La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ernst & Young Financial Business Advisors Philip Moschetti (PhD) La finanza di progetto nelle infrastrutture.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ernst & Young Financial Business Advisors Philip Moschetti (PhD) La finanza di progetto nelle infrastrutture."— Transcript della presentazione:

1 Ernst & Young Financial Business Advisors Philip Moschetti (PhD) La finanza di progetto nelle infrastrutture

2 2 Finanza di Progetto : Principali caratteristiche Il progetto viene valutato dai finanziatori principalmente (ma non esclusivamente) per la sua capacità di generare flussi di cassa I suddetti flussi di cassa, connessi alla gestione del progetto, costituiscono la fonte primaria per il rimborso del debito e per la remunerazione del capitale di rischio permettendo quindi di definire la struttura del capitale La fase di gestione dellopera costituisce elemento di primaria importanza (al pari della sua costruzione), in quanto soltanto una gestione efficace e qualitativamente elevata consente di generare flussi di cassa necessari a soddisfare banche ed azionisti Le principali garanzie connesse alloperazione sono di natura contrattuale piuttosto che di natura reale Il montaggio delloperazione è caratterizzato da un importante processo di negoziazione tra i diversi soggetti coinvolti (azionisti, banche, controparti commerciali), avente una durata variabile e volto alla ripartizione dei rischi delliniziativa tra i diversi partecipanti Il progetto viene valutato dai finanziatori principalmente (ma non esclusivamente) per la sua capacità di generare flussi di cassa I suddetti flussi di cassa, connessi alla gestione del progetto, costituiscono la fonte primaria per il rimborso del debito e per la remunerazione del capitale di rischio permettendo quindi di definire la struttura del capitale La fase di gestione dellopera costituisce elemento di primaria importanza (al pari della sua costruzione), in quanto soltanto una gestione efficace e qualitativamente elevata consente di generare flussi di cassa necessari a soddisfare banche ed azionisti Le principali garanzie connesse alloperazione sono di natura contrattuale piuttosto che di natura reale Il montaggio delloperazione è caratterizzato da un importante processo di negoziazione tra i diversi soggetti coinvolti (azionisti, banche, controparti commerciali), avente una durata variabile e volto alla ripartizione dei rischi delliniziativa tra i diversi partecipanti

3 3 Evoluzione del Project Financing: Le infrastrutture da finanziare Grandi opere –Reti di telecomunicazioni e satelliti –Reti di trasporto (Ferrovie, metropolitane, aeroporti, porti, ponti ed autostrade) –Impianti per la produzione di energia (CCGT, Impianti di termo-distruzione) –Reti di trasmissione e distribuzione dellenergia elettrica –Grandi impianti industriali –Sistemi idrici (le piattaforme per lestrazione di gas naturale ed i sistemi per la sua distribuzione, metanodotti) Opere di media-piccola dimensione –Termovalorizzatori –Parcheggi –Cimiteri –Aree attrezzate, i centri direzionali; le riconversioni di aree industriali, le aree espositive, i parchi tecnologici –Ospedali –Porti turistici / waterfront Altre –Tribunali (di competenza dei Comuni ancorché di proprietà del Ministero di Giustizia) –Carceri Grandi opere –Reti di telecomunicazioni e satelliti –Reti di trasporto (Ferrovie, metropolitane, aeroporti, porti, ponti ed autostrade) –Impianti per la produzione di energia (CCGT, Impianti di termo-distruzione) –Reti di trasmissione e distribuzione dellenergia elettrica –Grandi impianti industriali –Sistemi idrici (le piattaforme per lestrazione di gas naturale ed i sistemi per la sua distribuzione, metanodotti) Opere di media-piccola dimensione –Termovalorizzatori –Parcheggi –Cimiteri –Aree attrezzate, i centri direzionali; le riconversioni di aree industriali, le aree espositive, i parchi tecnologici –Ospedali –Porti turistici / waterfront Altre –Tribunali (di competenza dei Comuni ancorché di proprietà del Ministero di Giustizia) –Carceri

4 4 Caratteristiche del Progetto: Elementi base del Project Financing Project Finance Soggetti coinvolti Gestione dei rischi e struttura contrattuale Gestione dei rischi e struttura contrattuale Sostenibilità economica e finanziaria Sostenibilità economica e finanziaria Ambito legale

5 5 Caratteristiche del Progetto: La matrice dei rischi

6 6 Rischio Progettazione Avvio Gestione Tecnici Caratteristiche del Progetto: Andamento dei rischi Costruzione Tecnici Tecnologici Ambientali Imprenditoriali Politici Tecnici Ambientali Imprenditoriali Politici Tecnici Precompletamento Postcompletamento Fasi Force Majeure

7 7 Caratteristiche del Progetto: Gestione dei rischi La complessiva gestione dei rischi del progetto e degli accordi contrattuali definisce il security package: lindividuazione dello specifico security package di progetto costituisce laspetto più complesso di qualsiasi operazione di project finance Il security package costituisce lelemento principale che deve garantire ai finanziatori il recupero dei capitali resi disponibili. La complessiva gestione dei rischi del progetto e degli accordi contrattuali definisce il security package: lindividuazione dello specifico security package di progetto costituisce laspetto più complesso di qualsiasi operazione di project finance Il security package costituisce lelemento principale che deve garantire ai finanziatori il recupero dei capitali resi disponibili.

8 8 Caratteristiche del Progetto: Soggetti coinvolti Società Veicolo AzionistiAzionisti Dividendi K (15-35%) K (15-35%) Banche/MercatoBanche/Mercato Risorse finanziarie (85-65%) Risorse finanziarie (85-65%) Servizio del debito AssicurazioniAssicurazioni Contratti assicurativi Premio Controparte commerciale Controparte commercialeMercato Mercato Beni, servizi $ $ OperatoreOperatore Performance $ $ Società di costruzione costruzione Prestazione di lavoratori $ $ Fornitore di beni/servizi beni/servizi Beni, servizi $ $ Amministrazione concedente Performance, canoni di concessione Permessi, autorizzaz. e contributi Garanzie

9 9 Ambito legale: nuove prospettive Le direttiva 2004/18/CE stabilisce nuove procedure ad evidenza pubblica di grande potenziale interesse. In particolare devono essere considerate le procedure di aggiudicazione. La direttiva deve essere recepita entro il 31 gennaio Per quanto riguarda i lavori pubblici sono previsti gli appalti aventi per oggetto l'esecuzione o, congiuntamente, la progettazione e l'esecuzione di lavori (i cd. Appalti integrati) o gli appalti con oggetto lesecuzione con qualsiasi mezzo, di un'opera corrispondente alle esigenze specificate dall'ente aggiudicatore (~ general contractor). Insieme agli appalti di lavori pubblici sono previste le concessioni di costruzioni e gestione, con cui viene affidata ad un unico soggetto la realizzazione e la gestione di unopera pubblica, prevedendo quale corrispettivo il diritto di gestire lopera eventualmente accompagnato da un prezzo. Le novità di maggior rilievo sono costituite dalle procedure di Dialogo competitivo e Dialogo tecnico. Nel caso del dialogo tecnico la procedura prevede che prima di un appalto, gli enti aggiudicatori possano sollecitare o accettare consulenze nella preparazione del capitolato d'oneri, purchè tali consulenze non abbiano l'effetto di impedire la concorrenza. LAmministrazione può avvalersi del dialogo tecnico anche se lappalto non presenta particolare complessità. Negli appalti particolarmente complessi, da aggiudicarsi con il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa, lAmministrazione può dialogare con i singoli concorrenti per individuare e definire i mezzi più idonei a soddisfare le proprie necessità con la procedura del dialogo competitivo può svolgersi anche in più fasi al fine di ridurre le soluzioni da discutere, nonché le esigenze e le necessità dellAmministrazione che devono essere soddisfatte dalle soluzioni proposte. Nel caso del dialogo competitivo sono i concorrenti stessi, portatori di know how, a interpretare le esigenze dellAmministrazione e proporre soluzioni tecniche e organizzative integranti il capitolato speciale prestazionale. Una volta selezionate le soluzioni migliori si apre lulteriore fase di gara per la scelta dellaggiudicatario. Le direttiva 2004/18/CE stabilisce nuove procedure ad evidenza pubblica di grande potenziale interesse. In particolare devono essere considerate le procedure di aggiudicazione. La direttiva deve essere recepita entro il 31 gennaio Per quanto riguarda i lavori pubblici sono previsti gli appalti aventi per oggetto l'esecuzione o, congiuntamente, la progettazione e l'esecuzione di lavori (i cd. Appalti integrati) o gli appalti con oggetto lesecuzione con qualsiasi mezzo, di un'opera corrispondente alle esigenze specificate dall'ente aggiudicatore (~ general contractor). Insieme agli appalti di lavori pubblici sono previste le concessioni di costruzioni e gestione, con cui viene affidata ad un unico soggetto la realizzazione e la gestione di unopera pubblica, prevedendo quale corrispettivo il diritto di gestire lopera eventualmente accompagnato da un prezzo. Le novità di maggior rilievo sono costituite dalle procedure di Dialogo competitivo e Dialogo tecnico. Nel caso del dialogo tecnico la procedura prevede che prima di un appalto, gli enti aggiudicatori possano sollecitare o accettare consulenze nella preparazione del capitolato d'oneri, purchè tali consulenze non abbiano l'effetto di impedire la concorrenza. LAmministrazione può avvalersi del dialogo tecnico anche se lappalto non presenta particolare complessità. Negli appalti particolarmente complessi, da aggiudicarsi con il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa, lAmministrazione può dialogare con i singoli concorrenti per individuare e definire i mezzi più idonei a soddisfare le proprie necessità con la procedura del dialogo competitivo può svolgersi anche in più fasi al fine di ridurre le soluzioni da discutere, nonché le esigenze e le necessità dellAmministrazione che devono essere soddisfatte dalle soluzioni proposte. Nel caso del dialogo competitivo sono i concorrenti stessi, portatori di know how, a interpretare le esigenze dellAmministrazione e proporre soluzioni tecniche e organizzative integranti il capitolato speciale prestazionale. Una volta selezionate le soluzioni migliori si apre lulteriore fase di gara per la scelta dellaggiudicatario.

10 10 Caratteristiche del Progetto: Sostenibilità economico finanziaria Affinché il progetto sia sostenibile da un punto di vista economico finanziario deve essere possibile vincolare la dinamica finanziaria in modo da ridurre al minimo la possibilità che i flussi di cassa attesi non raggiungano i livelli necessari a garantire il pieno rimborso del debito contratto dalla S.V. INFLUENZANO RISCHI Qualsiasi evento che possa causare uno scostamento nei flussi di cassa effettivamente generati dalliniziativa RISCHI Qualsiasi evento che possa causare uno scostamento nei flussi di cassa effettivamente generati dalliniziativa Autofinanziamento Rimborso prestiti Remunerazione azionisti Autofinanziamento Rimborso prestiti Remunerazione azionisti

11 11 GLI INDICATORI NUMERICI DELLA BANCABILITA Indice del servizio del debito calcolato sulla durata residua del debito Rappresenta il quoziente tra (1) la somma al tasso di interesse del debito, dei flussi di cassa operativi fra listante di valutazione (s) e lultimo anno per il quale è previsto il rimborso del debito (s+n) incrementata della riserva di cassa per il servizio del debito e (2) il debito residuo O allo stesso istante (s) di valutazione È un indice dinamico in quanto tiene conto dellandamento dei flussi di cassa operativi disponibili per il servizio del debito per tutta la durata residua del debito Indice del servizio del debito calcolato sulla durata residua del debito Rappresenta il quoziente tra (1) la somma al tasso di interesse del debito, dei flussi di cassa operativi fra listante di valutazione (s) e lultimo anno per il quale è previsto il rimborso del debito (s+n) incrementata della riserva di cassa per il servizio del debito e (2) il debito residuo O allo stesso istante (s) di valutazione È un indice dinamico in quanto tiene conto dellandamento dei flussi di cassa operativi disponibili per il servizio del debito per tutta la durata residua del debito Indice di servizio annuale del debito Per ciascuno degli anni della fase operativa di gestione del progetto è pari al rapporto tra il flusso di cassa operativo ed il servizio del debito inteso come quota capitale + quota interessi È un indice istantaneo in quanto verifica la capacità del progetto di rimborsare la rata di debito relativa allanno corrente Indice di servizio annuale del debito Per ciascuno degli anni della fase operativa di gestione del progetto è pari al rapporto tra il flusso di cassa operativo ed il servizio del debito inteso come quota capitale + quota interessi È un indice istantaneo in quanto verifica la capacità del progetto di rimborsare la rata di debito relativa allanno corrente Indice del servizio del debito calcolato sulla durata della concessione Rappresenta il quoziente tra (1) la somma attualizzata al tasso di interesse del debito, dei flussi di cassa operativi tra listante di valutazione (s) e lultimo anno di concessione (s+m) incrementata della riserva di cassa per il servizio del debito e (2) il debito residuo O allo stesso istante di valutazione È un indice dinamico in quanto tiene conto dellandamento dei flussi di cassa operativi disponibili per il servizio del debito per tutta la durata della concessione Indice del servizio del debito calcolato sulla durata della concessione Rappresenta il quoziente tra (1) la somma attualizzata al tasso di interesse del debito, dei flussi di cassa operativi tra listante di valutazione (s) e lultimo anno di concessione (s+m) incrementata della riserva di cassa per il servizio del debito e (2) il debito residuo O allo stesso istante di valutazione È un indice dinamico in quanto tiene conto dellandamento dei flussi di cassa operativi disponibili per il servizio del debito per tutta la durata della concessione Loan Life cover ratio (LLCR) Loan Life cover ratio (LLCR) Annual debt service cover ratio (ADSCR) Annual debt service cover ratio (ADSCR) Project life cover ratio (PLCR) Project life cover ratio (PLCR) Caratteristiche del Progetto: Sostenibilità economico finanziaria

12 12 Cover ratios FCF t Servizio del debito nel periodo di riferimento FCF t Servizio del debito nel periodo di riferimento pDSCR = VAN(FCF) Servizio del debito nel periodo di durata del prestito VAN(FCF) Servizio del debito nel periodo di durata del prestito LLCR = VAN(FCF) Servizio del debito nel periodo di durata del progetto (e.g. concessione) VAN(FCF) Servizio del debito nel periodo di durata del progetto (e.g. concessione) PLCR = (1,2-1,4) (1,4-2,0) Reserve accounts Shareholders distributions Pre payments Defaults Reserve accounts Shareholders distributions Pre payments Defaults

13 13 EVOLUZIONE DEGLI INDICI DI BANCABILITA RICHIESTI DAL MERCATO P.F.I. Primi anni 90 P.F.I. Primi anni 90 ADSCR=1,40x P.F.I. Primi anni 00 P.F.I. Primi anni 00 ADSCR=1,30x - (10,7%) Caratteristiche del Progetto: Evoluzione dei ratio fondamentali


Scaricare ppt "Ernst & Young Financial Business Advisors Philip Moschetti (PhD) La finanza di progetto nelle infrastrutture."

Presentazioni simili


Annunci Google