La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. ITP ITALIAN FOOD FOR LIFE IMPLEMENTATION ACTION PLAN PILLAR.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. ITP ITALIAN FOOD FOR LIFE IMPLEMENTATION ACTION PLAN PILLAR."— Transcript della presentazione:

1 CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. ITP ITALIAN FOOD FOR LIFE IMPLEMENTATION ACTION PLAN PILLAR FOOD QUALITY & MANUFACTURING PILLAR COORDINATOR : MAURO FONTANA – Ferrero

2 FOOD QUALITY & MANUFACTURING Pillar coordinator Dr. Mauro Fontana - Ferrero Working group Franco Antoniazzi - AITA Roberto Balducchi – ENEA BAS Paolo Bondioli– S.S.O.G. Marina Carcea - INRAN Marco Dalla Rosa - Uni BO Roberto Massini - Uni PR Maria Cristina Nicoli - UniUD Pierangela Rovellini– S.S.O.G. Emilio Senesi - CRA Giulio Testolin - Uni MI - Food Quality & Manu- facturing Food & Health Food Safety Sustainable Food Production Food & Consumer Communication, Training & Technology Transfer Food Chain Management Parma, 8 maggio 2008

3 FOOD QUALITY & MANUFACTURING OBIETTIVI GENERALI Parma, 8 maggio 2008 INNOVAZIONE TECNOLOGICA PRODOTTI NUOVI O MIGLIORATI RAFFORZAMENTO COMPETITIVITA MADE IN ITALY ALIMENTARE AUMENTO QUOTE DI MERCATO EUROPEE E EXTRA EUROPEE SVILUPPO SISTEMA AGROALIMENTARE ITALIANO

4 FOOD QUALITY & MANUFACTURING OBIETTIVI GENERALI Parma, 8 maggio 2008 OBIETTIVI GENERALI MIGLIORAMENTO QUALITA PRODOTTI ALIMENTARI MADE IN ITALY GUSTO, ASPETTO, SHELF LIFE BENESSERE CONVENIENZA & SERVIZIOSOSTENIBILITA SICUREZZA ALIMENTARE

5 GOAL 1: IMPROVING UNDERSTANDING OF PROCESS - STRUCTURE - PROPERTY RELATIONSHIPS Challenge 1 Relazioni tra microstruttura & qualit à di un prodotto alimentare. Deliverables Relazioni tra microstruttura e materie prime,formulazione, processi e condizioni operative. Parma, 8 maggio 2008 Challenge 2 Ruolo di materie prime, formulazione, processi e condizioni operative sullo sviluppo della microstruttura. Deliverables Modelli matematici in grado di definire e/o prevedere le relazioni descritte nei progetti di innovazione e/o miglioramento prodotti.

6 GOAL 2. IMPROVING PROCESS AND PACKAGING DESIGN AND PROCESS CONTROL. Challenge 1 Tecnologie selettive e nuovi processi per incrementare Shelf Life e/o ottenere prodotti di Qualità personalizzata. Deliverables Trattamenti fisici e componenti naturali x miglioramento Shelf Life e aspetti sensoriali dei prodotti. Packaging innovativo e sosteniblie. Procedure e standards di valutazione efficienza e sostenibilità. Parma, 8 maggio 2008 Challenge 2 Sensori in-line preventivi/non distruttivi e sistema di controllo statistico real time. Deliverables Nuova generazione di sensori in- line. Ottimizzazione sistemi evoluti di valutazione sensoriale (naso elettronico, lingua elettronica, ecc.). Linee guida e criteri per controllo di processo statistico in real time.

7 GOAL 3. PRODUCING TAILOR-MADE FOOD PRODUCTS. Challenge 1 Valutazione e monitoraggio dei componenti funzionali (inclusi i bioattivi) nelle materie prime. Effetto di struttura, formulazione, processo e stoccaggio sulla potenziale attività funzionale. Deliverables Dati di base dei costituenti funzionali degli alimenti e dei loro markers. Processi e prodotti, ottenuti da materie prime non convenzionali e/o by products, messi a punto per esigenze nutrizionali specifiche o con particolari aspetti funzionali. Parma, 8 maggio 2008 Challenge 2 Tecnologie selettive di produzione e distribuzione, con il miglior rapporto rischi/benefici, presenza minimizzata di composti indesiderabili e migliori proprietà nutrizionali e sensoriali. Deliverables Dati di base e markers delle proprietà degli alimenti, desiderabili e non, in funzione di particolari materie prime, processi, packaging e condizioni di stoccaggio. Modelli di tecnologie selettive per ottenere alimenti con elevate proprietà sensoriali e nutrizionali.

8 FOOD QUALITY & MANUFACTURING CALENDARIO A MEDIO TERMINE Parma, 8 maggio 2008 A1A2A3A4A5 Relazioni tra microstruttura & qualit à di un prodotto alimentare Ruolo di materie prime, formulazione, processi e condizioni operative sullo sviluppo della microstruttura. Tecnologie selettive e nuovi processi per incrementare Shelf Life e/o ottenere prodotti di Qualità personalizzata. Sensori in-line preventivi/non distruttivi e sistema di controllo statistico real time. Valutazione e monitoraggio dei componenti funzionali (inclusi i bioattivi) nelle materie prime. Effetto di struttura, formulazione, processo e stoccaggio sulla potenziale attività funzionale. Tecnologie selettive di produzione e distribuzione, con il miglior rapporto rischi/benefici, presenza minimizzata di composti indesiderabili e migliori proprietà nutrizionali e sensoriali.

9 Tutti i dettagli dei lavori del Pillar sono reperibili sul sito Attivita/ETP-Italia/ETP-FoodForLife-Italia.asp Parma, 8 maggio 2008 PotrIPotrI GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. ITP ITALIAN FOOD FOR LIFE IMPLEMENTATION ACTION PLAN PILLAR."

Presentazioni simili


Annunci Google