La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come sono sistemate le particelle allinterno dellatomo? Sono tre i modelli atomici principali: 1. Modello atomico di Thomson (1897) 2. Modello atomico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come sono sistemate le particelle allinterno dellatomo? Sono tre i modelli atomici principali: 1. Modello atomico di Thomson (1897) 2. Modello atomico."— Transcript della presentazione:

1 Come sono sistemate le particelle allinterno dellatomo? Sono tre i modelli atomici principali: 1. Modello atomico di Thomson (1897) 2. Modello atomico di Rutheford (1909) 3. Modello atomico di Bohr (1913)

2 Il modello atomico di Thomson: modello a panettone Latomo è concepito come una sferetta con la massa e la carica positiva uniformemente distribuita, con gli elettroni in numero tale da rendere la struttura complessivamente neutra Gli elettroni oscillano attorno a posizioni di equilibrio determinate dalle forze di attrazione verso il baricentro delle cariche positive e le forze di repulsione tra gli elettroni.

3 Il modello atomico di Rutherford: modello planetario Ricostruzione schematica dellesperienza di Rutherford. Per studiare la struttura dellatomo, Rutherford bombardò una lamina di oro molto sottile con raggi. Era come bombardare un foglio di carta velina con una palla di cannone

4 COSA VI ASPETTERESTE??? I risultati sperimentali furono spiegati da Rutherford ipotizzando che la maggior parte della massa di un atomo è concentrata in una zona piccolissima, il nucleo, che presenta carica positiva. Gli elettroni ruotano attorno al nucleo, a una certa distanza. Gli atomi sono costituiti, prevalentemente, da spazio vuoto.

5 Il protone e la particella incognita (ipotizzata ma non ancora individuata) formano un corpo compatto (nucleo), mentre gli elettroni ruotano attorno al nucleo su orbite circolari o ellittiche (nuvola elettronica)

6 Le basi per un nuovo modello 1. Limite del modello di Rutheford Limite del modello di Rutheford 2. Interpretazione dello spettro dellatomo di idrogeno Interpretazione dello spettro dellatomo di idrogeno Per risolvere il problema Bohr, seguendo le idee proposte da Planck e Einstein propose laBohrPlanck Einstein Quantizzazione dellenergia: mentre nella meccanica classica l'energia è un continuo, la meccanica quantistica prevede la possibilità che ci siano solo certi valori dell'energia accessibili al sistema. Infatti Bohr ipotizzò che gli elettroni potessero trovarsi solo su determinati livelli energetici e potessero muoversi dall'uno all'altro solo per passi discretimeccanica classicaenergiameccanica quantistica

7 Un tale atomo sarebbe instabile, perché gli elettroni sono cariche in moto e come tale dovrebbero emettere onde elettromagnetiche. Questo fenomeno comporterebbe la diminuzione della loro energia così che gli elettroni collasserebbero sul nucleo Limiti del modello di Rutheford

8 Interpretazione dello sprettro elettromagnetico dellidrogeno SPETTRO CONTINUO SPETTRO DISCRETO (con valori discontinui)

9 Primo: Ogni elettrone può muoversi solo su determinate orbite (livelli energetici), che si trovano a distanze ben precise dal nucleo e a cui corrispondono determinati valori di energia (nello stato stazionario lelettrone non assorbe né emette energia) STATO STAZIONARIO Il modello atomico di Bohr: 3 postulati

10 Secondo: Per saltare da un livello energetico a energia più bassa (più vicino al nucleo) ad un altro a energia più alta, lelettrone deve assorbire energia (SOLO se assorbe un "pacchetto" di energia (un quanto) esattamente pari alla differenza di energia delle orbite) STATO ECCITATO

11 Terzo: Per passare da un livello energetico a energia più alta (più lontana dal nucleo) ad un altro a energia più bassa, lelettrone cede energia


Scaricare ppt "Come sono sistemate le particelle allinterno dellatomo? Sono tre i modelli atomici principali: 1. Modello atomico di Thomson (1897) 2. Modello atomico."

Presentazioni simili


Annunci Google