La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

8° seminario nazionale sul curricolo verticale Lombardi Maria Grazia Direzione didattica Aulla III parte Firenze, 5 maggio 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "8° seminario nazionale sul curricolo verticale Lombardi Maria Grazia Direzione didattica Aulla III parte Firenze, 5 maggio 2013."— Transcript della presentazione:

1 8° seminario nazionale sul curricolo verticale Lombardi Maria Grazia Direzione didattica Aulla III parte Firenze, 5 maggio 2013

2 Ottica linguista (oggetto) 1 Tipologia testuale Espositivo Narrativo Descrittivo Argomentativo Regolativo Formato misto La struttura Titolo Sottotitoli Paragrafi Capoversi (Indice) Lintelaiatura logica Disposizione e gerarchizzazione dei concetti Matrice cognitiva Narrazione Descrizione Esposizione Argomentazione Regolazione Carico informativo Rapporto tra conoscenze presunte, pregresse e nuove Caratteristiche linguistiche e testuali Lessico Di base, specialistico, dei linguaggi settoriali, uso di sinonimi, iperonimi e iponomi, nomalizzazione Complessità sintattica Della frase, del periodo Complessità testuale Coesione Coerenza 2 Aspetti grafici e paratesto Corpo e carattere del testo Giustezza della riga Margini della pagina Spaziatura, interlinea e rientri Titolazione (corpo, carattere, colore, numerazione) Evidenziazioni (corsivo, neretto, maiuscoletto, fondino) Box Inserti Documenti Tabelle Schemi e grafici Fotografie Disegni Carte geografiche Carte storiche Mappe e piante Strisce del tempo Rimandi Note Glosse Glossario Mappe concettuali Apparato didattico: esercizi, questionari, verifiche, sommari/sintesi …. 3 Strategie di lettura Lettura orientativa ( skimming) Lettura globale (o estensiva) Lettura per la ricerca di specifiche informazioni (scanning) Lettura analitica (approfondita, intensiva) Lettura per lapprendimento (la somma di tutte le precedenti) 4 Facilitazioni e semplificazioni Modelli mentali Collegamenti testuali Struttura sintattica Inferenze Sensibilità al testo Gerarchia del testo Flessibilità Errori e incongruenze Flessibilità Struttura sintattica Inferenze Collegamenti testuali

3 Difficoltà legate ai contenuti Difficoltà legate alle operazioni cognitive Difficoltà legate agli aspetti linguistici Difficoltà legate agli aspetti grafici EvidenziareEvidenziare Schematizzare o mappare contenuti RistrutturareRistrutturare RidurreRidurre CompletareCompletare IntegrareIntegrare Le difficoltà dei libri di testoAdattamentoSemplificazione SmontareSmontare Creare mappa di navigazione

4 Conseguenze didattiche Scuola primaria Dalla classe seconda : Manipolazione della struttura del testo attraverso ladeguamento grafico e impaginazione favorevole Rappresentazione iconografica della comprensione a primo livello Estrazione e generalizzazione dei concetti principali. Orientamento nel testo e nel paratesto. Abilitare le diverse strategie di lettura.

5 Scuola primaria e secondaria Didattica costruttivista e apprendimento significativo Motivare ad apprendere attraverso strategie metodologiche e didattiche innovative ed adeguate ai diversi stili cognitivi Utilizzare differenti mediatori (tecnologie della parola) didattici Evitare la dettatura sistematica di testi da studiare Spiegare per, con, attraverso la costruzione di mappe concettuali Sviluppare la capacità di navigare nei testi (testo, paratesto, immagini, ….) Adattamento del libro di testo Lettura decifrativa e di comprensione

6

7

8

9

10

11


Scaricare ppt "8° seminario nazionale sul curricolo verticale Lombardi Maria Grazia Direzione didattica Aulla III parte Firenze, 5 maggio 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google