La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LESAME EMOCROMOCITOMETRICO. Il LEUCOCITOGRAMMA a 5 o più popolazioni eseguito dai CONTAGLOBULI con conta differenziale completa distingue le cellule.

Copie: 1
EMATOLOGIAPEDIATRICA. Ematopoiesi Prenatale Prenatale –Divisa in 4 fasi –Fase mesoblastica Mesoderma del sacco vitellino, seconda settimana vita intrauterina,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LESAME EMOCROMOCITOMETRICO. Il LEUCOCITOGRAMMA a 5 o più popolazioni eseguito dai CONTAGLOBULI con conta differenziale completa distingue le cellule."— Transcript della presentazione:

1 LESAME EMOCROMOCITOMETRICO

2

3

4 Il LEUCOCITOGRAMMA a 5 o più popolazioni eseguito dai CONTAGLOBULI con conta differenziale completa distingue le cellule in: Inoltre sono presenti flags indicanti la presenza di: Cellule atipiche e/o blasti Cellule immature della serie mieloide e/o eritroide Grado di segmentazione dei neutrofili Linfociti Neutrofili Eosinofili BasofiliMonociti

5 Globuli rossi normali

6 LESAME EMOCROMOCITOMETRICO I CONTAGLOBULI di ultima generazione forniscono i seguenti parametri 1.Conteggio totale dei globuli bianchi (WBC) 2.Conteggio totale dei globuli rossi (RBC) 3.Emoglobina (HGB) 4.Emotocrito (HCT) 5.Volume corpuscolare medio (MCV) 6.Contenuto medio emoglobinico (MCH) 7.Concentrazione corpuscolare media emoglobonica (MCHC) 8.Conteggio totale delle piastrine (PLT) 9.Indice di distribuzione volumetrica dei globuli rossi (RDW) 10.Volume piastrinico medio (MPV) 11.Indice di distribuzione volumetrica delle piastrine (PDW) 12.Piastrinocrito (PCT) 13.Indice di distribuzione della concentrazione emoglobinica (HDW)

7

8

9 ERITROPIESI Tempo di produzione – 5 giorni Nucleo sempre più piccolo Cromatina sempre più aggregata Il citoplasma cambia dal blu allarancione diminuzione di RNA aumento in emoglobina PROERITROBLASTO ERITROBLASTO BASOFILO I ERITROBLASTO BASOFILO II ERITROBLASTO POLICROMATOFILO I ERITROBLASTO POLICROMATOFILO II ERITROBLASTO ORTOCROMATICO RETICOLOCITA GLOBULI ROSSI

10 PATOLOGIA DEL GLOBULO ROSSO (I) GR normale aspetto sugli strisci forma rotondeggiante, a lente biconcava, colore rosso-arancione, dimensioni 8 micron ALTERAZIONENOME ASPETTO MORFOLOGICO SITUAZIONI PATOLOGICHE FORMA ACANTOCITA DACRIOCITO DREPANOCITO ELLISSCOCITO CHERATOCITO MEGALOCITO SCHIZOCITO STOMATOCITO ACULEO LACRIMA FALCE OVALE CORNO GIGANTE TAGLIO BOCCA Anemiediseritropoietiche,Anemie emolitiche acquisite, Talassemie, Anemia degli stati leucemici e preleucemici,Ellissocitos,Drepano citosi,Sferocitosi VOLUME MICROCITA MEGALOCITA RETICOLOCITA Anemie siderocarenziale, Anemia degli stati leucemici e preleucemici, deficit vit.B 12 CROMIA IPOCROMIA IPERCROMIA Anemie siderocarenziale, Anemia degli stati leucemici e preleucemici, deficit vit.B 12

11

12 GRANULOPOIESI Tempo di produzione – 5-7 giorni MIELOBLASTO PROMIELOCITO MIELOCITO METAMIELOCITO BAND FORM GRANULOCITO CON NUCLEO SEGMENTATO GRANULOCITO CIRCOLANTE

13 CLASSIFICAZIONE CINETICA DELLE NEUTROPENIE

14 PROMEGACARIOCITA MEGACARIOCITA

15 CLASSIFICAZIONE DELLE TROMBOCITOPENIE CONGENITE 1

16 CLASSIFICAZIONE DELLE TROMBOCITOPENIE CONGENITE 2

17 CLASSIFICAZIONE DELLE TROMBOCITOPENIE ACQUISITE 1

18 CLASSIFICAZIONE DELLE TROMBOCITOPENIE ACQUISITE 2

19 PLASMACELLULE

20 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI INFEZIONE (I) INFEZIONI BATTERICHE Significative variazioni del numero, della morfologia e della funzione dei leucociti. INFEZIONI VIRALI Modeste variazioni del numero e della funzione dei neutrofili e dei linfociti

21 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI INFEZIONE (II) PATOGENESI DELLA NEUTROPENIA Migrazione dei leucociti circolanti nella sede di infezione non accompagnata da un concomitante flusso di neutrofili dalle riserve midollari Richiesta sproporzionata di neutrofili nella sede di infezione e deplezione delle riserve midollari PATOGENESI DELLA NEUTROFILIA iperplasia della serie mieloblastica e flusso di leucociti midollari nel torrente circolatorio, correlati alla gravità dellinfezione e alla presenza di piogeni

22 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI INFEZIONE (III) INFEZIONI BATTERICHE Fase acuta Neutrofilia accompagnata o meno da un aumento delle forme immature (a banda, metamielociti, più raramente mielociti e promielociti) ed eosinofilia Risoluzione Riduzione della neutrofilia ed incremento nel numero dei monociti seguita da una linfocitosi relativa o assoluta e ricomparsa degli eosinofili Guarigione Ritorno nella norma del numero dei linfociti

23 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI INFEZIONE (IV) INFEZIONI VIRALI Fase acuta Precoce neutropenia accompagnata da linfopenia, seguita da linfocitosi assoluta e persistente; modesto aumento del numero dei monociti e modesta eosinopenia Occasionale riscontro di neutrofilia iniziale con presenza di forme immature circolanti. Risoluzione Ritorno graduale nella norma

24 MANIFESTAZIONI EMATOLOGICHE IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE IN ETA PEDIATRICA Modificazioni frequenti Del numero assoluto e della conta differenziale dei leucociti Modificazioni occasionali Anemia Anomalie della coagulazione Piastrinopenia

25 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE Hb, Ht,reticolociti = 0 o, sferociti ANEMIA EMOLITICA ACUTA EMOGRAMMA PATOGENESI IN CORSO DI Presenza di emolisine ed agglutinine a freddo e blocco maturativo Setticemia batterica (streptococcica, stafilococcica, meningococcica, pneumococcica) Setticemia virale Setticemia protozoaria (toxoplasmosi, leishmaniosi viscerale, malaria)

26 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE Hb, Ht,reticolociti = 0 o, sferociti ANEMIA EMOLITICA AUTOIMMUNE EMOGRAMMA PATOGENESI IN CORSO DI Ab contro Ag dei microrganismi infettanti o contro neo-ag provocati dallinfezione e cross-reagenti con Ag I o i dei GR Rosolia Morbillo Epatite A, B Influenza Mononucleosi Inf. mycoplasma Citomegalovirus Adenovirus Herpes simplex Herpes zoster Sifilide congenita Tubercolosi

27 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE Hb (3-4 g/dL),reticolociti = 0 o, sferociti, normoblasti, eritrofagocitosi EMOGLOBINURIA PAROSSISTICA NOTTURNA EMOGRAMMA PATOGENESI IN CORSO DI IgG (emolisina bifasica di Donath-Landstein) anti Ag eritrocitari del sistema P Morbillo Parotite Varicella Influenza Mononucleosi Infezioni virali respiratorie

28 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE Hb 3-9 g/dL,reticolociti ERITROBLASTOPENIA TRANSITORIA EMOGRAMMA PATOGENESI IN CORSO DI Blocco maturativo delleritropoiesi Infezioni virali respiratorie Infezioni virali gastrointestinali

29 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE MONONUCLEOSI INFETTIVA Entro due settimane dallesordio Anemia emolitica autoimmune (0,4-3% dei casi) GB: /mmc (talora fino a /mmc) linfocitosi assoluta o relativa con 20% di forme atipiche (T- linfociti), persistente per 4-12 settimane Nella seconda – terza settimana dallesordio Neutropenia autoimmune in genere transitoria Presenza di granulazioni tossiche (corpi di Dhole) Modesta piastrinopenia transitoria (nel 50% dei casi) possibile marcata piastrinopenia autoimmune

30 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE ESANTEMA CRITICO O VI MALATTIA Nelle prime ore GB: /mmc Neutrofilia assoluta Nella seconda – terza giornata Leucopenia Neutropenia Linfocitosi relativa Rara piastrinopenia Ritorno nella norma entro 1 settimana

31 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE VARICELLA GB nella norma o aumentati Piastrinopenia transitoria, talora persistente secondaria alla presenza di Ab anti-piastrine PAROTITE GB nella norma o ridotti con linfocitosi relativa Presenza di plasmacellule circolanti Raramente presenza di reazione linfocitaria leucemoide Piastrinopenia (rara) in assenza di Ab anti-piastrine Meningite / orchite / pancreatite GB aumentati con neutrofilia

32 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE MORBILLO Leucopenia con linfocitosi Leucocitosi con neutrofilia complicanza broncopolmonare raramente Anemia emolitica autoimmune Piastrinopenia

33 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE BRUCELLOSI (Gram -) Anemia normocromica, normocitica Gb nella norma Linfocitosi relativa Occasionalmente può riscontrarsi Leucopenia con linfocitosi relativa Leucocitosi con neutrofilia Pancitopenia secondaria ad ipersplenismo

34 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE PERTOSSE (Gram -) Fase catarrale (prima - seconda settimana) GB nella norma o lievemente aumentati Fase accessuale (seconda – sesta settimana) GB: 5–15.000/mmc (23%), /mmc (36%), >40.000/mmc (41%) Linfocitosi assoluta (70%) Eosinofili talora aumentati In caso di GB>50.000/mmc (talora con neutrofilia) complicanza broncopolmonare Nei pazienti di età < 6 mesi GB nella norma nella maggioranza dei casi

35 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE ROSOLIA Congenita Anemia emolitica persistente (nel 15-30% dei casi) GB nella norma o auementati o ridotti Presenza di linfociti atipici circolanti Piastrinopenia in genere transitoria (40-80% dei casi) Acquisita Anemia emolitica autoimmune (rara) GB nella norma o ridotti Linfocitosi con presenza di linfociti atipici e plasmacellule circolanti Piastrinopenia transitoria, talora severa (1/3000 casi)

36 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE CITOMEGALOVIRUS Forma congenita Severa anemia emolitica nei primi giorni di vita o nelle prime 3-6 settimane (Hb 5 g/dl) GB /mmc Talora neutofili immaturi in circolo Piastrinopenia (50% dei casi) Forma acquisita Leucocitosi con linfocitosi assoluta (presenza di linfociti atipici) Piastrinopenia (29% dei casi)

37 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE TUBERCOLOSI anemia moderata ( raramente anemia emolitica autoimmune) GB nella norma Meno frequentemente leucopenia con modesta neutrofilia, monocitosi ed eosinofilia Nella TBC miliare e meningea neutrofilia Piastrinopenia secondaria ad interessamento midollare o a CID o ad ipersplenismo

38 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE FEBBRE TIFOIDE (Gram -) Anemia normocromica, normocitica secondaria a sanguinamento intestinale e ad inibizione tossica midollare GB nella norma con neutrofilia relativa, non infrequente leucopenia piastrinopenia Nei pazienti di età < 1 anno GB: /mmc Neutrofilia assoluta Eosinofili assenti

39 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE INFEZIONI DA HAEMOPHILUS INFLUENTIAE (Gram -) Polmonite GB > /mmc – neutrofilia, forme a banda Meningite – altre gravi infezioni Forme a banda: 5.000/mmc e/o neutrofili: /mmc Sepsi GB > /mmc Epiglottite GB: /mmc

40 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE INFEZIONI DA MENINGOCOCCO (Gram -) Lieve anemia GB > /mmc Neutrofilia GB nella norma o ridotti = cattiva prognosi Piastrinopenia secondaria a endotossine batteriche o a CID

41 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE INFEZIONI DA STAFILOCOCCO AUREO (Gram +) Anemia moderata normocromica GB: /mmc Neutrofilia assoluta (80-95%), presenza di granulazioni tossiche, vacuoli e corpi di Dohle allinterno dei neutrofili Linfocitopenia relativa Piastrinopenia (60% dei casi) durante la prima settimana, seguita da rebound piastrinico

42 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE STREPTOCOCCO EMOLITICO GRUPPO A (Gram +) Tonsilliti – faringiti – scarlattina – infezioni prime vie aeree Anemia (in corso di setticemia/broncopolmonite) GB: /mmc Neutrofilia assoluta (forme a banda aumentate) Eosinofili aumentati Piastrinopenia (in corso di setticemia/broncopolmonite) GB< /mmc + tampone faringeo positivo = portatore Nelle infezioni cutanee (impetigine piodermite, erisepela) non si osservano in genere alterazioni del numero dei leucociti

43 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI MALATTIE INFETTIVE INFEZIONI DA DIPLOCOCCO PNEUMONIAE (Gram +) Polmonite GB: /mmc Neutrofilia assoluta GB < 5.000/mmc = cattiva prognosi Sepsi Anemia lieve GB > /mmc

44 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI …. COAGULAZIONE INTRAVASCOLARE DISSEMINATA Piastrinopenia (< /mmc) Anomalie della funzionalità piastrinica Schistociti del sangue periferico (50% dei casi) SINDROME UREMICO-EMOLITICO Anemia emolitica microangiopatica di grado lieve grave; reticolociti = aumentati Alterazioni della forma delle emazie (schistociti, a forma di berretto frigio, di elmo) GB: /mmc Piastrinopenia nell86% dei casi (31% PLT < /mmc)

45 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI … MALATTIA REUMATICA Anemia di grado lieve – moderato, normocromica, normocitica GB normali o aumentati (15.000/mmc) Neutrofilia Piastrinopenia (raramente < /mmc) Anemia presente nel 62% dei casi di grado lieve, normocromica, normocitica; reticolociti = normali Anemia emolitica autoimmune, talvolta severa (<7 g/dl); test di Coombs + GB ridotti nel 43% dei casi (raramente < 2.000/mmc) Piastrinopenia o piastrinosi (20% dei casi) con alterazioni della funzionalità paistrinica LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO

46 MODIFICAZIONI DELLEMOCROMO IN CORSO DI … ARTRITE REUMATOIDE Anemia presente nel 50% dei casi, infrequente nella fase inattiva; di grado lieve, normocromica normocitica o ipocromica normocitica (raramente microcitica): reticolociti ridotti GB: /mmc ( /mmc) con precursori mieloidi in circolonella AR sistemica GB nella norma nella forma di AR pauciarticolare Eosinofili pari > 5% nel 55% dei casi di ARG Basofili aumentati, linfociti plasmocitoidi PLT > /mmc (talora PTI)


Scaricare ppt "LESAME EMOCROMOCITOMETRICO. Il LEUCOCITOGRAMMA a 5 o più popolazioni eseguito dai CONTAGLOBULI con conta differenziale completa distingue le cellule."

Presentazioni simili


Annunci Google