La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 1 Pastorale Familiare 2013-2014 Incontro Diocesano Riannunciare il Vangelo del matrimonio e della famiglia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 1 Pastorale Familiare 2013-2014 Incontro Diocesano Riannunciare il Vangelo del matrimonio e della famiglia."— Transcript della presentazione:

1 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 1 Pastorale Familiare Incontro Diocesano Riannunciare il Vangelo del matrimonio e della famiglia Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II 06 Ottobre 2013

2 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 2 Benvenuti! Agenda 10,00 10,00: accoglienza, preghiera ed iscrizioni 10,30 10,30: Riannunciare il Vangelo del matrimonio e della famiglia 11,00 11,00: illustrazione della proposta di formazione 11,30 11,30: interventi in assemblea 12,00 12,00: Supplica e Santa Messa 13,00 13,00: fine incontro

3 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 3 costruire un progetto pastorale il valore della comunità credente Nel contesto odierno di una società scristianizzata, che ci interpella come singoli e come Chiesa, è urgente costruire un progetto pastorale che recuperi il valore della comunità credente e restituisca ai cristiani una forte identità e un profondo senso di appartenenza alla Chiesa. Atti 16,25-34 In continuità con il cammino intrapreso negli anni precedenti […] licona di Atti 16,25-34 guiderà questanno la proposta pastorale diocesana. sulliniziazione cristianaprotagonismo pastorale delle famiglie […] un lavoro, incentrato soprattutto sulliniziazione cristiana e sul protagonismo pastorale delle famiglie. Un cammino di continuità

4 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 4 un percorso di crescita spirituale La comunità cristiana deve farsi carico di accompagnare la coppia nella quotidianità della vita familiare attraverso un percorso di crescita spirituale che illumini e aiuti a vivere lattesa e la nascita del figlio, il compito educativo ed eventuali problemi di fertilità. Proprio in questo periodo, di solito, crescono le difficoltà nel conciliare le esigenze della coppia sponsale con i ritmi di vita e di lavoro, il rapporto con gli amici, la relazione con le famiglie dorigine. scoperta della bellezza dellamore sponsale investendo le migliori energie operatori pastorali investire maggiori risorse nella loro formazione Questo itinerario di scoperta della bellezza dellamore sponsale e familiare va dunque sostenuto, investendo le migliori energie, attraverso operatori pastorali competenti e appassionati, esperti di umanità e testimoni di una fede feconda. Sarà quindi necessario, nei prossimi anni, investire maggiori risorse nella loro formazione, con percorsi qualificati e opportuni. Accompagnare la famiglia …

5 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 5 La Formazione Itinerari di preparazione al matrimonio Non si può fare nuova evangelizzazione senza nuovi evangelizzatori. Lannuncio del Vangelo non può infatti essere delegato; esso richiede, invece, la consapevolezza propria del credente di farsi portatore di Cristo ovunque egli vada» Occorre, quindi, dedicare «tempo, risorse, energie, mezzi non prima di tutto allabilitazione a un ministero pastorale, ma alla coscienza cristiana nella sua integrità. Molte persone si tengono lontane da un servizio ecclesiale, perché si sentono impreparate. accompagnati in un cammino di formazione perché svolgano il loro servizio con consapevolezza, con responsabilità, con competenza Coloro che rivestono lo specifico compito di educatori nei vari ambiti della vita ecclesiale (catechesi, liturgia e carità) devono essere «accompagnati in un cammino di formazione perché svolgano il loro servizio con consapevolezza, con responsabilità, con competenza». Ufficio di Pastorale Familiare predisporre corsi di formazione Sarà cura dellUfficio di Pastorale Familiare predisporre corsi di formazione per le coppie animatrici, laddove le comunità parrocchiali non siano in grado di assicurare autonomamente tale servizio.

6 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 6 Itinerari di preparazione al matrimonio Gli obiettivi Gli obiettivi di una proposta formativa per Operatori di Itinerari di preparazione al matrimonio sono riassumibili in tre ambiti: animatori, modalità, contenuti. Animatori. esplicitare in forme e modalità nuove il messaggio damore di Gesù e la bellezza della spiritualità coniugale essere espressione di una comunità che celebra, annuncia e serve il vangelo del matrimonio e della famiglia Animatori. Gli animatori sono chiamati ad esplicitare in forme e modalità nuove il messaggio damore di Gesù e la bellezza della spiritualità coniugale attraverso lo stile di vita, la fede nel Signore e lannuncio del Vangelo del matrimonio. Siano preferibilmente coppie sposate in stretta sintonia con il parroco e con lapporto di persone consacrate. Essi, in buona sostanza, devono essere espressione di una comunità che celebra, annuncia e serve il vangelo del matrimonio e della famiglia, puntando al rapporto personale con i fidanzati.

7 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 7 Itinerari di preparazione al matrimonio Gli obiettivi Modalità. creare momenti ricchi di confronto allinterno della coppia a partire dalla loro concreta situazione di vita, sentano protagonisti del loro cammino di formazione Modalità. Richiede di accompagnare le diverse coppie di fidanzati nel modo più appropriato alla loro situazione e ai loro bisogni. Si tratta di creare momenti ricchi di confronto allinterno della coppia e fra le coppie partecipanti, che vedano il coinvolgimento dei fidanzati a partire dalla loro concreta situazione di vita, evitando le lezioni frontali. Lobiettivo è costruire una modalità in cui i fidanzati si sentano protagonisti del loro cammino di formazione, in un clima di amicizia e di serenità. Contenuti. realtà umana vissuta dai fidanzati conoscere e a vivere il mistero cristiano del matrimonio Contenuti. Partendo dalla realtà umana vissuta dai fidanzati e illuminandola con lannuncio del Vangelo, dovranno permettere ai fidanzati di giungere a conoscere e a vivere il mistero cristiano del matrimonio. Non si può avere la pretesa di affrontare in modo esaustivo tutti i temi che interessano il matrimonio cristiano e la vita di famiglia. È importante, però, dare una panoramica sufficiente degli aspetti essenziali della relazione di coppia, del matrimonio cristiano e delle scelte di vita di una famiglia.

8 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 8 La responsabilità delle parrocchie A tale scopo ci si preoccupi perché ogni comunità parrocchiale (o foraniale) sia in grado di offrire questi itinerari di fede innanzitutto ai propri fidanzati. Questi, per parte loro, vi partecipino volentieri e responsabilmente. comprensione della fede nel sacramento, per condurli a prendere parte consapevolmente alla celebrazione nuziale Il compito della Chiesa locale si esprime nelleducare progressivamente i fidanzati alla comprensione della fede nel sacramento, per condurli a prendere parte consapevolmente alla celebrazione nuziale, riconoscendo il significato dei gesti e dei testi. formulare itinerari e iniziative per la preparazione al matrimonio A tale scopo la comunità parrocchiale, sotto la guida del proprio parroco, ha il compito di formulare itinerari e iniziative per la preparazione al matrimonio, così da aiutare i fidanzati a porsi progressivamente nel mistero di Cristo, a servizio della Chiesa e del mondo.

9 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 9 Una Chiesa accogliente esperienza ecclesiale, esperienza di una comunità Chiesa accogliente Il percorso con altre coppie è anche unopportunità straordinaria per fare esperienza ecclesiale, esperienza di una comunità. È importante quindi che essi incontrino una Chiesa accogliente, che si accosta con premura al loro progetto di vita e che è disponibile ad accompagnarli in una storia di amore umanamente e spiritualmente ricca, anche dopo le nozze. Insieme verso le nozze accompagnareaccogliere spirito di Emmaus Ecco perché, il Convegno nazionale Insieme verso le nozze, del Giugno 2009, ha posto laccento sul fatto che non si tratta solo diaccompagnare ma anche e soprattutto di accogliere. Un accompagnamento che sappia farsi carico anche delle provocazioni che essi lanciano: ma sempre e comunque con lo spirito di Emmaus. sacramento di iniziazione ecclesiale Solo così il matrimonio cristiano tornerà ad essere percepito per ciò che è: sacramento di iniziazione ecclesiale, grazie al quale due sposi e lamore che li unisce tornano ad essere parte attiva e consapevole della Chiesa di Cristo.

10 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 10 Una Chiesa che riscaldi il cuore Serve una Chiesa che non abbia paura di entrare nella loro notte. Serve una Chiesa capace di incontrarli nella loro strada. Serve una Chiesa in grado di inserirsi nella loro conversazione. Serve una Chiesa che sappia dialogare con quei discepoli, i quali, scappando da Gerusalemme, vagano senza meta, da soli, con il proprio disincanto, con la delusione di un Cristianesimo ritenuto ormai terreno sterile, infecondo, incapace di generare senso. Se non formeremo [ministri] operatori capaci di riscaldare il cuore alla gente, di camminare nella notte con loro, di dialogare con le loro illusioni e delusioni, di ricomporre le loro disintegrazioni, che cosa potremo sperare per il cammino presente e futuro? Non è vero che Dio sia oscurato in loro. … manca chi riscaldi loro il cuore, come con i discepoli di Emmaus.

11 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 11 Un annuncio esplicito Si tratta di esplicitare in forme e modalità nuove il messaggio damore di Gesù e la bellezza della spiritualità coniugale. attraverso lo stile di vita Accostandosi alle nostre parrocchie, i fidanzati ricevono un primo esplicito annuncio: quello della comunità locale che testimonia laccoglienza del matrimonio-sacramento. E la comunità locale, infatti, che propone modelli e significati precisi di famiglia: attraverso lo stile di vita, la fede nel Signore e lannuncio del vangelo del matrimonio. Chi chiede di sposarsi nel Signore riprende contatto con questa comunità, che mostra la sua considerazione del matrimonio. verbalizzare una proposta E un humus che può essere fecondo o sterile: non simprovvisa e chi viene ai percorsi di preparazione al matrimonio lo avverte. Esso, in caso positivo, suscita sorpresa e stupore ed il compito dellequipe di animatori è solo quello di verbalizzare una proposta già percepita. Ecco perché gli animatori, non solo devono essere adeguatamente formati, ma anche testimoni dei valori che annunciano e presentano. Essi, in buona sostanza, devono essere espressione di una comunità che celebra, annuncia e serve il vangelo del matrimonio e della famiglia.

12 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 12 Pastorale Familiare Incontro Diocesano Proposte dellUfficio Diocesano di Pastorale Familiare Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II 06 Ottobre 2013

13 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 13 Itinerari di formazione ForanialiSussidio la preparazione immediata al matrimonio e laffiancamento per i nuovi operatori. 1.LUfficio rende disponibili per lanno pastorale Itinerari di formazione Foraniali, un Sussidio per la preparazione immediata al matrimonio e laffiancamento per i nuovi operatori. schede di accompagnamento per sposi 2.Nella consapevolezza che non basta affiancarsi ai giovani fidanzati solo in prossimità delle nozze, lUfficio Diocesano di Pastorale Familiare propone delle schede di accompagnamento per sposi in cui poter maturare i rispettivi doni e approfondire la realtà sacramentale di coppia e la missione della famiglia cristiana nella Chiesa e nella società. ruolo della famiglia nelleducazione affettiva degli adolescenti. Corso di Formazione sullEducazione allamore e allaffettività 3.Una pista di approfondimento da sviluppare unitamente alla Pastorale Giovanile e Vocazionale è sicuramente legata al ruolo della famiglia nelleducazione affettiva degli adolescenti. A tal fine, verrà riproposto un Corso di Formazione sullEducazione allamore e allaffettività sperimentato lo scorso anno. Proposte dellUfficio di Pastorale Familiare

14 14 La proposta di formazione degli operatori Modulo Formativo 4 Questobiettivo sarà realizzato attraverso un Modulo Formativo per la formazione degli Operatori Pastorali parrocchiali di preparazione particolare e immediata al sacramento del matrimonio, in 4 momenti: 1.Raduno futuri Operatori di Pastorale Pre-matrimoniale 1.Raduno futuri Operatori di Pastorale Pre-matrimoniale per raccogliere le adesioni per la proposta di formazione sulla preparazione particolare e immediata al matrimonio. 2.Il Nuovo sussidio: modalità e contenuti. 2.Il Nuovo sussidio: modalità e contenuti. Raccoglie il percorso proposto, le modalità di animazione e i contenuti possibili. 3.Corso Foraniale (o zonale) di tipo esperienziale dal punto di vista esperienziale 3.Corso Foraniale (o zonale) di tipo esperienziale per gli Operatori Parrocchiali che hanno aderito alliniziativa. Durante il Corso gli Operatori stessi vivranno dal punto di vista esperienziale il percorso che saranno chiamati ad animare per i nubendi. 4.Affiancamento dei Futuri Operatori di Pastorale Pre-matrimoniale 4.Affiancamento dei Futuri Operatori di Pastorale Pre-matrimoniale per supportare lavvio e la crescita nelle singole realtà Parrocchiali per lanimazione degli incontri. LUfficio Famiglia sarà disponibile ove richiesto.

15 15 Il cammino proposto - calendario 1.Raduno futuri Operatori di Pastorale Pre-matrimoniale o 06 Ottobre 2013 o 06 Ottobre 2013: Annunciare il Vangelo del Matrimonio e della Famiglia Orientamenti pastorali sulla preparazione al matrimonio e alla famiglia 2.Il Nuovo sussidio: modalità e contenuti. o 13/15 Ottobre 2013: Due di loro erano in cammino Gli animatori del cammino, Le modalità relazionali, I contenuti degli incontri 3.Corso Foraniale (o zonale) di tipo esperienziale o 20/22 Ottobre 2013: Dallio al noi di coppia o 27/29 Ottobre 2013: Io accolgo te … le promesse matrimoniali o 03/05 Novembre 2013: Gesù di Nazaret: chi era costui? o 10/12 Novembre 2013: La Parola di Dio o 17/19 Novembre 2013: Questo mistero è grande o 24/26 Novembre 2013: Glorificate Dio nel vostro corpo o 01/03 Dicembre 2013: Siate fecondi e moltiplicatevi o 08/10 Dicembre 2013: Ama il tuo prossimo o 15/17 Dicembre 2013: Famiglia soggetto ecclesiale e civile o 22/24 Dicembre 2013: Sposarsi e restare nel Signore

16 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 16 il Sussidio per gli animatori Ogni incontro del Sussidio è strutturato nelle seguenti sezioni: a.Ambientazione/Contesto b.Obiettivi dellincontro c.Metodologia/dinamiche d.Parola di Dio e.Contenuti f.Supporti (per lincontro e per i giorni successivi) Approfondimenti (al termine di ognuna delle 4 sezioni del sussidio) Approfondimenti (al termine di ognuna delle 4 sezioni del sussidio) personalizzata Lobiettivo è quello di consentire agli animatori una costruzione personalizzata dellitinerario da sviluppare con i fidanzati. La personalizzazione è orientata, in particolare, a: Il numero degli incontri, che può essere fissato in maniera variabile in relazione alle esigenze specifiche ed alla particolare realtà; I contenuti da proporre nelle singole serate, che possono essere liberamente costruiti in base al materiale fornito ed alle modalità di animazione.

17 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 17 il Sussidio per gli animatori Ambientazione/ Contesto Si delinea, nelle sue linee generali, la situazione che, sullargomento, le coppie si trovano a vivere nellattuale momento sociale e culturale. Possibile inserire anche elementi di raccordo con lincontro precedente e successivo. Serve allOperatore per meglio comprendere la realtà di vita, le attese ed i problemi di cui le coppie sono portatrici. Il contenuto non è per un uso diretto allo svolgimento degli incontri. Obiettivi dellincontro Permette di chiarire lobiettivo che si intende perseguire con lincontro. Per evitare il rischio di argomentare in maniera generica senza finalità specifiche. Consente agli animatori di mantenere lincontro indirizzato allobiettivo. E, in altre parole, lorientamento per lo svolgimento dellincontro. Metodologia/dinamiche Si tratta di predisporre lincontro secondo la metodologia induttiva al fine di animare correttamente lincontro. Gli animatori sono aiutati ad attuare le tecniche di maieutica per far si che siano i ragazzi stessi ad esprimere il tema secondo la realtà che abita il loro cuore

18 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 18 il Sussidio per gli animatori Parola di Dio/ Preghiera La Presenza della Parola di Dio, anche come momento di preghiera, accompagna lo svolgimento di ogni incontro. Tipicamente, ogni incontro sarà vissuto con un brano e una preghiera a tema. Il brano proposto è di sussidio agli operatori per la finalizzazione dellobiettivo e la riflessione personale/di coppia. La preghiera può essere utilizzata sia allinizio della serata che alla conclusione dellincontro Contenuti Contiene lo sviluppo dellargomento. E la base di conoscenza per loperatore ai fini dello svolgimento della serata. Gli animatori potranno utilizzare il contenuto proposto oppure riformularlo secondo la loro sensibilità e conoscenza. Supporti Sono gli strumenti da utilizzare per lanimazione dellincontro. A seconda dei casi, possono essere schede, diapositive, domande, film, ecc … da armonizzare col tema dellincontro. Si tratta di proporre una serie di stimoli che aiutino gli operatori ad animare lincontro nel modo appropriato e consono alla loro sensibilità. Si può anche predisporre del materiale per la riflessione nei giorni successivi.

19 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 19 I contenuti I contenuti proposti, partendo dalla realtà umana vissuta dai fidanzati e illuminandola con l'annuncio del Vangelo, dovranno permettere ai fidanzati di giungere a conoscere e a vivere il mistero cristiano del matrimonio. In tale ottica, vanno tenuti presenti e approfonditi: la verità e il significato del proprio essere persona e della propria sessualità; la riscoperta del Signore Gesù come senso della propria vita e della stessa esperienza di coppia; il valore e le caratteristiche dell'amore e, in particolare, dell'amore coniugale; il significato del matrimonio e il suo valore sociale e istituzionale; il bene della fedeltà e della definitività dell'impegno e dell'amore; il rapporto intrinseco del patto matrimoniale con la trasmissione della vita e la riscoperta del valore della procreazione; le responsabilità nei confronti della storia e della società che derivano dalla vita matrimoniale; la sacramentalità del matrimonio, che ne costituisce la novità cristiana; le dimensioni e le esigenze propriamente ecclesiali della vita matrimoniale e familiare.

20 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 20 a livello metodologico … creare momenti ricchi di confronto allinterno della coppia e fra le coppie a partire dalla loro concreta situazione di vita Rispetto ai metodi utilizzati per la conduzione degli incontri, lesperienza evidenzia lopportunità di creare momenti ricchi di confronto allinterno della coppia e fra le coppie partecipanti, che vedano il coinvolgimento dei fidanzati a partire dalla loro concreta situazione di vita, evitando le lezioni frontali. È molto apprezzato, e quindi consigliabile, il lavoro in piccoli gruppi, coordinati e stimolati dalle coppie di sposi delléquipe. Si tratta in sostanza di costruire un clima nel quale i fidanzati si sentano protagonisti del loro cammino di formazione, in un contesto di relazioni interpersonali significative. conoscere la fisionomia dei fidanzati Per questo è importante conoscere la fisionomia dei fidanzati ai quali ci rivolgiamo: le convinzioni di partenza, le attese, i bisogni, il tutto calato nelle caratteristiche, che ben conosciamo, della cultura nella quale respirano. Dare per scontato tutto questo o ignorarlo potrebbe indurci a offrire loro un messaggio che non li interessa e quindi non li coinvolge. Dobbiamo allontanare da loro lidea di venire ad ascoltare delle lezioni.

21 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 21 Il cammino proposto: schema un itinerario di preparazione al matrimonio può essere impostato su 4 unità formative: Prima Unità: Il Vangelo della relazione la preparazione "umana" al matrimonio Seconda Unità: Il Vangelo dellamore La presenza di Gesù amore nella vita personale e di coppia Terza Unità: Il Vangelo della vita Lapertura alla Vita della coppia: dalla fertilità alla fecondità Quarta Unità: Il Vangelo della famiglia La partecipazione alla vita e alla missione della Chiesa e della società

22 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 22 Il VANGELO DELLA RELAZIONE 1.Due di loro erano in cammino. Accoglienza dei nubendi e presentazione del corso. Conosciamo e accogliamo le persone che il Signore ci ha affidato 2. Un amore da custodire e crescere. La dimensione psicologica e relazionale della persona Libertà dei singoli e degli sposi; lascolto. Comunicare i propri sentimenti 3. Dallio al noi di coppia. Il dialogo ed il perdono nella coppia. La relazione di coppia, le sue difficoltà e problematicità 4. Dalla coppia alla famiglia. Autonomia educativa e relazione con le famiglie d'origine Il ruolo educativo e relazione con le famiglie d'origine. 5.Io accolgo te... Le promesse matrimoniali. Indissolubilità del matrimonio Lamore come dono, Un amore maturo, il valore del "per sempre".

23 6.Gesù di Nazaret: chi era costui?. La presenza di Gesù nella vita personale e di coppia. Una Persona li ha convocati. Chi ha fatto l'esperienza di Gesù vivo e risorto nella loro vita? 7.La Parola di Dio La Bibbia, una storia d'amore che interpella ogni uomo Fornire qualche elemento per accostarsi alla Parola di Dio e coglierne la ricchezza 8. Il matrimonio nella Bibbia La simbologia nuziale dellamore di Dio per il suo popolo. Storia di coppie e famiglie e del loro amore, simbolo dellamore di Dio per lumanità 9. Il progetto di Dio sulla coppia La fragilità e la bellezza. Dalla " fragilità " del peccato originale che rompe larmonia tra l'uomo e Dio, tra l'uomo e la donna, … al Cantico dei Cantici: i protagonisti nella loro relazione amorosa di eguale dignità tra loro e con Dio. 10. Questo mistero è grande Il matrimonio come vocazione e sacramento. Matrimonio, sacramento per la missione e per la comunione 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 23 Il VANGELO DELLAMORE

24 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 24 Il VANGELO DELLA VITA 11. Glorificate Dio nel vostro corpo Sessualità, il linguaggio del corpo. Cominciare dalle prime pagine della Genesi e, quindi, da Adamo ed Eva come progetto di comunione che Dio ha " fin dal principio " sulla coppia. Sessualità: espressione di comunione 12. Siate fecondi e moltiplicatevi Amore e fertilità. La Procreazione Responsabile. La fecondità di coppia vissuta come amore responsabile 13. La purezza dellamore La Castità coniugale e i Metodi Naturali. La valenza educativa dei Metodi Naturali: loro validità e finalità 14. Ama il tuo prossimo Identità del concepito e aborto. Il valore della vita e la sua sacralità inviolabile fin dal concepimento 15. Date voi stessi da mangiare Ladozione e laffido: esperienze di apertura alla vita. Lapertura alla vita della famiglia. Dalla fertilità alla fecondità. Testimonianze.

25 23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 25 Il VANGELO DELLA FAMIGLIA 16. LA PREGHIERA in FAMIGLIA La dimensione spirituale della famiglia Famiglia chiesa domestica. Spiritualità e servizio alla Chiesa. 17. La famiglia soggetto La partecipazione alla vita della Chiesa e della società Famiglia soggetto sociale; sobrietà come stile di vita; solidarietà tra famiglie 18. ASPETTI GIURIDICI (CIVILI E CANONICI) del MATRIMONIO Diritti e doveri dei coniugi. Listituto matrimoniale italiano La validità del matrimonio religioso in ambito civile 19. Sposarsi e restare nel Signore Scegliere e Camminare nel matrimonio con Cristo Matrimonio come scelta consapevole. Le coppie che, una volta sposate, resteranno nel territorio parrocchiale, riceveranno una proposta dagli animatori per continuare il cammino. 20. E cominciarono a far festa Rito del Matrimonio e liturgia nuziale Ricchezza del Rito Nuziale illustrato ai giovani. Scelta dei dettagli della liturgia.

26 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 26 Domande e chiarimenti Tocca a voi!

27 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 27 Supplica alla Beata Vergine del Rosario di Pompei


Scaricare ppt "23/01/2014 Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare 1 Pastorale Familiare 2013-2014 Incontro Diocesano Riannunciare il Vangelo del matrimonio e della famiglia."

Presentazioni simili


Annunci Google