La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IMPARARE LITALIANO, IMPARARE IN ITALIANO PERCORSI PER GLI STUDENTI CARATTERISTICHE DELLA LINGUA PER STUDIARE SEMPLIFICAZIONE E FACILITAZIONE 11 maggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IMPARARE LITALIANO, IMPARARE IN ITALIANO PERCORSI PER GLI STUDENTI CARATTERISTICHE DELLA LINGUA PER STUDIARE SEMPLIFICAZIONE E FACILITAZIONE 11 maggio."— Transcript della presentazione:

1 IMPARARE LITALIANO, IMPARARE IN ITALIANO PERCORSI PER GLI STUDENTI CARATTERISTICHE DELLA LINGUA PER STUDIARE SEMPLIFICAZIONE E FACILITAZIONE 11 maggio Maria Frigo

2 Quali tempi per apprendere lItaliano ? Abilità comunicative interpersonali di base BICS basic interpersonal communications skills Competenza linguistica cognitivo-accademica CALP cognitive academic language proficiency Cummins anni5 - 7 anni BICSCALP

3 ricettive orali produttive scritte ascolto lettura parlato scrittura Nel QCERL: descrizione di ciò che lapprendente sa fare con la lingua ( pragmatica, comportamenti osservabili ) Quali abilità sviluppare ?

4 Un percorso centrato sullapprendente A1 - comprendere suoni e formule comunicative ascolto, comprensione, riproduzione formule, fissazione attraverso la scrittura A2 - sistematizzazione lingua e ampliamento lessico naturalezza comunicativa, accuratezza formale da espressione verso scrittura B1 - efficacia comunicativa e lingua dello studio lingua più astratta produzione testi

5 Cosa può fare linsegnante ? Facilitare il processo di apprendimento con: la creazione di situazioni motivanti e ad alto grado di contesto (es. lavoro per progetti) la messa a disposizione di repertori e strumenti di comunicazione (es. vocabolari visivi) lattenzione alla sintesi ed alla sceneggiatura della lezione (es. griglie, mappe concettuali, organizzatori anticipati) la varietà delle proposte (materiali diversificati, materiali autoprodotti, multimedialità)

6 Adattamento nellazione didattica dellinsegnante Gestione della classe - esperienze di insegnamento reciproco e tutoring Uso di referenti concreti e di differenti canali sensoriali - esperienza e operatività - canale iconico Consolidamento delle informazioni attraverso schemi - parole chiave, sintesi, mappe - organizzatori anticipati

7 Possibili inciampi nello studio e nel linguaggio delle discipline presenza di parole alte: - nuove e specifiche - decontestualizzate - polisemiche o ambigue - che racchiudono conoscenze e processi presenza di metafore, confronti, riferimenti culturali e differenze nelle pratiche didattiche e di apprendimento significato degli organizzatori testuali e connotativi (indicatori delle relazioni e dei rapporti tra le varie parti del testo) difficoltà legate al tema / legate al testo

8 Differenti rappresentazioni del mondo

9 Testo 4° primaria

10 I rilievi e le pianure Il territorio italiano è occupato da rilievi montuosi e collinari per i 4/5 ed è caratterizzato da due lunghe catene montuose: le Alpi e gli Appennini. Le Alpi Le Alpi formano un grande arco che fa da confine naturale tra il nostro Paese e gli Stati europei vicini. Vi si trovano i monti più elevati dEuropa: molte cime superano i m daltezza. La cima più alta è quella del Monte Bianco. Sulle vette più elevate si trovano estesi ghiacciai e nevi perenni. Le Alpi sono costituite da rocce dure e compatte che si erodono lentamente. Fanno eccezione le Dolomiti, formate da rocce calcaree composte da fossili marini accumulatisi in epoche lontanissime, quando questa zona era ancora sommersa dal mare.

11 I rilievi e le pianure Il territorio italiano è occupato da rilievi (montuosi) e (collinari) per i 4/5 ed è caratterizzato da due lunghe catene (montuose): le Alpi e gli Appennini. Le Alpi Le Alpi formano un grande arco che fa da confine naturale tra il nostro Paese e gli Stati europei vicini. Vi si trovano i monti più elevati dEuropa: molte cime superano i m daltezza. La cima più alta è quella del Monte Bianco. Sulle vette più elevate si trovano estesi ghiacciai e nevi perenni. Le Alpi sono costituite da rocce dure e compatte che si erodono lentamente. Fanno eccezione le Dolomiti, formate da rocce calcaree composte da fossili marini accumulatisi in epoche lontanissime, (quando questa zona era ancora sommersa dal mare). Parole o frasi che racchiudono conoscenze

12 I rilievi e le pianure Il territorio italiano è occupato da rilievi (montuosi) e (collinari) per i 4/5 ed è caratterizzato da due lunghe catene (montuose): le Alpi e gli Appennini. Le Alpi Le Alpi formano un grande arco che fa da confine naturale tra il nostro Paese e gli Stati europei vicini. Vi si trovano i monti più elevati dEuropa: molte cime superano i m daltezza. La cima più alta è quella del Monte Bianco. Sulle vette più elevate si trovano estesi ghiacciai e nevi perenni. Le Alpi sono costituite da rocce dure e compatte che si erodono lentamente. Fanno eccezione le Dolomiti, formate da rocce calcaree composte da fossili marini accumulatisi in epoche lontanissime, (quando questa zona era ancora sommersa dal mare). Parole o frasi che racchiudono conoscenze Parole ambigue

13 I rilievi e le pianure Il territorio italiano è occupato da rilievi (montuosi) e (collinari) per i 4/5 ed è caratterizzato da due lunghe catene (montuose): le Alpi e gli Appennini. Le Alpi Le Alpi formano un grande arco che fa da confine naturale tra il nostro Paese e gli Stati europei vicini. Vi si trovano i monti più elevati dEuropa: molte cime superano i m daltezza. La cima più alta è quella del Monte Bianco. Sulle vette più elevate si trovano estesi ghiacciai e nevi perenni. Le Alpi sono costituite da rocce dure e compatte che si erodono lentamente. Fanno eccezione le Dolomiti, formate da rocce calcaree composte da fossili marini accumulatisi in epoche lontanissime, (quando questa zona era ancora sommersa dal mare). Parole non comuni Parole o frasi che racchiudono conoscenze Parole ambigue

14 I rilievi e le pianure Il territorio italiano è occupato da rilievi (montuosi) e (collinari) per i 4/5 ed è caratterizzato da due lunghe catene (montuose): le Alpi e gli Appennini. Le Alpi Le Alpi formano un grande arco che fa da confine naturale tra il nostro Paese e gli Stati europei vicini. Vi si trovano i monti più elevati dEuropa: molte cime superano i m daltezza. La cima più alta è quella del Monte Bianco. Sulle vette più elevate si trovano estesi ghiacciai e nevi perenni. Le Alpi sono costituite da rocce dure e compatte che si erodono lentamente. Fanno eccezione le Dolomiti, formate da rocce calcaree composte da fossili marini accumulatisi in epoche lontanissime, (quando questa zona era ancora sommersa dal mare). P. non comuni Parole o frasi che racchiudono conoscenze P. ambigue Morfosintassi

15 Quali materiali utilizzare: semplificazione: testi semplificati o ad alta comprensibilità facilitazione: interventi sui testi in uso Con i materiali dobbiamo agire su tre piani: semantico (comprensione e uso delle parole) testuale (nessi logici, coesione e coerenza) delle abilità di studio (es. testi non continui)

16 Criteri per la semplificazione del testo 1. Le informazioni vengono ordinate in senso logico e cronologico. 2. Le frasi sono brevi (20-25 parole). 3. I testi non superano le 100 parole. 4. Si usano di preferenza frasi coordinate. 5. Si usa il vocabolario di base. 6. Si spiegano le parole che non rientrano nel vocabolario di base. 7. Il nome viene ripetuto, evitando sinonimi e pronomi. 8. Nella costruzione della frase si rispetta lordine S V O (soggetto, verbo, oggetto). 9. I verbi vengono usati nei modi finiti e nella forma attiva. 10. Si evitano le personificazioni. (es. il senato diventa i senatori). 11. Non si usano le forme impersonali. 12. Titolo e immagini servono da rinforzo alla comprensione del testo.

17 semplificazione comprensione appropriazione dei concetti riformulazione ed uso nella lingua decontestualizzata


Scaricare ppt "IMPARARE LITALIANO, IMPARARE IN ITALIANO PERCORSI PER GLI STUDENTI CARATTERISTICHE DELLA LINGUA PER STUDIARE SEMPLIFICAZIONE E FACILITAZIONE 11 maggio."

Presentazioni simili


Annunci Google