La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LINGUISTICA ITALIANA 29 ottobre 2004 Esercitazione IV Determinativi, parole invariabili, sintassi della frase semplice Sara Gigli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LINGUISTICA ITALIANA 29 ottobre 2004 Esercitazione IV Determinativi, parole invariabili, sintassi della frase semplice Sara Gigli."— Transcript della presentazione:

1 LINGUISTICA ITALIANA 29 ottobre 2004 Esercitazione IV Determinativi, parole invariabili, sintassi della frase semplice Sara Gigli

2 11. Sottolinea una volta che relativo, due volte che interrogativo e tre volte che esclamativo (attenzione: che può essere anche congiunzione, in quel caso non sottolinearlo) 1. Da quanto tempo è stato restaurata la navata, che rischiava di rovinarsi per lumidità? 2. Non so precisamente a che ora abbia telefonato, comunque è stato nel pomeriggio. 3. Mi ha detto che arriverà al più tardi domani. 4. A che binario arriva il treno che dobbiamo prendere? 5. Meglio tardi che mai! 6. Che ne dici di andare a bere qualcosa nel pub che hanno aperto una settimana fa? 7. Che bel discorso ha fatto quello che ha parlato per ultimo! 8. Che spettacolo meraviglioso! 9. Hai bisogno che ti aiuti? 11. Sottolinea una volta che relativo, due volte che interrogativo e tre volte che esclamativo (attenzione: che può essere anche congiunzione, in quel caso non sottolinearlo) 1. Da quanto tempo è stato restaurata la navata, che rischiava di rovinarsi per lumidità? 2. Non so precisamente a che ora abbia telefonato, comunque è stato nel pomeriggio. 3. Mi ha detto che arriverà al più tardi domani. 4. A che binario arriva il treno che dobbiamo prendere? 5. Meglio tardi che mai! 6. Che ne dici di andare a bere qualcosa nel pub che hanno aperto una settimana fa? 7. Che bel discorso ha fatto quello che ha parlato per ultimo! 8. Che spettacolo meraviglioso! 9. Hai bisogno che ti aiuti?

3 12.Nelle frasi seguenti sottolinea una volta gli avverbi (e locuzioni avverbiali), due volte le preposizioni (e locuzioni prepositive), tre volte le congiunzioni (e locuzioni congiuntive), cerchia le interiezioni. 1. Devo andare a casa perché è tardissimo: i miei mi stanno aspettando da due ore. 2. Sono rimasta fuori di casa tutta la notte. 3. Luca è troppo sicuro di sé, prima o poi avrà una cocente delusione. 4. Ride pochissimo ed è sempre nervoso: mi domando come faccia Beatrice a stare con lui. 5. Bravo, sai che sono stata male e non mi domandi niente? 6. Accidenti, abbiamo perso lautobus per un soffio, perciò ci toccherà aspettare almeno venti minuti! 7. Mentre venivo di corsa da te ho incontrato Beatrice. 8. Svelto, chiudi la porta prima che esca il gatto. 9. Brr, accendi il riscaldamento quando avrai chiuso tutte le finestre. 10. Stefania abita proprio di fronte a casa mia. 11. Tanti auguri da parte di Luca. 12. Che cosa ti ha detto a proposito del suo nuovo incarico? 13. Vieni di sotto! 12. Nelle frasi seguenti sottolinea una volta gli avverbi (e locuzioni avverbiali), due volte le preposizioni (e locuzioni prepositive), tre volte le congiunzioni (e locuzioni congiuntive), cerchia le interiezioni. 1. Devo andare a casa perché è tardissimo: i miei mi stanno aspettando da due ore. 2. Sono rimasta fuori di casa tutta la notte. 3. Luca è troppo sicuro di sé, prima o poi avrà una cocente delusione. 4. Ride pochissimo ed è sempre nervoso: mi domando come faccia Beatrice a stare con lui. 5. Bravo, sai che sono stata male e non mi domandi niente? 6. Accidenti, abbiamo perso lautobus per un soffio, perciò ci toccherà aspettare almeno venti minuti! 7. Mentre venivo di corsa da te ho incontrato Beatrice. 8. Svelto, chiudi la porta prima che esca il gatto. 9. Brr, accendi il riscaldamento quando avrai chiuso tutte le finestre. 10. Stefania abita proprio di fronte a casa mia. 11. Tanti auguri da parte di Luca. 12. Che cosa ti ha detto a proposito del suo nuovo incarico? 13. Vieni di sotto!

4 13. Sottolinea lelemento a cui si applicano gli avverbi evidenziati nelle frasi seguenti e indica se si tratta di un aggettivo, di un verbo, di un altro avverbio, dellintera frase. 1. Non sono sicuro di volerci andare. (…………………) 2. Probabilmente avremmo fatto meglio a rimanere in casa. (…………………) 3. Si trova molto bene con lui. (…………………) 4. Da un po di tempo si comporta meglio. (…………………) 5. Sei proprio certo che fosse lei? (…………………) 13. Sottolinea lelemento a cui si applicano gli avverbi evidenziati nelle frasi seguenti e indica se si tratta di un aggettivo, di un verbo, di un altro avverbio, dellintera frase. 1. Non sono sicuro di volerci andare. (verbo/verbo aggettivo) 2. Probabilmente avremmo fatto meglio a rimanere in casa. (frase) 3. Si trova molto bene con lui. (avverbio) 4. Da un po di tempo si comporta meglio. (verbo) 5. Sei proprio certo che fosse lei? (aggettivo)

5 14. Sottolinea una volta le preposizioni che reggono un complemento e due volte quelle che reggono un complemento frasale. 1. Di lui pensi ancora quello che pensavi prima? 2. Questa è unoccasione da prendere al volo! 3. Nel prendere il portafogli nella borsa, devo aver fatto cadere le chiavi. 4. Per non rovinare tutto ho preferito tacere. 5. A stare sotto al sole troppe ore la pelle si rovina. 14. Sottolinea una volta le preposizioni che reggono un complemento e due volte quelle che reggono un complemento frasale. 1. Di lui pensi ancora quello che pensavi prima? 2. Questa è unoccasione da prendere al volo! 3. Nel prendere il portafogli nella borsa, devo aver fatto cadere le chiavi. 4. Per non rovinare tutto ho preferito tacere. 5. A stare sotto al sole troppe ore la pelle si rovina.

6 15. Tra le parole evidenziate sottolinea una volta le preposizioni improprie, due volte gli avverbi, tre volte gli aggettivi. 1. Vuoi venire dentro che fa un freddo cane? 2. Si era nascosto dentro larmadio. 3. Mi dispiace, mia moglie è fuori casa per lavoro. 4. Vai fuori anche stasera? 5. Siamo arrivati molto dopo Luca. 6. Ora non ho tempo, ci sentiamo dopo. 7. Lo hanno ritrovato sano e salvo. 8. Salvo imprevisti, lincontro è fissato per le otto. 9. È salvo per miracolo. 10. Il viaggio è stato lungo ma tutto sommato piacevole. 11. Cera una grande spiegamento di polizia lungo il percorso del corteo. 15. Tra le parole evidenziate sottolinea una volta le preposizioni improprie, due volte gli avverbi, tre volte gli aggettivi. 1. Vuoi venire dentro che fa un freddo cane? 2. Si era nascosto dentro larmadio. 3. Mi dispiace, mia moglie è fuori casa per lavoro. 4. Vai fuori anche stasera? 5. Siamo arrivati molto dopo Luca. 6. Ora non ho tempo, ci sentiamo dopo. 7. Lo hanno ritrovato sano e salvo. 8. Salvo imprevisti, lincontro è fissato per le otto. 9. È salvo per miracolo. 10. Il viaggio è stato lungo ma tutto sommato piacevole. 11. Cera una grande spiegamento di polizia lungo il percorso del corteo.

7 16. Indica il tipo della congiunzione evidenziata (I: coordinativa e subordinativa; II: copulativa, disgiuntiva, avversativa, conclusiva, esplicativa, causale, finale, temporale, modale, consecutiva, concessiva, condizionale, comparativa, eccettuativa) 1. Non era lì ma era come se ci fosse. (…………………) 2. Sono tornata prima visto che non cera nessuno. (…………………) 3. È stato promosso nonostante il poco impegno. (…………………) 4. Fa di tutto tranne studiare. (…………………) 5. Era presto: infatti per strada non si vedeva unanima. (…………………) 6. Era così simpatico che tutti erano pazzi di lui. (…………………) 7. Lunedì parto presto, quindi domenica sera niente cinema. (…………………) 8. Con chi vieni, con Marco o con Ale? (…………………) 9. Fai piano quando rientri. (…………………) 10. Non è brillante come sembra. (…………………) 16. Indica il tipo della congiunzione evidenziata (I: coordinativa e subordinativa; II: copulativa, disgiuntiva, avversativa, conclusiva, esplicativa, causale, finale, temporale, modale, consecutiva, concessiva, condizionale, comparativa, eccettuativa) 1. Non era lì ma era come se ci fosse. (coord avv) 2. Sono tornata prima visto che non cera nessuno. (sub caus) 3. È stato promosso nonostante il poco impegno. (sub conc) 4. Fa di tutto tranne studiare. (sub eccett) 5. Era presto: infatti per strada non si vedeva unanima. (coord espl) 6. Era così simpatico che tutti erano pazzi di lui. (sub cons) 7. Lunedì parto presto, quindi domenica sera niente cinema. (coord concl) 8. Con chi vieni, con Marco o con Ale? (coord disg) 9. Fai piano quando rientri. (sub temp) 10. Non è brillante come sembra. (sub comp)

8 1. Sottolinea una volta i predicati verbali e due volte i predicati nominali. 1. Marco è arrivato in ritardo anche oggi. 2. La casa è stata costruita una decina di anni fa. 3. Il nonno di Luca è un ingegnere. 4. Daniela è diventata zia. 5. La mia gatta è bianca. 6. Il problema mi sembra grave. 7. Gabriele è stato promosso. 8. Il discorso è stato molto interessante. 9. Lo spettacolo comincia alle dieci. 1. Sottolinea una volta i predicati verbali e due volte i predicati nominali. 1. Marco è arrivato in ritardo anche oggi. 2. La casa è stata costruita una decina di anni fa. 3. Il nonno di Luca è un ingegnere. 4. Daniela è diventata zia. 5. La mia gatta è bianca. 6. Il problema mi sembra grave. 7. Gabriele è stato promosso. 8. Il discorso è stato molto interessante. 9. Lo spettacolo comincia alle dieci. 10.

9 2. Indica se nelle frasi seguenti il verbo essere ha funzione predicativa, di copula di un predicato nominale, di ausiliare. 1. Il treno è arrivato sul terzo binario. (…….) 2. Quelli sono i tuoi regali. (…….) 3. In frigo ci sono delle uova e del prosciutto. (…….) 4. La sua casa è alla fine della strada. (…….) 5. Marco è diventato unaltra persona. (…….) 6. Tutti ci sono rimasti molto male. (…….) 7. La soluzione migliore non è di certo questa! (…….) 2. Indica se nelle frasi seguenti il verbo essere ha funzione predicativa, di copula di un predicato nominale, di ausiliare. 1. Il treno è arrivato sul terzo binario. (…….) 2. Quelli sono i tuoi regali. (…….) 3. In frigo ci sono delle uova e del prosciutto. (…….) 4. La sua casa è alla fine della strada. (…….) 5. Marco è diventato unaltra persona. (…….) 6. Tutti ci sono rimasti molto male. (…….) 7. La soluzione migliore non è di certo questa! (…….)

10 3. Scrivi accanto a ogni verbo il numero di valenze. 1. Il pane oggi lo compro io. (…….) 2. Sono finalmente giunti alla meta. (…….) 3. Roberto mi ha regalato un paio di occhiali da sole. (…….) 4. Le raccontò tutto. (…….) 5. Il sole sta ormai tramontando. (…….) 6. Sta piovendo a dirotto. (…….) 7. Sono molto contenta di lui. (…….) 3. Scrivi accanto a ogni verbo il numero di valenze. 1. Il pane oggi lo compro io. (2) 2. Sono finalmente giunti alla meta. (2) 3. Roberto mi ha regalato un paio di occhiali da sole. (3) 4. Le raccontò tutto. (2) 5. Il sole sta ormai tramontando. (1) 6. Sta piovendo a dirotto. (0) 7. Sono molto contenta di lui. (2)

11 4. Tra le espressioni evidenziate dal grassetto, sottolinea una volta i complementi che costituiscono gli argomenti del predicato; e due volte i complementi che costituiscono delle espansioni. 1. Se arrivi prima delle sette, accendi il forno e tira fuori il pollo. 2. Si è innamorata di lui allimprovviso. 3. Per Pasquetta abbiamo fatto una gita a Siena. 4. Ieri mattina ha nevicato per tre ore. 5. Sul giornale di oggi lopera ha avuto una pessima recensione. 6. Stamani al mercato ho incontrato Barbara con la sua bimba. 7. Fai tanti auguri anche a tua sorella. 8. Lunedì sera sono andata al cinema con Danilo. 9. I genitori di Roberto si sono sposati il 3 ottobre. 10. Luca e Marta sono arrivati per ultimi alla festa. 4. Tra le espressioni evidenziate dal grassetto, sottolinea una volta i complementi che costituiscono gli argomenti del predicato; e due volte i complementi che costituiscono delle espansioni. 1. Se arrivi prima delle sette, accendi il forno e tira fuori il pollo. 2. Si è innamorata di lui allimprovviso. 3. Per Pasquetta abbiamo fatto una gita a Siena. 4. Ieri mattina ha nevicato per tre ore. 5. Sul giornale di oggi lopera ha avuto una pessima recensione. 6. Stamani al mercato ho incontrato Barbara con la sua bimba. 7. Fai tanti auguri anche a tua sorella. 8. Lunedì sera sono andata al cinema con Danilo. 9. I genitori di Roberto si sono sposati il 3 ottobre. 10. Luca e Marta sono arrivati per ultimi alla festa.


Scaricare ppt "LINGUISTICA ITALIANA 29 ottobre 2004 Esercitazione IV Determinativi, parole invariabili, sintassi della frase semplice Sara Gigli."

Presentazioni simili


Annunci Google