La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies srl Analisi microeconomica del turismo Capitolo 10 – I contratti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies srl Analisi microeconomica del turismo Capitolo 10 – I contratti."— Transcript della presentazione:

1 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl Analisi microeconomica del turismo Capitolo 10 – I contratti nel mercato turistico Tassonomia dei contratti: accordi che vincolano le parti al compimento di azioni e pagamenti Elementi essenziali del contratto: (i) contenuto economico della transazione; (ii) modalità di adempimento delle controparti; (iii) modalità di enforcement degli impegni. Dimensione economica / giuridica; Contratto implicito / esplicito; Completo (se specifica tutte le evenienze, con rispettive azioni e pagamenti e con sistema di penali) / incompleto; Natura della transazione (spot, futuri, contingenti); Natura dellinformazione (completezza, asimmetrie); Scelta in condizioni dincertezza i risultati delle azioni vengono valutati in termini di utilità e non di valore: premio per il rischio

2 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - La teoria dei contratti La teoria economica dei contratti completi Principio fondamentale: le parti dovrebbero accordarsi su azioni e impegni in modo da max. il valore complessivo del progetto e solo in seguito negoziare la distribuzione del beneficio netto La teoria economica dei contratti incompleti Lincompletezza porta comportamenti opportunistici con due conseguenze: I contratti non sono efficaci nel garantire gli impegni; Possono impedire leffettiva realizzazione di uno scambio. Introduzione di clausole e di vincoli: Contratti con incentivo (modello principale - agente); Contratti di selezione (equilibri di separazione); Contratti specifici (meccanismi di reputazione); Contratti relazionali.

3 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti contingenti Contratti le cui prestazioni sono riferibili a prevedibili futuri stati di natura creazione di un mercato assicurativo Le decisioni vengono prese sulla base dellutilità attesa Se U 1 = U(X 11 )q 1 + U(X 12 )q 2 > U 2 = U(X 21 )q 1 + U(X 22 )q 2 allora viene scelta A 1. La scelta dipende da: Elementi soggettivi: la funzione di utilità individuale (avversione, neutralità o propensione al rischio); Elementi oggettivi: il pay-off e la probabilità associata agli eventi.

4 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Lassicurazione del turista Scelta in condizioni di incertezza: si crea un mercato assicurativo nel quale i soggetti si scambiano il rischio: si acquista certezza dietro il pagamento di un premio assicurativo A. Il contratto fisso: Y = reddito, P = premio assicurativo, D = valore del danno; q i = probabilità dellevento i. Se U(Y - P) > U(Y - D)q 1 + U(Y)q 2 allora il turista si assicura; Se U(Y - P) < U(Y - D)q 1 + U(Y)q 2 allora il turista non si assicura; B. Il contratto flessibile: Contratto più sofisticato: Il rimborso è: 0 < K < D e P = aK. Il turista cerca K* che massimizzi la seguente funzione di utilità: U(Y - D + K - aK)q 1 + U(Y - aK)q 2 ; Si determina così il contratto dassicurazione flessibile ottimale (il turista accetta un certo grado di incertezza sul reddito futuro)

5 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti futuri Contratti spot o a termine t t+k a termine:|_________________| stipulaconsegna Spot: prestazione e pagamento al tempo t; A termine: determinazione del prezzo al tempo t e prestazione al tempo t+k. Il pagamento può essere contemporaneo o differito: se avviene al tempo t: contratto a termine anticipato; se avviene al tempo t+k: contratto a termine puro. Esempi di contratti a termine nel turismo: Tour operator: vuoto per pieno - allotment

6 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti futuri A. Mercato a termine in condizioni di certezza Se il prezzo è corrisposto a t+k: P t t+k P t+k t+k (se ci sono o no costi di gestione) Se il prezzo è corrisposto a t: P t t+k (1+r) k = P t+k t+k Il prezzo a termine è, in equilibrio, pari al valore attuale del prezzo spot vigente alla data di consegna. B. Mercato a termine in condizioni dincertezza (il vuoto per pieno) Incertezza sul verificarsi di un evento: il prezzo a termine svolge un ruolo di segnale dei movimenti attesi del prezzo a pronti Diversificazione del portafoglio clienti.

7 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti futuri C. Contratti con opzione (allotment) Limpresa acquista al prezzo P ma si riserva la libertà di rinunciare allacquisto ad una certa data di release: Lopzione è un contratto con il quale un soggetto acquisisce un diritto che può essere esercitato a sua discrezione. Costo di prenotazione. La facoltà di recessione può essere: dellacquirente (opzione call); del venditore (opzione put). Opzione di tipo europeo e di tipo americano.

8 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti di selezione Asimmetria informativa dovuta alla non conoscenza da parte del T.O. delle capacità di vendita dellA.V. Se è la parte informata che prende liniziativa: Contratti di segnalazione e di reputazione. Se è la parte meno informata che prende liniziativa: Contratti di selezione. Offerta di un ventaglio di contratti: nella scelta lA.V. rivela la propria capacità e la propria natura; Agenzie con clientela fissa e clientela dinamica; Possibilità per i T.O. di offrire contratti differenziati (processo di autoselezione).

9 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - I contratti di doppia intermediazione Quando imprese con potere di monopolio operano in fasi successive della filiera produttiva: il prezzo viene determinato con un doppio mark up: Se p TO = c TO (1 + m TO ); se c AV = 0 e se m TO = m AV p AV = c TO (1 + m) 2 Equilibrio sub-ottimale sia per i turisti, sia per le imprese: infatti, se ci fosse integrazione verticale, il prezzo sarebbe: p * = c TO (1 + m TO + m AV ) = c TO (1 + 2m) con p* < p AV,con quantità maggiore scambiata e con maggiori profitti per limpresa. Soluzioni: contrattuali (per determinare la distribuzione dellextra profitto) o di integrazione verticale Contratti di esclusiva, contratti full line, e contratti di selezione.

10 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Gli investimenti specifici Definizione: un investimento è specifico se possiede maggior valore allinterno di un rapporto tra le parti contraenti piuttosto che in unalternativa esterna (se esiste): Esistenza di sunk cost; Possibili comportamenti opportunistici. Esempio: tour operator e operatori locali: I = ; RT = ; distribuzione dei ricavi: 50% a testa. R OL = / 2 = R TO = / = Per lefficienza del mercato è necessario un contratto incentivante, attraverso un prezzo p* di concessione. R OL = p* R TO = p* Nella condizione R OL = R TO si ha p* = 4 000

11 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Gli investimenti congiunti Investimenti congiunti: se sono massimamente produttivi quando sono effettuati assieme: Possibili comportamenti opportunistici; Dilemma del prigioniero; La libera contrattazione non porterà a nessun accordo efficiente. Rimedi: i) Investimento a lungo termine; ii) Commitment; iii) Reputazione.

12 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Lazzardo morale Azzardo morale: opportunismo post contrattuale dovuto alla non osservabilità di certe azioni o di informazioni nascoste Problema formalizzabile in un contratto dagenzia: un individuo (agente) opera per conto di un altro (principale) con unazione che promuove linteresse del principale Rimedi: controlli / verifiche cauzioni di garanzia sostituzione dellagente meccanismo di incentivi

13 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Il contratto con incentivi Contemporaneità degli effetti di eventi incerti e dellimpegno dellagente il principale non può risalire al tipo di azione intrapresa dallagente Rimedio: sistema di incentivi che assicuri: il massimo sforzo dellagente; la non penalizzazione di un agente sfortunato; la non remunerazione di un agente negligente; il massimo reddito compatibile con il maggior rischio per lagente. Esempio: due possibili sforzi e quattro stati del mondo

14 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Il contratto con incentivi Ipotesi del modello: Ipotesi comportamentali dellagente: U(W, A) con A = A A, A B Agente avverso al rischio. Esempio: U = W 1/2 - A; Lagenzia a parità di condizioni ha sempre convenienza a produrre lo sforzo inferiore: A A = 20; A B = 5 Il principale (T.O) è neutrale nei confronti del rischio: P = X - W Obiettivo del T.O.: Massimizzare A e minimizzare W Vincoli: della partecipazione: UE(A) U* (es. U* = 120); degli incentivi relativi: A A p A B.

15 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Il contratto con incentivi A. Azione dellagenzia non strettamente osservabile UE(A A ) = 1/2(W 50 ) 1/2 + 1/2(W 25 ) 1/ UE(A B ) = 1/4(W 50 ) 1/2 + 3/4(W 25 ) 1/2 - 5 Obiettivo: min [1/2 W /2 W 25 ] s.c. UE(A A ) > UE(A B ) (vincolo incentivi relativi) UE (A A ) U*(vincolo della partecipazione) La soluzione (che massimizza il profitto atteso e incentiva lagente ad utilizzare A A ) prevede W 50 > W 25 In questa soluzione è sottointeso un premio per il rischio per lagente.

16 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © The McGraw-Hill Companies srl I contratti nel mercato turistico - Il contratto con incentivi B. Azione dellagente direttamente osservabile W* è indipendente dai livelli produttivi ottenuti W* deve essere positivo per incentivare lagente Rispetto al caso A: W 50 > W* > W 25 B > A (il principale non deve pagare per il rischio - linformazione costa); La soluzione prevede una commissione c progressiva nel caso di azione nascosta e fissa nel caso di azione osservabile; c 50 > c > c 25.


Scaricare ppt "Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies srl Analisi microeconomica del turismo Capitolo 10 – I contratti."

Presentazioni simili


Annunci Google