La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Incontro dei referenti e coordinatori PASSI Roma, 13 Febbraio 2008 Questionario 2008: i moduli opzionali Angelo DArgenzio – Pirous Fateh Moghadam Gruppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Incontro dei referenti e coordinatori PASSI Roma, 13 Febbraio 2008 Questionario 2008: i moduli opzionali Angelo DArgenzio – Pirous Fateh Moghadam Gruppo."— Transcript della presentazione:

1 Incontro dei referenti e coordinatori PASSI Roma, 13 Febbraio 2008 Questionario 2008: i moduli opzionali Angelo DArgenzio – Pirous Fateh Moghadam Gruppo Tecnico PASSI

2 NUCLEO CENTRALE FISSO Moduli opzionali Moduli per emergenze I moduli opzionali Nucleo di approfondimento a rotazione nazionali regionali

3 Sommario Caratteristiche dei moduli opzionali Le proposte Tempi e modalità di inserimento Lorientamento delle Regioni/P.A.

4 accordo tra proponenti, Coordinatori delle Regioni interessate e Gruppo Tecnico pre-test definizione della versione operativa modifiche di questionario e software Moduli opzionali: implementazione

5 Specifiche Approfondimenti di sezioni già previste dal questionario Argomenti non trattati dalle sezioni del core inseriti, come Nuova sezione, dopo la sezione anagrafica Moduli aggiuntivi (MA)Articolazioni di sezione (AS)

6 Moduli opzionali 2008: le proposte ModuloProponenteTipo* Sicurezza stradaleFVG,Trentino, EMRAS Genitori piùMinistero, CCM, VenetoMA Terapia ormonale sostitutiva (TOS) ISS, Ass. Partecipasalute, Istituto M. Negri MA * MA: moduli aggiuntivi; AS: approfondimenti di sezioni

7 Modulo aggiuntivo sicurezza stradale Proponenti: Regione Friuli Venezia Giulia Provincia Autonoma di Trento Regione Emilia-Romagna

8 Obiettivo generale Monitoraggio dellapplicazione delle misure di provata efficacia per la riduzione dei traumi da traffico ( etilotest, uso seggiolini, informazioni corrette sul loro uso )

9 Obiettivi specifici Stimare la percentuale di persone che –sono state controllate dalle Forze dellOrdine –hanno fatto un etilotest Stimare la proporzione di controlli con etilotest sul totale dei controlli effettuati Stimare la prevalenza duso del seggiolino/cuscinetto alzabambino Stimare la diffusione di informazioni sulluso del seggiolino

10 Punti di inserimento 6 domande aggiuntive: Domande 1 e 2 in coda alla sezione 6 - sicurezza stradale Domande 3, 4, 5 e 6 in coda alla sezione 14 - Dati socio-anagrafici

11 Le domande - 1 Durante gli ultimi 12 mesi è stato fermato dalle forze dellordine (Polizia Stradale, Vigili Urbani, Carabinieri, Polizia di Stato) mentre viaggiava, alla guida o come passeggero, su di unauto o una moto? In coda Sez. 6 Sì, quante volte? ___ No, non sono stato fermato Se la risposta è no, chiedere perché … No, non sono andato in auto/moto negli ultimi 12 mesi Salta alla Sezione 7 … Non so/non ricordo

12 Le domande - 2 In occasione di questo controllo/i, quante volte è stato effettuato, alla persona che guidava, anche letilotest (cioè il cosiddetto test del palloncino, che si effettua soffiando in un tubo e serve per valutare se una persona ha bevuto alcol)? Numero di volte ___ Mai Non so/non ricordo In coda Sez. 6

13 Le domande - 3 Per chi risponde che abita con persone al di sotto dei 14 anni si fa anche questa domanda: Quanti anni ha il più piccolo (se sono più di uno)? Età in anni ___ Non so In coda Sez. 14

14 Le domande - 4 Quando il più piccolo va in auto, con i genitori o con altri membri della famiglia, utilizza i dispositivi di sicurezza, come il seggiolino, il cuscinetto alzabimbo e la cintura? Sì, il Seggiolino Sì, il cuscinetto alzabimbo + cintura Sì, le cinture di sicurezza No Non va mai in auto Non so/non ricordo Se la risposta è Sì esplorare le diverse modalità In coda Sez. 14 Se la risposta è NO, vai alla domanda … 6 …

15 Le domande - 5 Con quale frequenza? Sempre Quasi sempre A volte Raramente Non so/non ricordo In coda Sez. 14

16 Le domande - 6 Negli ultimi 12 mesi ha visto o sentito campagne informative o pubblicitarie di promozione dei dispositivi di sicurezza per i bambini? Si No Non so/non ricordo In coda Sez. 14

17 In collaborazione con Regione del Veneto ULSS 20 di Verona Universit à Ca Foscari – Dip. di Statistica Campagna Nazionale Promozione della salute nei primi anni di vita

18 Obiettivi della campagna Informazione, ai genitori, su 7 semplici azioni di grande impatto sulla salute del bambino: 1.Assunzione di acido folico nel periodo perinatale 2.Astensione dal fumo, prenatale e postnatale 3.Allattamento materno esclusivo 4.Posizione del lattante in culla 5.Utilizzo di mezzi di protezione per il bambino durante i tragitti in automobile 6.Vaccinazioni 7.Lettura ad alta voce Promozione delliniziativa attraverso i media nazionali e locali

19 La valutazione del progetto … Rilevazione del grado di penetrazione del messaggio Rilevazione dellatteggiamento degli operatori di contatto con i genitori, rispetto ai 7 temi (prima, durante e dopo la campagna) Rilevazione del cambiamento del livello di conoscenza e del comportamento dei neo- genitori, rispetto ai 7 temi

20 La valutazione del progetto … Rilevare il grado di penetrazione del messaggio Rilevare latteggiamento degli operatori di contatto con i neo-genitori rispetto ai 7 determinanti (prima, durante e dopo la campagna) Rilevare il cambiamento della conoscenza e del comportamento dei neo-genitori rispetto ai 7 determinanti AUDITELPASSI

21 Obiettivi della rilevazione attraverso Passi Valutazione dellefficacia (output) del piano di comunicazione Individuazione delle fonti di maggior impatto per la diffusione del messaggio Periodo rilevazione: Set/08 – Dic/08

22 La menopausa e la Terapia Ormonale Sostitutiva: rilevazione PASSI Proponenti Istituto Superiore di Sanità Associazione Partecipasalute Istituto Mario Negri Promozione e la tutela della salute delle donne e dei bambini

23 Rilevare conoscenze, atteggiamenti e comportamenti delle donne, di età anni, rispetto alla menopausa, alla TOS ed alle sue possibili alternative OBIETTIVO DELLA RILEVAZIONE ATTRAVERSO PASSI

24

25

26 Tempi La versione aggiornata del questionario sarà disponibile in Marzo-Aprile 2008 Le modifiche interesseranno il supporto cartaceo e la versione elettronica

27 Modalità Per ogni regione sarà reso disponibile il questionario corrispondente alle proprie scelte –Solo core –Core e 1 modulo aggiuntivo –Core e 2 moduli aggiuntivi … ogni regione potrà scaricare on-line soltanto la versione corrispondente alla scelta operata tutte le regioni utilizzeranno la versione del core

28 Lorientamento delle Regioni/P.A. …

29 TOS INCIDENTI GENITORI PIU ABRUZZO BASILICATA BOLZANO CALABRIA CAMPANIA EMILIA ROMAGNANO Sì I + FRIULI VENEZIA GIULIA Sì LAZIONO LIGURIASì I + LOMBARDIA MARCHENO I MOLISEI + PIEMONTEI I NO PUGLIANO I SARDEGNA SICILIA I I TOSCANANO TRENTO Sì UMBRIANO I - NO VALLE D'AOSTA VENETOSì LEGENDA Sì/NOESPRESSA DISPONIBILITA O MENO A INSERIRE IL MODULO IINTERESSE ESPRESSO PER LA TEMATICA, INSERIMENTO INCERTO

30 Work in progress … Vi invitiamo a formalizzare, quanto prima, la richiesta di adesione alla rilevazione per uno o più moduli opzionali di interesse Per i moduli Sicurezza Stradale e TOS, entro la metà del mese di Marzo 08 Per il modulo Genitori + entro lestate prossima

31 Grazie per lattenzione !

32 Le domande – 1

33 Le domande – 2


Scaricare ppt "Incontro dei referenti e coordinatori PASSI Roma, 13 Febbraio 2008 Questionario 2008: i moduli opzionali Angelo DArgenzio – Pirous Fateh Moghadam Gruppo."

Presentazioni simili


Annunci Google