La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO Monica Minelli Direttore Dipartimento Attività Socio-Sanitarie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO Monica Minelli Direttore Dipartimento Attività Socio-Sanitarie."— Transcript della presentazione:

1 LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO Monica Minelli Direttore Dipartimento Attività Socio-Sanitarie Azienda USL di Bologna Bologna, 24 settembre 2010 Paride Lorenzini Responsabile Ufficio di Piano Nuovo Circondario Imolese Distretto di Imola IL PRIVATO SOCIALE E LACCREDITAMENTO DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI PER PERSONE ANZIANI E DISABILI

2 Laccreditamento dei servizi socio-sanitari dei servizi socio-sanitari innova il sistema regionale di welfare innova il sistema regionale di welfare con lobiettivo di garantire risposte adeguate risposte adeguate ai bisogni della popolazione ai bisogni della popolazione sia dal punto di vista qualitativo che sotto il profilo quantitativo LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

3 Gli obiettivi strategici dellaccreditamento Equità e qualificazione del sistema dei servizi Equità e qualificazione del sistema dei servizi Centralità della programmazione Centralità della programmazione Responsabilità dei soggetti gestori Responsabilità dei soggetti gestori Valorizzazione del lavoro di cura Valorizzazione del lavoro di cura

4 La programmazione territoriale la programmazione territoriale la programmazione territoriale è il primo e più importante presupposto dell accreditamento attraverso di essa vengono individuati i servizi e le strutture necessarie alla copertura del fabbisogno territoriale attraverso di essa vengono individuati i servizi e le strutture necessarie alla copertura del fabbisogno territoriale LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

5 I servizi in accreditamento la DGR 514/2009 prevede l avvio delle procedure per l accreditamento per i seguenti servizi: Assistenza Domiciliare ( per anziani e disabili) Assistenza Domiciliare ( per anziani e disabili) Casa –Residenza per anziani non autosufficienti Casa –Residenza per anziani non autosufficienti Centro Diurno Assistenziale per anziani Centro Diurno Assistenziale per anziani Centro Socio-riabilitativo residenziale per disabili Centro Socio-riabilitativo residenziale per disabili Centro Socio-riabilitativo semiresidenziale per disabili Centro Socio-riabilitativo semiresidenziale per disabili LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

6 I principi dellaccreditamento I principi che informano i requisiti per laccreditamento: Lindividualizzazione dellintervento Lindividualizzazione dellintervento Lintegrazione socio-sanitaria Lintegrazione socio-sanitaria La qualificazione e valorizzazione delle risorse umane La qualificazione e valorizzazione delle risorse umane La partecipazione e il coinvolgimento dei familiari e dei volontari La partecipazione e il coinvolgimento dei familiari e dei volontari nellambito del sistema di governance locale che vede la comunità coinvolta nei processi di programmazione del sistema di welfare. LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

7 Tipologie di accreditamento sono definite tre diverse tipologie di accreditamento: tre diverse tipologie di accreditamento: ACCREDITAMENTO TRANSITORIO ACCREDITAMENTO TRANSITORIO ACCREDITAMENTO PROVVISORIO ACCREDITAMENTO PROVVISORIO ACCREDITAMENTO DEFINITIVO ACCREDITAMENTO DEFINITIVO LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

8 sistema tariffario flessibile sistema tariffario flessibile processo di adeguamento processo di adeguamento non sono previste specificità non sono previste specificità (dementi/gravissime disabilità acquisite) ridotta flessibilità ridotta flessibilità pieno possesso pieno possesso dei requisiti Sì specificità Sì specificità TRANSITORIOA REGIME

9 LAccreditamento Transitorio coinvolge i soggetti gestori che al momento della pubblicazione sul BUR (Bollettino Ufficiale Regione) della DGR (Delibera Giunta Regionale) che fissa le tariffe omogenee regionali, sono titolari di rapporti giuridici con le Aziende USL, gli Enti Locali coinvolge i soggetti gestori che al momento della pubblicazione sul BUR (Bollettino Ufficiale Regione) della DGR (Delibera Giunta Regionale) che fissa le tariffe omogenee regionali, sono titolari di rapporti giuridici con le Aziende USL, gli Enti Locali coinvolge anche gli aggiudicatari di servizi per i quali, al momento della pubblicazione sul BUR del medesimo provvedimento della Giunta Regionale, sia attiva, una procedura di aggiudicazione coinvolge anche gli aggiudicatari di servizi per i quali, al momento della pubblicazione sul BUR del medesimo provvedimento della Giunta Regionale, sia attiva, una procedura di aggiudicazione LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

10 L Accreditamento Transitorio è un percorso facoltativo è un percorso facoltativo che il gestore intraprende presentando che il gestore intraprende presentando una specifica istanza al Comune capofila una specifica istanza al Comune capofila comporta la definizione di comporta la definizione di un percorso di graduale adeguamento ai requisiti individuati dalla normativa regionale per giungere al provvedimento di accreditamento definitivo LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

11 L Accreditamento Transitorio il periodo di accreditamento transitorio il periodo di accreditamento transitorio termina il 31/12/2010 termina il 31/12/2010 e possibile presentare le istanze di accreditamento fino al 30/09/2010 e possibile presentare le istanze di accreditamento fino al 30/09/2010 la concessione ( o il diniego) la concessione ( o il diniego) dell accreditamento transitorio dell accreditamento transitorio deve avvenire entro 3 mesi dalla data di presentazione dell istanza da parte del gestore LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

12 L Accreditamento Transitorio la validità del provvedimento la validità del provvedimento non potrà, in ogni caso, essere superiore alla data del 31/12/2013 superiore alla data del 31/12/2013 entro 3 mesi entro 3 mesi dalla scadenza del provvedimento dovrà essere presentata la domanda di accreditamento definitivo la domanda di accreditamento definitivo LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

13 Responsabilità Gestionale Unitaria nel caso in cui la gestione del servizio sia effettuata congiuntamente da più soggetti nel caso in cui la gestione del servizio sia effettuata congiuntamente da più soggetti l istanza di accreditamento transitorio può essere presentata in modo congiunto e obbligatoria la definizione di un e obbligatoria la definizione di un progetto di adeguamento che si concluda con la ricomposizione in capo ad un solo gestore della responsabilità gestionale unitaria LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

14 L Accreditamento Transitorio a seguito della a seguito della concessione dell accreditamento transitorio concessione dell accreditamento transitorio i rapporti giuridici in essere tra gestori e soggetti istituzionali sono trasformati in i rapporti giuridici in essere tra gestori e soggetti istituzionali sono trasformati in contratti di servizio fino a quel momento fino a quel momento valgono i rapporti giuridici in essere valgono i rapporti giuridici in essere LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

15 Il Contratto di Servizio è lo strumento di regolazione del rapporto di pubblico servizio instauratosi a seguito dellaccreditamento e ha durata coincidente con il periodo di accreditamento è lo strumento di regolazione del rapporto di pubblico servizio instauratosi a seguito dellaccreditamento e ha durata coincidente con il periodo di accreditamento è sottoscritto da vari soggetti. In ambito provinciale: è sottoscritto da vari soggetti. In ambito provinciale: i Comuni capofila (e/o Soggetto individuato) i Comuni capofila (e/o Soggetto individuato) il Comune dove ha sede il servizio e/o la struttura il Comune dove ha sede il servizio e/o la struttura l Azienda USL per le prestazioni di ambito sanitario e per i servizi finanziati a carico del FRNA (Fondo Regionale per la non autosufficienza) l Azienda USL per le prestazioni di ambito sanitario e per i servizi finanziati a carico del FRNA (Fondo Regionale per la non autosufficienza) il soggetto gestore il soggetto gestore LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

16 LAccreditamento Provvisorio è la modalità e la procedura definita è la modalità e la procedura definita per l individuazione di nuovi servizi e, quindi, per la stipulazione di nuovi rapporti di servizio pubblico LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

17 LAccreditamento Provvisorio fino al 31/12/2010 valgono i requisiti strutturali, gestionali e di qualità definiti per laccreditamento transitorio fino al 31/12/2010 valgono i requisiti strutturali, gestionali e di qualità definiti per laccreditamento transitorio dal 01/01/2011 varranno i requisiti validi dal 01/01/2011 varranno i requisiti validi per laccreditamento definitivo i rapporti di pubblico servizio attivati i rapporti di pubblico servizio attivati per mezzo dellaccreditamento provvisorio, per mezzo dellaccreditamento provvisorio, a seguito di verifica positiva, vengono trasformati in accreditamento definitivo LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

18 L Accreditamento Provvisorio consente una consente una valutazione concreta della capacità gestionale valutazione concreta della capacità gestionale e del rispetto dei requisiti e dei parametri definiti è propedeutico allaccreditamento definitivo del servizio è propedeutico allaccreditamento definitivo del servizio deve essere garantita da subito deve essere garantita da subito la Responsabilità Gestionale Unitaria LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

19 L Accreditamento Definitivo viene richiesto entro 3 mesi dalla scadenza del provvedimento Transitorio o Provvisorio viene richiesto entro 3 mesi dalla scadenza del provvedimento Transitorio o Provvisorio la sua concessione o il suo diniego deve avvenire la sua concessione o il suo diniego deve avvenire entro 3 mesi dalla data di presentazione della domanda il Comune capofila valuta la coerenza con la programmazione distrettuale su istruttoria dellUdP (Ufficio di Piano) e rilascia il provvedimento definitivo il Comune capofila valuta la coerenza con la programmazione distrettuale su istruttoria dellUdP (Ufficio di Piano) e rilascia il provvedimento definitivo lOrganismo Tecnico Provinciale effettua listruttoria tecnica sul rispetto dei requisiti e lOrganismo Tecnico Provinciale effettua listruttoria tecnica sul rispetto dei requisiti e sui risultati dellattività sui risultati dellattività LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

20 LAccreditamento Definitivo ha una durata variabile fino ad un massimo di 5 anni ha una durata variabile fino ad un massimo di 5 anni deve essere garantita una durata di almeno 3 anni deve essere garantita una durata di almeno 3 anni il provvedimento è rinnovabile una sola volta il provvedimento è rinnovabile una sola volta su domanda presentata dal soggetto gestore entro 6 mesi dalla scadenza entro 6 mesi dalla scadenza sono previste cause di sospensione e revoca sono previste cause di sospensione e revoca del provvedimento LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

21 Obblighi del Soggetto accreditato accettazione delle modalità e dei percorsi di verifica relativamente al accettazione delle modalità e dei percorsi di verifica relativamente al possesso dei requisiti previsti, alle valutazioni periodiche sui servizi erogati e sul modello gestionale accettazione di tariffe predeterminate accettazione di tariffe predeterminate assunzione di un debito informativo verso le Amministrazioni competenti assunzione di un debito informativo verso le Amministrazioni competenti l accettazione dei principi e dei criteri che informano il sistema locale dei servizi a rete (L.r.2/2003). l accettazione dei principi e dei criteri che informano il sistema locale dei servizi a rete (L.r.2/2003). LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

22 Con DGR 2110 del 21/12/2009 è stato approvato il sistema omogeneo di tariffe per i servizi socio-sanitari per anziani valevole per laccreditamento Transitorio. Con DGR 2110 del 21/12/2009 è stato approvato il sistema omogeneo di tariffe per i servizi socio-sanitari per anziani valevole per laccreditamento Transitorio. La Delibera è stata pubblicata sul BUR, il 15 marzo 2010 data di avvio del sistema di accreditamento dei servizi socio-sanitari. La Delibera è stata pubblicata sul BUR, il 15 marzo 2010 data di avvio del sistema di accreditamento dei servizi socio-sanitari. Con DGR 1336 del 13/09/2010 è stato approvato il sistema omogeneo di tariffe per i servizi residenziali socio-sanitari per disabili valevole per laccreditamento transitorio. Con DGR 1336 del 13/09/2010 è stato approvato il sistema omogeneo di tariffe per i servizi residenziali socio-sanitari per disabili valevole per laccreditamento transitorio. La Delibera è in fase di pubblicazione sul BUR. La Delibera è in fase di pubblicazione sul BUR.

23 LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO Sistema omogeneo di remunerazione Non una tariffa unica ed eguale per tutti, ma un sistema che consente di riconoscere, sulla base di evidenze oggettive, margini di flessibilità del criterio di riferimento regionale, sulla base di evidenze oggettive, margini di flessibilità del criterio di riferimento regionale, consentendo nellaccreditamento transitorio un processo di progressiva omogeneizzazione un processo di progressiva omogeneizzazione sulla base del riconoscimento oggettivo delle differenze. sulla base del riconoscimento oggettivo delle differenze.

24 LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO In riferimento alla CASA RESIDENZA, al CENTRO DIURNO ed alla ASSISTENZA DOMICILIARE sono stati definiti: In riferimento alla CASA RESIDENZA, al CENTRO DIURNO ed alla ASSISTENZA DOMICILIARE sono stati definiti: Costo di riferimento regionale per giornata di accoglienza/ora di prestazione. Costo di riferimento regionale per giornata di accoglienza/ora di prestazione. La quota a carico del FRNA. La quota a carico del FRNA. La quota di riferimento regionale a carico del cittadino/Comune. La quota di riferimento regionale a carico del cittadino/Comune.

25 CASA RESIDENZA Costo di riferimento regionale A carico FRNAA carico utente/comune LIV A 90,25 40,75 49,50 LIV B 90,25 40,75 LIV C 81,00 31,50 LIV D 75,50 26,00 DGR 2110/2009 CENTRO DIURNO costo di riferimento regionale A carico FRNA A carico utente/comune LIV. BASE LIV. DIST. COMP LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

26 ASSDI ANZIANI E DISABILI Costo di riferimento regionale A carico FRNA A carico utente/comune Ora socio- assistenziale 24,00 14,00 10,00 Ora socio-educativa 26,00 16,00 CENTRO SOCIORIABILITATIVO SEMIRESIDENZIALE per disabili (DGR 219/2010) costo di riferimento regionale CENTRO SOCIORIABILITATIVO RESIDENZIALE per disabili (DGR 1336/2010) costo di riferimento regionale Livello MODERATO 64 Livello MODERATO 99,5 Livello SEVERO 85,30 Livello SEVERO 128 Livello COMPLET0 112,60 Livello COMPLET0 161 LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

27 Le sfide dellaccreditamento Lo sviluppo della capacità valutativa e programmatoria da parte della comunità professionale Lo sviluppo della capacità valutativa e programmatoria da parte della comunità professionale La promozione della qualità dei servizi socio-sanitari e della capacità gestionale dei produttori La promozione della qualità dei servizi socio-sanitari e della capacità gestionale dei produttori La qualificazione e lintegrazione delloperatività dei professionisti del lavoro di cura La qualificazione e lintegrazione delloperatività dei professionisti del lavoro di cura La garanzia di equità, appropriatezza ed individualizzazione della risposta ai bisogni dei cittadini. La garanzia di equità, appropriatezza ed individualizzazione della risposta ai bisogni dei cittadini.

28 Il ruolo dellUfficio di Piano Nella fase attuale e fino alla costituzione dellO.T.A.P. (Organismo Tecnico Provinciale – Commissione per la verifica requisiti accreditamento) compie le verifiche relative a coerenza con la programmazione territoriale coerenza con la programmazione territoriale possesso delle condizioni di applicabilità possesso delle condizioni di applicabilità programma di adeguamento programma di adeguamento requisiti tecnici. requisiti tecnici. LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

29 Il ruolo dellUfficio di Piano Per tali verifiche si avvale delle competenze tecniche e professionali presenti nei Comuni, nelle Aziende di Servizio alla Persona e nelle AUSL, nel rispetto dei principi e delle indicazioni date. Per quanto riguarda lautorizzazione al funzionamento si avvale delle competenze si avvale delle competenze della Commissione DGR 564/2000 della Commissione DGR 564/2000 (Accreditamento Provvisorio). (Accreditamento Provvisorio). A regime le verifiche sui requisiti tecnici sono svolte dallO.T.A.P. LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO

30 Paride Lorenzini Responsabile Ufficio di Piano Nuovo Circondario Imolese Distretto di Imola Monica Minelli Direttore Dipartimento Attività Socio-Sanitarie Azienda USL di Bologna


Scaricare ppt "LACCREDITAMENTO COME OPPORTUNITÀ PER FARE SISTEMA VALORIZZANDO I SERVIZI E LE RISORSE DEL TERRITORIO Monica Minelli Direttore Dipartimento Attività Socio-Sanitarie."

Presentazioni simili


Annunci Google