La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIANO STRUTTURALE In accordo con i principi di sussidiarietà e di cooperazione: E attivato allinterno di una procedura di confronto tra Comune proponente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIANO STRUTTURALE In accordo con i principi di sussidiarietà e di cooperazione: E attivato allinterno di una procedura di confronto tra Comune proponente."— Transcript della presentazione:

1 PIANO STRUTTURALE In accordo con i principi di sussidiarietà e di cooperazione: E attivato allinterno di una procedura di confronto tra Comune proponente e Provincia Evidenzia le prescrizioni, gli obiettivi e gli indirizzi del PTCP Definisce un quadro conoscitivo esaustivo e formalmente condiviso costituente la base per lo sviluppo delle scelte progettuali comunali e per la loro verifica di coerenza Il Piano strutturale ha ruolo di raccordo e di cerniera tra la pianificazione di area vasta (PTCP) e quella urbanistica comunale (Piano Operativo)

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13 PIANO STRUTTURALE Stabilisce le opzioni strategiche per lassetto territoriale comunale, esso comprende: Indicazione di massima delle infrastrutture, in particolare ecologiche e per la mobilità), del verde, delle attrezzature più rilevanti alla scala comunale; Descrizione delle caratteristiche urbanistiche e funzionali delle singole parti del territorio, e le prestazioni a ciascuna di esse assegnate; Individuazione del patrimonio edilizio da conservare e consolidare; Individuazione delle parti urbane per cui è necessaria ladozione di progetti di riqualificazione; Indicazione delle aree di possibile trasformazione intensiva, sia in termini di nuova urbanizzazione sia di sostituzione urbanistica.

14 PIANO STRUTTURALE Classifica lintero territorio comunale in zone, ma superando il concetto precedente della zonizzazione (D.M , n. 1444). TRIPARTIZIONE IN TRE SOLE CATEGORIE DI ZONA territorio urbanizzato, suddiviso in: Tessuti consolidati Tessuti marginali Vuoti territorio urbanizzabile territorio rurale a dominante agricola o naturale

15 PIANO STRUTTURALE PARTI URBANE CONSOLIDATE: fissa i criteri e le modalità di intervento rinvia la disciplina delle trasformazioni edilizie a strumenti regolamentari PARTI NECESSITANTI DI STRUMENTI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA: fissa gli obiettivi funzionali, ambientali sociali e morfologici ed i requisiti prestazionali della riqualificazione AREE PER NUOVE URBANIZZAZIONI: le individua stabilisce gli obiettivi prestazionali, gli elementi di coerenza rispetto al disegno generale, le funzioni ed i contenuti delinea le relative capacità insediative per specifiche funzioni

16 PIANO STRUTTURALE Le scelte strutturali sono di lungo periodo. Richiedono un previo coordinamento con tutti gli altri soggetti istituzionali titolari di poteri di intervento sul territorio. Il PSC può contenere esso stesso: - la zonizzazione acustica del territorio comunale; - le disposizioni del Piano Urbano del Traffico.

17

18

19

20

21

22

23

24

25


Scaricare ppt "PIANO STRUTTURALE In accordo con i principi di sussidiarietà e di cooperazione: E attivato allinterno di una procedura di confronto tra Comune proponente."

Presentazioni simili


Annunci Google