La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Neologismo americano BIOETHICS, dalloncologo R. Van Potter nel 1970; Bioethics: the bridge to the future; 1971 NUOVA SCIENZA CHE PORTA LA BIOLOGIA OLTRE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Neologismo americano BIOETHICS, dalloncologo R. Van Potter nel 1970; Bioethics: the bridge to the future; 1971 NUOVA SCIENZA CHE PORTA LA BIOLOGIA OLTRE."— Transcript della presentazione:

1

2 Neologismo americano BIOETHICS, dalloncologo R. Van Potter nel 1970; Bioethics: the bridge to the future; 1971 NUOVA SCIENZA CHE PORTA LA BIOLOGIA OLTRE I LIMITI TRADIZIONALI INCLUDENDO NEL PROPRIO AMBITO ANCHE I VALORI

3 1971: A.Ellergers,(un ostetrico) fonda alla Georgtown University di Washington il primo CENTRO DI RIPRODUZIONE UMANA E BIOETICA la bioetica ha il compito di risolvere problemi concreti posti dalla pratica medica…………comprende allinterno anche altre competenze disciplinari, sociologiche, giuridiche e filosofiche

4 1978: pubblicazione in Inghilterra della Encyclopedia of BIOETHICS Riflessione etica sui problemi sollevati dallintervento delluomo in campo medico e biologico BRANCA DELLETICA APPLICATA

5 1998: E. BONCINELLI, I NOSTRI GENI disciplina che affronta problematiche etiche e sociali che scaturiscono dallapplicazione sempre crescente delle nuove tecnologie biomediche……. Tra queste spiccano le conquiste dellingegneria genetica e le ultimissime acquisizioni nel campo della fecondazione assistita e della manipolazione degli embrioni umani.

6 PERCHE? J. RIFKINIL SECOLO BIOTTEC, gli sviluppi intensamente tecnologici della medicina contemporanea hanno portato alla disumanizzazione della della pratica medica trasformando luomo in un mezzo per la sperimentazione di procedure non sempre nellottica di un vantaggio personale ma spesso per ottenere maggior profitto mascherato da un futuribile benessere collettivo.

7

8

9

10

11 INTERVENTI COME: LABORTO SELETTIVO LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE LA MANIPOLAZIONE DELLE CELLULE STAMINALI LACCANIMENTO TERAPEUTICO GLI OGM …………….

12 SONO ETICAMENTE LECITI

13

14 Dopo la fecondazione lo zigote si divide per mitosi originando cellule figlie dette blastomeri. Durante la segmentazione i blastomeri si differenziano In ognuno di essi si avvia un programma di sviluppo che darà vita a una linea cellulare e a futuri tessuti e organi. Sviluppo di una cellula uovo fecondata

15 STATI DI PRE – EMBRIONE 8 – 16 cellule: MORULA inizia la sintesi attiva di RNA e proteineRNA primi 3-4 giorni

16 32 – 64 cellule: BLASTOCISTI trofectoderma cavità blastocelica (blastocele) ICM (massa cellulare laterale) formata da due tessuti: il trofectoderma e lICM (Inner Cell Mass) chiamato anche NODULO EMBRIONALE: il primo darà origine ai tessuti atti al nutrimento del feto, come la placenta; il secondo allembrione dal 4 al 13 giorno.

17 Si inizia invece a parlare di EMBRIONE 14 – 18° giorno dalla fecondazione: trofectoderma e ICM si separano: lICM si attacca allutero dando inizio, così, al contatto fisico e nutritivo con la madre. sacco vitellino disco embrionale (futuro embrione) corion amnios

18 FETO SUCCESSIVAMENTE SI PARLA DI Tre settimane Quattro settimane

19 Le tecniche di fecondazione artificiale omologhe quando ci si avvale di elementi biologici della coppia per ottenere una fecondazione eterologhe quando invece ci si avvale di uno o più elementi biologici (spermatozoi, ovociti o utero) estranei alla coppia. intracorporee quando la fecondazione avviene allinterno delle gonadi femminili extracorporee quando la fecondazione avviene in virto

20 Le tecniche di micromanipolazione l'avvicinamento delle due cellule sessuali maschile e femminile avviene con l'aiuto di strumenti e tecniche particolari

21 8 CELLULE 16 CELLULE PRELEVAMENTO CELLULA (MOLTIPLICAZIONE DEGLI EMBRIONI)

22 STERILITA Declino maternità Anni 70 ogni coppia 2,8 figli Anni 00 ogni coppia 1,2 figli Si ritarda sempre più la nascita del primogenito

23 PERCHE? Presenza massiccia delle donne nel mondo del lavoro con ampia capacità di guadagno e di autonomia Il periodo ottimale del concepimento coincide con quello dellinserimento della donna nel mondo del lavoro Aumentata diffusione dei metodi antifecondativi Segue…

24 CENTRI PRIVATI 177 PUBBLICI EMBRIONI CUSTODITI

25 CENTRI PRIVATI 177 PUBBLICI EMBRIONI CUSTODITI

26 COSTI (FIVET) (microinseminazione) (MATERNITA SURROGATA)

27 ALTRI DATI STATISTICI (ETA COPPIA) ANNI 1: ANNI 1: ANNI 1:3

28 IN ITALIA (tassonomia di Marchbanks,1988) N.C. 12 mesi36,6% N.C. 24 mesi20,6% ( coppie) C.S. 24 mesi8,6% ( coppie)

29 DIAGNOSI PRENATALE Dati recenti indicano che circa il 2-5% dei neonati è affetto da una malattia genetica Lo scopo della diagnosi prenatale (DP) è quello di offrire ai genitori e al medico le migliori informazioni possibili sui rischi di dare alla luce un bambino affetto da un'anomalia congenita o da una malattia genetica. Le tecniche di DP in due tipi: quelle invasive e quelle non invasive.

30 LE TECNICHE DI DIAGNOSI NON INVASIVE: TRASLUCENZA NUCALE TRI-TEST BI-TEST E' importante tenere presente che QUESTE TECNICHE DI INDAGINE consentono di effettuare quasi esclusivamente una valutazione probabilistica, cioè, non permettono di identificare o di escludere direttamente le anomalie cromosomiche ma di selezionare pazienti a basso e ad alto rischio. ECOGRAFIA

31 LE TECNICHE INVASIVE DI PRELIEVO AMNIOCENTESI PRELIEVO VILLI CORIALI FUNICOLOCENTESI LE TECNICHE DI ANALISI TECNICHE CITOGENETICHE TECNICHE DI INDAGINE MOLECOLARE

32 QUESTE TECNICHE DI INDAGINE per moltissime malattie genetiche offrono un responso certo, per altre, purtroppo, non forniscono ancora una indicazione sicura al 100 Si riscontra l'anomalia genetica ma non si può predire se il nascituro svilupperà la malattia in forma lieve o grave, né prevedere l'età di esordio

33 ABORTO TERAPEUTICO Laborto provocato Può essere praticato solo nelle strutture ospedaliere pubbliche come interruzione volontaria di gravidanza (IVG), richiesta dalla donna secondo le condizioni previste dalla legge, prima del 90° giorno di gestazione; Laborto terapeutico, ammesso dalla legge anche dopo il 90° giorno di gestazione quando la prosecuzione della gravidanza comporti un grave pericolo per la vita della donna o quando siano state accertate rilevanti anomalie o malformazioni del nascituro che determinino un grave pericolo per la salute fisica e psichica della donna.

34 RIFLESSIONI A FAVORE Non c'è niente di sbagliato nel desiderare un figlio e fare di tutto per averlo; Un embrione non è ancora una vita umana. In questo modo è possibile programmare la nascita. E' un processo emancipativo poichè svincola la nascita dall'atto sessuale

35 RIFLESSIONI A SFAVORE E' un processo contro natura Porta alla presenza di embrioni in sovrannumero, cioè all'uccisione di vite umane Nella fecondazione eterologa interverviene una terza persona in un processo troppo intimo e delicato E' un processo involutivo poichè ricalca le modalità di riproduzione degli animali inferiori

36 ... e secondo voi ? Dopo una panoramica sulla legislazione italiana e non provate a concentrare la vostra attenzione sul problema etico-morale, svolgendo, all'interno della vostra classe, sia una discussione generale che un vero e proprio


Scaricare ppt "Neologismo americano BIOETHICS, dalloncologo R. Van Potter nel 1970; Bioethics: the bridge to the future; 1971 NUOVA SCIENZA CHE PORTA LA BIOLOGIA OLTRE."

Presentazioni simili


Annunci Google