La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE Gruppo di studio antiriciclaggio ODCEC Torino – Dr. Fabio Rapelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE Gruppo di studio antiriciclaggio ODCEC Torino – Dr. Fabio Rapelli."— Transcript della presentazione:

1 OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE Gruppo di studio antiriciclaggio ODCEC Torino – Dr. Fabio Rapelli

2 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 Conservazione documenti e Registrazione informazioni acquisite per assolvere gli obblighi di adeguata verifica della clientela (NON applicazione per gli obblighi semplificati di adeguata verifica di cui art.25) Finalità:possibile utilizzo per indagini o analisi o ai fini fiscali N.B: la Direttiva comunitaria prevede solo obblighi di conservazione

3 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 Cosa conservare in merito: agli obblighi di adeguata verifica del cliente e del titolare effettivo: copia o riferimenti dei documenti richiesti alle operazioni o prestazioni professionali: scritture e registrazioni consistenti nei documenti originari o nelle copie aventi analoga efficacia probatoria nei procedimenti giudiziari

4 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 Tempo di conservazione: dieci anni dallesecuzione delloperazione dalla cessazione della prestazione professionale

5 Linee Guida CNDCEC – luglio 2011 Il fascicolo della clientela, tra laltro, deve contenere: fotocopia documento di riconoscimento valido ai fini dellidentificazione (es. carta identità, passaporto, patente di guida, etc.) fotocopia codice fiscale fotocopia P.IVA (ove esistente)

6 Linee Guida CNDCEC – luglio 2011 visura camerale (obbligatoria per i soggetti diversi da persona fisica per verificare il soggetto o i soggetti che hanno il potere di rappresentanza) dichiarazione del cliente ex art. 21 D.Lgs. 231/2007 documentazione in base alla quale si è verificata la possibilità di applicare obblighi semplificati di adeguata verifica

7 Linee Guida CNDCEC – luglio 2011 copia del mandato professionale dichiarazione da parte del cliente sullo scopo e sulloggetto dellattività o delloperazione per la quale è chiesta la prestazione professionale eventuali brevi appunti sulla ragionevolezza delloperazione rispetto allattività svolta dal cliente etc…

8 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 Cosa registrare (e conservare per 10 anni) con riferimento: alla prestazione professionale : – data di instaurazione – dati identificativi del cliente e del titolare effettivo N.B. Lattività di mediazione non è soggetta agli obblighi di adeguata verifica e registrazione ex. art. 10, co.2, del decreto antiriciclaggio.

9 Chiarimento MEF del 20/5/2010 Mancando le disposizioni applicative di cui allart. 38, co.7 del D.Lgs. 231/2007, con riferimento alle modalità di registrazione per i professionisti, continuano ad applicarsi le disposizioni del Provvedimento 141/2006 e quindi: il professionista deve identificare leventuale titolare effettivo e verificarne lidentità senza registrazione di tali informazioni che vanno conservate nel fascicolo di studio.

10 Provvedimento UIC 24/2/2006 Il provvedimento UIC del 24/2/2006 contiene ancora, secondo la circolare n del 19/12/2007 del MEF, disposizioni compatibili con il D.Lgs. 231/2007 e quindi occorre anche registrare e conservare ulteriori informazioni (oltre quanto previsto dalla norma) ed in particolare:

11 Provvedimento UIC 24/2/2006 data avvenuta identificazione I dati identificativi del soggetto per conto del quale il cliente opera (es. dati società) lattività lavorativa svolta dal cliente e della persona per conto della quale opera la descrizione sintetica della tipologia di prestazione professionale fornita il valore oggetto della prestazione professionale, se conosciuto

12 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 Cosa registrare (e conservare per 10 anni) con riferimento: a tutte le operazioni di importo pari o superiore a : – data – causale – importo – tipologia delloperazione

13 Art. 36 D.Lgs. 231/2007 – mezzi di pagamento – i dati identificativi del soggetto che effettua loperazione e del soggetto per conto del quale eventualmente opera

14 Chiarimento MEF del 20/5/2010 Lattività di redazione e/o trasmissione delle dichiarazioni derivanti da obblighi fiscali, sono escluse dagli obblighi di adeguata verifica e registrazione (dato normativo). Tale esclusione vale anche per i relativi pagamenti con F24, poichè venendo meno lobbligo principale vengono anche meno gli obblighi secondari

15 Art. 36 e 38 D.Lgs. 231/2007 Tempistica di registrazione: Le informazioni sono registrate tempestivamente e comunque non oltre il trentesimo giorno successivo: dal compimento delloperazione dallaccettazione dellincarico professionale, dalleventuale conoscenza successiva di ulteriori informazioni o dal termine della prestazione professionale, ferma lordinaria validità dei documenti didentità.

16 Linee Guida CNDCEC – luglio 2011 Il CNDCEC ritiene, in merito allincisoferma lordinaria validità dei documenti didentità che il rinnovo dei documenti didentità non costituisca variazione da registrare.

17 Chiarimento MEF del 20/5/2010 Per lincarico di tenuta della contabilità i 30 giorni, ai fini della registrazione, decorrono dallaccettazione dellincarico.

18 GdF-COGE-III Rep.Op.- Scheda norm. e modulo op. n. 6 – circ.n.83607/2012 Non sussistendo, allo stato, alcun chiarimento ufficiale del Ministero dellEconomia e delle Finanze o del Ministero della Giustizia, si può ipotizzare che il professionista utilizzi il criterio dellaccettazione allorquando riterrà di essere in possesso di tutte le informazioni,mentre sposterà in

19 GdF-COGE-III Rep.Op.-Scheda norm. e modulo op. n. 6 – circ.n.83607/2012 avanti ladempimento della registrazione qualora preveda di venire a conoscenza di ulteriori dettagli in un momento successivo. Viceversa, quando la prestazione ha durata non definibile a priori, ovvero si tratta di unesecuzione continuativa nel tempo il cui termine è incerto ed aperto, il professionista

20 GdF-COGE-III Rep.Op.-Scheda norm. e modulo op. n. 6 – circ.n.83607/2012 potrebbe anche attendere la conclusione della stessa per eseguire la registrazione. In nota, per completezza, la stessa Gdf precisa però che Secondo una parte della dottrina, il criterio del termine della prestazione dovrebbe valere solo per quegli incarichi di durata estremamente breve, al pari del caso in cui il professionista effettui una specifica e singola operazione.

21 GdF-COGE-III Rep.Op.-Scheda norm. e modulo op. n. 6 – circ.n.83607/2012 Nel modulo operativo, la GdF specifica che Tenuto conto dellincertezza normativa esistente sul punto, tale step di controllo [n.a. registrazione dei dati] sarà svolto con lausilio del professionista, acquisendo specifica dichiarazione sui criteri utilizzati ai fini della registrazione e valutando luniformità di applicazione degli stessi nellesercizio dellintera attività istituzionale.

22 Art. 38 D.Lgs. 231/2007 I professionisti ed i revisori contabili istituiscono: un archivio formato e gestito a mezzo di strumenti informatici o in alternativa un registro della clientela nel quale conservano i dati identificativi del cliente. La documentazione, nonché gli ulteriori dati ed informazioni sono conservati nel fascicolo relativo a ciascun cliente Per più sedi: è possibile avere più registri.

23 Art. 38 D.Lgs. 231/2007 Il registro della clientela: è numerato progressivamente e siglato in ogni pagina alla fine dellultimo foglio deve essere indicato il numero di pagine di cui è composto il registro con relativa firma deve essere tenuto in maniera ordinata, senza spazi bianchi e abrasioni

24 Art. 38 D.Lgs. 231/2007 I dati e le informazioni registrate sono rese disponibili entro tre giorni dalla richiesta. Il registro non deve essere a fogli mobili e/o ad anelli.

25 Provvedimento UIC – 24/02/2006 I professionisti che svolgono lattività professionale in forma associata o societaria possono tenere larchivio in forma accentrata nello studio o ufficio. Qualora si opti per questa possibilità, nellarchivio unico dovrà essere specificato, ad esempio tramite una sigla, il professionista che ha eseguito lidentificazione del cliente.


Scaricare ppt "OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE Gruppo di studio antiriciclaggio ODCEC Torino – Dr. Fabio Rapelli."

Presentazioni simili


Annunci Google