La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Violenza «coniugale» e il ciclo della violenza LEXOP, 13 febbraio 2012 Raffaella Sette, Professore associato, Università di Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Violenza «coniugale» e il ciclo della violenza LEXOP, 13 febbraio 2012 Raffaella Sette, Professore associato, Università di Bologna."— Transcript della presentazione:

1 Violenza «coniugale» e il ciclo della violenza LEXOP, 13 febbraio 2012 Raffaella Sette, Professore associato, Università di Bologna

2 Definizione di violenza «coniugale» La violenza «coniugale» è caratterizzata da una serie di atti ripetitivi che seguono, generalmente, una curva ascendente. Può assumere diverse forme: aggressioni psicologiche, verbali, fisiche, sessuali; può manifestarsi anche con atti di dominazione sul piano economico. Non è causata da una perdita di controllo dellaggressore, ma costituisce, al contrario, un mezzo scelto appositamente per dominare laltra persona e per affermare il proprio potere su di lei. Può verificarsi, in ogni periodo della vita, nellambito di una relazione coniugale vera e propria o comunque di una relazione affettiva

3 Elementi che compongono la violenza «coniugale» Rapporto di dominazione Persistenza nel tempo Comportamenti violenti Conseguenze

4 Le forme della violenza «coniugale» Violenza psicologica Violenza verbale Violenza fisica Violenza sessuale Violenza sociale Violenza economica Violenza spirituale

5 Dinamica della violenza «coniugale» Il ciclo della violenza (processo dinamico) Le fasi del ciclo della violenza: Aumento della tensione Esplosione della violenza Giustificazione Remissione Non si tratta sempre di una escalation da una forma di violenza ad unaltra (per esempio, dalla violenza verbale a quella fisica), ma anche di una intensificazione della forma di violenza prescelta

6 La violenza assistita I bambini esposti alla violenza «coniugale» Essi non sono dei testimoni passivi, ma, al contrario, interpretano e valutano gli episodi di violenza e ne subiscono gli effetti Devono spesso vivere sentimenti di sconforto e di sgomento ed affrontare importanti dilemmi di lealtà

7 Conseguenze della violenza assistita Problemi affettivi e comportamentali simili a quelli dei bambini vittime di maltrattamenti fisici Sintomi della sindrome post-traumatica da stress Aggressività, iperattività e difficoltà di concentrazione Difficoltà di apprendimento, assenteismo e abbandono scolastico Fughe da casa Isolamento, vergogna, tristezza, senso di colpa, paura, depressione, idee suicidarie

8 Come intervenire in caso di violenza coniugale Come tutte le vittime, le vittime di violenza coniugale hanno bisogno di essere ascoltate, di informazioni, si sostegno, di comprensione e di accompagnamento Aspetti particolari dellintervento nei casi di violenza coniugale: prevenzione e individuazione delle situazioni nascoste Adattare lintervento alle realtà concrete di ciascuna vittima Proteggere le vittime

9 Relazione di aiuto in casi di violenza coniugale Stabilire un clima di fiducia Accogliere la vittima senza giudicarla e rassicurandola Rispettare i tempi della vittima Analizzare la relazione tra la vittima ed il partner violento Analizzare la dinamica familiare nel suo complesso Studiare la eventuale rete di sostegno della persona Identificare i problemi ed i bisogni della vittima e stabilirne la priorità Fissare degli obiettivi per laiuto e predisporre un piano di intervento

10 Risultati dellindagine Gender-based Violence, Stalking and Fear of Crime GAP

11 N. studentesse N. università Germania Polonia Italia Gran Bretagna 7073 Spagna3234 Totale Tab. 1

12 Grafico 1

13 Grafico 2

14 Grafico 3

15 Grafico 4

16 Grafico 5

17 Grafico 6

18 Grafico 7

19 Grafico 8

20 Grafico 9


Scaricare ppt "Violenza «coniugale» e il ciclo della violenza LEXOP, 13 febbraio 2012 Raffaella Sette, Professore associato, Università di Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google