La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tendenze attuali delle teorie organizzative …lo sviluppo della teoria generale dellOrganizzazione è avvenuto grazie ad una sequenza di accumulazione, rotture.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tendenze attuali delle teorie organizzative …lo sviluppo della teoria generale dellOrganizzazione è avvenuto grazie ad una sequenza di accumulazione, rotture."— Transcript della presentazione:

1 Tendenze attuali delle teorie organizzative …lo sviluppo della teoria generale dellOrganizzazione è avvenuto grazie ad una sequenza di accumulazione, rotture non cumulative e ricomposizioni successive…

2 Le Teorie Contingenti dell organizzazione: Caratteristiche Nascono negli anni 60 e si differenziano rispetto alle teorie classiche per due elementi: 1.Il riferimento alla nascente teoria dei sistemi: vale per le organizzazioni la metafora biologica 2.Non esiste un unico tipo di organizzazione valida: l organizzazione deve adattarsi alle contingenze ambientali (si contesta il principio dell One Best Way) Le teorie contingenti risentono dei nuovi sviluppi teorici nel campo della fisica e della biologia

3 Richiamo: le principali concezioni Limpresa sistemica è storicamente preceduta da altre concezioni, tuttora vive in diversi contesti; le principali: - modello (o concezione) meccanicistico - modello organicistico - modello sistemico Ritroviamo linflusso di queste vere e proprie concezioni filosofiche nelle scelte delle principali scuole organizzative

4 Richiamo: concezione meccanicistica - si ispira a modelli della fisica classica - organizzazione come macchina semplice (orologio) - fattore umano: limitato alla definizione e assunzione dei ruoli Caratteristiche: hp. di riproducibilità, idea di ristrutturazione, atteggiamento antistorico, anaffettività, predominio della conoscenza analitica

5 Richiamo: concezione organicistica - non più lorologio, ma il modello dellorganismo vivente in adattamento - la direzione come testa pensante (gli altri gruppi dellorganizzazione restano sullo sfondo) - accorda maggiore considerazione alle variabili storiche - lascia maggiore spazio allespressività, ma teme il conflitto reprime laggressività a livello latente

6 Richiamo: concezione sistemica - il modello è la macchina complessa - non esiste the one best way - dà molta importanza al feed-back e alla circolazione dellinformazione Il cambiamento ambientale rende necessaria una reazione del sistema impresa (non la semplice stimolo-risposta behaviorista) ma del tipo sfida - risposta

7 Le teorie contingenti (o Teorie delle contingenze strutturali) nascono in un particolare periodo storico nel quale i limiti dellorganizzazione di tipo burocratico cominciano a farsi sentire soprattutto per quanto riguarda la motivazione dei dipendenti. gli studi organizzativi cercano di progettare organizzazioni che siano in grado di superare i limiti della burocrazia

8 Teorie Contingenti: Le scuole principali 3 scuole si distinguono per il principale fattore contingente che considerano: La tecnologia (J. Woodward) La dimensione (gruppo di Aston) L ambiente (Burns e Stalker, Lawrence e Lorsch) Nell approccio delle T.C. l obiettivo prioritario dell org. non deve essere la massimizzazione del profitto, ma l adattamento alle contingenze


Scaricare ppt "Tendenze attuali delle teorie organizzative …lo sviluppo della teoria generale dellOrganizzazione è avvenuto grazie ad una sequenza di accumulazione, rotture."

Presentazioni simili


Annunci Google