La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Comunicazione Interpersonale Dai vincoli alle opportunità IBM Italia HR Learning.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Comunicazione Interpersonale Dai vincoli alle opportunità IBM Italia HR Learning."— Transcript della presentazione:

1 La Comunicazione Interpersonale Dai vincoli alle opportunità IBM Italia HR Learning

2 IBM Italia SpA Property of HR Learning Finalità Migliorare le proprie abilità relazionali attraverso un uso più consapevole degli elementi chiave della comunicazione integrativa

3 IBM Italia SpA Property of HR Learning Obiettivi Approfondire la conoscenza degli aspetti strutturali della comunicazione Individuare e sperimentare gli strumenti che consentono una migliore gestione dei momenti di tensione e di conflitto Imparare a "vedere", a "sentire" e ad "ascoltare" gli altri e se stessi alla luce di nuove sensibilità

4 IBM Italia SpA Property of HR Learning Contenuti Definizione di Comunicazione Le Prime Impressioni La "Finestra di JOHARI" Il Linguaggio Non Verbale La Percezione Le Retro-informazioni I Fattori di Successo nella comunicazione

5 IBM Italia SpA Property of HR Learning Liceberg dei comportamenti

6 IBM Italia SpA Property of HR Learning Le Prime Impressioni Al telefono bastano 45" Negli incontri faccia a faccia occorrono circa 4 minuti: Nei primi 30" si colgono e si giudicano gli aspetti più immediati e visibili Nei minuti successivi la tendenza è quella di confermare quanto percepito in prima battuta

7 IBM Italia SpA Property of HR Learning Le Prime Impressioni segue Sono costituite da: 55% Linguaggio non verbale 38% Voce 7% Contenuto ATTENZIONE ! Dare la PRIMA IMPRESSIONE è un evento unico

8 IBM Italia SpA Property of HR Learning Perchè comunichiamo ? Fame di stimoli e sensazioni Fame di riconoscimenti Fame di struttura Fame di congruenza, coerenza

9 IBM Italia SpA Property of HR Learning Comunicazione è..... Trasmissione di un messaggio da un emittente a un ricevente MESSAGGIO CODIFICA PERCEZIONE DECODIFICA E R CANALE INFORMAZIONI DI RITORNO SCOPO EFFETTO

10 IBM Italia SpA Property of HR Learning Comunicazione è..... segue Uno scambio di comportamenti che ha come obiettivo linfluenzamento reciproco Ambiti dellinfluenzamento: Conoscenze Capacità Atteggiamenti Emozioni Far capire, accettare, interiorizzare in vista di un comportamento immediati / futuro diverso

11 IBM Italia SpA Property of HR Learning Il continuum dellinfluenzamento INFLUENZAMENTO REAZIONE COMPORTAMENTALE CHE LALTRO NON AVREBBE AVUTO SENZA LA MIA COMUNICAZIONE MANIPOLAZIONE REAZIONI OTTENUTE ATTRAVERSO UNA ALTERAZIONE CONSAPEVELE DI INFORMAZIONI RILEVANTI INFLUENZAMENTO MANIPOLATIVO INFLUENZAMENTO INTEGRATIVO (+) SUCCESO IMMEDIATO (+) RISCHI FUTURI (-) SUCCESSO A BREVE (+) RAPPORTO NEL TEMPO

12 IBM Italia SpA Property of HR Learning Esercizio di comunicazione (1)

13 IBM Italia SpA Property of HR Learning Esercizio di comunicazione (2)

14 IBM Italia SpA Property of HR Learning Comunicazione a due vie AB A B PIU VELOCE MA APPROSSIMATA ORDINATA E SISTEMATICA RICHIEDE PREPARAZIONE E RASSICURANTE E PROTETTIVA PIU LENTA MA PIU PRECISA DISTURBATA E CONFUSA ANON CORRE PERICOLI E CONSERVA LA SUA AUTORITA E SPERIMENTALE E PROCEDE PER TENTATIVI A E PIU ESPOSTO COSI COME LA SUA AUTORITA E RISCHIOSA E DESTABILIZZANTE

15 IBM Italia SpA Property of HR Learning La finestra di JOHARI PUBBLICA PRIVATA CIECA IGNOTA INCONSCIO QUELLO CHE IO NON SO DI ME QUELLO CHE IO SO DI ME QUELLO CHE GLI ALTRI SANNO DI ME QUELLO CHE GLI ALTRI NON SANNO DI ME INCONSCIOINCONSCIO

16 IBM Italia SpA Property of HR Learning Dinamica del Modello LAMPIEZZA DELLE SINGOLE AREE E IN COSTANTE RIDEFINIZIONE LA DISPONIBILITA A ESPORSI E A SOLLECITARE RETROINFORMAZIONI RAPPRESENTANO IL MEZZO DARE E CHIEDERE RETROINFORMAZIONI SONO ATTIVITA CHE : TENDONO A UN BILANCIAMENTO ESPONGONO LINDIVIDUO A EVENTUALI NON CONFERME O DISCONFERME

17 IBM Italia SpA Property of HR Learning I PROFILI IGNOTA E LA PERSONA DEL MISTERO : UN GUSCIO LA PROTEGGE E LA ISOLA APPROCCIO IMPERSONALE SCARSA PROENSIONE AL RISCHIO MOTIVAZIONI PREVALENTI:GESTIONE DELLANSIA E RICERCA DI SICUREZZA ALTO DISPENDIO DI ENERGIA SUSCITA REAZIONI OSTILI

18 IBM Italia SpA Property of HR Learning I PROFILI (segue) PRIVATA RICERCA OSSESSIVA DI RETROINFORMAZIONI INCAPACITA DI ESPORSI SFIDUCIA IN SE STESSI SUSCITA REAZIONI DI IRRITAZIONE, DI RIFIUTO E DI SOSPETTO

19 IBM Italia SpA Property of HR Learning I PROFILI (segue) CIECA AFFERMA DI GIOCARE A CARTE SCOPERTE MOTIVAZIONI DI BASE: AUTORITARISMO, CONTROLLO DELLA SITUAZIONE, PAURA DI SBAGLIARE ASCOLTO CARENTE INTEMPESTIVO SUSCITA RISENTIMENTO, OSTILITA, INSICUREZZA

20 IBM Italia SpA Property of HR Learning I PROFILI (segue) PUBBLICA SCARSE CONGETTURE ED INTERPRETAZIONI ALLINIZIO, PUO INDURRE REAZIONI DIFENSIVE: LA FIDUCIA SI COSTRUISCE LENTAMENTE FRANCHEZZA, DISPONIBILITA E SENSIBILITA RECIPROCHE

21 IBM Italia SpA Property of HR Learning Il linguaggio non verbale Quando gli occhi dicono una cosa e la lingua unaltra la persona accorta crede al messaggio dei primi Ralph Waldo Emerson (The conduct of life)

22 IBM Italia SpA Property of HR Learning Il linguaggio non verbale (segue) POSTURA SGUARDO VOCE USO DELLO SPAZIO / TEMPO CONTENUTI INVIATI ATTRAVERSO CODICI ANALOGICI CHE TRASCENDONO DALLA PAROLA FORTI COME METACOMUNICAZIONI ACCESSO DIRETTO ALLINCONSCIO EMOTIVO ( PRESIDENTE )

23 IBM Italia SpA Property of HR Learning Le funzioni del L.N.V. RIBADIRE / ACCENTUARE CONTRADDIRE SOSTITUIRE REGOLARE

24 IBM Italia SpA Property of HR Learning Fisiologia e Vissuti Emotivi Gli stati danimo si esprimono attraverso la FISIOLOGIA Postura Movimenti del corpo Sguardo Tono della voce La fisiologia assunta induce – condiziona lo sviluppo degli stati danimo e li fissa

25 IBM Italia SpA Property of HR Learning La Postura APERTA CHIUSA RETRATTA PROTESA Disponibilità Ascolto Accettazione Rifiuto Disaccordo Timore Ansia Disimpegno Superiorità Aggressività METACOMUNICAZIONE

26 IBM Italia SpA Property of HR Learning Lo Sguardo Dà lavvio ad una interazione Rivela i vissuti emotivi Consente la raccolta di informazioni Si tende a guardare meno quando: - si parla - si mente - ci si sente imbarazzati - ci si relaziona con nuove persone per le quali si prova antipatia - ci si sente in posizione di inferiorità

27 IBM Italia SpA Property of HR Learning I Paramessaggi Vocali Aspetti non verbali relativi alle modalità con le quali viene impiegata la voce Tono Timbro Tempo Mordente Segnalano lo stato emozionale Condizionano il livello di persuasione Sollecitano / Inibiscono il coinvolgimento

28 IBM Italia SpA Property of HR Learning Luso dello spazio E una metafora culturale del rapporto con lAltro Meno di un metro contatto 1 metro – 1,50 1,50 – 2 metri Distanza notevole Confidenza Informalità Formalità - Superiorità - Inferiorità METACOMUNICAZIONI

29 IBM Italia SpA Property of HR Learning Luso del tempo E una metafora del potere interpersonale Uso smodato Pause prolungate Ritmi esasperati Urgenze imposte Far aspettare Superiorità - Incertezza - Ansia Ansia Superiorità METACOMUNICAZIONI

30 IBM Italia SpA Property of HR Learning La Percezione

31 IBM Italia SpA Property of HR Learning La Percezione Stimoli Effettivi Realtà Apparente Realtà Presunta COMPORTAMENTI Interpretazione Selezione Organizzazione Automatica Inconsapevole Condizionata

32 IBM Italia SpA Property of HR Learning Percezione e Comunicazione PERCEZIONECOMUNICAZIONE Tendenzialmente Autoconfermante Potenzialmente Non Confermante (Disconfermante) OMEOSTATICA DESTABILIZZANTE RIMEDIO: CONFRONTO FRA LA MAPPA PERSONALE E IL TERRITORIO

33 IBM Italia SpA Property of HR Learning Approcci alla comunicazione Sintattico Aspetti connessi alla struttura dei contenuti Semantico Si occupa dellattribuzione convenzionale dei significati Pragmatico E relativo al modo con il quale la comunicazione influenza e prescrive i comportamenti

34 IBM Italia SpA Property of HR Learning Gli Assiomi 1 2 Tutto è comunicazione NON SI PUO NON COMUNICARE Ogni comunicazione ha due aspetti Di contenuto Di relazione IL SECONDO QUALIFICA IL PRIMO

35 IBM Italia SpA Property of HR Learning Gli Assiomi Segue 3 4 Nelle comunicazioni si usano due moduli Numerico Analogico SOLO LUOMO USA CONSAPELVOLMENTE ENTRAMBI Ogni individuo crede di reagire agli atteggiamenti Dellinterlocutore ma non di provocarli IN REALTA OGNI MESSAGGIO E NEL CONTEMPO STIMOLO, RISPOSTA E RINFORZO

36 IBM Italia SpA Property of HR Learning La definizione della Relazione CONFERMA Cio che comunichi e valido: tu sei un interlocutore positivo NON CONFERMA Cio che comunichi è discutibile, ma tu resti un interlocutore valido DISCONFERMA Cio che comunichi dimostra che tu, come interlocutore, non hai alcun valore RICONFERMA Ciò che comunichi è sempre valido: tu sei aprioristicamente di valore

37 IBM Italia SpA Property of HR Learning Finalizzazioni della comunicazione DISTRUGGERE LALTRO Aggredire Scambi : Disconferme / Disconferme Spirali : Attacco – Difesa - Contrattacco Colludere PROTEGGERSI RECIPROCAMENTE Scambi : Riconferme / Riconferme Spirali : Ti approvo se mi approvi Integrarsi ARRICCHIRE LA MAPPA INFORMATIVA COMUNE Scambi : Conferme / Non Conferme Spirali : Assenti

38 IBM Italia SpA Property of HR Learning Modelli di comunicazione DIFFERENZIATIVAINTEGRATIVA Dare enfasi alla propria individualità Persuadere Creare / Consolidare concentrazioni di potere Fare sinergia Ascoltare per capire Favorire la diffusione del potere ENTRAMBE SONO MODALITA PLAUSIBILI MA DOTATE DI FATTORI DI SUCCESSO DIVERSI

39 IBM Italia SpA Property of HR Learning Successo nella comunicazione integrativa OTTENERE IL MASSIMO INFLUENZAMENTO RECIPROCO NEL CONTESTO SPECIFICO Come dare contributi per far: Capire Accettare Usare Come ricevere contributi per: Capire Integrare Usare PRESUPPOSTO : Ognuno è responsabile al 100% del SUCCESSO / INSUCCESSO Integrativo delle proprie comunicazioni

40 IBM Italia SpA Property of HR Learning Fattori di successo Condizioni del rapporto che deteminano il conseguimento dellobiettivo dinfluenzamento voluto Critici Migliorativi Focus sul rapporto Credibilità della fonte Utilità per chi riceve Facilità di comprensione Contenuti in sè Ruolo formale Importanza/Urgenza per chi invia Fluidità espositiva INTERDIPENDENZAAUTO-CENTRATURA

41 IBM Italia SpA Property of HR Learning Come dare contributi Da privilegiare Privilegiare / Premettere dati e fatti Costruire sulle differenze Verificare la comprensione dellaltro Comunicare i propri stati danimo Fare sintesi per concludere Da evitare Usare stereotipi / pregiudizi come fatti Colpevolizzare Esprimere i giudizi di valore Voler convincere

42 IBM Italia SpA Property of HR Learning Come ricevere contributi Da privilegiare Lasciar parlare Riformulare Chiedere approfondimenti Fare/Chiedere sintesi per concludere Controbattere Privilegiare i dialoghi interni Svalutare Voler essere convinto Da evitare

43 IBM Italia SpA Property of HR Learning Bibliografia consigliata Vera F. Birkenbihl, Larte dintendersi, Milano, FrancoAngeli editore, 1990 P. Watzlawick, J. H. Beavin, Don D. Jackson, Pragmatica della comunicazione umana, Astrolabio, 1971


Scaricare ppt "La Comunicazione Interpersonale Dai vincoli alle opportunità IBM Italia HR Learning."

Presentazioni simili


Annunci Google