La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Qualità dei territori, delle produzioni, dei servizi Per il rilancio competitivo del paese Giuseppe Clementino, Ancitel Progetto Innova PA - Seminario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Qualità dei territori, delle produzioni, dei servizi Per il rilancio competitivo del paese Giuseppe Clementino, Ancitel Progetto Innova PA - Seminario."— Transcript della presentazione:

1 Qualità dei territori, delle produzioni, dei servizi Per il rilancio competitivo del paese Giuseppe Clementino, Ancitel Progetto Innova PA - Seminario di Approfondimento Sviluppo progettualità sul marketing territoriale Istituto San Ludovico, Comune di Corleone, 7 Novembre 2007

2 Assunti di partenza: - individuare una visione condivisa del Sistema Paese tra i Comuni italiani e gli altri soggetti istituzionali - mantenere alta limmagine del Made in Italy - recuperare nuovi spazi di mercato in tutti i paesi, differenziando maggiormente la nostra offerta di beni e servizi - rafforzare il ruolo della rete promozionale estera italiana (Ambasciate, ICE, Istituti Italiani di Cultura, ENIT, Sistema Camerale, Sportelli Regionali …)

3 Assunti di partenza/2: - occorre una strategia unitaria e coordinata nazionale che renda più efficace liniziativa promozionale locale e regionale (complementare a quella dei POR) - occorre intervenire sulle tre risorse strategiche: qualità dei territori, qualità delle produzioni, qualità dei servizi - turismo e made in Italy sono ambiti fortemente intrecciati, gli introiti delluno, incrementano gli introiti dellaltro - continuare la difesa dei nostri territori e dei nostri prodotti, combattendo le minacce alla loro integrità e le contraffazioni ove esse si manifestano

4 Assunti di partenza/3: - oggi si compete con leccellenza delle risorse, nei territori, nei servizi, nelle produzioni, aumentando gli investimenti nellinnovazione, con competenze orientate allinternazionalizzazione - lItalia vince per cultura, qualità e creatività - nel 2006 su 30 miliardi di euro di introiti generati dal turismo in Italia, solo il 14% è stato generato nelle regioni del mezzogiorno (4 mld) - focalizzare la nostra azione sui Paesi ad alto tasso di sviluppo e su quelli attratti dal brand Italia

5 lItalia è ancora tra i principali paesi esportatori

6 I nostri principali mercati sono lUE e gli USA (seguiti da Brasile, Cina, India, Giappone, Russia, Turchia)

7 Quali sinergie tra marca e origine? Tipicità, Qualità e Cultura del Made in Italy sono leve su cui poggiare le strategie di internazionalizzazione, per aiutare le PMI a competere con le loro produzioni agro- alimentari, artigianali e industriali. La promozione dei nostri prodotti dovrà legarsi di più con quella dei territori di origine.

8 Per una integrazione delle azioni di internazionalizzazione delle economie locali E possibile lintegrazione fattiva delle strategie dinternazionalizzazione del Sistema Italia e della promozione del made in Italy mettendo in rete lazione svolta dai Ministeri, da ICE, IIC, ENIT e dalle Regioni. La dispersione di energie e risorse che si produce quando ci si muove in modo isolato, può essere evitata con opportune azioni di sistema e di governance inclusiva dei processi.

9 La strategia di promozione del made in Italy Un quadro strategico di riferimento per gli organismi centrali, regionali e locali deve essere impostato su chiare priorità geografiche, settoriali e di sistema, e su precise assegnazioni di ruolo. Gli accordi di programma consentono di identificare gli interlocutori più dinamici e le migliori iniziative proposte dai territori. Nel settore agroalimentare e nel turismo le strategie che hanno legato i Ministeri competenti, gli enti strumentali e gli Enti Locali hanno già prodotto importanti risultati.

10 Made in Italy come risorsa strategica Per il Governo è infatti una risorsa che va difesa, promossa e protetta. Per questo saranno attivati allestero i primi 14 desk anti-contraffazione. E prioritario il riconoscimento in sede comunitaria di ulteriori norme sulla trasparenza della origine dei prodotti. Dobbiamo andare oltre il paradigma del paese più caro e costoso del mondo: beni di lusso / vip paradise / ostentazione di ricchezza

11 Marketing e Investimenti Diretti Esteri – IDE (in uscita e in entrata) Oltre alla dimensione commerciale, il posizionamento del nostro paese si basa sulla capacità di promuovere tipologie di IDE che creino valore di ritorno, penetrando nuovi mercati e integrando le nostre imprese nelle reti transnazionali. Il consolidamento dellattrattività di location domestiche tra gli investitori internazionali si consegue con una maggiore promozione del sistema dei servizi e delle competenze disponibili localmente e della qualità delle produzioni, ma SOPRATTUTTO con il quotidiano presidio amministrativo e il sapiente governo dei territori.

12 il turismo in-bound in Italia / Arrivi (in milioni e quote di mercato) / 5.4% (WTO) (UIC -compresi transiti e immigr.) / 5.0% () ( ) / 4.8% () ( ) / 4.7% () ( ) / 4.4% / 3.4% il turismo internazionale in Italia crescerà (perdendo quote)

13 Turismo e made in Italy rielaborazione dati UIC i 12 macro-sistemi turistici viaggiatori 2005 (% introiti generati sul totale) 1. NORD EST (Veneto, FVG, TAA) (26%) 2. LAZIO (16%) 3. LOMBARDIA (15%) 4. CENTRO NORD (Tosc. Umb. Mar.)8.082 (14%) 5. PIEMONTE-VALLE DAOSTA3.670 (5%) 6. EMILIA ROMAGNA2.614 (4.8%) 7. SICILIA-CALABRIA1.974 (4.4%) 8. CAMPANIA (4.2%) 9. LIGURIA5.398 (4.0%) 10. PUGLIA-BASILICATA1.054 (2.1%) 11. SARDEGNA 629 (2.0%) 12. ABRUZZO-MOLISE501 (1.0%)

14 Turismo e made in Italy La spesa media giornaliera di un viaggiatore in Italia è 85 euro Lombardia 116 Euro Lazio 98 Liguria96 Campania90 Emilia Romagna74 Sicilia71 Piemonte68 Puglia 60 Sardegna59 Abruzzo 58

15 Turismo e made in Italy Gli indici di accessibilità, per voli low cost e distanza degli aeroporti dalle città, identificano solo 2 città italiane tra le prime 20 città europee Roma è al 4° posto (dopo Londra, Berlino, Colonia) Milano è al 7° posto (preceduta da Barcellona e Parigi) Seguono al 21° e 22° posto Venezia e Napoli Tra le prime venti, la Germania ha 6 città, la Spagna 3, lItalia 2

16 Turismo e made in Italy Tra il è prevista una crescita del segmento di domanda del turismo culturale da 8 a 9.5 mld euro, lieve crescita del turismo nature & food da 0.6 a 0.7, a scapito dei viaggi daffari che scenderanno da 4.7 a 2.2 mld (wto) Triplicherà il segmento viaggi commerciali (per fiere, conferenze, expo) da 0.6 a 1.9 (idem per viaggi religiosi) Raddoppierà quello per motivi di studio da 1.0 a 2.0; e per lune di miele da 0.16 a 0.34… Stabili balneare e montano (3.8 e 2.5 mld)

17 Turismo e made in Italy I cluster più importanti di turisti stranieri in Italia sono: 1.Anglofoni (Gran Bretagna, USA, Canada, Australia…) 2.Germanofoni (Germania, Austria, Svizzera..) 3.Francofoni (Francia, Svizzera, Belgio…) 4.Orientali (Giappone, Corea, Taiwan …) Sono in progressiva crescita i turisti provenienti da: BRIC countries (Brasile, Russia, India, Cina) Paesi dellEst (nuovi membri UE) Turchia e Sudafrica

18 Progetti ANCI /1 RES TIPICA LItalia dei territori. Il valore delle identità lAssociazione Res Tipica è la principale iniziativa dellANCI per la promozione delle qualità italiane, nata per comunicare il valore e le potenzialità delle qualità presenti nei piccoli e medi Comuni e per offrire i servizi di un centro di competenza nazionale. Res Tipica ha inoltre la forza di un marchio registrato dall'ANCI in 32 Paesi (Europa, Americhe, Asia ed Oceania).

19 Progetti ANCI /1 LItalia dei territori. Il valore delle identità Le 21 Associazioni di città e borghi che aderiscono a Res Tipica sono: BORGHI PIÚ BELLI D'ITALIA - BORGHI AUTENTICI D'ITALIA CITTÁ DEL BIO - CITTÁ DEL CASTAGNO CITTÁ CASTIGLIONE - CITTÁ DELLA CERAMICA CITTÁ DELLA CHIANINA - CITTÁ DELLE CILIEGIE CITTÁ DEL GELATO ARTIGIANALE CITTÁ DELLINFIORATA - CITTÁ DELLA LENTICCHIA CITTÁ DELLA MELA ANNURCA CITTÁ DEL MIELE - CITTÁ DELLA NOCCIOLA CITTÁ DELL'OLIO - CITTÁ DEL PANE CITTÁ DEL PESCE DI MARE CITTÁ SLOW - CITTÁ DEL TARTUFO - CITTÁ DEL VINO PAESI DIPINTI

20 Progetti ANCI /2 Una azione di sistema per il turismo culturale una politica nazionale per il turismo con la rete delle autonomie locali - per rafforzare il ruolo del Comitato per le politiche turistiche; -per co-operare con lOsservatorio Nazionale sul Turismo, per il monitoraggio e la diffusione di buone prassi; per sostenere la cooperazione interistituzionale; - per lavorare a un piano di comunicazione per lo sviluppo di nuovi percorsi turistici; per la destagionalizzazione dei flussi; per le relazioni infra- territoriali e interregionali; -per attivare nuove competenze per lo sviluppo della soft economy; -per la codifica e la diffusione delle migliori esperienze italiane ed estere, impegnate nella creazione di contesti autentici ed ospitali; - per promuovere il turismo per tutti con i Buoni Vacanze Italia (BVI).

21 Progetti ANCI /3 Le torri dellidentità I presidi del buon gusto e del buon vivere italiano nelle capitali europee Un progetto che prevede la realizzazione di show room nelle capitali europee, con aree di incontro e studio che sappiano parlare i diversi linguaggi della cultura italiana: arte, design, cinema, teatro, cucina e letteratura.... In questi luoghi con approccio sinergico si potranno promuovere: a)prodotti incoming sui percorsi e circuiti culturali dei piccoli comuni; b)lItalian taste for life e le nostre produzioni tipiche; c)attività di comunicazione e formazione sulla cultura italiana: eventi, degustazioni, mostre, corsi di cucina, corsi di artigianato, arte e design..... e per la ricerca di nuovi canali distributivi per le produzioni di qualità italiane

22 Progetti ANCI /4 Una rete nazionale di percorsi turistici integrati con il marchio Res Tipica Per differenziare la nostra offerta turistica Con un centro nazionale servizi per la gestione, promozione e monitoraggio di un Grande Percorso delle Qualità Italiane Una sintesi efficace e credibile della nostra dotazione di servizi, beni e attività culturali: una rete di mille pacchetti dinamici di viaggi+soggiorni+turismo


Scaricare ppt "Qualità dei territori, delle produzioni, dei servizi Per il rilancio competitivo del paese Giuseppe Clementino, Ancitel Progetto Innova PA - Seminario."

Presentazioni simili


Annunci Google