La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E-Commerce 1 – A. Basile 2007-2008 I modelli di business Nuove regole del gioco e applicazioni pratiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E-Commerce 1 – A. Basile 2007-2008 I modelli di business Nuove regole del gioco e applicazioni pratiche."— Transcript della presentazione:

1 E-Commerce 1 – A. Basile I modelli di business Nuove regole del gioco e applicazioni pratiche

2 E-Commerce 1 – A. Basile Front-office e back-office (1) Front-office Filtro utilizzato per veicolare servizi e informazioni Back-office Insieme dei processi svolti internamente allimpresa, non a contatto con i potenziali clienti

3 E-Commerce 1 – A. Basile Front-office e back-office (2) Front-office Interfaccia Comunicazione

4 E-Commerce 1 – A. Basile Front-office e back-office (3) Front-office tradizionale Focus sullassistenza post-vendita Outcome consumption Front-office moderno Focus su tutto il rapporto fra impresa e consumatore Creazione dellesperienza dacquisto Process consumption Vantaggi: Standardizzare le fasi del processo di erogazione del servizio pur personalizzandolo. Es. MyYahoo-Il sole24ore,pagina finanziaria. Valorizzare le esperienze dacquisto e codificare il comportamento dellacquirente. Es Amazon.com libreria on-line. Linterfaccia web funge da mediazione tra architettura tecnologica e patrimonio cognitivo dellinterlocutore ne consegue limportanza delle-merchandising

5 E-Commerce 1 – A. Basile Front-office e back-office (4) Vantaggi Equilibrio fra adattamento e standardizzazione Valorizzazione delle esperienze e costruzione della comunita

6 E-Commerce 1 – A. Basile Comunicazione virtuale Supporti tecnologici Contenuto del messaggio Ipertesti Metatesti

7 E-Commerce 1 – A. Basile Il capitale relazionale (1) Le relazioni permettono di creare un patrimonio termini di volume, diversita e ricchezza delle informazioni Il rapporto con la clientela diviene fondamentale Le conseguenze sono lup selling, il cross selling, il trading up e la brand extension

8 E-Commerce 1 – A. Basile Il capitale relazionale (2) Marketing nellera industriale Marketing recente, in transizione Marketing nella net economy

9 E-Commerce 1 – A. Basile E-loyalty e e-CRM (1) In ambienti virtuali lo switching is a click ne consegue che labbattimento dei costi di transazione potrebbe favorire forme di infedeltà. Le evidenze empiriche mostrano il contrario sul comportamento degli internet surfers Interazione with the medium: raggiungimento del flow state, sensibilità nel network, importanza di tempi e costi di switching Pervasivita dellinterconnessione

10 E-Commerce 1 – A. Basile E-loyalty e e-CRM (2) Dalla customer satisfaction alla customer loyalty Customer loyalty come sinonimo di fidelizzazione, non di semplice fedelta Fedelta Fidelizzazione

11 E-Commerce 1 – A. Basile E-loyalty e e-CRM (3) Customer Relationship Management Marketing autorizzato Creazione di uninterfaccia adatta Umanizzazione del front-office

12 E-Commerce 1 – A. Basile E-loyalty e e-CRM (4) Customer Relationship Management Insieme di iniziative di dialogo con lutenza finalizzate ad una comunicazione mirata ed alla ricerca della personalizzazione dellofferta

13 E-Commerce 1 – A. Basile Ladvertising on-line Privacy Invasivita Principali problemi Click-through Page view Principali metodi di valutazione

14 E-Commerce 1 – A. Basile Percezione della qualità

15 E-Commerce 1 – A. Basile usabilità

16 I portali (1) Fornitori di accesso organizzato alle risorse Individuano e distinguono comunita online di ampio riferimento Strumento innovativo di trasferimento di informazioni e conoscenza

17 E-Commerce 1 – A. Basile I portali (2) Offerta di contenuti organizzati Raccolta continua di nuove informazioni Cataloghi Media tradizionali

18 E-Commerce 1 – A. Basile I portali (3) Portali orizzontali/verticali Portali di prima/seconda generazione Portali aziendali Requisiti Obiettivi

19 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-marketplaces (1) Piattaforma virtuale per lincontro domanda/offerta Agisce da facilitatore/intermediario Orizzontali/verticali/buyer centric Caratteristiche tipiche Comunita/Transazioni in tempo reale/Servizi complementari

20 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-marketplaces (2)

21 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-marketplaces (3) Grado di apertura Frammentazione della domanda/offerta Adesione/creazione di nuovo mercato

22 E-Commerce 1 – A. Basile E-Marketplace orizzontale Difesa ElectronicsHigh TechFood Automotive Chemicals Marketplace orizzontale In molti casi è indirizzato solo su MRO / indiretti o addirittura solo O Questa è solo una parte limitata della spesa totale di molte aziende Relativamente facile da implementare Predizione: questo modello di business permette solo un numero limitato di players

23 E-Commerce 1 – A. Basile Esempi di e-Marketplaces orizzontali

24 E-Commerce 1 – A. Basile E-Marketplace verticale Orientati a diventare più flessibili verso il consumatore finale, collaborando in unindustria (catena) Comprendono il Procurement/Commerce sia diretto che indiretto Modello di business rivoluzionario, che comprende i benefici finanziari sia strategici che comprehensive Le catene diventano networks: collaborazione complessa, processo di cambiamento complesso e richiesta di sistemi di integrazione complessi Predizione: un modello di business complesso ma molto remunerativo che dominerà per la prossima decade

25 E-Commerce 1 – A. Basile Esempi M-verticali

26 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-hubs (1)

27 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-hubs (2) Hubs funzionali Logistica Energy Management Pubblicita Media Buying CartaAcciaioPlasticaChimica Hubs verticali

28 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-hubs (3) Aggregation/matching Systematic/spot Neutral/biased Una tassonomia…

29 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-hubs (4) Come classificare i B2B hubs? Manifacturing inputs/Operating inputs Modalita di acquisizione

30 E-Commerce 1 – A. Basile Gli e-hubs (5) Operativi Produttivi Spot SistematicoMRO hubs (1) Yeld managers (2) Catalog hubs (3) Exchanges (4)

31 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (1) Gestione efficiente ed efficace di flussi materiali Attivita di supporto nella catena del valore Da one2one a one2many2one Supply chain management Gestione coordinata e razionalizzata della logistica nellintera filiera

32 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (2) Gli albori delle-commerce Intranet-Extranet Outsourcing Supply chain management

33 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (3) Riduzione costi di gestione Individuazione e razionalizzazione della rosa di fornitori Riduzione tempi di approvvigionamento e automazione dei processi E-procurement Attivita di approvvigionamento

34 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (4) Riduzione costi di processo, inventario, ecc… Riduzione costi di transazione Accesso a nuovi mercati, automazione della FV, E-procurement Attivita di vendita

35 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (5) Costi di implementazione molto elevati Interfacciamento con i sistemi esistenti Scarsa propensione allinnovazione da parte dei fornitori E-procurement PROBLEMI

36 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (6) Supply chain management ed e-proc. Costi e livello del servizio Piena integrazione dei processi

37 E-Commerce 1 – A. Basile La e-logistics (7) Ottimizzazione delle politiche di gestione Programmazione della produzione Migliore assistenza ai clienti Maggiore conoscenza del mercato Vantaggi

38 E-Commerce 1 – A. Basile I logistics exchanges (1) Dalle piattaforme offline a quelle online Creazione di aste inverse Verso la creazione di marketplaces della logistica?

39 E-Commerce 1 – A. Basile I logistics exchanges (2) Accesso diretto a nuovi fornitori Riduzione di costi di transazione Maggiore velocita delle spedizioni Migliore utilizzo dei veicoli disponibili Servizi a valore aggiunto Vantaggi


Scaricare ppt "E-Commerce 1 – A. Basile 2007-2008 I modelli di business Nuove regole del gioco e applicazioni pratiche."

Presentazioni simili


Annunci Google