La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESAMISTRUMENTALI ESAMIEMATOCHIMICI PAZIENTE IN DIALISI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESAMISTRUMENTALI ESAMIEMATOCHIMICI PAZIENTE IN DIALISI."— Transcript della presentazione:

1

2 ESAMISTRUMENTALI ESAMIEMATOCHIMICI PAZIENTE IN DIALISI

3 ESAMIEMATOCHIMICI M E N S I L I DI ROUTINE ESAMI ESEGUITI TUTTI I MESI SPECIFICI ESAMI ESEGUITI OGNI TOT MESI SETTIMANALI SU PZ. CON TERAPIE O PROBLEMIPARTICOLARI ES: PT INR CA P

4 ESAMI DI ROUTINEESAMI DI ROUTINE : U R E AU R E A C R E A T I N I N AC R E A T I N I N A C aC a P E M O C R O M OE M O C R O M O N aN a K P C RP C R PER I PZ DIABETICI IN PIU:PER I PZ DIABETICI IN PIU: G L U C O S I OG L U C O S I O Hb GL I C O S I LHb GL I C O S I L ESAMI SPECIFICI:ESAMI SPECIFICI: ASSETTO MARZIALE OGNI 3 MESIASSETTO MARZIALE OGNI 3 MESI MARKERS E EPATOLOGICI OGNI 4 MESIMARKERS E EPATOLOGICI OGNI 4 MESI HIV, MARKERS TUMORALI, QPE,Ig, KT/V (a 2 punti e a 3 punti) 1 VOLTA ANNO.HIV, MARKERS TUMORALI, QPE,Ig, KT/V (a 2 punti e a 3 punti) 1 VOLTA ANNO. VIT B12 E FOLATI, AC URICO,EGA,PTH OGNI 6 MESIVIT B12 E FOLATI, AC URICO,EGA,PTH OGNI 6 MESI

5 ASSETTO MARZIALE FONDAMENTALE PER LA PRODUZIONE DI Hb valoreSIDEREMIA (FE): FONDAMENTALE PER LA PRODUZIONE DI Hb valore normale mcg/l normale mcg/l PROTEINA CHE TRASPORTA IL FE valoreTRANSFERRINA: PROTEINA CHE TRASPORTA IL FE valore normale tra mcg/100ml normale tra mcg/100ml HA FUNZIONE DI DEPOSITO DEL FE valoreFERRITINA: HA FUNZIONE DI DEPOSITO DEL FE valore normale tra mcg/l normale tra mcg/l

6 SATURAZIONE TRANSFERRINA

7

8

9 EMOCROMOEMOCROMO METABOLISMO DEL FEMETABOLISMO DEL FE PCRPCR VIT.B12 E FOLATIVIT.B12 E FOLATI PTHPTH

10

11

12 KT/V VALUTA LEFFICACIA DIALITICAVALUTA LEFFICACIA DIALITICA E UN CALCOLO CINETICO CHE SI EFFETTUA SUL RAPPORTO TRA LUREA,IL TEMPO DI DIALISI E IL PESO CORPOREO.E UN CALCOLO CINETICO CHE SI EFFETTUA SUL RAPPORTO TRA LUREA,IL TEMPO DI DIALISI E IL PESO CORPOREO. COSA SERVE RILEVARE PER IL CALCOLO DEL KT/V??COSA SERVE RILEVARE PER IL CALCOLO DEL KT/V?? IL PESO CORPOREO INIZIO E FINE DIALISI, DURATA IN MIN. DEL TRATTAMENTO, ALTEZZA DEL PZIL PESO CORPOREO INIZIO E FINE DIALISI, DURATA IN MIN. DEL TRATTAMENTO, ALTEZZA DEL PZ

13 AI: INIZIO DIALISIAI: INIZIO DIALISI AF: FINE DIALISIAF: FINE DIALISI COME SI ESEGUE IL PRELIEVO FINALE??COME SI ESEGUE IL PRELIEVO FINALE?? RIDURRE LA POMPA SANGUE A 50ml/minRIDURRE LA POMPA SANGUE A 50ml/min BY-PASS DEL BAGNOBY-PASS DEL BAGNO RIMUOVERE UFRIMUOVERE UF

14 KT/V A 2 PUNTI SI ESEGUE AI E AFKT/V A 2 PUNTI SI ESEGUE AI E AF KT/V A 3 PUNTI SI ESEGUE AI AF E AI LA DIALISI SUCCESSIVA RILEVANDO NUOVAMENTE IL PESO CORPOREOKT/V A 3 PUNTI SI ESEGUE AI AF E AI LA DIALISI SUCCESSIVA RILEVANDO NUOVAMENTE IL PESO CORPOREO ESEGUIRE GLI ESAMI LA SECONDA DIALISI DELLA SETTIMANA ESEGUIRE GLI ESAMI LA SECONDA DIALISI DELLA SETTIMANA

15 CITOTOSSICI OGNI 3 MESIOGNI 3 MESI ESECUZIONE, CONSERVAZIONE E INVIO DEI CAMPONIESECUZIONE, CONSERVAZIONE E INVIO DEI CAMPONI TRE PROVETTE SECCHE TRE PROVETTE SECCHE CENTRIFUGARE SIERARE E CONSERVERE IN FREEZERCENTRIFUGARE SIERARE E CONSERVERE IN FREEZER INVIO ALLISTITUTO DI GENETICAINVIO ALLISTITUTO DI GENETICA RIPETERE I PRELIEVI DOPO 15 gg DALLA TRASFUSIONERIPETERE I PRELIEVI DOPO 15 gg DALLA TRASFUSIONE

16 TAMPONI NASALI PZ PORTATORI DI CATETERE DI TESIO PZ PORTATORI DI CATETERE DI TESIO VALUTA LA PRESENZA DELLO STAPHILOCOCCO AUREO NELLE VIE AEREEVALUTA LA PRESENZA DELLO STAPHILOCOCCO AUREO NELLE VIE AEREE TAMPONE CON TAPPO BIANCOTAMPONE CON TAPPO BIANCO. I TAMPONI ESEGUITI NEl POMERIGGIO O NELLA NOTTE NON VANNO MESSI IN FRIGO MA CONSERVATI A TEMPERATURA AMBIENTE

17 EMOCOLTURE SU PZ CON FEBBRESU PZ CON FEBBRE 4 FLACONI PER LIQUIDO DI STAZIONAMENTO TESIO4 FLACONI PER LIQUIDO DI STAZIONAMENTO TESIO 2 FLACONI PER PRELIEVO STANDARD2 FLACONI PER PRELIEVO STANDARD INVIO IMMEDIATO DEI CAMPIONI IN LAB. ANCHE AL POMERIGGIO E ALLA NOTTEINVIO IMMEDIATO DEI CAMPIONI IN LAB. ANCHE AL POMERIGGIO E ALLA NOTTE

18 COMPITI DELLI.P. ORGANIZZAZIONE DEI PRELIEVI MENSILI E SETTIMANALI PREPARAZIONE DELLE PROVETTE E SMISTAMENTO NELLE VARIE SALE PROGRAMMAZIONE DEGLI ESAMI SU P.C CON ITACA CONTROLLO ED INVIO DELLE PROVETTE IN LABORATORIO O IN ALTRI OSPEDALI COPIATURA DI REFERTI IN SINED

19 ITACA ESAMI PRENOTATI DAL PC.ESAMI PRENOTATI DAL PC. REFERTI VISTI PRIMA DELLARRIVO DEL CARTACEOREFERTI VISTI PRIMA DELLARRIVO DEL CARTACEO REFERTI TRASFERITI SUL SINEDREFERTI TRASFERITI SUL SINED

20 ESAMISTRUMENTALI PRENOTATITRAMITECUPPRENOTATITELEFONICAMENESEGRETARIE INFERMIERA

21 ESAMI STRUMENTALI PRENOTATI DAL CUP VISITE CARDIOLOGICHE ECOCARDIO EGDS, RETTO COLON SCOPIA VISITE PNEUMOLOGICHE VISITE GINECOLOGICHE ECODOPPLER EMG VISITE SPECIALISTICHE MAMMOGRAFIE

22 ESAMI STRUMENTALI PRENOTATI DALLIP VISITA ORTOPEDICAVISITA ORTOPEDICA VISITA FISIATRICAVISITA FISIATRICA SCINTIGRAFIA MIOCARDICASCINTIGRAFIA MIOCARDICA SCINTIGRAFIA TIROIDEASCINTIGRAFIA TIROIDEA VISITA PSICOLOGICAVISITA PSICOLOGICA RXRX ECOGRAFIEECOGRAFIE TAC E RMNTAC E RMN VISITE ENDOCRINOLOGICHEVISITE ENDOCRINOLOGICHE

23 QUANDO???? 1 VOLTA ANNO : RX TORACE1 VOLTA ANNO : RX TORACE ECG ECG ETG ADDOME ETG ADDOME I CARDIOPATICI: ECOCARDIO I CARDIOPATICI: ECOCARDIO VISITA CARDIO VISITA CARDIO 1 VOLTA IN 2 ANNI: SIST.OSSEA1 VOLTA IN 2 ANNI: SIST.OSSEA

24 RX e ETG VENGONO PRENOTATE DALLIP TRAMITE UN PROGRAMMA CHIAMATO IMAGOVENGONO PRENOTATE DALLIP TRAMITE UN PROGRAMMA CHIAMATO IMAGO LE PRENOTAZIONI VENGONO TRASFERITE DIRETTAMENTE SUL PC DELLA RADIOLOGIA LE PRENOTAZIONI VENGONO TRASFERITE DIRETTAMENTE SUL PC DELLA RADIOLOGIA I REFERTI POSSONO ESSERE GIA VISIONATI IL GIORNO DOPO DAL MEDICOI REFERTI POSSONO ESSERE GIA VISIONATI IL GIORNO DOPO DAL MEDICO I REFERTI SII REFERTI SI TRASFERISCONO IN SINED TRASFERISCONO IN SINED

25 PREPARAZIONE PER ETG ADDOME COMPLETO PREPARAZIONE STANDARD CON CARBONE VEGETALEPREPARAZIONE STANDARD CON CARBONE VEGETALE IMPORTANTE NON FAR BERE IL PZ, MA CATETERIZZARLO RIEMPIENDO LA VESCICA CON SOL.FISIOLOGICA.IMPORTANTE : NON FAR BERE IL PZ, MA CATETERIZZARLO RIEMPIENDO LA VESCICA CON SOL.FISIOLOGICA. AD ESAME CONCLUSO IL CATETERE VESCICALE VIENE RIMOSSO AD ESAME CONCLUSO IL CATETERE VESCICALE VIENE RIMOSSO

26 COMPITI DELLI.P. PRENOTAPRENOTA REGISTRA SU APPOSITA AGENDA INSERISCE IL POST- IT IN SINEDREGISTRA SU APPOSITA AGENDA INSERISCE IL POST- IT IN SINED CONSEGNA LE IMPEGNATIVE CON PREPARAZIONICONSEGNA LE IMPEGNATIVE CON PREPARAZIONI RECUPERA I REFERTI, LI COPIA E LI ARCHIVIA NELLA CARTELLARECUPERA I REFERTI, LI COPIA E LI ARCHIVIA NELLA CARTELLA

27 IN OLTRE…… ARCHIVIA LE SCHEDE DI DIALISI COMPLETE E DEI PZ DECEDUTI PREPARA LE CARTELLE MEDICHE DEI PZ NUOVI ENTRATI ARCHIVIA I REFERTI DEGLI ESAMI STRUMENTALI, DELLE VISITE SPECIALISTICHE E DI QUALCHE ESAME EMATOCHIMICO. ORDINA I PASTI PER I PZ CHE ESEGUONO VISITE O ESAMI STRUMENTALI

28 ….. E ANCORA…… Esegue i prelievi sui pz in pre-dialisiEsegue i prelievi sui pz in pre-dialisi Esegue le medicazioni delle FAV confezionateEsegue le medicazioni delle FAV confezionate Reintegro degli esami ematochimici scartati dal PC del laboratorioReintegro degli esami ematochimici scartati dal PC del laboratorio

29 COLLABORAZIONE

30


Scaricare ppt "ESAMISTRUMENTALI ESAMIEMATOCHIMICI PAZIENTE IN DIALISI."

Presentazioni simili


Annunci Google