La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VIOLENZA DOMESTICA C.I.R.Vi.S. - Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza - Università di Bologna S.I.V. - Società

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VIOLENZA DOMESTICA C.I.R.Vi.S. - Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza - Università di Bologna S.I.V. - Società"— Transcript della presentazione:

1 LA VIOLENZA DOMESTICA C.I.R.Vi.S. - Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza - Università di Bologna S.I.V. - Società Italiana di Vittimologia

2 Psicologica Psicologica: denigrazione della donna in quanto individuo, minacce, crudeltà mentale Verbale Verbale: Umiliazione, intimidazione e minacce di aggressione fisica Sessuale Sessuale: Relazione sessuale forzata o influenzata dalla violenza Fisica Fisica: Danno allintegrità fisica (spinte, tirare i capelli, causare ferite) TIPI DI VIOLENZA ESERCITATA SULLE DONNE

3 La vittima deve ripristinare il sentimento di appartenenza alla collettività indispensabile per permetterle di ricollocare adeguatamente lesperienza dolorosa nel cammino della propria vita

4 violenza psicologica La provocazione continua, loffesa, la disistima, la derisione, la coercizione, la menzogna, il ricatto, il tradimento della fiducia riposta, lisolamento sono alcune delle forme in cui si manifesta la violenza psicologica. Si tratta di una strategia che mira ad uccidere, annientare, portare al suicidio una persona senza spargimento di sangue

5 Le ricerche sulle dinamiche che contraddistinguono i rapporti tra reo e vittima durante la commissione di un reato sono contraddistinti da molti interrogativi che rimangono tuttora senza risposte soddisfacenti Nei casi di violenza sessuale, le variabili che interagiscono sono molteplici e levolversi della situazione dipende dalle caratteristiche individuali dellaggressore e dellaggredito

6 Date e acquaintance rape Non stranger rape --> reati perpetrati da persone non ignote Stranger rape --> reati commessi da individui di cui non si conosce lidentità Caratteristiche dei non stranger rape --> mancanza di consenso della persona che subisce il rapporto sessuale

7 Date e acquaintance rape sono difficilmente quantificabili a causa della limitata propensione delle vittime a denunciare il proprio aggressore qualora questi sia da loro conosciuto

8 Psicologiche Psicologiche: Perdita della stima di sé, Vergogna, Depressione, Sfiducia, Senso di colpa, Irritabilità, Pianti, Tentativi di suicidio Fisiche Fisiche: Ferite, Insonnia, Stanchezza, Somatizzazione, Disturbi del sonno, Tossicomania Sociali Sociali: Isolamento, Stigmatizzazione, Incomprensione da parte dellentourage Finanziarie Finanziarie: Beni rubati o distrutti, Perdita di controllo delle proprie finanze LE CONSEGUENZE DELLA VIOLENZA CONIUGALE SULLE DONNE

9 Psicologiche Psicologiche: Senso di colpa e dimpotenza, Aggressività, Insicurezza, Paura, Dipendenza dalla madre, Sentirsi diviso fra la madre ed il padre Fisiche Fisiche: Insonnia, Iperattività Sociali Sociali: Stigmatizzazione, Assenteismo scolastico LE CONSEGUENZE DELLA VIOLENZA CONIUGALE SUI FIGLI

10 LE DONNE IMMIGRATE VITTIME DI VIOLENZA CONIUGALE Fattori di vulnerabilità Dipendenza totale nei confronti del partner Isolamento Non conoscenza della legge Difficoltà ad esprimersi nella lingua del paese di approdo Paura di rientrare nel paese di origine

11 LE DONNE IMMIGRATE VITTIME DI VIOLENZA CONIUGALE Fattori di vulnerabilità Basso livello di scolarizzazione Figli (talvolta numerosi) in tenera età Pressione della famiglia Scarsità di servizi per le donne immigrate Mancanza di reti di supporto nella società di adozione

12 Bisogno di protezione Bisogno di essere ascoltata Bisogno di essere creduta Bisogno di essere informata Bisogno di un aiuto puntuale Bisogno di un aiuto terapeutico professionale Bisogno di essere trattata con dignità Bisogno di riservatezza Bisogno di avere uno status entro il sistema giuridico Bisogno di riparazione I BISOGNI DELLA PERSONA VITTIMIZZATA

13 Essere disponibili allascolto Non avere fretta Essere cortesi Evitare gesti troppo familiari Far sentire alla persona che le credete Essere attenti allaltro Rispettare la privacy Essere rispettosi Essere rassicuranti IL PRIMO CONTATTO CON LA VITTIMA

14 FONTI Association québécoise Plaidoyer-victimes, Guide dintervention auprès des victimes dactes criminels, Montréal, Bisi R., Vittimizzazione: limprevedibilità di un percorso e la necessità di uno studio, in Balloni A., Bisi R., Costantino S. (a cura di), Legalità e comunicazione. Una sfida ai processi di vittimizzazione, Milano, Angeli, Poupart L., La victime au centre de lintervention. Guide de formation à lintention des policiers, Association québécoise Plaidoyer – Victimes, Montréal, 1999


Scaricare ppt "LA VIOLENZA DOMESTICA C.I.R.Vi.S. - Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza - Università di Bologna S.I.V. - Società"

Presentazioni simili


Annunci Google