La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ENERGIA RINNOVABILE Opportunità dinvestimento per lItalia in Cile Junio 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ENERGIA RINNOVABILE Opportunità dinvestimento per lItalia in Cile Junio 2009."— Transcript della presentazione:

1 ENERGIA RINNOVABILE Opportunità dinvestimento per lItalia in Cile Junio 2009

2 A livello Nazionale: Legge num del 1994 sullAmbiente, che ha creato la Commissione Nazionale per la Tutela Ambientale (CONAMA) e il Sistema di Valutazione di Impatto Ambientale (SEIA), in cui si afferma che i progetti di potenza superiore a 3 MW devono essere inseriti nel sistema SEIA. Leggi num e 20018, che prevedono un miglioramento tecnico ed economico, nonché lavviamento di progetti di piccole dimensioni nel settore dellenergia rinnovabile, in particolare nella produzione di energia elettrica. Legge num del 2000, sulle concessioni di energia geotermica da parte dello Stato. Legge sullenergia eolica, con la quale si impone che il 10% dellenergia commercializzata sia generata sulla base di fonti energetiche rinnovabili entro il Le Istituzioni competenti in materia sono: La Commissione Nazionale per la Tutela Ambientale (CONAMA), la Commissione Nazionale Energia (CNE) e il comitato consultivo della Commissione Interamericana sui Biocarburanti in Cile. A livello Internazionale: Il Cile partecipa alla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC). Il Cile ha siglato il Protocolo di Kyoto. Il Cile ha firmato una serie di accordi bilaterali di intesa sul meccanismo di sviluppo ecosostenibile. LEGISLAZIONE e ISTITUZIONI

3 Considerate le limitate risorse di combustibile fossile, ed essendo costretto ad importarne dai paesi vicini, Il Cile ha ridefinito la sua politica sullEnergia, anche a causa dellaumento dei prezzi nel Il Cile ha una capacità di produzione di energia elettrica del 10%. Da parte sua, il presidente Michelle Bachelet tramite un programma di governo si è impegnato ad adottare tutte le misure necessarie per garantire che il 15% dellenergia generata provenga da fonti energetiche rinnovabili entro il Il Cile ha una riserva di petrolio grezzo stimata in 30 miliardi di barili, riserve conservate nella regione di Magallanes, in Patagonia. Per quanto riguarda il gas naturale, invece, Il Cile possiede circa 200 miliardi di metri cubi, conservati in 19 riserve. Nel 2007, il 41,5 % circa dellenergia prodotta è stato ottenuto utilizzando fonti di energia rinnovabili: energia idroelettrica per il 40 %, energia eolica e biomassa per il restante 1,5 %. Nel 2006, lassorbimento di potenza da parte del settore pubblico è stato di MW in totale, di cui MW prodotte con energia termica e MW con energia idroelettrica. Grazie alla forte presenza di aree desertiche a nord del paese, il Cile ha un alto potenziale di energia solare. Con una quantità di tonnellate all'anno di biomassa, il Cile può produrre non solo biogas ma anche biocarburanti di seconda generazione. Da non sottovalutare, inoltre, un vasto sbocco sul mare favorevole per la produzione di energia eolica. Il Cile ha favorito lo sviluppo di centrali idroelettriche e, vista la notevole quantità di rifiuti da attività agricole e forestali provenienti da diverse regioni, promuove la generazione di energia rinnovabile a partire da rifiuti organici. Nella città di Santiago si sta realizzando la Ciudad Parque Bicentenal (Bicentenary Park City, BPC), basata sui criteri della sostenibilità ambientale e della riduzione del consumo energetico nelle principali componenti pubbliche e private del progetto. OPPORTUNITÀ PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE

4 Il Cile ha attualmente in progetto 9 centrali eoliche, delle quali 3 da 40 m. e 6 da 20 m. Al momento, i progetti già avviati sono due: 1) Alto Baguales, situato nelle vicinanze di Coyhaigue, XI Regione, constituito da aerogeneratori da 660 KW; 2) Canela I, da MW Altri progetti in fase di sviluppo sono i seguenti: EOLICO NOME DEL PROGETTOVELOCITÀ MEDIA m/s Punta Colorada, IV Regione 36 MW Monte Redondo, IV Regione 74 MW Canela I, IV Regione MW Canela II, IV Regione 69 MW Totoral, IV Regione 44.6 MW Talinay, IV Regione 500 MW Punta Curahumilla, V Regione 9 MW Laguna Verde, V Regione 24 MW Hualpen,VIII Regione 20 MW Chome, VIII Regione 12 MW

5 Il potenziale di energia geotermica in Cile è di circa MW. Le aree con potenziale geotermico sono cosi suddivise: 1) Il Tatio e Puchuldiza nel nord del Cile; 2) Puyehue, Chillan e Copahue Laguna del Maule nel Cile centro-meridionale. La Commissione nazionale sull'energia (CNA) ha dichiarato la sua intenzione di voler sviluppare almeno 100 MW entro il A livello di imprese del settore privato, ANEP e AES Gener stanno progettando la costruzione di centrali da 50 MW di energia geotermica. ENERGIA GEOTERMICA

6 FOTOVOLTAICO Cile a causa della sua posizione geografica ha un potenziale di radiazione solare media: 8740,59 (MJ/m2). In ogni regione la media annuale di radiazione solare è la seguente: Regione I Tarapacá ,16 (MJ/m2) Regione II Anfogagasta ,86 (MJ/m2) Regione III Atacama ,21 (MJ/m2) Regione IV Coquimbo ,26 (MJ/m2) Regione V Valparaiso ,41 (MJ/m2) Regione VI Libertador O'Higgins ,83 (MJ/m2) Regione VII Maule ,86 (MJ/m2) Regione VIII Bio Bio ,6 (MJ/m2) Regione IX Araucania ,72 (MJ/m2) Regione X Los Lagos ,5 (MJ/m2) Regione XI Aysen ,06 (MJ/m2) Regione XII Magallanes ,44 (MJ/m2) Regione Metropolitana di Santiago - 5,5065 (MJ/m2) Territorio Antartico Cileno ,35 (MJ/m2) Le Regioni I e II sono quelle che ricevono più radiazioni solari, e il Cile è tra i primi Paesi a livello mondiale quanto ad aree con irradiazione solare. Solo a Santiago si ha una radiazione solare di circa 1,370 kWh allanno, con variazioni che vanno da 6,42 kWh/m2 nei mesi caldi a 1,22 kWh/m2 durante i mesi freddi. Il Cile possiede 2 impianti fotovoltaici pilota per la generazione di energia elettrica: uno produce fino a 1 MW, laltro è a concentrazione termoelettrica fino ad una potenza di 10 MW. Il Governo cileno ha promosso un credito d'imposta per l'installazione di collettori solari termici nelle nuove case, con l'obiettivo di promuovere l'uso di questa energia. Con la partecipazione delle imprese private, i potenziali acquirenti di questo tipo di energia sono: Antofagasta Minerals, BHP Biliton e Colahuasi.

7 Il Cile ha una superficie di 75,5 milioni di ettari, escluso il Territorio Antartico. Di questi il 45%, vale a dire 33,8 milioni di ettari, ha una naturale predisposizione per foreste e la gestione dei residui forestali è potenzialmente una fonte di biomassa. Vi è un potenziale da 30 a 470 MW di potenza elettrica installata, che è concentrata nelle Regioni di Maule (VII), Bio Bio (VIII) e Araucania (IX). Tra le specie di alberi presenti in Cile, il più comune è il pino radiato, che è presente nelle Regioni che si estendono da Libertador General Bernardo O'Higgins fino a Los Lagos. La Regione di Bio-Bio è quella che ha il maggiore potenziale di generazione di energia elettrica da biomassa forestale grazie alle sue vaste aree forestali. Tuttavia, proprio dove si ha uno sviluppo industriale importante le risorse di legname sono maggiormente richieste, mettendo in concorrenza queste aree con le esigenze di energia elettrica che si ottengono dal legname. Le regioni di Los Rios e Los Lagos, nella provincia di Valdivia, hanno un notevole potenziale per lo sviluppo di progetti con l'uso della biomassa forestale, perché in questa area non vi è uno sviluppo industriale che ha bisogno di un alto contributo di energia elettrica. La zona meridionale ha una grande concentrazione di biomassa forestale e condizioni climatiche spesso piovose, oltre alle piccole e medie progetti. Esite la possibilità di produrre biocarburanti da lignocellulosa e alghe, nonché attraverso la coltivazione di Jatropha e Higuerilla. BIOENERGIA

8 In Cile è stato previsto un cambio del regime idrologico a causa del cambiamento climatico, il che significa una riduzione media delle precipitazioni nel centro-sud (a nord di Chiloé) e, quindi, un maggiore accumulo di neve sulle montagne e una maggiore frequenza dei fenomeni El Niño e La Niña, provocando ulteriori cambiamenti nella zona centrale del paese. Il Cile ha un particolare interesse per lo sviluppo di centrali mini-idroelettriche e idroelettriche in diverse parti della nazione, promovendo la fornitura di energia alle comunità rurali e a quelle più isolate. Attualmente, il Cile ha una capacità di 20 MW prodotti grazie ai progetti idrici ed ha approvato altri progetti per complessivi 900 MW. I progetti già avviati sono: La centrale idrica Puclaro, con una produzione di 5,4 MW, inaugurata a maggio del ENERGIA IDROELETTRICA

9 REGIONI IN CILE CON PROGETTI SULLENERGIA RINNOVABILE REGIONITIPO DI PROGETTI AysenCentrale eolica AntofagastaImpianto fotovoltaico Bio Centrali Idroelettriche, eoliche, a biomassa Coquimbo (IV)Centrale mini-idroelettrica, fotovoltaico. Libertador OHiggins Centrale a biomassa forestale per la seconda generacione di biocombustibili o energia elettrica. Los LagosGeotermico, plantas hidroeléctricas, MauleImpianto geotermico TarapacáImpianto fotovoltaico

10 Interessi del Cile per attrarre linteresse di aziende che producono attrezzature tecnologiche: 1) Nel 2007, a nord del Cile nella regione IV, la maggior parte dei progetti è stata incentrata sullinstallazione di piccole o mini centrali idroelettriche e di impianti fotovoltaici, mentre l'interesse per lo sviluppo di impianti eolici è maggiore da parte delle piccole comunità isolate e delle abitazioni private. 2) Il Cile è interessato all'innovazione tecnologica nel settore delle energie rinnovabili sia per quanto riguarda il settore dei veicoli e dei motori ibridi, sia per lo sviluppo dei biocarburanti di ultima generazione. Opportunità di business per il Parco Bicentenal (Bicentennial Park City): 1) Pannello di vetro; 2) Bio-architettura climatiche; 3) Frigoriferi ad alta efficienza energetica. INTERESSI DEL CILE NEL TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA NEL SETTORE DELLENERGIA RINNOVABILE

11 1.GTZ, Gobierno de Chile Comisión nacional de Energía y Comisión Nacional de Medio Ambiente, Guía para Evacuación Ambiental, Energías Renovables no Convencionales Proyectos Eólicos, Chile Gobierno de Chile, Comisión Nacional de Energía, Wind Energy in Chile and the Renewable Energy Law , Chile Comisión Nacional de Energía, GTZ, Cooperación Intergubernamental Chile-Alemania, Identificación y Clasificación de los Distintos tipos de Biomasa disponibles en Chile para la Generación de Biogas. 4.Comisión Nacional de Energía, GTZ, Cooperación Intergubernamental Chile-Alemania, Potencial de Biomasa Forestal. 5.CORFO, Renewable and CDM Projects in Chile, Investment Opportunities and project financing, Chile GTZ, Gobierno de Chile Comisión nacional de Energía, Concepto para la integración de energías renovables No Convencionales y medidas de Eficiencia Energética en Ciudad Parque Bicentenario. 7.GTZ, Federal Ministry for Economic Cooperation and Development of Germany, Energy-.policy Framework Conditions for Electricity Markets and Renewable Energies 23 Country Analyses Chapter Chile, Germany Comunicado de Prensa del Ministro Marcelo Tokman, en de abril, Tokman Marcelo, La Política Energética: Nuevos Lineamientos, Transformando la crisis energética en una oportunidad, Chile, CORFO, Innova Chile, Resumen de Instrumentos CORFO para el apoyo de proyectos de energía, Chile Registro Solarimetrico, Tabla A Irradiación Global Mensual y Anual, en Plano Horizontal para distintas localidades de Chile con Unidades MJ/m2. BIBLIOGRAFIA E FONTI DI INFORMAZIONE

12 Grazie per la Vostra attenzione Per contattarci: UNIDO ITPO Italy Via Paola, – Roma Italy Tel: Fax:


Scaricare ppt "ENERGIA RINNOVABILE Opportunità dinvestimento per lItalia in Cile Junio 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google