La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Acidi e Anidridi Ricerca di: Di Mascolo Lisa e Remoto Carola 2°C.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Acidi e Anidridi Ricerca di: Di Mascolo Lisa e Remoto Carola 2°C."— Transcript della presentazione:

1 Acidi e Anidridi Ricerca di: Di Mascolo Lisa e Remoto Carola 2°C

2 Alcune Informazioni Generali Valenza: numero di elettroni esterni che latomo di un dato elemento acquista, cede o condivide con gli atomi a cui è legato. Elettronegatività: forza con cui un atomo attira a sé elettroni. Numero di ossidazione: carica che ogni atomo assumerebbe se gli elettroni di legame fossero assegnati allatomo più elettronegativo. Legame ionico: è dovuto alla forza di attrazione che tiene uniti ioni di carica opposta. Legame covalente: si forma quando due atomi mettono in comune una coppia di elettroni. Un atomo è particolarmente stabile quando ha 8 elettroni nel livello di valenza. Una cartina indicatrice a contatto con un acido assume una colorazione rossa.

3 Tavola Periodica Degli Elementi

4 Gli Acidi

5 Esistono diversi tipi di acidi : idracidi, acidi ossigenati, arensolfonici, cloroacetici, carbossilici e nucleici, i più complessi. Tratteremo gli idracidi e gli acidi ossigenati.

6 Idracidi

7 Sono composti binari che nascono dalla reazione di un non metallo più H 2. Es. H 2 + F 2 = 2HF Questi acidi prendono il nome di acidi più il suffisso IDRICO Es. H 2 + F 2 = 2HF acido fluoridrico

8 Acidi Ossigenati

9 Sono composti ternari che nascono dalla reazione di un anidride più H 2 O. In acqua perdono ioni H+ dando reazione acida. Es. CO 2 + H 2 O = H 2 CO 3 Per ottenere la valenza finale si effettua la somma delle valenze prima delluguale per ogni singolo elemento. Questi acidi prendono il nome di acidi con suffisso ICO per elementi con una sola valenza o con due se si tratta di quella maggiore, e con suffisso OSO per elementi con due valenze nel caso di quella minore.

10 Le Anidridi

11 Le Anidridi (Ossidi acidi) Sono composti binari che messi in acqua danno acidi ossigenati. Es. 4B + 3O 2 = 2B 2 O 3 Per ottenere le valenze finali si effettua lo scambio a X delle valenze. Queste anidridi prendono il nome di anidridi più il nome del non metallo con il suffisso ICA se lelemento ha una valenza o due se si tratta di quella maggiore. Se lelemento ha più valenze prende il nome di anidride più il nome del non metallo e il suffisso OSO se la valenza è quella minore.

12 Altri Tipi Di Acidi

13 Gli acidi arensolfonici più semplici sono solidi cristallini incolori, generalmente assai solubili in acqua; hanno carattere di acidi molto forti. Molti acidi arensolfonici vengono usati quali intermedi della produzione di altri composti chimici nell'industria dei coloranti, dei farmaceutici, dei detergenti. Acidi arensolfonici

14 Acidi cloroacetici Gli acidi cloroacetici sono composti chimici che derivano dall'acido acetico per sostituzione di uno, due o tre atomi di idrogeno con altrettanti atomi di cloro. Sono acidi più forti dell'acido acetico, tanto più quanto maggiore è il numero di atomi di cloro contenuti nella loro molecola. Vengono usati come intermedi nella preparazione di svariati composti chimici. Vengono utilizzati nelle analisi e nelle ricerche biologiche.

15 Acidi Carbossilici Gli acidi c. hanno carattere di acidi deboli. Un acido c. può contenere un solo carbossile, nel qual caso si dice monocarbossilico, ma può anche contenere due o più carbossili, nel qual caso si dice bicarbossilico o policarbossilico.

16 Acidi Nucleici Sono macromolecole lineari. Si distinguono in due tipi fondamentali: l'acido ribonucleico o RNA e l'acido desossiribonucleico o DNA. Il DNA è presente nel nucleo di tutte le cellule, dove funge da depositario del corredo genetico. L'acido ribonucleico o RNA è una macromolecola formata dalla sequenza di numerose unità di ribonucleotidi. Lacido ribonucleico è presente nelle cellule in misura da 5 a 10 volte superiore rispetto al DNA.

17 Altri Tipi Di Anidridi

18 Anidride carbonica Il nome anidride carbonica è un termine di uso comune per indicare il biossido di carbonio CO2. È un gas più pesante dellaria, liquefacibile, è solubile in acqua e alcol. Ha grande importanza nei processi chimici. Viene usata dalle piante per la fotosintesi clorofilliana. Viene prodotta dagli animali e dagli esseri umani come residuo della respirazione.

19 Anidride solforosa È contenuta nelle esalazioni vulcaniche e rappresenta il prodotto gassoso che si forma bruciando lo zolfo all'aria; allo stato puro si presenta come un gas incolore, dal caratteristico odore soffocante di zolfo bruciato. È assai solubile in acqua alla temperatura ambiente, ma praticamente insolubile in acqua bollente; è stata largamente utilizzata come fluido per frigoriferi, anche se attualmente si preferiscono prodotti meno tossici,trova impiego come sbiancante.

20 Anidride Solforica Lanidride solforica è un composto chimico di formula SO3, che nella nomenclatura chimica moderna prende il nome di triossido di zolfo. Nell'industria si prepara in grandi quantità. A temperatura ambiente può esistere in forma liquida o in forma solida, che devono essere conservate al riparo dall'umidità atmosferica perché l'anidride solforosa reagisce violentemente con l'acqua trasformandosi in acido solforico fumante od oleum. Oggi trova impiego nella preparazione di detergenti sintetici e di vari composti chimici.


Scaricare ppt "Acidi e Anidridi Ricerca di: Di Mascolo Lisa e Remoto Carola 2°C."

Presentazioni simili


Annunci Google