La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006 – Misura 6.2 azione b) Marocco, Romania, Russia, Serbia/Montenegro, Stati Uniti Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006 – Misura 6.2 azione b) Marocco, Romania, Russia, Serbia/Montenegro, Stati Uniti Progetto."— Transcript della presentazione:

1 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Marocco, Romania, Russia, Serbia/Montenegro, Stati Uniti Progetto di Internazionalizzazione settore ICT Area Metropolitana di Bari - Italy Bari, 20 novembre 2007

2 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) 2 UN SISTEMA METROPOLITANO NEL CUORE DI UNAREA STRATEGICA Un territorio ricco di tradizione e cultura, un sistema infrastrutturale e logistico allavanguardia, una porta daccesso privilegiata ai mercati del Mediterraneo: la provincia di Bari è oggi una delle realtà economiche più competitive del panorama italiano e rappresenta unarea in continua evoluzione. Tra le 9 località italiane che hanno ottenuto il via libera dal Governo per costituirsi Città Metropolitana, Bari occupa unarea di kmq e accoglie circa abitanti. Qui ha sede uno dei più importanti centri di cultura del Meridione: dotata di una città universitaria, biblioteche, centri di ricerca e laboratori scientifici allavanguardia, larea gode di un sistema educativo e formativo ricco e diversificato, ai primi posti in Italia. Il ruolo fondamentale che lEconomia della Conoscenza riveste sul territorio si ripercuote direttamente anche sul mercato del lavoro: nel 2006 il tasso di attività nella provincia di Bari è stato pari al 44% (su una media regionale del 42%), la quota di occupati è molto superiore a quella della regione e del Sud Italia. La forza lavoro si distingue per professionalità e qualificazione, considerando anche che il numero di laureati sul territorio è tra i più alti in Italia (lUniversità di Bari ha laureato nel 2006 circa studenti, sesto ateneo in Italia). Sono 15 i Comuni dellArea Metropolitana di Bari che, insieme alla Provincia, si sono associati ed hanno fatto sistema con lobiettivo di aumentare la competitività del territorio e di gestire in maniera integrata processi di sviluppo e internazionalizzazione di un comparto strategico come quello dellICT. Promozione e Internazionalizzazione 1

3 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) 3 I 15 Comuni che formano oggi larea del PIT 3 (Piani Integrati Territoriali) sono: Adelfia Bari Bitritto Bitetto Capurso Casamassima Cellamare Modugno Mola di Bari Noicattaro Palo del Colle Rutigliano Sannicandro Triggiano Valenzano In collaborazione con lEnte Provincia di Bari Promozione e Internazionalizzazione 1

4 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Romania Russia Stati Uniti Promozione e Internazionalizzazione 1 Serbia-Montenegro Marocco I 5 Paesi obiettivo 4

5 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Promozione e Internazionalizzazione 1 Lintervento di internazionalizzazione del comparto ICT e di promozione della competitività internazionale dellArea Metropolitana di Bari perseguirà i seguenti obiettivi chiave: creare opportunità di partnership fra attori locali e soggetti omologhi dei 5 Paesi Target, specificatamente mirate alla promozione di relazioni commerciali, accordi economici (joint venture), investimenti diretti esteri, scambi di know-how e trasferimento di tecnologia; attrarre capitale umano altamente qualificato, in particolare dai Paesi obiettivo (Usa, Russia, Serbia e Montenegro, Romania e Marocco) per aumentare la competitività delle imprese del settore; promuovere la riorganizzazione della catena del valore delle imprese coinvolte nel processo di internazionalizzazione, ottimizzandola e rendendola più efficiente; far conoscere le capacità produttive locali sui mercati internazionali, senza tuttavia incentivare processi di delocalizzazione produttiva; favorire la crescita nel territorio di funzioni e servizi alle imprese ad elevato valore aggiunto (servizi di innovazione, marketing, e attività ad alto contenuto di conoscenza). 5

6 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Ulteriori obiettivi, del progetto, sono: massimizzare i legami tra ricerca, università e mondo economico locale rafforzare la stretta collaborazione tra lufficio Unico del PIT manager, le Agenzie di Sviluppo territoriale (o le aziende speciali di settore) e la Business Community locale trasmettere i valori, i successi e le opportunità alla cittadinanza Promozione e Internazionalizzazione 1 6

7 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto 2 Il macro obiettivo del Piano deve essere quello di veicolare verso il territorio il valore aggiunto dato dalla coesione e dalla logica del fare sistema, che si confermano come criteri chiave per competere sul mercato globale. E pertanto fondamentale far percepire il ruolo, i valori e le potenzialità di un intervento di tipo congiunto delle imprese del Settore ICT dellArea PIT 3, che costituirebbe un vero e proprio fattore di successo, per proporsi a livello internazionale con finalità, metodi di lavoro e priorità condivise. ICT per lo sviluppo della... Società della Conoscenza Sistema Locale Integrato 7

8 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il progetto per linternazionalizzazione del comparto ICT e Società della conoscenza del PIT 3 si svolge lungo larco di 10 mesi, da settembre 2007 (lo start-up è avvenuto in occasione della Fiera del Levante, svoltasi dall8 al 16 settembre 2007) a giugno La prima fase (terminata alla data di revisione del presente documento) è rivolta principalmente allinterno dellArea del PIT 3, per informare, coinvolgere e sensibilizzare i principali attori del territorio: sono previsti 4 workshop tematici attraverso cui si intende presentare il progetto e porre le basi per la creazione di partnership tra soggetti pubblici e privati, operatori economici, istituzioni locali. I 4 workshop sono: I Workshop – 25 e 26 ottobre 2007 Strategie e Processi di Internazionalizzazione per le imprese ICT dellarea metropolitana di Bari II Workshop – 8 e 9 novembre 2007 Best Practice, percorsi di eccellenza, esperienze dirette di internazionalizzazione III Workshop – 15 e 16 novembre 2007 Lapproccio ai mercati: Russia, Romania, Serbia/Montenegro IV Workshop – 22 e 23 novembre 2007 Lapproccio ai mercati: USA e Marocco Il Progetto: i 4 Workshop 2 8

9 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: lo Studio ICT 2 Contestualmente in questi mesi è stato realizzato uno studio approfondito del settore ICT e Conoscenza nellArea del PIT 3, attraverso analisi di benchmark sui principali Cluster Innovativi e unanalisi SWOT che ha evidenziato le peculiarità del comparto ICT dellArea Metropolitana di Bari. Lo studio è propedeutico allorganizzazione e alla valorizzazione delle missioni di Scouting nei Paesi Target, (Marocco, Romania, Russia, Serbia – Montenegro e USA), durante le quali saranno stabiliti contatti e relazioni con le istituzioni e le imprese locali. Lo studio ha permesso inoltre di mappare e ascoltare alcune tra le principali aziende del settore ICT presenti sul territorio metropolitano. Processo di ascolto e mappatura che continuerà durante tutto il percorso di internazionalizzazione. 9

10 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: gli Scouting e i Seminari 2 Già avviate le Missioni di scouting nei 5 Paesi target, con lobiettivo di: raccogliere elementi utili ad ottenere un quadro generale del mercato ICT nei Paese target, nonché ad identificare i tratti distintivi del settore high-tech e dellindustria culturale e della comunicazione nei diversi Paesi obiettivo; acquisire informazioni utili per la successiva organizzazione e realizzazione delle missioni outgoing, stabilire i primi contatti con gli attori istituzionali e gli operatori economici dei Paesi target che saranno coinvolti nella successiva realizzazione delle iniziative promozionali sensibilizzare gli operatori locali sulla qualità e lofferta dei settori produttivi dellarea territoriale PIT 3, in particolare di quelli ad alta intensità ICT, provvedendo ad individuare dei potenziali interlocutori per la stipula di partenariati commerciali, produttivi e distributivi; promuovere il territorio PIT 3 nel suo complesso, le sue potenzialità produttive e commerciali, 5 DOSSIER PAESE Output: 10

11 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: gli Scouting e i Seminari 2 31 gen 1 feb e 14 dic e 11 gen e 18 gen 08 Seminario USA 24 e 25 gen 08 Seminario Russia Seminario Romania Seminario Marocco Seminario Serbia/Montenegro Conoscenza e Confronto 4 rappresentanti dei 5 Paesi Target individuati tra Istituzioni, Associazioni di categoria, Centri Ricerca/università, mondo imprenditoriale ICT Rappresentanti, interlocutori e imprese ICT del territorio PIT3 Presentazione dei risultati delle Missioni di Scouting nei 5 Paesi target 11

12 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: le Missioni 2 illustrare al pubblico più ampio possibile di operatori il territorio del PIT 3 ed in particolare valorizzare le potenzialità dei settori della Società della Conoscenza dellArea metropolitana di Bari proporre - attraverso una logica di Country Presentation - lArea metropolitana di Bari non soltanto in unottica di promozione commerciale delle sue produzioni ma secondo un approccio di marketing territoriale volto allattrazione di investimenti produttivi esteri ed alla creazione di accordi di joint venture; facilitare laccreditamento delle aziende produttrici del territorio presso le imprese import/export che operano nei mercati obiettivo, promuovendo la sottoscrizione di accordi commerciali; promuovere la domanda di internazionalizzazione del tessuto produttivo dellarea PIT 3 ed in particolare la domanda di know-how in ICT dei settori portanti tradizionali dellarea (quali lagro-alimentare, la meccanica, le infrastrutture, la logistica, nonché ledilizia ed il turismo); promuovere linternazionalizzazione della Società della Conoscenza del territorio del PIT 3, favorendo la costruzione di reti di collaborazione scientifica ed industriale con partner esteri, attraverso -ad esempio- la definizione di programmi di scambi di ricercatori accademici e manager industriali attività di match-making tra la domanda degli attori della e lofferta dei loro omologhi esteri; Obiettivi delle 5 Missioni allestero 12

13 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: le Missioni 2 1. Country Presentation nei Pesi Target: finalizzata alla promozione del territorio del PIT 3 nel suo complesso. Presentando: dati statistici significativi del territorio (area, popolazione, PIL darea, reddito medio pro capite, tasso di occupazione, ecc.); tratti distintivi del settore produttivo locale (con un focus particolare sui settori fortemente votati allimport/export e sui settori ad alto contenuto ICT); grado di apertura dellarea al commercio internazionale ed agli investimenti esteri, avendo cura di mettere in luce gli strumenti e gli incentivi alle decisioni di localizzazione produttiva; focus sulle opportunità di cooperazione commerciale ed industriale nei settori ad alto contenuto tecnologico; elementi cardine della progettualità territoriale, con particolare riferimento alla Società della Conoscenza e del settore ICT in area PIT 3 2. Incontri bilaterali: a latere della Country Presentation, sarà cura della Consulenza predisporre incontri bilaterali fra gli operatori dei due Paesi, sia sul fronte istituzionale che su quello economico-commerciale; Momenti salienti delle Missioni allestero 13

14 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: la Settimana della Conoscenza 2 Settimana della Conoscenza e dellInnovazione rappresenterà il momento culminante del processo di internazionalizzazione ed accreditamento del comparto ICT PIT 3 e, contemporaneamente, diverrà massima espressione del sistema composto da tutti gli attori locali. La volontà è di dare vita, nellarco dei cinque giorni della Manifestazione, ad un momento di crescita del tessuto istituzionale, economico, sociale e culturale dellArea PIT 3. La Settimana della Conoscenza e dellInnovazione sarà un Laboratorio Metropolitano condiviso e diffuso, in grado di stimolare la partecipazione non solo dei principali soggetti interessati dal progetto (locali ed internazionali), ma anche la comunità territoriale nelle sue diverse componenti (mondo scolastico, parti sociali, business community in senso ampio, media...). 14

15 Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia – Misura 6.2 azione b) Il Progetto: la Settimana della Conoscenza 2 OBIETTIVI specifici della Settimana della Conoscenza: 1.promuovere le opportunità e le potenzialità tecnico-commerciali proprie della Società della Conoscenza e del tessuto economico del settore ICT dellarea PIT 3; 2.favorire il match-making tra la domanda di internazionalizzazione (know-how, capitale umano, innovazione tecnologica, ecc) della Società della Conoscenza dellarea PIT 3 e lofferta dei Paesi target, agevolando la sottoscrizione di accordi commerciali e di collaborazione tecnico-scientifica; 3.rafforzare lidentità territoriale locale, attraverso la promozione la promozione del culto di San Nicola e la sua specifica relazione con la Società della Conoscenza, nella sua accezione di industria culturale e creativa; 4.valorizzare il patrimonio culturale dellarea PIT 3 e promuovere linterscambio culturale con i 5 Paesi target (saranno invitati in questa occasione 15 rappresentanti per i 5 paesi target + 15 rappresentanti della Finlandia – uno dei paesi europei con il più alto grado di innovazione-) 5.diffondere presso la cittadinanza dellarea PIT 3 la cultura ICT, nonché la conoscenza e laccesso alle nuove applicazioni tecnologiche; 15


Scaricare ppt "Intervento finanziato dallUE – F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006 – Misura 6.2 azione b) Marocco, Romania, Russia, Serbia/Montenegro, Stati Uniti Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google