La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LOrganizzazione Scientifica del Lavoro Frederick Winslow Taylor, 1903.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LOrganizzazione Scientifica del Lavoro Frederick Winslow Taylor, 1903."— Transcript della presentazione:

1 LOrganizzazione Scientifica del Lavoro Frederick Winslow Taylor, 1903

2 Lorganizzazione del lavoro prima di Taylor

3 metodi personali di lavoro; mancanza di un sistema di regolazione omogeneo e trasparente; approssimazione; arbitrio dei capireparto; spreco di risorse; soldiering - rallentamento sistematico e intenzionale del lavoro: far finta di lavorare; ignoranza dei datori di lavoro circa il tempo necessario per ciascun lavoro. R itmi lenti e cento maniere

4 One best way per ogni problema esiste sempre una e una sola soluzione ottimale che può essere raggiunta solo mediante ladozione di metodi scientifici di ricerca; il potere personale e larbitrio scompaiono sostituiti dal metodo scientifico.

5 I principi essenziali

6 1.Studio scientifico dei migliori metodi di lavoro: Misurazione Tempi e Metodi selezione di un gruppo sperimentale di lavoratori particolarmente abili; scomposizione e analisi dei singoli movimenti; correzione e eliminazione dei movimenti inutili; ricomposizione del lavoro in base al montaggio dei singoli movimenti risultati più razionali; fissazione dei tempi di lavorazione in base alla somma dei tempi registrati per i singoli movimenti.

7 2.Selezione e addestramento scientifico della manodopera One man, one job

8 3.Intima e cordiale collaborazione tra direzione e manodopera convincere gli operai uno alla volta ; aumentare la ricompensa economica; pagamento a cottimo per superare i tempi di lavoro fissati dai cronometristi.

9 4.Distribuzione uniforme del lavoro tra amministrazione e manodopera Unofficina meccanica dovrà avere un dirigente ogni tre operai. Ciò significa che un terzo del lavoro viene sottratto agli operai e affidato alla direzione. F.W.Taylor

10 Gli effetti del taylorismo imposizione e intensificazione dei ritmi di lavoro; burocratizzazione del processo produttivo; separazione della fase ideativa da quella esecutiva; parcellizzazione del lavoro; dequalificazione dei mestieri operai.

11 Osserviamo che uno dei requisiti essenziali per un individuo idoneo a eseguire come normale occupazione il trasporto della ghisa, è quello di essere così sciocco e paziente, da ricordare come forma mentis più di ogni altro tipo di persona, la specie bovina. F.W.Taylor

12 I critici di Taylor

13 Tempi moderni - Charlie Chaplin 1936

14 BRAVERMAN critica marxista - il taylorismo come sfruttamento: –progressiva degradazione del lavoro umano attraverso la crescente separazione tra lavoro intellettuale e lavoro manuale; –espropriazione dei contenuti intelligenti del lavoro.

15 FRIEDMANN critica umanista - mancata attenzione agli aspetti psicologici e fisiologici del lavoro (azione riformatrice e tentativo di miglioramento delle condizioni di lavoro): –rilevare i tempi su lavoratori eccezionali in condizioni sperimentali; –definire norme standardizzate, uguali per tutti; –considerare i movimenti elementari del lavoro piuttosto che la sua totalità; –imporre dallesterno ritmi, pause e modalità di lavoro; –trascurare gli effetti di natura psico-nervosa.

16 MARCH e SIMON Il modello di comportamento implicito nel concetto di produttività del taylorismo riconosce al rendimento individuale soltanto quei limiti che sono analoghi a quelli della macchina.

17 DUBREUIL SOTTOVALUTAZIONE DEL FATTORE UMANO Non erano che dei tecnici e la sorte ne fece dei conduttori di uomini.


Scaricare ppt "LOrganizzazione Scientifica del Lavoro Frederick Winslow Taylor, 1903."

Presentazioni simili


Annunci Google