La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 SINTASSI La sintassi è quella parte della linguistica che studia le combinazioni possibili delle parole e delle leggi che governano tali combinazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 SINTASSI La sintassi è quella parte della linguistica che studia le combinazioni possibili delle parole e delle leggi che governano tali combinazioni."— Transcript della presentazione:

1 1 SINTASSI La sintassi è quella parte della linguistica che studia le combinazioni possibili delle parole e delle leggi che governano tali combinazioni. Lambito di analisi è la FRASE. Lunità minima di analisi è il SINTAGMA

2 2 Significato e forma Esiste una buona forma senza significato? Cavalli concavi rombano in silenzio con un poker di latte con latte un concavi silenzio di in cavalli rombano poker.

3 3 Il Sintagma Il sintagma ( o costituente) è una parola o, più comunemente, un gruppo di parole che svolgono una funzione specifica nella costituzione del discorso connesso. Nella frase sono sempre presenti Il sintagma Nominale (SN) Il Sintagma Verbale (SV)

4 4 Il grafo ad albero F [ SN ] [ SV] Lucia dorme F SN SV Quant N SA V SP alcune insegnanti anziane vivono col cane

5 5 Struttura sintagmatica La frase è quindi composta da costituenti, o sintagmi, che sono aggregati di elementi lessicali che svolgono la stessa funzione sintattica. I due costituenti necessari per creare una frase sono il SN ( sintagma nominale ) e il SV ( sintagma verbale ). Altri costituenti non necessari sono il SP ( sintagma preposizionale) e il SA ( sintagma aggettivale )

6 6 Sintassi Ricorsività Dipendenza dalla struttura Struttura in costituenti Ambiguità sintattica Regole di tipo generativo Competenza vs esecuzione

7 7 Ricorsivita È un meccanismo linguistico che permette di includere un componente o una frase nellaltra, ripetendo, in linea teorica, il procedimento allinfinito : X mi ha colpito tu dici Chi dici che mi ha colpito? Mario sostiene che Chi dici che Mario sostiene che mi ha colpito? I vicini pensano che Chi dici che Mario sostiene che i vicini pensano che mi abbia colpito?

8 8 Dipendenza dalla Struttura Le regole si applicano a sintagmi e non a posizioni nella sequenza lineare della frase John is sick Domanda : Is John sick ? John, who lives next-door to Emily, is sick Domanda Is John, who lives next-door to Emily, sick ?

9 9 Struttura in costituenti La frase è quindi composta da costituenti, o sintagmi, che sono aggregati di elementi lessicali che svolgono la stessa funzione sintattica. I due costituenti necessari per creare una frase sono il SN ( sintagma nominale ) e il SV ( sintagma verbale ). Altri costituenti non necessari sono il SP ( sintagma preposizionale) e il SA ( sintagma aggettivale ) La frase Ho dormito dentro casa avrà la seguente rappresentazione in un indicatore sintagmatico

10 10 F Sn Sv detn v SP Aus V P N il cane ha dormito dentro casa

11 11 Descrivere lindicatore sintagmatico della frase Carlo ha portato dentro il gatto

12 12 Carlo ha portato dentro il gatto SN SV VSPSN F

13 13 Identificazione dei Costituenti della Frase Se scomponiamo la frase Lo zio Amilcare è tornato a casa dopo un anno dobbiamo ricorrere al metodo distribuzionale già visto in morfologia. Per identificare correttamente i componenti dobbiamo soddisfare i seguenti criteri : 1.Movimento. I costituenti possono essere spostati Dopo un anno è tornato a casa lo zio Amilcare 2.Impermeabilità non si può inserire parte di un componente dentro un altro (* è lo tornato zio Amilcare) 3.Enunciabilità in isolamento. Un costituente può funzionare come risposta breve ( Chi è tornato..? Lo zio Amilcare) 4.Coordinabilità : due componenti simili possono unirsi Lo zio Amilcare e la zia Adalgisa sono tornati….

14 14 Ambiguità sintattica Lanalisi dei rapporti tra i costituenti allinterno della frase permette di spiegare lambiguità sintattica Le frasi Una vecchia porta la sbarra Ho visto il ragazzo col binocolo Chiama luomo al telefono sono ambigue perché ammettono due interpretazioni dovute al modo diverso in cui si raggruppano i costituenti Il parlante è in grado di disambiguare le frasi perché le interpreta il termini di struttura profonda o forma logica, che può essere molto diversa dalla struttura superficiale, cioè dalla frase concretamente realizzata

15 15 Struttura profonda e struttura superficiale Le seguenti frasi hanno la stessa struttura superficiale, ma diversa struttura profonda A.Ho fatto entrare Maria B.Ho fatto chiamare Maria Maria entraqualcuno chiama Maria F F

16 16 Regole generative La teoria sintattica recente ( Chomsky e suoi seguaci ) attribuisce al modulo cognitivo della sintassi la capacità di generare ( in senso matematico ) tutte le frasi grammaticali di una lingua attraverso lesecuzione di alcune operazioni di riscrittura e di trasformazione La regola di riscrittura è simile a quella dellalgebra 2ab = axb+axb F = Sn+Sv Sn= DET + Nome Det = art /Dimostr/Quantif./Numer SV= V+(Sn)+ ( SP) V= AUS+M+T +A SP = P/AVV(+SN)

17 17 Le Trasformazioni Ciò che rende estremamente efficace il meccanismo della sintassi è che vi sono molte frasi diverse che sono formate ( generate) a partire da una stessa STRUTTURA PROFONDA mediante il meccanismo della trasformazione : a.Carlo ha comprato il giornale b.Carlo non ha comprato il giornale c.Chi ha comprato il giornale ? d.Che cosa ha comprato Carlo? e.Il giornale, chi lo ha comprato ? f.Carlo, che cosa ha fatto? g.Il giornale è stato comprato da Carlo h.E Carlo che ha comprato il giornale i.Il giornale, che ha comprato Carlo, è di ieri

18 18 Principali trasformazioni a.movimento b.cancellazione c.inserzione d.coordinazione

19 19 Esercitazione Ricostruire la struttura profonda e le trasformazioni della frase Chi ha visto il signore, il cui cane è stato investito ?

20 20 Le restrizioni Le regole sintattiche risultano tuttavia troppo potenti per generare solo le frasi grammaticali. Il meccanismo di generazione necessita di restrizioni(regole contestuali) nella produzioni di frasi, poiché alcune strutture sono sensibili alla presenza di alcuni tratti lessico-sintattici, quali quelli che caratterizzano il nome : Nome proprio/ comune/ astratto/concreto/enumerabile//animato/non animato/umano Luomo teme la guerra \il leone\la libertà\il mare\ *La guerra teme luomo

21 21 I tratti lessico-semantici del nome +numerabile- +animato- + animato- +astratto- +umano- +Comune - Belgio +umano- ragazza gatto libro Virtù sporcizia Lucia Fido

22 22 temere +animato +/concreto +/- animato SN

23 23 Competenza vs Esecuzione La capacità di manipolare le regole formali della sintassi è dunque una abilità astratta, implicita e in larga misura inaccessibile allanalisi del parlante. Questa capacità di esprimere e comprendere frasi ben formate grammaticalmente è detta da Chomsky COMPETENZA. Cognitivamente, è simile alla capacità di un pianista esperto di suonare il piano anche se al momento ha le dita fratturate. E un know- how LESECUZIONE è invece la realizzazione effettiva di questa competenza, che può essere influenzata da fattori di emotivi, sociolinguistici e pragmatici e neuropsicologici ( peso di elaborazione)

24 24 Esempio di frasi della competenza Io..io.ti dic... no caro mio Gio..Giovanni sono stati Gio… lui e tutti gli altri sì tu mi dirai che sto esagerando ti ripeto è stato costretto a dare la testimonianza a deporre contro ….te li raccomando… la polizia…

25 25 La forma della descrizione linguistica Struttura -P Struttura -S Forma fonetica Forma Logica Lessico trasformazioni

26 26 Predicato e argomenti Il verbo è come un atomo le cui valenze possono essere saturate da uno o più costituenti. Se non esprimiamo tutte le valenze necessarie avremo frasi non grammaticali per iposaturazione o iper-saturazione Es. Io abito Io mostro. In campagna io Abitare

27 27 Invadere : P ( x,y) Correre P ( x) Piovere P(0) Morire (x,) Uccidere P(x,y) Colpire P ( x,y) Dare P ( x, y, z) Vendere P ( x,y ) Comprare P ( x, y) Ricevere ? Rubare ? Derubare ? somigliare

28 28 I ruoli argomentali o ruoli theta Ogni verbo selezione un numero specifico di valenze o ruoli argomentali compatibili con il significato del verbo stesso. Questi argomenti svolgono un ruolo specifico nella struttura sintattica della frase. Si possono facilmente identificare il ruolo di AGENTE, DI ESPERIENTE, LO SCOPO O DESTINATARIO O BENEFICIARIO ; LO STRUMENTO, E IL TEMA O OGGETTO DIRETTO DEL VERBO

29 29 Invadere : P ( x,y) AGENTE-TEMA Correre P ( x) AGENTE Piovere P(0) Morire (x,) ESPERIENTE Uccidere P(x,y) AGENTE/TEMA Colpire P ( x,y) AGENTE/TEMA Dare P ( x, y, z)AGENTE/TEMA/META Vendere P ( x,y ) AGENTE/META-TEMA Comprare P ( x, y) AGENTE/FONTE-TEMA Ricevere ? META-TEMA-FONTE Rubare ? AGENTE-TEMA-META Derubare ? AGENTE -TEMA Somigliare ESPERIENTE-TEMA

30 30 Osservate queste frasi Carlo apre la porta Carlo apre la porta con la chiave La chiave apre la porta La porta si apre Carlo e Antonio aprono la porta Carlo e la chiave aprono la porta

31 31 Predicato tema aprire la porta predicato strumento tema chiave porta Predicato agente tema a b c aprire

32 32 predicato Agente tema strumento aprire Carlo La porta con la chiave d

33 33 Maria vide una zanzara sul muro. AGENTE TEMA LOCATIVO Ella strappò il giornale AGENTE TEMA a Giorgio e colpì linsetto col giornale FONTE TEMA STRUMENTO, poi restituì il giornale a Giorgio. TEMA META Ora Maria si sentì finalmente appagata ESPERIENTE

34 34 **I Normanni invasero I Normanni invasero lInghilterra **I Normanni invasero lInghilterra agli anglosassoni I Normanni invasero lInghilterra Confrontate le proprietà argomentali del nome deverbale invasione Linvasione dellInghilterra da parte dei Normanni La loro invasione dellInghilterra **Linvasione agli anglosassoni ma Linvasione dellInghilterra

35 35 Lo studio del significato Significato referenziale Significato operazionale Significato denotativo Significato connotativo Significato pragmatico Significato grammaticale Significato lessicale Significato intensionale Significato estensionale Enciclopedia o memoria semantica

36 36 Relazioni semantiche tra lessemi Omofonia. Parole con lo stesso suono ma diversa ortografia lanno-lhanno ; luna -luna Omonimia una sola forma con due significati distinti ( riso / cane / bacino / casco / parte / Polisemia diversi significati affini espressi con una sola forma corno/ testa/ Sinonimia due forme diverse con un unico significato tra/fra ; devo/debbo ; arrivare/ giungere ; raccontare/narrare Antonimia due forme distinte con significati opposti e graduabili ( giovane/vecchio ; caldo/freddo) Iponimia il significato di un lessema è incluso in un altro capanna| abitazione ; elicottero| velivolo Complementarità : due lessemi che sono in rapporto di mutua esclusione o negazione : vivo!morto ; maschio/femmina ;

37 37 Termini conversi stessa relazione da sue punti diversi : comprare|vendere; padre| figlio Incompatibilità il significato di un lessema esclude tutti gli altri di una serie : lunedì!martedì ; rosso!giallo Collocazione relazione statisticamente significativa nelloccorrenza di due termini: pittura fresca |vino rosso| acqua frizzante| penna| a| sfera ; avanti | e| indietro ; stelle e strisce Coordinati : lessemi di mutua sostitutibilità, spesso legati da relazioni : contestuali o situazionali : triglia|merluzzo; sale\ pepe ; olio|aceto ; ago\filo\ ditale Prototipicità : significato esemplare, canonico di una serie di iponimi : tra camicia, scarpa, bastone da passeggio, ombrello, il significato di vestiario è attribuito preferibilmente a camicia piuttosto che agli altri lessemi

38 38 Quali relazioni lessico-semantiche illustrano queste parole : 1.porta- infisso 13 cesareo- parto 2.ottobre – marzo 14 letto -letto 3.porta- finestra 15 venditore-acquirente 4.loro – loro 16 pari-dispari 5.mangiare- sbocconcellare 17 mattino-sera 6.uccello- passero 7.destra-sinistra 8.grasso-magro 9.abitazione-tugurio 10. Spirare-morire 11.briglia- sciolta 12.mandato

39 39 Errori di lettura in un caso di dislessia profonda Parola bersaglio parola letta Imparare leggere Giuria tribunale Dare prendere in prestito Cifra numero Aragosta granchio Genitore figlio Duro soffice Inverno estate Tigre leone della giungla

40 40 Esempi di errori lessicali Il protagonista è un essere malforme//Gotico cadente..è presente in modo smodato//Amputamento della testa Le riga sulla tela// I diti erano sporchi di… Le navitraghetti//Portabiti//Capoministro Assumere una trasformazione Mandare paura //I suoi progetti andarono in aria Cè un vaievieni di spettri// Drakula si arrampica sul castello con i suoi aspetti animaleschi//Il protagonista viene impadronito dalle forze del male// In queste letture contribuisce anche il paesaggio Il romanzi dellorrore vennero elargiti in gran numero

41 41 Meccanismi cognitivi nellelaborazione del linguaggio Quali operazioni eseguiamo per parlare ( prima, durante e dopo ? )

42 42 Gerarchia dellatto del parlare(Levelt) Definire uno scopo e unarea concettuale Formulare una serie di frasi Scegliere il contenuto semantico più appropriato Utilizzare le regole sintattiche appropriate Usare la corretta morfologia delle parole Attivare i modelli articolatori per la pronuncia corretta

43 43 Piano di produzione verbale concettualizzatore scopo concetti enciclopedia Tipi testuali articolatore prosodia Sillabe fonologiche Fonologia segmentale INTONAZIONEINTONAZIONE FORMULATORE

44 44 MEMORIA ED ELABORAZIONE VERBALE PRIMING ( FACILITATORE ) MEMORIA DI LAVORO MEMORIA A LUNGO TERMINE ( SEMANTICA) MEMORIA EPISODICA MEMORIA PROCEDURALE

45 45 MLTMBTMPRMDT EPISODICA++ SEMANTICA++ MEMORIA DI LAVORO ++ PROCEDURA LE ++ PRIMING++

46 46 quale tipo di memoria viene impegnata quando : prendiamo appunti da un discorso orale guidiamo lautomobile descriviamo il nostro primo giorno di lezione descriviamo la scena del lazzaretto dei Promessi Sposi usiamo frasi fatte e riempitivi ( Fillers ) schediamo un testo scritto moltiplichiamo 77 x 69 esprimiamo un nuovo concetto in lingua straniera

47 47 MEMORIA E APPRENDIMENTO : LA LEZIONE QUALI TIPI DI MEMORIA VENGONO SOLLECITATI DURANTE UNA LEZIONE DI : MATEMATICA E SCIENZE NATURALI STORIA EDUCAZIONE FISICA MUSICA DISEGNO EDUCAZIONE LINGUISTICA LINGUA STRANIERA COMPUTER


Scaricare ppt "1 SINTASSI La sintassi è quella parte della linguistica che studia le combinazioni possibili delle parole e delle leggi che governano tali combinazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google