro di gravità in modo che un partner possa mantenere l'equilibrio senza il supporto dell'altro partner, ciò per evitare fatica, ma è necessario flettersi ed estendersi con naturalezza. Se uno dei partner sente fatica significa che lui o l'altro partner stanno facendo qualcosa che non va. Nel Ballo l'equilibrio occupa un posto importante. È essenziale mantenere tre equilibri: Personale, Di Coppia, Di Movimento. Una delle cose più importanti consiste nell'essere coscienti del proprio centro di gravità. Il centro di gravità va trovato, curato, capito e usato per una buona tecnica del movimento. Le flessioni devono sempre essere protese verso il centro di gravità in modo che un partner possa mantenere l'equilibrio senza il supporto dell'altro partner, ciò per evitare fatica, ma è necessario flettersi ed estendersi con naturalezza. Se uno dei partner sente fatica significa che lui o l'altro partner stanno facendo qualcosa che non va.

21 All'allievo non competitore possiamo dare alcuni consigli : Allenarsi a distinguere i balli ascoltando ripetutamente i brani musicali Allenarsi a distinguere i balli ascoltando ripetutamente i brani musicali Non portare fretta: e meglio eseguire poche figure fatte bene che molte fatte male Non portare fretta: e meglio eseguire poche figure fatte bene che molte fatte male Abituarsi a partire all'inizio di una frase musicale Abituarsi a partire all'inizio di una frase musicale Dare il giusto peso alla teoria: elevazione, allineamento, quantita di giro, ecc. Dare il giusto peso alla teoria: elevazione, allineamento, quantita di giro, ecc. Imparare a distinguere le diverse figure di ogni ballo e memorizzarne i nomi, per poter costruire autonomamente le amalgamazioni Imparare a distinguere le diverse figure di ogni ballo e memorizzarne i nomi, per poter costruire autonomamente le amalgamazioni Imparare a scomporre una amalgamazione, estrapolando e isolando le singole figure Imparare a scomporre una amalgamazione, estrapolando e isolando le singole figure Prendere appunti se necessario o chiedere grafici di figure e di passi Prendere appunti se necessario o chiedere grafici di figure e di passi Contare di volta in volta con i numeri e con i VELOCE/LENTO Contare di volta in volta con i numeri e con i VELOCE/LENTO Diventare leggeri ed essere spontanei Diventare leggeri ed essere spontanei Evitare di litigare con il/la partner, specialmente se si tratta di moglie e marito: chi capisce prima deve essere paziente con chi capisce dopo. Evitare di litigare con il/la partner, specialmente se si tratta di moglie e marito: chi capisce prima deve essere paziente con chi capisce dopo. Gli allievi non devono mai fare confronti fra il partner ed i loro maestri Gli allievi non devono mai fare confronti fra il partner ed i loro maestri

22 In pista bisogna esprimere la musica col corpo In pista bisogna esprimere la musica col corpo È il corpo che deve ballare a tempo non le gambe È il corpo che deve ballare a tempo non le gambe Andare a ballare spesso, perche' in pista si provano e si trovano stimoli che contribuiscono sempre al miglioramento della coppia Andare a ballare spesso, perche' in pista si provano e si trovano stimoli che contribuiscono sempre al miglioramento della coppia Ricordarsi che: Ricordarsi che: il ballo e il modo piu bello per fare ginnastica e divertirsi il ballo e il modo piu bello per fare ginnastica e divertirsi per divertirsi non serve primeggiare per divertirsi non serve primeggiare anche ai campionati mondiali c'e chi arriva primo e chi ultimo. anche ai campionati mondiali c'e chi arriva primo e chi ultimo. Per ballare bene, labbiamo detto tante volte, bisogna ballare per il piacere di se stessi e non per il pubblico. Per ballare bene, labbiamo detto tante volte, bisogna ballare per il piacere di se stessi e non per il pubblico.


Scaricare ppt "Quasi tutti ascoltano musica, soprattutto musica di massa, mentre pochi ballano. La ragione è semplice. Ballare significa uscire allo scoperto, mettersi."

Presentazioni simili


Annunci Google