La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Copertina STRUMENTI PER IL GOVERNO DEL PAESAGGIO terza parte - le competenze provinciali Prof. Paolo Fusero Vincent Van Gogh 1883.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Copertina STRUMENTI PER IL GOVERNO DEL PAESAGGIO terza parte - le competenze provinciali Prof. Paolo Fusero Vincent Van Gogh 1883."— Transcript della presentazione:

1 copertina STRUMENTI PER IL GOVERNO DEL PAESAGGIO terza parte - le competenze provinciali Prof. Paolo Fusero Vincent Van Gogh 1883

2 STRUMENTI PER IL GOVERNO DEL PAESAGGIO Parte Terza: le competenze provinciali prof. Paolo Fusero la legge 142/90 caso di studio PTP Ragusa competenze provinciali in materia soffermarsi sugli strumenti urbanistici a scala provinciale per il governo del paesaggio OBIETTIVO DIDATTICO ARGOMENTI TRATTATI indice

3 testimone Piani Territoriali Coordinamento Provinciali Provincia tutela e valorizzazione ambientale e paesaggistica visione ravvicinata tematiche territoriali minor pressione sulla rendita fondiaria PTCP naturale approfondimento della pianificazione paesistica regionale strumenti urbanistici aperti allinnovazione

4 L. 142/90 autonomie locali da prestatore di servizi a progettista del territorio Provincia Ptcp infrastrutture attrezzature a scala provinciale paesaggio e ambiente

5 ambiti di competenza infrastrutture a rete attrezzature scolastiche e sportive reti di servizio Ambiti di competenza impianti di depurazione impianti di produzione energia piattaforme logistiche idrogeologia forestazione aree protette beni paesaggistici etc. uffici provinciali Spesso non sono attrezzati per far fronte ai nuovi compiti Bisogna aspettare la seconda metà degli anni novanta per i primi Piani Provinciali

6 orientamenti e prescrizioni Azioni vincolanti Azioni orientative Modalità compartecipative di attuazione che coinvolgono gli altri enti locale componente ambientale e paesaggistica La Provincia assume il ruolo di arbitro per la costruzione del consenso

7 PTP di Ragusa Produzione di PTP Siti internet Progettisti di Piano Primo PTP ad essere approvato in Sicilia Case Study Esperienza pilota per lassessorato regionale Circolare di specificazione Il PTP di Ragusa è stato assunto come modello per la pianificazione provinciale in Sicilia - PTP Ragusa

8 iter di approvazione febbraio 1996 Affidamento incarico novembre 1998 Consegna elaborati luglio 2000 Adozione luglio 2003 Approvazione … ad una fase di elaborazione piuttosto contenuta, ha fatto seguito un iter approvativo lungo e complesso…

9 schema di massima Formazione del PTP Metodologia di ascoltoSchema di Massima esiguo numero di comuni programma di incontri quadro delle esigenze prime ipotesi progettuali Tipico mascherone barocco ragusano

10 rapporto preliminare Rapporto Preliminare Affronta le esigenze e le problematiche Situazioni conflittuali tra i diversi interessi in gioco sviluppo sostenibile non un generico repertorio di analisi bensì una verifica degli obiettivi progettuali iniziali approfondimento conoscitivo Un albero di carrube nellaltopiano ibleo

11 interventi e strategie Piano Territoriale Approfondimento dei diversi tematismi Coordinamento dei programmi di settore Proposta progettuale strategia territoriale

12 approccio metodologico Recepire le problematiche approccio metodologico Valutare le diverse opzioni Mediare interessi in gioco Selezionare le soluzioni Un lavoro di minuziosa ricostruzione delle istanze, delle idee,delle progettualità sistema di coerenze a scala territoriale obiettivo Tutela e valorizzazione patrimonio di beni ambientali e paesaggistici

13 valore politico del Piano soluzioni non condivise obiettivo primario Confine tra: Azione prescrittivaSoluzione indicativa Progetto politico salvaguardia delle condizioni ambientali e paesaggistiche Il Piano non definisce le soluzioni progettuali calandole dallalto seleziona coordina razionalizza

14 obiettivo di fondo Obiettivi prioritari PTCP di Ragusa Tematiche ambientali e paesaggistiche PTP innovativo e immediatamente operativo Interventi indicativi Azioni prescrittive Gli interventi strategici sullambiente non sono solo lo sfondo culturale delle azioni prescrittive ma rappresentano il sistema delle relazioni e delle coerenze necessarie

15 interventi progettuali Interventi progettuali del PTP programmi di settore piani darea progetti speciali Schedatura di azioni progettuali Riguardano argomenti strategici in relazione alla capacità di generare sinergie

16 attrezzature collettive fabbricati di proprietà o di interesse -scuole -attrezzature sportive -attrezzature di servizio

17 beni culturali Principali argomenti : -tutela e sviluppo -Itinerari tematici -catalogazione -sinergie con la Soprintendenza -livello provinciale del Piano Paesistico

18 agricoltura e foreste Principali argomenti -forestazione -le serre (vedi azione speciale) -razionalizzazione colture intensive -promozione associativa -valorizzazione colture montane

19 cave e miniere Principali argomenti: -riqualificazione cave dismesse -razionalizzazione strategie estrattive

20 inquinamenti e rifiuti Principali tematiche -piattaforma logistica -depuratori -discariche -sistemi di monitoraggio

21 viabilità e trasporti Principali argomenti: -SS 154 -Ferrovia iblea -Autostrada Siracusa-Gela -adeguamento rete stradale -Porto Pozzallo -Aeroporto Comiso -intermodalità -trasporto pubblico

22 turismo Principali argomenti: -Razionalizzazione dellofferta -Organizzazione strutture ricettive -Organizzazione servizi -marketing -cataloghi multimediali -pacchetti integrati -potenziamento strutture ricettive

23 piani darea Ambito costiero Ambito montano larticolarsi dei problemi richiede unoperazione progettuale più complessa del solo coordinamento delle differenti azioni progettuali carenza di sviluppo eccesso di sviluppo 2 ambiti territoriali accordi di programma patti territoriali

24 progetti speciali I progetti speciali sono i processi di trasformazione più complessi la cui importanza travalica i confini provinciali natura strategica Individuazione dello spettro di possibilità di sviluppo e di compatibilità con il sistema locale fornire allazione politica un ventaglio di scenari possibili allinterno di un quadro di coerenze strutturato

25 ex base Nato Comiso Principali tematiche: -Riuso ex base Nato -il patrimonio di edifici ad attrezzature -La pista aeroportuale -Le sinergie con il sistema economico -Il centro per la piccola media impresa -La fiera dei prodotti tipici -Il centro di accoglienza

26 porto di Pozzallo Principali tematiche: -Il porto commerciale -Il porto turistico -Il servizio traghetti -Il trasporto dei prodotti agro-alimentari -La prima lavorazione delle merci -Le connessione con le aree ASI -Le connessioni infrastrutturali

27 conclusione legislazione urbanistica nazionale pianificazione paesaggistica regionale competenze delle Province in materia paesaggio Abbiamo parlato di:


Scaricare ppt "Copertina STRUMENTI PER IL GOVERNO DEL PAESAGGIO terza parte - le competenze provinciali Prof. Paolo Fusero Vincent Van Gogh 1883."

Presentazioni simili


Annunci Google