La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Influenza aviaria Modalità di trasmissione Lorganismo infettato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Influenza aviaria Modalità di trasmissione Lorganismo infettato."— Transcript della presentazione:

1 Influenza aviaria Modalità di trasmissione Lorganismo infettato

2 Message original Oggetto: Aiuto per un amico Messaggio Buongiorno, sono un allevatore di polli, viste le forti problematiche e preoccupazioni per l'influenza aviaria sono costretto,per quest'anno, a disfarmi del mio allevamento. Sarebbe estremamente triste per me dovermi disfare di tutte le mie galline anche perchè si tratta di animali perfettamente sani; chiedo pertanto se qualcuno di voi voglia prendere in casa anche solo una delle mie bestiole. Se non avete alcuna possibilità di ospitare una di queste galline vi prego almeno di far girare il più possibile questa mail. Allego una foto del mio allevamento; vi prego di contattarmi se siete interessati. Ringrazio anticipatamente per la vostra generosa disponibilità. Tamagni Renzo, coltivatore diretto

3 Ore in un pronto soccorso del presidio centro-sud dellASL Latina Si presenta al triage una persona di sesso maschile che riferisce febbre e tosse. Viene assegnato un codice colore e si fa attendere passano 15 minuti e il medico lo fa accedere nella medicheria Nellanamnesi risulta la presenza di tosse secca e febbre da 2 giorni con febbre anche a 40° Viene chiesto il tipo di lavoro e la risposta è stata di allevatore di polli

4 Monitoring animal health Lo sviluppo di malattie ad alta letalità nelluomo si è avuta negli ultimi anni a causa di contatti continui con animali domestici e favorite nella diffusione dalle cattive condizioni igieniche …

5 Piena epidemia influenzale e il soggetto è vaccinato per linfluenza vi siete appena aggiornati sullinfluenza aviaria e tosti chiedete:avete polli morti? La risposta vi ha fatto sobbalzare dalla scomoda sedia …. tanti … incominciate a tremare,avete paura di contagiarvi … tutto il vostro bagaglio di sapienza in questo momento sembra vuoto … cercate la mascherina della SARS.. ma non la trovate … niente paura Sono qua io ad aiutarvi ….iniziamo A fuggire

6 Vi ricordate il tizio dellultimo piano del famoso albergo? Lui non centra niente questa volta …... ma solo per questa volta perché con quella faccia qualsiasi detective lo incolperebbe facile no!

7 Il virus dellinfluenza aviaria,identificato più di 100 anni fa in Italia,colpisce tutti i volatili e alcuni di questi sono più suscettibili allinfezione mentre altri sono resistenti. Gli uccelli acquatici,le anatre,sono la naturale riserva dellinfluenza aviaria. Questultimi hanno il compito,ingrato, di diffondere linfezione

8 Il virus dellinfluenza aviaria è particolarmente interessante per diverse ragioni E un virus rapidamente mutante con la capacità di interreagire,acquisendo geni,con virus infettanti altre specie animali ed è capace di infettare lessere umano causando malattia È interessante.. non perché è una bella donna

9 I virus A dell'influenza sono divisi in 16 sottotipi H e 9 sottotipi N. Solo i virus dei sottotipi H5 e H7 sono conosciuti come agenti di forme altamente patogeniche della malattia, anche se non tutti lo sono né causano malattie acute nel pollame. Allo stato attuale delle conoscenze, il virus H5 e H7 vengono introdotti negli allevamenti di pollame in una forma a bassa patogenicità. Circolando allinterno della popolazione di uccelli, i virus possono mutare, solitamente nell'arco di pochi mesi, in forme ad alta patogenicità Ecco perché la presenza di un virus H5 o H7 in un pollaio è sempre causa di preoccupazione, anche quando i sintomi dell'infezione sono moderati.

10 Nasce prima luovo o la gallina? E se luomo infettasse i polli? Ma come avviene Il contagio?

11 Il virus vive nellintestino e viene eliminato con le feci e le secrezioni Il pollame domestico si infetta attraverso il contatto con secrezioni-escrezioni contaminate anche presenti nellambiente in cui vivono Il pollame che sopravvive allinfezione elimina il virus per circa 10 giorni attraverso la via oro-fecale e ciò facilita la diffusione della malattia tra il pollame e ad altri uccelli migratori

12 Luomo sinfetta venendo a contatto con le secrezioni-escrezioni del volatile tramite contatto diretto o indiretto e ciò per lalta sopravvivenza del virus nellambiente. Esposti a rischio contagio sono particolarmente persone che lavorano nellallevamento di pollame e che eseguono la macellazione. Possibile il contagio con carne poco cotta e con le uova (il virus è stato identificato nel guscio,nellalbume e nel tuorlo ….. si pensa alla possibilità di una trasmissione verticale)

13 La diffusione del virus tra le persone può avvenire tramite contatto diretto e indiretto,per via aerea tramite i droplet (goccioline di saliva) che possono raggiungere la distanza massima di 2 metri dalla fonte dinfezione e tramite i droplet nuclei(particelle di saliva evaporata) che possono persistere nellambiente per molto tempo.. Fonte di contagio è quindi luomo malato nel caso di diffusione del virus nellessere umano e lanimale recettivo infetto che trasmette il virus tramite le feci,le secrezioni,le uova e la carne.. Porte dingresso sono quindi le mucose, la cute lesa,la via respiratoria e gastrointestinale Il virus viene eliminato da un paio di giorni prima dellinizio dei sintomi fino a 7 giorni dopo linizio della sintomatologia. Bambini e soggetti immunodepressi possono eliminare il virus per settimane

14 Il virus influenzale A ha la caratteristica di presentare nel corso del tempo variazioni della composizione antigene e nuovi ceppi si sostituiscono ai precedenti che scompaiono dalla circolazione interumana come causa di malattia.. La caratteristica del banale virus influenzale e …….. toglierei banale

15 Gli antigeni che possono variare sono situati nellinvolucro esterno del virione e sono la emoagglutinina e la neuroaminidasi…entrambi sono ceppo-specifici e provocano la formazione di anticorpi che proteggono dallinfezione… le variazioni possono essere minori con la comparsa di varianti minori nellambito del ceppo virale con meno ripercussioni sullessere umano e si possono avere variazioni maggiori che sono improvvise e sono il risultato della combinazione in vivo del virus tipo A umano con un virus tipo A animale

16 A questo punto,se il virus riesce a trasmettersi da uomo a uomo si può sviluppare la pandemia La pandemia è unepidemia di vastissime proporzioni che interessa regioni o anche interi continenti Mentre lepidemia (ricordiamolo)è il raggruppamento di un gran numero di casi di una determinata malattia in un determinato paese entro un breve periodo di tempo e lendemia è il continuo succedersi di casi di una determinata malattia infettiva in una determinata regione

17 Sappiamo che per avere la pandemia è necessario che lagente infettante si diffonda da uomo a uomo. E questo per fortuna ancora non è avvenuto

18 Quindi nuovo virus in popolazione sprovvista di anticorpi Capacità del virus di replicarsi nelluomo e dare malattia Trasmissione efficacie da un uomo allaltro

19 epidemiologia Lepidemiologia studia la diffusione delle malattie infettive,le modalità della loro trasmissione,la distribuzione geografica,le variazioni stagionali e la loro morbosità,mortalità e letalità Morbosità:percentuale di casi di una determinata malattia su abitanti di una determinata regione Mortalità:rapporto tra casi di morte per una malattia e abitanti Letalità:rapporto tra casi di morte per una determinata malattia e i casi totali della stessa malattia in una determinata regione Abbiamo parlato nel corso ecm sulla SARS del significato di….

20 E come correre incontro al proprio destino lessere vive tutti i giorni Il suo…….. Cosa succede dentro lorganismo infettato? E lallevatore di polli che fine ha fatto? Rilassiamoci con una foto del nostro Ernesto E i polli?

21 Il pollo muore o viene ammazzato dalluomo (su disposizione del servizio veterinario)e noi possiamo anche mangiarlo ma ben cotto(viene distrutto a 70°)…. lanatra in genere sopravvive anzi raramente si ammala e svolazza per il mondo portando cacca e infezione … il grande cacciatore che lattende al varco ha certamente imparato che deve stare attento alle secrezioni-escrezioni e forse farà meno caccia su disposizione del ministero

22 La bassa frequenza di trasmissione nelluomo dell H5N1 malgrado la diffusione estesa dellinfezione ai polli indica che la barriera rappresentata da una specie diversa è consistente Il virus dellinfluenza aviaria non infetta,in genere, specie diverse dai volatili e dal maiale. Possiamo dire che ha paura delluomo.. facciamo tanta paura?

23 La prima documentata infezione nelluomo si è avuta nel 1997 in Hong Kong causando una grave infezione respiratoria in 18 persone con 6 morti Il virus è stato isolato nel nasofaringe in un periodo che va da 1 a 16 giorni con una media di 6,5 giorni.

24 A differenza che nella comune influenza la replicazione nel nasofaringe è minima e studi sulla replicazione nel tratto inferiore delle vie respiratorie devono essere completati La maggioranza dei campioni fecali testati sono stati positivi per lRNA virale mentre i campioni durina sono stati negativi Lalta frequenza di diarrea nei pazienti affetti e il riscontro di RNA virale nei campioni fecali indicano che il virus si replica nel tratto gastrointestinale

25 I virus sono entità,il cui genoma è un elemento di acido nucleico,DNA o RNA,tali che si riproducono nellinterno di cellule viventi usandone i sistemi enzimatici per dirigere la sintesi di particelle specializzate,i virioni,che contengono il genoma virale e lo trasferiscono ad altre cellule. (LURIA e DARNELL-1967). Quindi il virus è informazione genetica che dipende per la sua espressione di altre cellule. Il rapporto tra virus e cellula parassitata si conclude con la distruzione della cellula. Semplicemente Entra Prende possesso Condiziona Ci usa Non certamente femminista Definizione di virus

26 I virus sono quindi organismi a biotropismo obbligato mancano di dotazione enzimatica metabolica e sono quindi incapaci di accrescersi al di fuori delle cellule viventi Il nostro virus H5N1(RNA virus) si comporta allo stesso modo

27 Il primo stadio dellinfezione è ladsorbimento della particella virale sulla superficie della cellula ospite,che avviene attraverso meccanismi recettoriali. Il virus penetrato nella cellula si disintegra e il suo acido nucleico(RNA nel nostro caso) impartisce lordine di produzione di acido nucleico virale e di proteine virali alla cellula ospite La fine della cellula infettata coincide con la diffusione alle altre cellule dei virioni replicati

28 La risposta immunitaria è necessaria per la distruzione inattivazione dei virus … la stessa risposta immunitaria, se esagerata,contribuisce alluccisione della cellula. Non avere difese immunitarie e quindi non essere stato a contatto con lagente infettante o non essere vaccinato è la causa della grave ripercussione sullorganismo di un nuovo agente infettante

29 I governi delle nazioni impartiscono ordini alle case farmaceutiche per la produzione di farmaci e vaccini nellattesa dell aspettata giornalistica pandemia Mentre il virus,al contrario, impartisce ordine alla cellula infettata per garantirsi la sua di sopravvivenza

30 I TG finalmente parleranno ….. e la paura si trasformerà in lotta di specie e non di classe! Ed io che faccio parte di questa classe faccio un riassunto finale…

31 Libera circolazione del virus tra gli uccelli Selvatici che diffondono linfezione senza ammalarsi Chiamiamoli portatori sani Entrano in contatto,le loro feci, con il pollo che mangia di tutto.. anche le porcherie e (data lalta resistenza del virus.. resiste anche al congelamento … ma viene distrutto dal calore>di 70 °c e dal solito ipoclorito diluito) questi si infetta Muore Lammazzano Fa le uova..la gallina Gioca con il bambino In mezzo cè il solito periodo di incubazione

32 Il pollo e la gallina e anche lanatra domestica Eliminano il virus Sulle uova e con le uova Nella carne e tra le piume Senza dimenticare la famosa cacca Il virus si replica nellintestino Cè sempre in mezzo il famoso periodo d di incubazione Con le secrezioni della bocca

33 Il solito bambino gioca con la gallina Il contadino o chiunque si beve luovo Macella il pollo Si mangia la carne poco cotta Si infetta

34 Non dimentichiamoci del cacciatore Non perché mangi la cacca Ma appostandosi o guardando in alto..la cacca cade anche dal cielo Può sporcarsi le mani E portandole alla bocca o agli occhi.. si infetta

35 E dopo il solito periodo di incubazione Sviluppa la malattia Vicino al malato ci sono altre persone Contatto stretto E tramite

36 Le goccioline di saliva,anche evaporate, Droplet e Droplet nuclei,e il contatto stretto,ravvicinato sempre a causa delle goccioline pesanti o anche lontano per colpa di quelle leggere Infetta laltra persona e (se) questo virus per ricombinazione,per la presenza contemporanea di altra infezione virale,riesce a colpire e a replicarsi e a infettare tante altre persone…causa la pandemia E tutti a vaccinarsi e a prendere il Tamiflu del quale ce nè poco e non basta per soddisfare le richieste..il vaccino ci vuole tempo..

37 Vi vorrei parlare dellinfiammazione locale,del danno immuno-mediato e dei fattori locali rilasciati dai globuli bianchi e dellazione dei macrofagi,della protezione da parte delle IgA prodotte localmente e dei linfociti citotossici,helper,natural killer e dellinterferone e di tutto quel casino(chiamiamolo così) che avviene nellorganismo infettato……

38 …………………………………………… vi vorrei parlare della ricerca della sopravvivenza sia da parte dellorganismo infettato che da parte di quello che infetta ma …. ma come direbbe il famoso detective …. perdiamo tempo.. il nostro compito è quello di saper riconoscere linfezione e impedirne la diffusione …. caso mai.. con il dubbio ritornando a casa andremo a sfogliare un libro di patologia ….. almeno per toglierci la polvere!!!!!

39 E poi non mi sento preparato per raccontarvi questa storia


Scaricare ppt "Influenza aviaria Modalità di trasmissione Lorganismo infettato."

Presentazioni simili


Annunci Google