La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UN PARADIGMA NON SEMPRE COSI SCONTATO: LA SORVEGLIANZA CLINICA DEL POST INFARTO UN CASO CLINICO DIFENDIAMO IL CUORE DIFENDIAMO IL CUORE LIDO DI CAMAIORE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UN PARADIGMA NON SEMPRE COSI SCONTATO: LA SORVEGLIANZA CLINICA DEL POST INFARTO UN CASO CLINICO DIFENDIAMO IL CUORE DIFENDIAMO IL CUORE LIDO DI CAMAIORE."— Transcript della presentazione:

1 UN PARADIGMA NON SEMPRE COSI SCONTATO: LA SORVEGLIANZA CLINICA DEL POST INFARTO UN CASO CLINICO DIFENDIAMO IL CUORE DIFENDIAMO IL CUORE LIDO DI CAMAIORE HOTEL LE DUNE 9 FEBBRAIO 2008 MASSIMO PARDINI MMG MASSIMO PARDINI MMG

2 ANAMNESI FISIOLOGICA G.M. maschio 62 ANNI G.M. maschio 62 ANNI APPASSIONATO osservatore DI SPORT APPASSIONATO osservatore DI SPORT SEDENTARIO SEDENTARIO LAVORO STRESSANTE ( tassista ) LAVORO STRESSANTE ( tassista ) FORTE FUMATORE ( > 20 sig. die ) FORTE FUMATORE ( > 20 sig. die ) DA ANNI IN SOVRAPPESO DA ANNI IN SOVRAPPESO FAMILIARITA PER CAD FAMILIARITA PER CAD

3 ANAMNESI PATOLOGICA IPERTESO DA DIECI ANNI IN TERAPIA CON ASSOCIAZIONE ACE INIBITORE E DIURETICO IPERTESO DA DIECI ANNI IN TERAPIA CON ASSOCIAZIONE ACE INIBITORE E DIURETICO ASSUME TERAPIA IN MODO IRREGOLARE ASSUME TERAPIA IN MODO IRREGOLARE SOGGETTO MOLTO RESTIO A CONTROLLI SOGGETTO MOLTO RESTIO A CONTROLLI

4 OBIETTIVITA 1995 ALTEZZA 172 ALTEZZA 172 PESO 88 KG PESO 88 KG BMI 29.7 BMI 29.7 CIRCONF VITA 101 CIRCONF VITA 101 P.A. 140/90 IN TERAPIA P.A. 140/90 IN TERAPIA EO CARDIACO : NDN EO CARDIACO : NDN EO POLMONARE : ALCUNI RUMORI SECCHI EO POLMONARE : ALCUNI RUMORI SECCHI

5 LABORATORIO MAGGIO 2005 COL TOTALE 316 COL TOTALE 316 HDL 48 HDL 48 LDL 181 LDL 181 TRIGLIC 313 TRIGLIC 313 TSH 1.35 TSH 1.35 GLIC 112 GLIC 112 IL RESTO NELLA NORMA IL RESTO NELLA NORMA

6 TERAPIA ENALAPRIL 20 MG / IDROCLOROTIAZIDE 12.5 MG ENALAPRIL 20 MG / IDROCLOROTIAZIDE 12.5 MG ACETILSALICILATO 100 MG ACETILSALICILATO 100 MG ATORVASTATINA 20 MG ( IL PAZIENTE LA RIFIUTA DOPO LA LETTURA DELLA SCHEDA TECNICA ) ATORVASTATINA 20 MG ( IL PAZIENTE LA RIFIUTA DOPO LA LETTURA DELLA SCHEDA TECNICA ) INDICAZIONE GENERICA A MANGIARE E FUMARE MENO INDICAZIONE GENERICA A MANGIARE E FUMARE MENO

7 DOMANDE ERA STATO FATTO COUNSELLING CORRETTO SULLE ABITUDINI DI VITA ? ERA STATO FATTO COUNSELLING CORRETTO SULLE ABITUDINI DI VITA ? LA TERAPIA ERA CORRETTA ? LA TERAPIA ERA CORRETTA ? CERA INDICAZIONE ALLA STATINA IN PREVENZIONE PRIMARIA ? CERA INDICAZIONE ALLA STATINA IN PREVENZIONE PRIMARIA ? CERA INDICAZIONE ALLA TERAPIA ANTIAGGREGANTE ? CERA INDICAZIONE ALLA TERAPIA ANTIAGGREGANTE ? DOVEVANO ESSERE PRATICATI ESAMI STRUMENTALI ? DOVEVANO ESSERE PRATICATI ESAMI STRUMENTALI ?

8 RISPOSTE IL COUNSELLING DEVE COMPORTARE INDICAZIONE PRECISE RAFFORZATE CON HAND OUT SU DIETA, FUMO, ATTIVITA FISICA IL COUNSELLING DEVE COMPORTARE INDICAZIONE PRECISE RAFFORZATE CON HAND OUT SU DIETA, FUMO, ATTIVITA FISICA LA TERAPIA ERA CORRETTA ( ACE DA AUMENTARE ? ) LA TERAPIA ERA CORRETTA ( ACE DA AUMENTARE ? ) LA INDICAZIONE ALLA STATINA ERA CORRETTA ( RISCHIO CV = 25.2 ) LA INDICAZIONE ALLA STATINA ERA CORRETTA ( RISCHIO CV = 25.2 ) CERA INDICAZIONE A DIAGNOSTICA STRUMENTALE CARDIOLOGICA CERA INDICAZIONE A DIAGNOSTICA STRUMENTALE CARDIOLOGICA

9 LEVENTO NEL DICEMBRE 2005 IMA ANTERIORE NON ESTESO NEL DICEMBRE 2005 IMA ANTERIORE NON ESTESO CORONAROGRAFIA : MALATTIA DI TRE VASI CORONAROGRAFIA : MALATTIA DI TRE VASI RIVASCOLARIZZAZIONE CHIRURGICA MARZO 2006 RIVASCOLARIZZAZIONE CHIRURGICA MARZO 2006 VENGO A SAPERE DEL RICOVERO QUANDO MI TELEFONA CHE E TORNATO A CASA VENGO A SAPERE DEL RICOVERO QUANDO MI TELEFONA CHE E TORNATO A CASA

10 DIMISSIONE DIMESSO DALLA CARDIOCHIRURGIA E RICOVERATO IN CARDIOLOGIA RIABILITATIVA DIMESSO DALLA CARDIOCHIRURGIA E RICOVERATO IN CARDIOLOGIA RIABILITATIVA DIMESSO CON TERAPIA FARMACOLOGICA : DIMESSO CON TERAPIA FARMACOLOGICA : ACETILSALICILATO 100 MG DIE RAMIPRIL 5 MG DIE BISOPROLOLO 5 MG DIE SIMVASTATINA 20 MG DIE FARMACI FORNITI AL P. IN DIMISSIONE

11 DOMANDE IL TEMPO FRA EVENTO E RIVASCOLARIZZAZIONE ERA CORRETTO ? IL TEMPO FRA EVENTO E RIVASCOLARIZZAZIONE ERA CORRETTO ? L AVVIO ALLA RIABILITAZIONE ERA CORRETTO ? L AVVIO ALLA RIABILITAZIONE ERA CORRETTO ? LA TERAPIA FARMACOLOGICA ERA CORRETTA ? LA TERAPIA FARMACOLOGICA ERA CORRETTA ?

12 RISPOSTE LA RIVASCOLARIZZAZIONE DOVEVA ESSSERE PIU PRECOCE LA RIVASCOLARIZZAZIONE DOVEVA ESSSERE PIU PRECOCE LA TERAPIA NON ERA AL DOSAGGIO OTTIMALE ( raggiungere i dosaggi di ace inib e b blocc massimi tollerati ) LA TERAPIA NON ERA AL DOSAGGIO OTTIMALE ( raggiungere i dosaggi di ace inib e b blocc massimi tollerati ) LA TERAPIA RIABILITATIVA ERA PIENAMENTE INDICATA LA TERAPIA RIABILITATIVA ERA PIENAMENTE INDICATA

13 LA RIABILITAZIONE somma degli interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che i pazienti con cardiopatia cronica o post-acuta possano conservare o riprendere il proprio ruolo nella società. riassumere e conservare una condizione la più vicina possibile allo stato di salute, prevenendo effettivamente la progressione della malattia, promuovendo quindi la riduzione degli eventi cardiovascolari (prevenzione secondaria) e somma degli interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che i pazienti con cardiopatia cronica o post-acuta possano conservare o riprendere il proprio ruolo nella società. riassumere e conservare una condizione la più vicina possibile allo stato di salute, prevenendo effettivamente la progressione della malattia, promuovendo quindi la riduzione degli eventi cardiovascolari (prevenzione secondaria) e favorendo nel contempo il processo di recupero favorendo nel contempo il processo di recupero

14 AL TERMINE DEL CICLO RIABILITATIVO IL PAZIENTE STA BENE IL PAZIENTE STA BENE E STATO VALUTATO DA CARDIOLOGO, PSICOLOGO, DIETISTA, DIABETOLOGO, INFERMIERE E STATO VALUTATO DA CARDIOLOGO, PSICOLOGO, DIETISTA, DIABETOLOGO, INFERMIERE ASSUME LA TERAPIA IN MODO CORRETTO ASSUME LA TERAPIA IN MODO CORRETTO SI ATTIENE ALLE REGOLE COMPORTAMENTALI CHE HA APPRESO SI ATTIENE ALLE REGOLE COMPORTAMENTALI CHE HA APPRESO HA PRATICATO I CONTROLLI STRUMENTALI ( VISITA, ECG, ECO, SFORZO ) OK HA PRATICATO I CONTROLLI STRUMENTALI ( VISITA, ECG, ECO, SFORZO ) OK VIENE PROGRAMMATO UN NUOVO RICOVERO IN RIABILITAZIONE A SEI MESI VIENE PROGRAMMATO UN NUOVO RICOVERO IN RIABILITAZIONE A SEI MESI RICEVE I FARMACI DALLA DISTR. DIRETTA RICEVE I FARMACI DALLA DISTR. DIRETTA

15 DOPO 6 MESI…IL 2° CICLO GM SI PRESENTA REGOLARMENTE AL NUOVO CICLO RIABILITATIVO IN DH GM SI PRESENTA REGOLARMENTE AL NUOVO CICLO RIABILITATIVO IN DH CLINICAMENTE STABILE CLINICAMENTE STABILE PA 130/80 IN TERAPIA PA 130/80 IN TERAPIA COL TOT 198 HDL 45 TG 190 CPK 98 COL TOT 198 HDL 45 TG 190 CPK 98 DICHIARA DI ASSUMERE LA TERAPIA DICHIARA DI ASSUMERE LA TERAPIA ECG ECO SFORZO OTTIMALI ECG ECO SFORZO OTTIMALI VIENE DIMESSO CON NUOVO RICOVERO PROGRAMMMATO A 6 MESI VIENE DIMESSO CON NUOVO RICOVERO PROGRAMMMATO A 6 MESI RICEVE I FARMACI DALLA DIST. DIRETTA RICEVE I FARMACI DALLA DIST. DIRETTA

16 TUTTAVIA…3 MESI DOPO IL SIG GM MI TELEFONA E MI RIFERISCE : DOTTORE …NON MI HA PIU VISTO SONO STATO BENE… SOLO ORA… DOTTORE …NON MI HA PIU VISTO SONO STATO BENE… SOLO ORA… SE CAMMINO HO UN GRAN DOLORE ALLE GAMBE SE CAMMINO HO UN GRAN DOLORE ALLE GAMBE MI SENTO DEBOLE SARA LA PRESSIONE BASSA, MANGERO TROPPO POCO ? MI SENTO DEBOLE SARA LA PRESSIONE BASSA, MANGERO TROPPO POCO ? MI BRUCIA SEMPRE LO STOMACO MI BRUCIA SEMPRE LO STOMACO HO SPESSO UNA TOSSETTA NOIOSA HO SPESSO UNA TOSSETTA NOIOSA SOLO IN BICICLETTA RIESCO A FARE ATTIVITA FISICA SOLO IN BICICLETTA RIESCO A FARE ATTIVITA FISICA

17 IN AMBULATORIO DEL MMG MI RENDO CONTO DI NON AVER DAVVERO PIU VISTO GM DOPO IL RICOVERO IN RIABILITAZIONE: MI RENDO CONTO DI NON AVER DAVVERO PIU VISTO GM DOPO IL RICOVERO IN RIABILITAZIONE: INVITO GM A VENIRE A FARE UN CONTROLLO IN AMBULATORIO, SI PRESENTA INSIEME ALLA MOGLIE LA QUALE, PRIMA CHE IO POSSA APRIRE BOCCA, INTERVIENE E MI RIFERISCE ….. INVITO GM A VENIRE A FARE UN CONTROLLO IN AMBULATORIO, SI PRESENTA INSIEME ALLA MOGLIE LA QUALE, PRIMA CHE IO POSSA APRIRE BOCCA, INTERVIENE E MI RIFERISCE …..

18 RACCONTO DELLA MOGLIE …DOTTORE, G. HA RICOMINCIATO COME E PEGGIO DI PRIMA, MANGIA QUELLO CHE VUOLE, E ENTRATO IN UN GRUPPO DI CICLISTI CHE VANNOI ANCHE IN SALITA E POI SI FERMANO A FARE DELLE MANGIATE SULLE COLLINE, OGNI TANTO LO SORPRENDO A FUMARE, DICE CHE LE MEDICINE GLI FANNO MALE… …DOTTORE, G. HA RICOMINCIATO COME E PEGGIO DI PRIMA, MANGIA QUELLO CHE VUOLE, E ENTRATO IN UN GRUPPO DI CICLISTI CHE VANNOI ANCHE IN SALITA E POI SI FERMANO A FARE DELLE MANGIATE SULLE COLLINE, OGNI TANTO LO SORPRENDO A FUMARE, DICE CHE LE MEDICINE GLI FANNO MALE…

19 APRO LA SCHEDA DI G M… LULTIMA PRESCRIZIONE DI ACE INIB E DI DUE MESI FA ( due scatole da 14 c ) LULTIMA PRESCRIZIONE DI ACE INIB E DI DUE MESI FA ( due scatole da 14 c ) NON HO MAI PRESCRITTO STATINE DALLA DIMISSIONE IN POI NON HO MAI PRESCRITTO STATINE DALLA DIMISSIONE IN POI LULTIMA MISURAZIONE DELLA P.A. RISALE A PRIMA DEL RICOVERO LULTIMA MISURAZIONE DELLA P.A. RISALE A PRIMA DEL RICOVERO LULTIMO CONTROLLO CLINICO RISALE A PRIMA DEL RICOVERO LULTIMO CONTROLLO CLINICO RISALE A PRIMA DEL RICOVERO

20 VISITA MEDICA SOLO ADESSO GM MI MOSTRA LA LETTERA DI DIMISSIONE DALLA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA SOLO ADESSO GM MI MOSTRA LA LETTERA DI DIMISSIONE DALLA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA OBIETTIVITA : TONI CARDIACI PURI TONI CARDIACI PURI PICCOLO SOFFIO SISTOLICO PICCOLO SOFFIO SISTOLICO PA 160/95 PA 160/95 LIEVI EDEMI DECLIVI LIEVI EDEMI DECLIVI TORACE NDN TORACE NDN FEGATO NEI LIMITI FEGATO NEI LIMITI GM MI CONFESSA DI NON ASSUMERE LA TERAPIA GM MI CONFESSA DI NON ASSUMERE LA TERAPIA

21 RICHIEDO GLI ESAMI COL TOT 257 COL TOT 257 HDL 65 HDL 65 TG 270 TG 270 LDL 138 LDL 138 CPK 90 CPK 90 GLIC 120 GLIC 120

22 I PROBLEMI EVIDENTEMENTE NON HO SEGUITO GM COME AVREI DOVUTO: EVIDENTEMENTE NON HO SEGUITO GM COME AVREI DOVUTO: NON LHO RICHIAMATO A VISITA QUANDO MI SONO ACCORTO (COME ? ) CHE ERA MOLTO CHE NON LO VISITAVO E CONSUMAVA POCHI FARMACI NON LHO RICHIAMATO A VISITA QUANDO MI SONO ACCORTO (COME ? ) CHE ERA MOLTO CHE NON LO VISITAVO E CONSUMAVA POCHI FARMACI NON HO FATTO UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLA SUA SITUAZIONE : GM NON CONOSCE O NON ACCETTA LA SUA CARDIOPATIA NON HO FATTO UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLA SUA SITUAZIONE : GM NON CONOSCE O NON ACCETTA LA SUA CARDIOPATIA

23 GLI ERRORI GM NON HA RICEVUTO UNA CORRETTA COMUNICAZIONE SULLA NATURA E LA GESTIONE DELLA SUA PATOLOGIA GM NON HA RICEVUTO UNA CORRETTA COMUNICAZIONE SULLA NATURA E LA GESTIONE DELLA SUA PATOLOGIA NON HO PROGRAMMATO I CONTROLLI NON HO PROGRAMMATO I CONTROLLI NON CE STATA COMUNICAZIONE FRA REPARTO OSPEDALIERO E ME NON CE STATA COMUNICAZIONE FRA REPARTO OSPEDALIERO E ME CONTROLLI E NUOVI RICOVERI SONO STATI PROGRAMMATI SENZA CONSULTARMI CONTROLLI E NUOVI RICOVERI SONO STATI PROGRAMMATI SENZA CONSULTARMI LA DISTRIBUZIONE DIRETTA MI IMPEDISCE IL CONTROLLO SULLE PRESCRIZIONI LA DISTRIBUZIONE DIRETTA MI IMPEDISCE IL CONTROLLO SULLE PRESCRIZIONI

24 LE SOLUZIONI POSSIBILI CONCORDARE UN PERCORSO CORRETTO DI RICOVERO DI DEGENZA E DI DIMISSIONE OSPEDALE-TERRITORIO CONCORDARE UN PERCORSO CORRETTO DI RICOVERO DI DEGENZA E DI DIMISSIONE OSPEDALE-TERRITORIO CONCORDARE FRA MMG E SPECIALISTI / OSPEDALIERI I TEMPI E I MODI DEI CONTROLLI E DI EVENTUALI NUOVI RICOVERI CONCORDARE FRA MMG E SPECIALISTI / OSPEDALIERI I TEMPI E I MODI DEI CONTROLLI E DI EVENTUALI NUOVI RICOVERI INDIVIDUARE I PAZIENTI PIU DIFFICILI DA SEGUIRE IN MODO PIU AGGRESSIVO INDIVIDUARE I PAZIENTI PIU DIFFICILI DA SEGUIRE IN MODO PIU AGGRESSIVO

25 LE SOLUZIONI POSSIBILI INFORMARE CORRETTAMENTE IL P. SULLA NATURA DELLA MALATTIA SULLE TERAPIE FARMACOLOGICHE E NON INFORMARE CORRETTAMENTE IL P. SULLA NATURA DELLA MALATTIA SULLE TERAPIE FARMACOLOGICHE E NON COINVOLGERE IL PAZIENTE NELLA GESTIONE ATTIVA DELLA SUA PATOLOGIA COINVOLGERE IL PAZIENTE NELLA GESTIONE ATTIVA DELLA SUA PATOLOGIA COINVOLGERE I FAMILIARI COINVOLGERE I FAMILIARI

26 LE SOLUZIONI POSSIBILI ALLA DIMISSIONE RICHIAMARE IN MODO ATTIVO IL MALATO E PROGRAMMARE INSIEME A LUI I CONTROLLI E IL PROSIEGUO DELLE TERAPIE : ALLA DIMISSIONE RICHIAMARE IN MODO ATTIVO IL MALATO E PROGRAMMARE INSIEME A LUI I CONTROLLI E IL PROSIEGUO DELLE TERAPIE : PER QUESTO OCCORRE : PUNTO UNICO DI RIFERIMENTO PER RICOVERO / DIMISSIONE ( PUA ) PUNTO UNICO DI RIFERIMENTO PER RICOVERO / DIMISSIONE ( PUA ) ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA CON RICHIAMI PROGRAMMABILI ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA CON RICHIAMI PROGRAMMABILI COORDINAMENTO CON LA FARMACIA PER IL CONTROLLO DELLA DISTRIBUZIONE DIRETTA COORDINAMENTO CON LA FARMACIA PER IL CONTROLLO DELLA DISTRIBUZIONE DIRETTA

27 GRAZIE


Scaricare ppt "UN PARADIGMA NON SEMPRE COSI SCONTATO: LA SORVEGLIANZA CLINICA DEL POST INFARTO UN CASO CLINICO DIFENDIAMO IL CUORE DIFENDIAMO IL CUORE LIDO DI CAMAIORE."

Presentazioni simili


Annunci Google