La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prestazioni monitorate Prestazioni ambulatoriali AMB 1 Ecografia delladdome superiore, inferiore, completo AMB 2Eco(color)doppler dei tronchi sovra-aortici,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prestazioni monitorate Prestazioni ambulatoriali AMB 1 Ecografia delladdome superiore, inferiore, completo AMB 2Eco(color)doppler dei tronchi sovra-aortici,"— Transcript della presentazione:

1 Prestazioni monitorate Prestazioni ambulatoriali AMB 1 Ecografia delladdome superiore, inferiore, completo AMB 2Eco(color)doppler dei tronchi sovra-aortici, eco(color)dopplergrafia degli arti superiori, inferiori, distrettuale AMB 3Esofagogastroduodenoscopia, esofagogastroduodenoscopia con biopsia AMB 4 RM della colonna, senza e con contrasto AMB 5 TAC del capo, senza e con contrasto AMB 6 Visita generale nella branca di cardiologia AMB 7 Visita oculistica

2 I codici indicati per le prestazioni ambulatoriali fanno riferimento al DM 22/07/96. Se le regioni avessero modificato i codici, dovranno comunque essere raccolti i dati inerenti le prestazioni indicate. Prestazioni ambulatoriali

3 Soggetti della rilevazione soggetti I soggetti tenuti alla rilevazione sono tutti glierogatori ogni soggetto pubblico o privato accreditato che eroga prestazioni per conto e a carico del SSN corrispondono alle entità identificate da un codice dei modelli ministeriali STS 11, HSP 11, HSP 11 bis inviano i dati rilevati allAzienda sanitaria locale nel cui territorio sono ubicati.

4 Prestazioni ambulatoriali Criteri di inclusione e di esclusione Prestazioni da considerare: prima visita o prima prestazione diagnostica/terapeutica. Se agende differenziate per priorità: segnalare il fatto come nota. Prestazioni escluse dal monitoraggio: emergenza/urgenza clinica visite/esami di controllo, successivi al primo accesso e programmati dallo specialista che ha già preso in carico il paziente prestazioni inserite in programmi di screening prestazioni in libera-professione intramuraria.

5 Prestazioni ambulatoriali Informazioni da rilevare data assegnata data assegnata ad ogni singolo paziente prenotato nel giorno indice numero totale di persone in attesa numero totale di persone in attesa per quella prestazione: numero delle persone in attesa allinizio della giornata (complessivo, compresi i non prima visita)

6 Prestazioni ambulatoriali Procedura lerogatore la data assegnata adogni singolo paziente Nel giorno indice lerogatore registra, per ogni prestazione prevista nella rilevazione, la data assegnata per ottenere la prestazione ad ogni singolo paziente che si presenta in quel giorno. I dati devono essere registrati, di norma, per singolo erogatore coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

7 Prestazioni ambulatoriali Possibili problemi e soluzioni Nel caso in cui LE PRENOTAZIONI non sono effettuate: per motivi organizzativi: per motivi organizzativi: scegliere per la rilevazione un giorno successivo nella stessa settimana mancata richiesta di prenotazioni da parte dellutenza: mancata richiesta di prenotazioni da parte dellutenza: in questo caso inserire le date che avrebbero trovato i primi cinque pazienti che si fossero presentati quel giorno

8 Prestazioni ambulatoriali Annotazioni sulla procedura Se gli esami di screening prevedano la stessa modalità di prenotazione questi vanno conteggiati, segnalando il fatto in unapposita nota. Se è disponibile il dato preciso di tutte le persone in lista di attesa per prima visita, come dato separato e distinto dagli altri, si prega di inviare questo dato, annotando questa situazione di dato distinto. Si trasmettono le informazioni così rilevate al livello di Azienda Sanitaria Locale

9 Prestazioni ambulatoriali Altre informazioni da rilevare numero di agende aperte (per singola prestazione) numero di agende chiuse (per singola prestazione)

10 Ruolo dellazienda sanitaria locale e della regione Aziende Sanitarie Locali Le Aziende Sanitarie Locali territorialmente competenti: ricevono i dati rilevati presso le proprie strutture nonché presso tutti gli altri erogatori accreditati presenti nel territorio dellAzienda stessa verificano la coerenza e affidabilità dei dati avuta certezza della affidabilità dei dati, provvedono ad inviare i dati alla Regione. Regione La Regione riceve i dati dalle aziende ed a sua volta svolge una verifica di congruenza e affidabilità, provvedendo quindi a trasmettere i dati validati al Ministero e allASSR.

11

12 Referenti aziende sanitarie capofila I referenti individuati dalle aziende sanitarie svolgono un doppio ruolo con riferimento a erogatori interni erogatori esterni coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

13 Referenti aziende sanitarie capofila piano operativo effettuare una ricognizione di tutti gli erogatori a gestione diretta, delle altre strutture pubbliche insistenti sul territorio e dei privati accreditati richiedere nomina referente a ciascun erogatore e convocare per giornata di formazione coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

14 Referenti aziende sanitarie capofila piano operativo attività propedeutica alla giornata di formazione Predisporre copie del software e del disciplinare per tutti i referenti, intestandole con i codici erogatori (ove noti) o con il nome della struttura Predisporre standard agenda cartacea Predisporre piano operativo per i referenti coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

15 Referenti aziende sanitarie capofila piano operativo giornata di formazione Illustrare disciplinare e software Consegnare le copie predisposte e le indicazioni sullo standard delle agende cartacee Proporre un piano operativo ai singoli referenti (lo stesso piano operativo sarà utilizzato dal referente aziendale nel suo ruolo in ordine agli erogatori interni) coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

16 Referenti aziende sanitarie capofila Referenti aziende sanitarie capofila piano operativo per i referenti di struttura Ricognizione agende (CUP/cartacee; aperte/chiuse) Individuazione rilevatori Formazione rilevatori Diffusione standard agende cartacee Predisposizione e distribuzione scheda di registrazione delle prenotazioni Verifica validità dati trasmessi dai rilevatori Trasmissione dati al referente dellazienda sanitaria capofila coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO

17 Agenda 1 rilevatore Simulazione a cascata (flow chart) Prestazione: ecografia addome Agenda n 3, 4, ….. rilevatore ASL capofila 1 Referente aziendale ASL capofila n 2, 3, …….. Referente aziendale REGIONE Referente regionale MINISTERO Agenda 2 rilevatore Erogatore1 referente di struttura Data assegnata ad ogni singolo paz. Pren. Giorno indice Numero totale persone in attesa inizio giorno indice Verifica i dati Li riporta come se si trattasse di ununica agenda Li trasmette alla ASL capofila Erogatore n 2, 3, ……. referente di struttura coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO Raccoglie i dati di tutti gli erogatori, interni ed esterni Verifica i dati Li trasmette alla Regione Raccoglie i dati di tutte le aziende sanitarie Verifica i dati Li trasmette al Ministero Elabora i dati

18 Consigli e suggerimenti A seconda del monitor, potreste vedere troppo grande (piccolo) le tabelle; per una migliore visualizzazione ricordarsi degli strumenti di zoom e di blocca riquadri Nelle celle con un triangolino rosso in alto a destra sono presenti dei commenti esplicativi: per visualizzarli basta cliccarci con il mouse Se le macro non funzionano bisogna abbassare il livello di protezione (percorso: Strumenti > Macro > Protezione) Per ulteriori informazioni potete contattare il sig. Francesco Saverio Sesti, esclusivamente tramite indicando il problema e un numero telefonico di

19 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito La prestazione indicata non esiste perché la regione ha modificato il codice. Risposta Misurare la prestazione indicata, anche se il codice è modificato. Se vi sono state suddivisioni, sommarle, se aggregazioni, inserirle con nota

20 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Sono presenti le agende differenziate per priorità Risposta Considerare linsieme dei pazienti come in unica agenda, ma segnalare in nota la presenza delle liste differenziate

21 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Nel calcolo del totale dei pazienti in lista, si considerano solo le prime visite o tutti i pazienti che aspettano Risposta Mentre per i tempi di attesa si considerano solo le prime visite, per il calcolo del totale dei pazienti in lista si misurano anche i controlli, gli screening ecc. (tutti quelli che aspettano)

22 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Non riesco a scrivere in una cella Risposta Potrebbe essere bloccata o si sta cercando di inserire un valore non valido

23 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Mi compaiono dei simboli strani Risposta Sono stati immessi dei valori non validi (probabilmente lettere)

24 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Non riesco a caricare dei file Risposta Non sono presenti nella cartella predefinita c:\liste04

25 Quesiti Frequenti Quesiti Frequenti Ambulatoriale Quesito Come faccio ad essere certo che i dati sono affidabili? Risposta Confrontare con i dati storici Effettuare una verifica a campione sui dati più ottimisti Effettuare una simulazione prima della data del monitoraggio per radicare il sistema di rilevazione coordinamento regionale monitoraggio M. L. ZERILLO


Scaricare ppt "Prestazioni monitorate Prestazioni ambulatoriali AMB 1 Ecografia delladdome superiore, inferiore, completo AMB 2Eco(color)doppler dei tronchi sovra-aortici,"

Presentazioni simili


Annunci Google