La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Non bisogna guardare alla luna non bisogna ragionare come se fossimo diversi da quel che siamo, non bisogna sognare la Germania come una volta si sognava.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Non bisogna guardare alla luna non bisogna ragionare come se fossimo diversi da quel che siamo, non bisogna sognare la Germania come una volta si sognava."— Transcript della presentazione:

1 Non bisogna guardare alla luna non bisogna ragionare come se fossimo diversi da quel che siamo, non bisogna sognare la Germania come una volta si sognava la Francia bisogna innanzitutto studiare lItalia. Pasquale Villari- Nuova Antologia 1872 Cit. di Salvatore Settis che aggiunge (e oggi gli Stati Uniti… che amo profondamente Dottorati in co-tutela

2 Istituito nel D.P.R. n°382Istituito nel D.P.R. n°382 Avviato nel 1983Avviato nel 1983 In ritardo rispetto agli altri Paesi EU In ritardo rispetto agli altri Paesi EU Inizialmente approfondimento delle Inizialmente approfondimento delle metodologie per la ricerca metodologie per la ricerca Modificato nel 1999Modificato nel 1999 formazione attraverso la ricercaformazione attraverso la ricerca ad integrazione di quella originaria di formazione alla ricerca,formazione alla ricerca, DOTTORATO DI RICERCA

3 Il Rettore istituisce, con proprio decreto,Il Rettore istituisce, con proprio decreto, i corsi di dottorato che forniscono le competenze necessarie per esercitare presso università, enti pubblici o soggetti privati attività di ricerca di alta qualificazione Il Nucleo di Valutazione predisponeIl Nucleo di Valutazione predispone una relazione annuale… anche ai fini dellemanazione di decreti del Ministro e di eventuali incentivi Ad oggi sono carenti dati sui dottorati in co-tutela e indagini ex post Dal 1999

4 Conferenza Ministri dellIstruzioneConferenza Ministri dellIstruzione Berlino Settembre 2003 – Berlino Settembre 2003 – il dottorato è riconosciuto come terzoil dottorato è riconosciuto come terzo livello della formazione universitaria europea. Bergen Maggio 2005 Bergen Maggio 2005 Il sistema viene riconosciutoIl sistema viene riconosciuto da 40 nazioni da 40 nazioni il dottorando è definito giovaneil dottorando è definito giovane ricercatore. ricercatore. Dottorato: primo gradino della carriera Universitaria (proposte legislative)Dottorato: primo gradino della carriera Universitaria (proposte legislative) Conferenza Ministri dellIstruzioneConferenza Ministri dellIstruzione Berlino Settembre 2003 – Berlino Settembre 2003 – il dottorato è riconosciuto come terzoil dottorato è riconosciuto come terzo livello della formazione universitaria europea. Bergen Maggio 2005 Bergen Maggio 2005 Il sistema viene riconosciutoIl sistema viene riconosciuto da 40 nazioni da 40 nazioni il dottorando è definito giovaneil dottorando è definito giovane ricercatore. ricercatore. Dottorato: primo gradino della carriera Universitaria (proposte legislative)Dottorato: primo gradino della carriera Universitaria (proposte legislative)

5 Raccomandazioni del C.N.V.S.U. 02 e 03 ribadite nel Doc.12/05 Garantire requisiti didoneità delle sedi e…Garantire requisiti didoneità delle sedi e… i dottorati debbono orientarsi verso unai dottorati debbono orientarsi verso una programmazione plurisettoriale… favorendo iniziative di accorpamento… di istituzioni di consorzi e concentrandodi istituzioni di consorzi e concentrando lattività didattica in una sola sede; Deve venir incentivata la ricerca di fontiDeve venir incentivata la ricerca di fonti di finanziamento esterne al dottorato in modo particolare per quelle attivitàin modo particolare per quelle attività scientifiche che possono contribuire alla creazione di sbocchi occupazionali

6 L'attuale situazione è caratterizzata da: un ampio numero di corsi (da 1018 nelun ampio numero di corsi (da 1018 nel 1998 a circa 2100 nel 2003); 1998 a circa 2100 nel 2003); numerose denominazioni (1660);numerose denominazioni (1660); una elevata percentuale (circa il 34%) di dottorati non conformi all'attuale requisiti minimiuna elevata percentuale (circa il 34%) di dottorati non conformi all'attuale requisiti minimi

7 Il Doc.03/05 del C.N.V.S.U. ha lo scopo di fornire alcuni elementi per avviare l'operato delle università facilitandone le scelte, definendo le caratteristiche generali, prospettando i relativi criteri di valutazione. Scuola Unica (ad esempio le Scuole dei due Politecnici) Scuole di Area (raggruppa i corsi di dottorato preesistenti) Scuola Integrativa Il Doc.03/05 del C.N.V.S.U. ha lo scopo di fornire alcuni elementi per avviare l'operato delle università facilitandone le scelte, definendo le caratteristiche generali, prospettando i relativi criteri di valutazione. Scuola Unica (ad esempio le Scuole dei due Politecnici) Scuole di Area (raggruppa i corsi di dottorato preesistenti) Scuola Integrativa non vengono date indicazioni dettagliate sull'articolazione delle Scuole

8 Il dottorato non deve trasformarsi in prolungamento dei corsi di laurea quindi è necessario favorire la mobilità dei dottorandi, consentendo, per esempio, un incremento della borsa per studenti che provengono da altra sede universitaria. privilegiare vere ricadute applicative privilegiare vere ricadute applicative privilegiare la mobilità estera privilegiare la mobilità estera Il dottorato non deve trasformarsi in prolungamento dei corsi di laurea quindi è necessario favorire la mobilità dei dottorandi, consentendo, per esempio, un incremento della borsa per studenti che provengono da altra sede universitaria. privilegiare vere ricadute applicative privilegiare vere ricadute applicative privilegiare la mobilità estera privilegiare la mobilità estera D.P.R. n°262/programmazione con attribuzione alle università di appositi incentivi e progetti dinternazionalizzazione-UIF c.100 D.P.R. n°262/programmazione con attribuzione alle università di appositi incentivi e progetti dinternazionalizzazione-UIF c.100

9 la scarsa attrattività del dottorato italiano perla scarsa attrattività del dottorato italiano per gli studenti stranieri (solo il 2% della popolazione non è italiana - fenomeno pressoché unico tra i Paesi industrializzati; lesiguo numero di dottorati che coinvolgonolesiguo numero di dottorati che coinvolgono vari settori di una stessa Area o più Aree; la bassa mobilità degli studenti -soltanto il 20%la bassa mobilità degli studenti -soltanto il 20% ha fatto esperienze estere; ha fatto esperienze estere; la elevata età media di conseguimento della elevata età media di conseguimento del Titolo; il 50% si colloca tra i 36 i 40 anni ; Tuttavia dal 1999 si osserva un aumento del tasso di attrazione locale dei dottorati grazie alle incentivazioni dei singoli atenei la scarsa attrattività del dottorato italiano perla scarsa attrattività del dottorato italiano per gli studenti stranieri (solo il 2% della popolazione non è italiana - fenomeno pressoché unico tra i Paesi industrializzati; lesiguo numero di dottorati che coinvolgonolesiguo numero di dottorati che coinvolgono vari settori di una stessa Area o più Aree; la bassa mobilità degli studenti -soltanto il 20%la bassa mobilità degli studenti -soltanto il 20% ha fatto esperienze estere; ha fatto esperienze estere; la elevata età media di conseguimento della elevata età media di conseguimento del Titolo; il 50% si colloca tra i 36 i 40 anni ; Tuttavia dal 1999 si osserva un aumento del tasso di attrazione locale dei dottorati grazie alle incentivazioni dei singoli atenei Dottorati in co-tutela ed esperienza estera

10 Italiani (inI) Fr(I+F) Supervisione tutorato: 57 % % Clima intellettuale: 53 %35 62% Infrastrutture: 70 %53 76% Soddisfazione generale 78 %67 93% Soddisfazione Dottorandi Italiani Francesi

11 Rapporto citation index/finanziamenti: Italia tra i primi posti Disponibilità economica per studente: Italia ½ EU Italia 1/3 Paesi scandinavi La mobilità studentesca EU nel 2001 è stata di Quella italiana dopo il 3-2 passata da 8,4 a 3,8 % Big Mac index: Danimarca 4,46$-USA 2,90 U.K Alloggi Londra 650 Berlino 180

12 UNIVERSIT À ITALO FRANCESE UNIVERSITÈ FRANCO ITALIENNE

13 Tot. Progetti presentati / Tot. Projets déposés UNIVERSITÀ ITALO FRANCESE

14 Tot. Progetti presentati / Tot. Projets déposés UNIVERSITÀ ITALO FRANCESE

15 Tot. Progetti presentati per nazione/ Tot. Projets déposés par pays UNIVERSITÀ ITALO FRANCESE

16 CAP. II e CAP. III Tesi in co-tutela e borse triennali di dottorato in co-tutela / CHAP. II et CHAP. III Thèses en co-tutelle et Allocations de recherche pour thèses en co-tutelle Progetti presentati / Projets déposés UNIVERSITÀ ITALO FRANCESE

17 CAP. II Tesi in co-tutela / CHAP. II Thèses en co-tutelle CAP II: Progetti presentati per nazione/ CHAP II: Projets déposés par pays UNIVERSITÀ ITALO FRANCESE

18 Eventi -nuova sede dellUniversità Italo Francese presso la Real Certosa di Collegno - Sala didattica multimediale e per teleconferenze - Uffici - Biblioteca - Aule ( ) - Novembre 2006; foresteria per docenti, ricercatori e studenti di terzo livello; 25 appartamenti di 2/3 posti

19 La situation de facto Au cour de notre recherche sur la situation dans les universités italiennes, on a relevé un vide législatif pour ce qui concerne la mise en place des doctorats européens et internationales. Chaque université peut, dans son statut, établir les règles pour ses doctorats internationaux. En effet, souvent on trouve la définition Doctorat international ou Doctorat européen pour des doctorats en cotutelle.

20 La situation de facto Doctorat en cotutelle - Bien réglementé, fonctionne bien. Problème: ce parcours de recherche vise à délivrer un titre conjoint ou un double titre, mais en effet, suite à notre expérience, il ny a que de doubles titres, parce que il ny a pas un siège administratif super partes qui puisse délivrer le titre conjoint.

21 Propositions et objectifs Coopération active avec les autres réseaux internationaux pour arriver à des définitions précises des doctorats internationaux et européens à proposer aux ministères de tutelle pour une véritable harmonisation du système des doctorats en Europe. Dans ce but on propose de créer un consortium entre les réseaux universitaires européens.

22 Propositions et objectifs On propose enfin de nous constituer comme organisme administratif binational qui puisse délivrer les titres conjointes pour les doctorats en cotutelle italo françaises et de solliciter les autre réseaux à se joindre.

23 OBIETTIVO OBIETTIVO TORINO oltre SCHENGEN TORINO oltre SCHENGEN - ALMAPASS -

24 Obiettivo Torino oltre Schengen Obiettivo Torino oltre Schengen Per la mobilità, soggiorno e tirocinio di studenti e ricercatori

25 Obiettivo Torino oltre Schengen Riconoscimento automatico del diritto di soggiorno per un anno Riconoscimento automatico del diritto di soggiorno per un anno Libero attraversamento dei confini Libero attraversamento dei confini esteso alle Nazioni che aderiscono al esteso alle Nazioni che aderiscono al Processo di Bologna Processo di Bologna Libero attraversamento dei confini Libero attraversamento dei confini esteso alle Nazioni che aderiscono al esteso alle Nazioni che aderiscono al Processo di Bologna Processo di Bologna Salvaguardia dei diritti degli studenti Salvaguardia dei diritti degli studenti di Paesi Terzi di Paesi Terzi Salvaguardia dei diritti degli studenti Salvaguardia dei diritti degli studenti di Paesi Terzi di Paesi Terzi

26 Obiettivo Torino oltre Schengen Riconoscimento automatico delle tutele assicurative e sanitarieRiconoscimento automatico delle tutele assicurative e sanitarie Equiparazione ai cittadini del PaeseEquiparazione ai cittadini del Paese ospitante nellaccesso ai dirittiospitante nellaccesso ai diritti in materia civile e commerciale in materia civile e commerciale Equiparazione ai cittadini del PaeseEquiparazione ai cittadini del Paese ospitante nellaccesso ai dirittiospitante nellaccesso ai diritti in materia civile e commerciale in materia civile e commerciale Cooperazione giudiziaria, di polizia e di assistenza in materia penaleCooperazione giudiziaria, di polizia e di assistenza in materia penale

27 Obiettivo Torino oltre Schengen Diffusione di siti web di Ateneo in più lingueDiffusione di siti web di Ateneo in più lingue Potenziamento Uffici Mobilità poliglotti Potenziamento Uffici Mobilità poliglotti Corsi di lingue europee per studenti Corsi di lingue europee per studenti Integrazioni e facilitazioni per i diversamente abili Formazione di operatori per laFormazione di operatori per la mobilità e laccoglienza Formazione di operatori per laFormazione di operatori per la mobilità e laccoglienza Armonizzazione ed equipollenze degliArmonizzazione ed equipollenze degli strumenti per la mobilità strumenti per la mobilità Armonizzazione ed equipollenze degliArmonizzazione ed equipollenze degli strumenti per la mobilità strumenti per la mobilità

28 Obiettivo Torino oltre Schengen Erogazione delle borse di mobilità almeno Erogazione delle borse di mobilità almeno entro il primo mese; spese di viaggio e incentivazioni prima della partenza Erogazione delle borse di mobilità almeno Erogazione delle borse di mobilità almeno entro il primo mese; spese di viaggio e incentivazioni prima della partenza Adeguamento delle borse di mobilità e delle incentivazione degli Atenei al costo della vita del Paese di destinazioneAdeguamento delle borse di mobilità e delle incentivazione degli Atenei al costo della vita del Paese di destinazione Prestiti donorePrestiti donore Sostegno alla residenzialità Sostegno alla residenzialità Garante di Ateneo per laccoglienza

29 Obiettivo Torino oltre Schengen Incremento delle incentivazioni e dei programmi di mobilità rivolti al mondo del lavoro Incremento delle incentivazioni e dei programmi di mobilità rivolti al mondo del lavoro Monitoraggio e divulgazione dei risultatiMonitoraggio e divulgazione dei risultati di tutti i programmi di mobilità di tutti i programmi di mobilità Monitoraggio e divulgazione dei risultatiMonitoraggio e divulgazione dei risultati di tutti i programmi di mobilità di tutti i programmi di mobilità Adesione di tutti gli Atenei a ALMAPASSAdesione di tutti gli Atenei a ALMAPASS

30 La posizione di coda italiana in termini di istruzione terziaria e di ricerca è di natura quantitativa, non qualitativa E dovuta allo scarso investimento in ricerca da parte del sistema pubblico e la scarsa incentivazione-interesse da parte del sistema privato. Si deve rendere attraente lItalia incentivando la mobilità degli studenti

31

32

33


Scaricare ppt "Non bisogna guardare alla luna non bisogna ragionare come se fossimo diversi da quel che siamo, non bisogna sognare la Germania come una volta si sognava."

Presentazioni simili


Annunci Google